Cerca nel blog

martedì 9 giugno 2009

Scie Chimiche: in aumento emissioni di gas serra

Scie Chimiche - Aumentano rapidamente le emissioni di gas serra


Carissimi amici,sarà anche colpa dei pesticidi,delle mucche al pascolo ecc...ecc.non sto a discutere.....
Ma accidenti.... mi chiedo?
Avete notato in che condizioni pietose è ridotto il cielo...ormai da diversi anni ??Il sole è ormai un "Optional"
Vi siete mai chiesti perchè?
Alberi secolari e non di punto in bianco seccano?
Coltivare certi ortaggi all'aperto è ormai cosa impossibile.. seccano... seccano senza rimedio...!!
Quando piove...diamo la colpa alla sabbia del deserto...se si imbrattano le auto?
Quella schifezza color arancio...che impregna e si attacca a tutto quello che è esposto...panni compresi...Che cos'è?......
Pensate anche .....che ce la mangiamo !!! Tutti..!!
Allergie le più svariate..i tumori ed altre malattie letali sono in aumento...Perchè?

LA MIA RISPOSTA E' CHE', CI STANNO AVVELENANDO....NON UN PO' ALLA VOLTA.... MA A SPRON BATTUTOOOOOO.... SENZA MEZZI TERMINI.... NESSUNO ESCLUSO..!!
......E NOI COSA FACCIAMO NEL MENTRE...PENSIAMO AI "CEDRI LIBANESI"!! O AL CERTOLIO!!
MA COSA CI VUOLE PER FAR SMUOVERE LE ISTITUZIONI- AMBIENTALISTICHE..

LA TERZA GUERRA MONDIALE?????????
Saluti
Castello G.
da sempre contro le "Sie Chimiche

From: Altieri
Sent: Friday, June 05, 2009 4:18 PM
To: ambiente_liguria@yahoogroups.com
Subject: Re: [ambiente_liguria] Aumentano rapidamente le emissioni di gas serra

Il rpincipale responsabile delle emissioni è l'agricoltura (ossidi di
azoto per la produzione di concimi, CO2 dei carburanti, pesticidi e
disseccanti che distruggono l'erba che fissa il Carbonio e l'Humus del
terreno
e gli allevamenti intensivi (CO2 e Metano del metabolismo e
distruzione dei terreni a pascolo intensivo
in Europa ci sono tutti gli strumenti finanziari nelle Misure
Agroambientali
ma le regioni sono sotto controllo dei sindacati corrotti dalle
ultinazionali della Chimica
...la fine del Mondo sta arrivando
possiamo evitarla con l'Agroecologia e l'Agricoltura Biologica,
ma è necessario ricorrere ai Tribunali contro le Regioni inadempienti
Abbiamo iniziato in Umbria, Marche Toscana e Campania
chi è interessato ci contatti
saluti Prof. Giuseppe Altieri
Agroecologo
tel 075-8947433

Il giorno 05/giu/09, alle ore 04:43, Edoardo Magnone ha scritto:

Aumentano rapidamente le emissioni di gas serra

http://edgar.jrc.ec.europa.eu/
http://ec.europa.eu/dgs/jrc/

In una nuova relazione del Centro Comune di Ricerca (CCR) viene messo
in evidenza che le emissioni di gas serra imputabili alle attività
umane sono aumentate del 15% tra il 2000 e il 2005, facendo registrare
un incremento significativo rispetto al tasso di aumento previsto.
Nella relazione viene inoltre sottolineato che le emissioni annue di
gas serra sono passate da 24 miliardi di tonnellate di biossido di
carbonio equivalente nel 1970, a 33 miliardi nel 1990, fino a
raggiungere i 41 miliardi di tonnellate nel 2005.

Nella nuova relazione vengono riportate le cifre del progetto EDGAR
('Emission database for global atmospheric research'), un progetto
portato avanti congiuntamente dal Centro Comune di Ricerca e
dall'Agenzia olandese per la pianificazione dell'ambiente (PBL).

EDGAR costituisce una panoramica dettagliata delle emissioni di gas
serra - suddivise per paese e per settore - relativa a un periodo di
35 anni (compresi tra il 1970 e il 2005). Il progetto non comprende
solo il biossido di carbonio, bensì altri gruppi di componenti chimici
che hanno un effetto dannoso sull'ambiente, quali gli
idrofluorocarburi (HFC) e i perfluorocarburi (PFC).

Nel progetto sono stati utilizzati le statistiche e i dati più recenti
a livello internazionale sulle emissioni di gas serra in modo da
ottenere il quadro delle emissioni per ogni paese del mondo. La
relazione contiene dati concernenti la produzione e il consumo
energetico, la produzione industriale e agricola, lo smaltimento dei
materiali di scarto e la combustione della biomassa. Esso riporta
inoltre dati relativi alle emissioni di gas serra per i due decenni
che hanno preceduto il Protocollo di Kyoto del 1990.

La banca dati del progetto dimostra chiaramente che a partire dal
2004, le emissioni di gas serra sono aumentate più rapidamente nei
paesi in via di sviluppo che nei paesi industrializzati, sebbene le
emissioni dei primi siano più contenute. I livelli delle emissioni nei
paesi in via di sviluppo sono oggi tre volte superiori di quanto non
fossero nel 1970 (7 miliardi di tonnellate nel 1970, circa 21 miliardi
di tonnellate nel 2005). Al contempo, nei paesi industrializzati è
stato registrato un rallentamento nella crescita della quantità di
emissioni derivanti dalle attività umane.

La crescita maggiore si evidenzia per il biossido di carbonio, ma sono
aumentati anche i livelli di gas quali metano e ossido di diazoto. La
emissioni di gas serra fluorinati (come gli idrofluorocarburi, che
sono estremamente potenti e che hanno un lungo tempo di permanenza
nell'atmosfera) hanno fatto registrare un aumento che si attesta
attorno al 40%.

La banca dati EDGAR colma un vuoto esistente nelle attuali statistiche
relative ai gas serra e fornisce informazioni coerenti su paesi
industrializzati e in via di sviluppo. Nel corso degli ultimi 15 anni
sono state impiegate versioni precedenti di EDGAR, sebbene i dati
sulle quote di emissioni dei paesi in via di sviluppo fossero
incoerenti sotto il profilo quantitativo e qualitativo.

Le statistiche del progetto EDGAR saranno utilizzate per fornire una
prospettiva globale sulle tendenze relative alle emissioni di gas
serra in occasione della Climate Change Conference (COP15) organizzata
dalle Nazioni Unite a Copenaghen per il dicembre 2009.

[Sono state eliminare la parti non di testo del messaggio]

----------------------------------------------------------





Da: Altieri <agernova@libero.it>

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI