Cerca nel blog

giovedì 30 aprile 2009

Ecodom news -Aprile-Maggio 2009


ecodomnews
COVER - Ecodom presenta il primo Rapporto di Sostenibilità

Ecodom newsIl 27 maggio 2009 Ecodom presenterà il suo primo Rapporto di Sostenibilità.
La sostenibilità ha superato la contrapposizione tra economia ed ecologia, armonizzando attivamente industria, tutela dell'ambiente, ricerca, innovazione e complessità sociale, con l'ambiziosa finalità di creare una nuova gestione integrata di tutte le risorse disponibili.
Il contributo alla sostenibilità di Ecodom, Sistema Collettivo di Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche responsabili di una corretta gestione della fase finale del ciclo di vita ...
PRIMO PIANO
Obiettivi commisurati ai più alti standard di qualità europei
L'INTERVISTA
L'impatto della crisi sul sistema RAEE.
In calo il valore delle materie prime seconde
Un'audit in Germania per stabilire la quantità di gas ozono-lesivi che gli impianti di trattamento possono estrarre dai RAEE.

È noto che i RAEE del Raggruppamento 1, ovvero i frigoriferi, i condizionatori, i climatizzatori e gli scaldacqua ...
Ecodom newsIntervista a Paolo Rocco Ramazzo, Vice Presidente di Ecodom.

Quanto l'attuale crisi economica si sta ripercuotendo anche sul settore degli elettrodomestici?
Se il 2008 si è chiuso con segnali positivi nel settore dei piccoli elettrodomestici ...
FACCIAMO I CONTI CON ECODOM NEWS
Il bilancio dell'attività di Ecodom sul territorio italiano negli ultimi 14 mesi è decisamente positivo: oltre 45 mila tonnellate di RAEE (R1 e R2) raccolti su tutto il territorio nazionale, il cui corretto trattamento ha evitato l'immissione nell'atmosfera di 957 mila tonnellate di anidride carbonica (CO2) ...
- Ecodom partecipa a "Comuni ricicloni 2009"
- Nuova audizione alla Commissione Ambiente del
Senato

- Convegno a Roma sui rifiuti made in Italy
- Un libro sul design sostenibile
Per le altre notizie sul riciclo e trattamento dei grandi elettrodomestici visita il sito www.ecodom.it



Coordinamento editoriale
SEC - Relazioni Pubbliche e Istituzionali
Chiara Paratico
paratico@secrp.it

Focus: Parte l'audit 2009 agli impianti di trattamento

Design e sostenibilita' ambientale

La penna dell'ambiente

Conosciamo i partner

Mobilita' sostenibile. Croci: "Con rinnovoveicoli merci benefici per commecianti e ambiente"

MOBILITÀ SOSTENIBILE. CROCI: "CON RINNOVO VEICOLI MERCI BENEFICI PER COMMERCIANTI E AMBIENTE"

Milano, 30 aprile 2009 – Logistica delle merci, filtri antiparticolato e riduzione delle polveri sottili. Se ne è parlato oggi al Palazzo delle Stelline a conclusione del convegno di Legambiente "Inquinamento e traffico commerciale a Milano". Alla tavola rotonda hanno partecipato l'assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci, Andrea Poggio vicedirettore nazionale di Legambiente, Simonpaolo Buongiardino amministratore dell'Unione del Commercio, Bruno Tronchetti Provera, Presidente Pirelli Ambiente Eco Technology e Ottavio Gioglio, general manager di Iveco.

"Comune e Regione - ha detto Croci nella sua relazione - sono impegnati da tempo, con provvedimenti sinergici e strutturali, a limitare e disincentivare l'uso delle auto più inquinanti con l'obiettivo di migliorare l'ambiente e la qualità della vita dei cittadini. Ora stiamo studiando un sistema anche per la logistica delle merci". "Oggi esistono le condizioni per migliorare le performances ambientali dei veicoli commerciali – ha aggiunto –. Attraverso gli incentivi statali e regionali si possono acquistare veicoli merci nuovi o applicare al parco esistente i filtri antiparticolato che contribuiscono a ridurre le emissioni inquinanti. Inoltre si possono studiare nuove logiche più efficienti per il trasporto urbano delle merci".
"I benefici che si possono ottenere – ha concluso Croci – sono sia per i commercianti, che risparmiano sui costi di gestione dei mezzi, che per l'ambiente e per i cittadini. Questa è la strada che stiamo percorrendo in collaborazione con le altre istituzioni, i rappresentanti dei commercianti e le aziende produttrici".
A Milano oltre il 50 per cento dei veicoli merci leggeri in circolazione appartiene ancora a motorizzazioni Euro 0, 1 o 2 che dal prossimo ottobre saranno sottoposti al divieto di circolazione per 12 ore al giorno, dal lunedì al venerdì, stabilito dalla Regione Lombardia.
Obiettivo del tavolo di lavoro in corso tra Comune e Unione del Commercio è di giungere a una razionalizzazione e a una maggior efficienza della distribuzione delle merci: oggi solo il 13 per cento dei veicoli commerciali viaggia con un carico di oltre il 50 per cento della capacità del mezzo e il 35 per cento dei veicoli effettua solo una consegna al giorno.

Sul fronte della produzione dei filtri antiparticolato, da installare sui veicoli commerciali per abbattere le emissioni inquinanti, la risposta arriva dal presidente di Pirelli Ambiente Eco Tchnology, Bruno Tronchetti Provera: "I filtri antiparticolato per i veicoli commerciali sono oggi disponibili sul mercato ed esiste già anche la rete di distribuzione e personale istruito per montarli sui mezzi - ha spiegato -. Pirelli chiede ora il supporto delle istituzioni per l'applicazione delle normative che disciplinano la circolazione dei veicoli più inquinanti".

Concorde sul porre in atto azioni strutturali per dare vita a una "ecologia commerciale sostenibile" anche l'Unione del Commercio: "Poiché la salute dei cittadini non è barattabile e riguarda tutti, compresi i commercianti che sono a loro volta cittadini milanesi, non possiamo che avere interesse affinché sia tutelata e rispettata - ha affermato Buongiardino -. Oggi, con la tecnologia che mette a disposizione soluzioni efficaci come i filtri antiparticolato, con la Regione che mette a disposizione incentivi economici e il Comune che si è reso disponibile a coniugare incentivi e disincentivi per gestire il traffico su merci, anche i commercianti ribadiscono la loro disponibilità a collaborare".

Anche da parte di chi produce i veicoli commerciali arriva un segnale di sostegno all'ambiente. "Iveco produce sia veicoli diesel ecologici che veicoli a metano a basso impatto ambientale - ha spiegato Ottavio Gioglio, general manager dell'azienda -. Stiamo collaborando con il Comune per la diffusione di veicoli commerciali ibridi, come quelli usati da Fedex, che garantiscono anche bassissime emissioni di anidride carbonica".

A chiusura della tavola rotonda, l'intervento del vicedirettore nazionale di Legambiente, Andrea Poggio: "Per combattere l'inquinamento - ha detto - non possiamo prendercela solo con le automobili e i motorini. I camion e i furgoni sono oggi il principale pericolo per la salute e l'incolumità dei cittadini di Milano. Per questa ragione dobbiamo cambiare radicalmente la logistica delle merci. Nel frattempo si devono applicare i filtri a tutti i veicoli commerciali e si deve incentivare la vendita di nuovi mezzi esclusivamente a metano diesel o con il filtro di serie".


--
Redazione del CorrieredelWeb.it
www.CorrieredelWeb.it

BOLOGNA: CENTRALE SOLARE 'SOLIDALE' ALLA FACOLTA' DI AGRARIA PER 'ACCENDERE' LA RICERCA E PORTARE L'ENERGIA RINNOVABILE NEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO

FACOLTA' DI AGRARIA A BOLOGNA: NASCE LA CENTRALE SOLARE 'SOLIDALE'

PER 'ACCENDERE' LA RICERCA E PORTARE L'ENERGIA RINNOVABILE

NEI PAESI IN VIA DI SVILUPPO

Il risparmio in bolletta finanzierà due assegni di ricerca annuali. L'impianto fotovoltaico è capofila del progetto di solidarietà FREE che incentiva fonti energetiche rinnovabili nei paesi in via di sviluppo, promosso dall'associazione Luce&Vitaenergia

e patrocinato dal WWF.

Sarà il primo impianto solare per l'Università di Bologna quello che verrà installato sui tetti della facoltà di Agraria: la nuova centrale solare della potenza di 150kWp consentirà di far risparmiare circa 180.000 kWh all'anno di energia elettrica evitando l'emissione di 110 tonnellate di anidride carbonica. Inoltre, il risparmio nella quota di consumi di energia elettrica verrà reinvestito in ricerca: i circa 40.000 euro in meno nella bolletta dell'Ateneo consentiranno, infatti, di finanziare due assegni di ricerca annuali dimostrando come una fonte di energia rinnovabile gratis e democraticamente distribuita possa illuminare la ricerca scientifica.

Con la realizzazione di questo impianto l'Ateneo di Bologna vuole dare un primo contributo alla produzione di energia ecocompatibile e impegnarsi nella lotta ai cambiamenti climatici e l'uso consapevole delle risorse. L'impianto sarà inoltre capofila di una rete virtuale di impianti fotovoltaici per la solidarietà tra i popoli ovvero di impianti in cui ognuno avrà la possibilità di 'adottare' un quadretto di silicio attraverso una piccola donazione economica (maggiori informazioni nel sito: www.luceevitaenergia.it). In questo modo l'impianto diventerà una grande tavola che accoglierà tutti coloro che vogliono partecipare al progetto di solidarietà: il ricavato della vendita dell'energia sarà destinato a sostenere progetti di pianificazione energetica in quei Paesi da cui oggi stiamo sottraendo le fonti energetiche impedendo ed ostacolandone la crescita e la possibilità di garantirsi un futuro migliore. L'energia per la prima volta può diventare solidarietà diretta, utilizzando il Sole come fonte di energia democraticamente distribuita, nel tentativo di alleviare quella trappola energetica che lega il fornitore al consumatore.

E' questo lo spirito del progetto FREE (Fotovoltaico per la Ricerca Eco ed Equo solidale) promosso 3 anni fa dall'associazione Luce&Vitaenergia in cui l'idea, nata dal Prof. Leonardo Setti del Dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali dell'Università di Bologna, è quella di permettere a tutti, attraverso un piccolo sforzo economico, di contribuire sia a cambiare il perverso sistema che lega i Paesi produttori a quelli consumatori sia a proteggere l'ambiente minacciato dal riscaldamento globale.

"Stiamo cercando di mettere in atto – ha dichiarato il Preside della Facoltà di Agraria, prof. Andrea Segrè - una politica energetica che porti al contenimento dei costi energetici ma che ha, al contempo, anche rilevanti aspetti etici. Il mio obiettivo è che la nostra Università diventi sostenibile dal punto di vista ambientale, sfruttando le competenze che abbiamo al nostro interno, utilizzando gli incentivi dello Stato e accedendo alle opportunità offerte dalle nuove regole del mercato dell'energia. Abbiamo messo la questione energetica e la diminuzione dell'impatto ambientale al centro del nostro programma di lavoro".

L'idea progettuale è stata valutata positivamente dal WWF Italia che ha deciso di concedere il patrocinio proprio per dimostrare come l'energia possa essere parte delle iniziative di solidarietà, sulle quali l'Associazione opera con propri progetti in diversi Paesi, compresi tutti gli aspetti educativi e di sensibilizzazione.

Il progetto prevede inoltre una giornata simbolica per l'accensione annuale degli impianti del network e durante la quale realizzare incontri, convegni, meeting, in tutte le strutture ospitanti gli impianti in cui l'energia, l'ambiente e l'etica possano trovare un luogo comune di ascolto.

Roma, 30 aprile 2009

Ufficio stampa WWF Italia – tel. 06-84497.377 – 213 – 265 – 463

Responsabile Progetto: Prof. Leonardo Setti – tel. 051 2093672 email: leonardo.setti@unibo.it (per contatti con i media)

Il sito della Facoltà di Agraria dell'Università di Bologna : http://www.agraria.unibo.it/Agraria/default.htm

mercoledì 29 aprile 2009

Solar Euromed: infinito potere del sole


Solar Euromed: sfruttare al meglio l'infinito potere del sole

Grazie alle soluzioni Autodesk, la società ha potuto realizzare una centrale solare termodinamica nelle Hautes-Alpes

Milano, 29 aprile 2009Autodesk (NASDAQ: ADSK), leader mondiale nei software di progettazione 2D e 3D, annuncia la propria collaborazione con la società energetica Solar Euromed per la realizzazione di "Solenha": la prima centrale francese termosolare a concentrazione.

In un quadro globale di esaurimento delle riserve di materie prime e di effetto serra, la missione di Solar Euromed è di implementare soluzioni tecnologiche per la produzione di elettricità e acqua potabile, utilizzando energie rinnovabili e, in particolare, i raggi del sole.

Fondata da Marc Benmarraze nel 2007, Solar Euromed è una società specializzata nell'ingegneria, nell'edilizia e nella gestione e manutenzione di centrali termosolari a concentrazione per la produzione di energia.

Scopo dell'azienda è quello di costruire ogni anno una centrale solare di questo tipo nei paesi del bacino del Mediterraneo, in particolare in Francia, Africa settentrionale e Medio Oriente. Attualmente, Solar Euromed è impegnata nel progetto "Solenha" (Soleil Energie Hautes-Alpes): la prima centrale industriale francese termosolare concentrata, situata in un'area di 80 ettari presso Aspres sur Buëch, nel dipartimento delle Alte Alpi. Se i programmi saranno rispettati, l'installazione sarà in funzione già entro il 2010. Solenha produrrà 60mila MWh di elettricità all'anno grazie a una capacità installata di 12 MW.

Il solare termodinamico, o solare a concentrazione, è caratterizzato dall'utilizzo di specchi parabolici che captano la luce del sole concentrandola su un tubo ricevitore all'interno del quale scorre un fluido termovettore (che trasporta cioè calore e può raggiungere temperature altissime, fino ai 400 - 600 gradi).

Messo a contatto con l'acqua, attraverso uno scambiatore di calore, genera vapore che viene utilizzato per fare girare una turbina che produce energia elettrica.

L'aggiunta di un sistema di stoccaggio termico, o serbatoio di accumulo del calore, consente di produrre elettricità anche in assenza di sole.

Inoltre, il calore può essere utilizzato per la dissalazione di acqua di mare e la produzione di acqua potabile in grande quantità.

Solar Euromed ha avuto bisogno di strumenti software ad alto rendimento per concepire ed implementare tutti gli elementi costitutivi della centrale termosolare SOLENHA.

L'azienda ha optato per la progettazione numerica e si è appellata ad alcuni produttori di software specializzati per un banco di prova al fine di fornire all'impresa un sistema di progettazione, che permettesse di restituire velocemente un'immagine visuale della centrale solare termodinamica nel suo contesto geografico.

Al termine del banco di prova, la direzione di Solar Euromed ha selezionato le soluzioni Autodesk Inventor Routed Systems, AutoCAD Revit Architecture Suite e Autodesk Vault, in primo luogo per la loro compatibilità al formato DWG, essenziale per recuperare precedenti archivi (estratti topografici, grosse attrezzature, edifici), ma anche per scambiare progetti e informazioni tecniche e geografiche con i partner e i subappaltatori internazionali di Solar Euromed.

Nello specifico, le funzionalità CAO (Computer Aided Optimization) 2D e 3D di Autodesk Inventor si sono rivelate fondamentali, in quanto consentono di installare su superfici di più di 80 ettari attrezzature pesanti, quali i sensori solari cilindroparabolici, interscambi, turbine, reti di tubature e altri aerocondensatori.

Il motore di visualizzazione "mental ray" integrato in Revit Architecture permette all'azienda di mostrare ai suoi interlocutori, sin dalle prime fasi del progetto, un impianto foto-realistico della centrale solare.

Vault, l'applicazione di gestione dei dati integrata ad Autodesk Inventor, consente invece di coordinare gli avanzamenti di progettazione e di ricercare, classificare e riutilizzare i dati corrispondenti.

"Oggi, gli scambi con i nostri interlocutori sono facilitati, che siano di ordine tecnico, ambientale o amministrativo. Con il modello numerico, possiamo far avanzare velocemente gli impianti delle nostre centrali solari a concentrazione in funzione della loro resa", dichiara Anne Jaulain, incaricata delle procedure regolamentari di Solenha. "La rappresentazione visuale è ugualmente molto importante. L'accento ricade su un'immagine dinamica, richiesta da tutti i nostri interlocutori coinvolti nel progetto, ma anche dagli amministratori e dalle collettività territoriali, nonché dagli uffici pubblici, che sono i più interessati a conoscere i dettagli della centrale Solenha".

"Prevediamo prossimamente l'installazione di 2 nuove stazioni di lavoro, una dotata di Autodesk Inventor e l'altra di AutoCAD Electrical, per lavorare più specificamente sulla parte di conversione e trasporto di elettricità", conclude Laurent Guillier, incaricato delle esigenze elettriche e Strumentazione/Controllo dell'impresa.

Per ulteriori informazioni su Solar Euromed, consultare www.solareuromed.com

********

Informazioni su Autodesk

Autodesk Inc. è leader mondiale nella fornitura di 2D e 3D design software per i settori industriale, architettonico ed edilizio, dei mezzi di comunicazione e dello spettacolo. Sin dall'introduzione di AutoCAD nel 1982, Autodesk ha sviluppato la più ampia gamma di soluzioni per la creazione di prototipi digitali all'avanguardia per permettere ai clienti di sperimentare le loro idee prima di metterle in pratica. Le aziende Fortune 1000 si affidano ad Autodesk per gli strumenti di visualizzazione, simulazione e analisi di prestazioni reali nelle prime fasi del processo di progettazione per risparmiare tempo e denaro, migliorare la qualità e favorire le innovazioni. Per ulteriori informazioni su Autodesk, visitare www.autodesk.it

Autodesk, Revit, Inventor, Vault e AutoCAD Electrical sono marchi o marchi registrati di Autodesk negli Stati Uniti e/o in altri paesi. Tutti gli altri nomi, nomi di prodotto o marchi appartengono ai rispettivi proprietari.

Autodesk si riserva il diritto di modificare la propria offerta di prodotti e le specifiche in ogni momento e senza preavviso e non è responsabile per errori tipografici o grafici che potrebbero apparire in questo documento.

© 2009 Autodesk, Inc. Tutti i diritti riservati.

eBay: Panda griffati WWF all'asta!

WWF: I PANDA "GRIFFATI" CERCANO CASA!

PARTE L'ASTA SU EBAY.IT DI 39 PANDINI CON LE FIRME

DI PERSONAGGI FAMOSI

Prosegue la raccolta fondi per le Oasi del WWF – ultima settimana per l'SMS 48544

Oggi i panda sbarcano a Milano, nel negozio COIN di Piazza Cinque Giornate

Trentanove dei 1600 panda di cartapesta che nelle ultime settimane hanno invaso l'Italia – da Piazza del Popolo a Roma alla Tenuta presidenziale di Castelporziano, fino al G8 di Siracusa – sono in vendita da oggi per due settimane nella sezione Aste di beneficienza di eBay.it (http://pages.ebay.it/charity), con le firme di personaggi come Francesco Totti, Morgan, Adriana Volpe, Linus, Platinette, i Pooh, Albertino, il Trio Medusa, Francesco Facchinetti, Alessandro Preziosi, le voci di Radio DEEJAY, Fulco Pratesi... I soldi raccolti serviranno a sostenere le Oasi del WWF e il progetto WWF per l'Abruzzo, per la grande raccolta fondi che fino al 2 maggio consente anche di donare 2 euro inviando un SMS al 48544 oppure chiamando da rete fissa Telecom. I panda senza autografo si possono invece avere dietro donazione sul sito www.wwf.it .

La campagna ha il sostegno di RADIO DEEJAY, anch'essa "invasa" dai panda dell'Associazione, che fino al 2 maggio dedicherà lanci, approfondimenti e spot quotidiani per promuovere l'iniziativa.

E da oggi anche COIN – il department store italiano da sempre attento ai temi di responsabilità sociale ed ambientale – sosterrà il progetto a favore delle Oasi del WWF. Dal 27 aprile al 2 maggio i panda invaderanno la vetrina a due piani e il video wall del negozio Coin di Milano, piazza Cinque Giornate. Inoltre Coin promuoverà l'iniziativa all'interno dei suoi 40 negozi, presenti nei principali centri storici italiani, con rimandi alla campagna e al SMS solidale.

Contribuire al sostegno delle oasi WWF vuol dire contribuire al mantenimento del nostro "giardino" comune, oltre 30.000 ettari di natura protetta che rappresentano gli ambienti principali della penisola italiana: boschi, lagune e fiumi, spiagge incontaminate, praterie, steppe selvagge e zone montane. Le Oasi sono più di 100 tesori che in quarant'anni di lavoro quotidiano e grazie all'aiuto di centinaia di migliaia di italiani, sono stati sottratti all'aggressione del cemento e all'incuria, difesi dagli incendi e dal bracconaggio, e dove una buona parte della biodiversità italiana, tra cui circa 100 specie animali e vegetali, considerate rare o in pericolo nel nostro Paese, hanno uno spazio per continuare a vivere.

Roma, 27 aprile 2009

Ufficio Stampa WWF Italia 06 84497213, 377, 265, 02 83133233

NOTA DI APPROFONDIMENTO:

PANDA AUTOGRAFATI SU EBAY.IT: IL "MENU' "

Dal 27 aprile al 3 maggio: FULCO PRATESI, POOH (4 firme), FABIO VOLO, LINUS, MORGAN, LA PINA, DIGEI ANGELO, PLATINETTE, ALESSIO BERTALLOT, DIEGO, ANDREA & MICHELE, LAURA ANTONINI, VITIELLO'S + NIKKI, FEDERICO RUSSO, NICOLA SAVINO, IVAN ZAZZARONI, ANDREA PELLIZZARI, VIC, ROBERTO FERRARI, ALBERTINO, TRIO MEDUSA

Dal 4 maggio dall'11 maggio: FRANCESCO TOTTI , RED (POOH), STEFANO (POOH), DODY (POOH), ROBY (POOH), DOSE + PRESTA + FRIZZI + ELSA DIGATI, ELEONORA DANIELE, MICHELE COCUZZA, ADRIANA VOLPE, TIBERIO TIMPERI, FRANCESCA SENETTE, FACCHINETTI, SVEVA SAGRAMOLA, FRANCESCO PETRETTI, CARLO CONTI, ALESSANDRO PREZIOSI, MARIO TOZZI

LA RACCOLTA FONDI: I PROGETTI NELLE OASI E PER L'ABRUZZO

Alcuni progetti che verranno finanziati con la raccolta fondi per le oasi WWF: il supporto al Centro Recupero Animali Selvatici (CRAS) di Valpredina , dove ogni anno vengono curati più di 1100 animali, vittime del bracconaggio ; il rinnovamento del bosco di Astroni, la bellissima oasi vulcanica di Napoli, dove molti alberi anche secolari sono a rischio; l'aumento della sorveglianza contro il bracconaggio nell'area di Monte Arcosu, perché mette a rischio una delle principali popolazioni di cervo sardo, un mammifero esclusivo di Sardegna e Corsica; nell'Oasi umbra di Alviano la ricostruzione dei sentieri, anche per disabili, distrutti dalla recente alluvione del Tevere; la costruzione di un sistema di allagamento delle depressioni naturali all'interno dell'Oasi Bosco Pantano di Policoro (Basilicata) per garantire la sopravvivenza di uno degli ultimi esemplari di bosco allagato del nostro paese.

I progetti WWF per l'Abruzzo:

1. OFFERTA POSTI LETTO - Il WWF ha messo a disposizione per un mese 90 posti letto nelle oasi WWF abruzzesi: Oasi del lago di Penne (PE), Oasi Gole del Sagittario di Anversa degli Abruzzi (AQ), Oasi delle Cascate del Rio Verde di Borrello (CH), Centro di Educazione all'Ambiente di Recanati. 2. ANIMAZIONE NEI CAMPI - Gli educatori ambientali del WWF e delle Cooperative legate al WWF sono già ora impegnati nelle attività con i bambini e ragazzi nelle tendopoli e negli alberghi. 3. UNIVERSITA' - E' stata offerta la disponibilità ad ospitare nelle proprie strutture studenti di Scienze Ambientali dell'Università de L'Aquila; il Senato Accademico ha accettato la proposta di organizzare presso l'oasi di Penne lezioni per consentire agli studenti di chiudere questa sessione senza perderla. 4. CAMPI AVVENTURA PER L'ESTATE - Il WWF ha deciso di ospitare cento ragazzi presso i campi WWF nel periodo post emergenziale. Una vera e propria vacanza all'insegna del divertimento, dell'amicizia e dell'educazione ambientale. 5. RICOSTRUZIONE SOSTENIBILE - Il WWF è intenzionato a mettere a disposizione le proprie competenze in materia di edilizia ed urbanistica sostenibile, per i progetti di ricostruzione,soprattutto per l'edilizia pubblica in uno dei paesi danneggiati dal terremoto.


martedì 28 aprile 2009

BIOENERGIE A SOLAREXPO 2009

LE BIOENERGIE IN FIERA A SOLAREXPO 2009

Technology focus dedicato a biomasse, biogas e biocarburanti

Feltre, 28 aprile – Per la decima edizione di Solarexpo – mostra e convegno internazionale su energie rinnovabili e generazione distribuita – che si terrà alla Fiera di Verona dal 7 al 9 maggio – in arrivo il technology focus "Le Bioenergie" dedicato a biomasse, biogas e biocarburanti. Il technology focus è patrocinato da Agroenergia, Aiel, Coldiretti, Confagricoltura, Fiper, Gbep e Itabia.

Anche nel 2009 SOLAREXPO sarà affiancato da GREENBUILDING, la mostra-convegno internazionale dedicata all'efficienza energetica e all'architettura sostenibile, per continuare così ad offrire la più completa rassegna di prodotti, tecnologie e soluzioni nell'ambito delle rinnovabili e dell'efficienza energetica.

L'appuntamento con SOLAREXPO & GREENBUILDING è dal 7 al 9 maggio 2009 presso la Fiera di Verona.

Buona giornata

Cecilia Bergamasco

__________________

Ufficio Stampa

SOLAREXPO - GREENBUILDING, Fiera di Verona, 7 - 9 Maggio 2009

Piazzetta Trento e Trieste, 10/b

32032 Feltre - BL

tel. +39 0439 849855 - fax +39 0439 849854

Cel. +39 347 9306784

press@solarexpo.com

www.solarexpo.com

www.greenbuildingexpo.eu


giovedì 23 aprile 2009

Alto Adige/Südtirol presenta Frisbee, la bicicletta verde che rispetta l’ambiente

La bici a pedalata assistita firmata Südtirol ti regala le meraviglie dell’Alto Adige.

Ecosostenibilità, rispetto per la natura e benessere sono aree di interesse molto forti in Alto Adige. Proprio prendendo spunto da queste tematiche, e testimoniando sempre più impegno in fatto di energie rinnovabili, arriva Frisbee Südtirol, la bicicletta a pedalata assistita elettricamente, che permette di muoversi per chilometri e chilometri in libertà con poca fatica e soprattutto nel pieno rispetto dell’ambiente. Frisbee si ricarica collegando la batteria alla presa della corrente.
Andare in bicicletta, si sa, fa bene alla salute e pedalare su Frisbee è ancora più comodo: dai professionisti alle mamme, dai nonni fino agli studenti, tutti cominciano a utilizzarla preferendola al motorino perché costa meno e permette di spostarsi agilmente sulle piste ciclabili senza l'obbligo della patente moto. Frisbee è infatti adatta a tutti i tipi di percorsi, in montagna come in città, è utile e permette di risparmiare i costi di benzina e mantenimento dei normali mezzi a motore; se poi si aggiungono i benefici della pedalata, il quadro di un’offerta “benessere” a 360° è completo!
Prodotta in edizione limitata da 500 pezzi numerati e disponibile in 250 punti vendita in tutta Italia a un prezzo consigliato di € 1.190 inclusa l’assicurazione furto e RCT per 24 mesi, Frisbee Südtirol permette anche di partecipare a un divertente concorso: tutte le persone che acquisteranno tra il 1° maggio e il 30 giugno 2009, presso uno dei rivenditori italiani, una bicicletta a pedalata assistita Frisbee modello Südtirol e invieranno una foto della loro bicicletta elettrica, con o senza conducente, avranno la possibilità di vincere una settimana di soggiorno per 2 persone in uno dei Vitalpina Hotels Alto Adige (www.vitalpina.info), i luoghi ideali per godersi al meglio montagna e natura.
Vivi l’Alto Adige in sella a Frisbee!
Regolamento del concorso su www.suedtirol.info/frisbee
Informazioni sulla bicicletta su www.frisbee.eu sui punti vendita a info@frisbee.eu

mercoledì 22 aprile 2009

Premio Sostenibilita Ambientale per il Comune - Ancitel e Saint Gobain

ANCITEL ENERGIA E AMBIENTE e Saint-Gobain SISTEMA HABITAT annunciano l'apertura del Bando "Premio Sostenibilità Ambientale e Sociale per il Comune"

Efficienza energetica e innovazione in edilizia:

una chiave vincente per i Comuni più virtuosi e all'avanguardia

A pochi giorni dall'emergenza creata dal terremoto in Abruzzo, si conferma determinante il ruolo dei Comuni italiani per la realizzazione di un'edilizia che tenga conto delle peculiarità del territorio, della sostenibilità ambientale e del risparmio energetico

Roma, 22 aprile 2009 – Oggi, presso la sede nazionale di ANCI, si svolge la presentazione ufficiale e l'apertura del bando per il "Premio Sostenibilità Ambientale e Sociale per il Comune - Efficienza energetica e innovazione nell'edilizia", promosso da Ancitel Energia e Ambiente e Saint-Gobain Sistema Habitat. La collaborazione è tesa a favorire e diffondere l'accrescimento della consapevolezza e delle competenze delle Amministrazioni Comunali nel processo di qualificazione del settore edilizio in termini di sostenibilità ambientale e di efficienza energetica. L'idea di promuovere questo premio nasce infatti dalla consapevolezza che, nonostante la sensibilità sul tema del risparmio energetico sia sicuramente più diffusa che in passato, molti Comuni possano rendere molto più efficienti dal punto di vista ambientale i processi di integrazione tra progettazione e realizzazione di sistemi complessi, quali edilizia abitativa, reti, servizi pubblici, infrastrutture primarie e secondarie.

Il Premio si pone pertanto l'obiettivo di valorizzare le migliori esperienze dei Comuni in tre ambiti chiave: edilizia abitativa comunale (ristrutturazioni/riqualificazioni e nuove realizzazioni), edilizia comunale non abitativa, azioni di programmazione energetica e ambientale a livello comunale o sovracomunale per la promozione dell'efficienza e del risparmio energetico nell'edilizia abitativa.

Tutti i Comuni italiani, i Consorzi fra Comuni e le Unioni di Comuni possono candidarsi in forma gratuita per le due fasce previste (Enti fino a 10.000 abitanti e Enti oltre i 10.000 abitanti) e per una sola delle seguenti tre categorie:

1. Migliore realizzazione per l'efficienza energetica nell'edilizia abitativa comunale;

2. Migliore realizzazione per l'efficienza energetica nell'edilizia comunale non abitativa;

3. Migliore azione di programmazione energetica ed ambientale a livello comunale o sovracomunale per la promozione dell'efficienza energetica nell'edilizia abitativa;

Oltre a dover soddisfare alcuni dei prerequisiti ispirati ai temi del Premio - individuati dal Prof. Dall'O' del Politecnico di Milano, uno dei membri tecnici della Giuria - le realizzazioni e le azioni dei Comuni candidati saranno valutate in base alla qualità energetica e alle prestazioni degli interventi, per la qualità architettonica e l'innovatività delle soluzioni, ma anche per le azioni divulgative e per i sistemi di monitoraggio dei consumi adottati.

"Questo premio - spiega Filippo Bernocchi, Delegato ANCI per le Politiche per l'Ambiente e l'Energia – si propone di far emergere e valorizzare le esperienze di tanti Comuni che si sono distinti nel campo dell'efficienza energetica nel settore edilizio; numerose sono peraltro le iniziative che l'Associazione, anche avvalendosi della Società Ancitel Energia e Ambiente, realizza e sostiene per promuovere la sostenibilità ambientale mediante la riduzione dei consumi energetici e lo sviluppo delle energie rinnovabili, fra cui voglio ricordare la "Carta delle Città e dei Territori d'Italia per il clima".

I Comuni – conclude Bernocchi – vogliono e possono giocare un ruolo chiave per la realizzazione di un'edilizia abitativa sicura, ambientalmente sostenibile e ad elevata efficienza energetica; le esperienze e le professionalità – e direi anche la voglia di cambiamento - esistenti presso i Comuni in questo campo peraltro sono notevoli, come ci conferma la collaborazione offerta ad ANCI da tantissimi tecnici comunali di tutta Italia per effettuare la valutazione dell'agibilità e la stima dei danni subiti dagli edifici pubblici e privati nelle aree dell'Abruzzo colpite dal sisma".

Il Premio si ispira ai principi di integrazione, innovazione, estetica, rispetto per l'ambiente e riduzione dei consumi energetici, ponendosi in perfetta sintonia con la filosofia di Saint-Gobain Sistema Habitat che dimostra, attraverso questa iniziativa, un approccio fortemente evolutivo e all'avanguardia. Saranno dunque premiati coloro che si sono distinti adottando più soluzioni, tra le possibili, a favore di un edilizia efficiente e sostenibile.

"Il nostro principale obiettivo" - afferma Gianni Scotti, Delegato Generale del Gruppo Saint-Gobain Italia – "è quello di offrire agli operatori del settore e alle Amministrazioni locali le nostre competenze e di dialogare con loro, di interpretare e anticipare i loro bisogni, grazie ad una costante e continua ricerca di soluzioni innovative, sia nell'edilizia privata che in quella pubblica".

Ancitel Energia & Ambiente srl è la società del Gruppo ANCI nata nel luglio 2007 per offrire progettualità e soluzioni in campo energetico e ambientale ai Comuni italiani.

Partecipata al 100% da Ancitel S.p.A., la principale tecnostruttura di ANCI, Ancitel Energia & Ambiente opera a 360° sui temi legati allo sviluppo sostenibile e all'innovazione in campo ambientale, al fine di attivare e diffondere fra gli Enti locali e nei territori processi virtuosi nel settore della gestione dei rifiuti, dell'uso razionale dell'energia e delle fonti energetiche rinnovabili, per allineare il nostro Paese agli standard europei.

Saint-Gobain è uno dei primi cento gruppi industriali al Mondo. Leader di mercato per i prodotti diversificati per la costruzione, fondato in Francia nel 1665, è oggi presente in 59 Paesi, con più di 209.000 dipendenti ed un fatturato 2008 di oltre 43 miliardi di euro, ed è organizzato in Poli: Materiali Innovativi, che comprende le attività Vetro Piano (per edilizia, industria automobilistica ed aeronautica, specialità) e Materiali ad Alte Prestazioni (abrasivi, textile solutions, ceramiche e plastiche), Prodotti Per la Costruzione (isolanti, malte, intonaci e colle, flooring, canalizzazioni in ghisa, prodotti in gesso), Packaging (vetro per alimenti).

In Italia, il Gruppo Saint-Gobain è presente con tutti i Poli di attività, ha circa 4.500 dipendenti, oltre 35 insediamenti produttivi e un fatturato annuo di 1.600 milioni di euro.

Per ulteriori informazioni:

Ufficio Stampa Weber Shandwick Italia

Silvia Smania: tel. 02 57378573 / cell: 348 7434938

e-mail: ssmania@webershandwick.com

Andrea Orilio: tel. 06 84043485

e-mail: aorilio@webershandwick.com

Spina elettrica universale per auto elettriche

Roma, 22 Aprile 2009 — Le prime compagnie dell'automotive e dell'energia hanno raggiunto un accordo su una presa elettrica comune per ricaricare veicoli elettrici, ha affermato una referente della compagnia energetica tedesca RWE.

La spina a 3 vie da 400 volt, che permettera' ai veicoli elettrici di essere ricaricati ovunque in pochi minuti, e' stata mostrata alla piu' grande mostra tecnologica del mondo ad Hannover, nel nord della Germania.

"Un'auto deve essere ricaricata in Italia esattamente come in Danimarca, in Germania o in Francia" - ha detto Caroline Reichert, portavoce della RWE, che non ha pero' rivelato le tempistiche per l'introduzione delle prese elettriche, limitandosi a dire che la discussione in merito sta continuando tra le piu' grandi compagnie.

L'accordo su uno standard comune per le prese elettriche comprende i principali costruttori di auto, tra cui Volkswagen, BMW, Ford, General Motors, Fiat, Toyota e Mitsubishi.
Tra le companie energetiche che hanno firmato l'accordo compaiono la Eon, Vattenfall, EDF, Npower, Endesa ed Enel.

La Germania spera che entro il 2020 almeno un milione di auto elettriche possano viaggiare per le strade d'Europa. Nel frattempo RWE e Daimler hanno lanciato un progetto pilota che iniziera' il prossimo settembre proprio a Berlino (vedi foto).

"Lo sviluppo di una presa elettrica comune e' il principale passo in avanti verso la produzione di massa delle auto elettriche, - ha affermato Daniel Monetti, responsabile della campagna auto di Terra! - in quanto cosi' si abbassano notevolmente i costi di produzione; ed il fatto che dietro questo accordo ci siano i giganti dell'energia e dell'automotive e' la chiara dimostrazione che l'elettrico e' ormai alle porte.

E mentre nella maggior parte dei paesi europei si pensa al futuro, in Italia il completo analfabetismo scientifico spinge alcuni esponenti del PdL a presentare una mozione (che ha per primo firmatario Antonio D'Alì, niente meno che presidente della commissione Ambiente in Senato) che nega la realta' dell'effetto serra, dello scioglimento dei ghiacciai e sostiene che da un aumento di temperatura potrebbero esserci «maggiori benefici» rispetto ai danni previsti.
"In Italia una decrepita politica appartenente al passato sta ancora discutendo sull'esistenza dei cambiamenti climatici; come dire....siamo ancora all'anno zero!" - ha concluso Monetti di Terra!

____________________________________

Daniel Monetti
Terra! www.terraonlus.it
Mobile +39 320 2766185
e-mail daniel.monetti@terraonlus.it

martedì 21 aprile 2009

Earth Day, 22 Aprile: Il Sole 24 Ore a Impatto Zero!



22 aprile: Earth Day 2009

Il Sole 24 ORE e il suo sito saranno a "IMPATTO ZERO"®

Le emissioni di Co2 verranno compensate con la creazione e tutela di nuove foreste

Un'iniziativa simbolica, in collaborazione con LifeGate e Lexmark, per richiamare l'attenzione sull'importanza dei problemi ambientali

Il Sole 24 ORE scende ancora una volta in campo per contribuire a sensibilizzare i lettori sull'importanza dei problemi ambientali.

In occasione della Giornata Mondiale della Terra, la produzione dell'intera edizione del quotidiano di mercoledì 22 aprile e di una settimana del sito www.ilsole24ore.com sarà a "Impatto Zero"®.

Grazie alla collaborazione con LifeGate e Lexmark infatti, le emissioni di CO2 legate al ciclo di vita dei due prodotti saranno compensate con la creazione e tutela di nuove foreste nel Parco del Ticino, in Madagascar e in Costarica.

L'iniziativa sarà illustrata sul Sole 24 ORE del 22 aprile con una serie di approfondimenti su temi legati all'ambiente, mentre su http://www.ilsole24ore.com/ la redazione on line proporrà uno Speciale con approfondimenti, video speciali, un percorso tra gli appuntamenti "green" del Salone del Mobile e tool che permetteranno ai lettori di calcolare l'impatto sull'ambiente delle proprie azioni e comportamenti quotidiani.

Quello di domani sarà il secondo appuntamento del Sole 24 ORE a "Impatto Zero"®, dopo l'uscita del 16 febbraio, in occasione del quarto compleanno dell'entrata in vigore del protocollo di Kyoto. Il GRUPPO 24 ORE conferma così l'impegno per l'ambiente, che proseguirà con ulteriori iniziative.

Ivana Brundì

ivana.brundi@espressocs.com

Earth Day: Topolino a IMPATTO ZERO®

IL SETTIMANALE TOPOLINO A IMPATTO ZERO®

In occasione dell'Earth Day, anche il magazine di casa Disney

aderisce al progetto di LifeGate per compensare le emissioni di CO2 prodotte e sarà in edicola con un numero davvero speciale.

Milano, 21 aprile 2009 Mercoledì 22 aprile, proprio in coincidenza con la 39° Giornata della Terra (Earth Day), il settimanale Topolino sarà in edicola – per la prima volta – con un numero davvero speciale a Impatto Zero®. Grazie all'adesione al progetto di LifeGate, il magazine Disney compenserà le emissioni di gas ad effetto serra generate dalla produzione di ogni copia, con la creazione e tutela di nuove foreste in Italia e nel mondo.

Impatto Zero® ha infatti calcolato che la produzione di ogni copia del settimanale, dal lavoro in redazione, alla stampa, al trasporto, causa la dispersione nell'ambiente di 81.405 chilogrammi di anidride carbonica. Il magazine Topolino ha perciò deciso di dare il proprio contributo all'ambiente, con il supporto di Impatto Zero®, compensando le proprie emissioni di CO2 attraverso la piantumazione di oltre 23.800 metri quadrati di nuove foreste in Lombardia, Costarica e Madagascar!

Inoltre, il numero del settimanale, in edicola da mercoledì 22 aprile, sarà per l'occasione completamente "green", cioè interamente dedicato al rispetto dell'ambiente. E il messaggio è chiaro a partire dalla copertina, che vedrà Paperinik avvolgere e proteggere simbolicamente la Terra con il suo mantello.

La parte redazionale, in collaborazione con Impatto Zero®, sarà ricca di spunti e consigli per stimolare i giovani lettori, e di conseguenza le loro famiglie, a compiere nella vita quotidiana piccoli gesti che possono però contribuire alla salvaguardia del nostro pianeta.

Ed è proprio nelle pagine di questo numero che la banda Disney invita i lettori a quantificare il proprio "impatto sull'ambiente" e quello della loro famiglia grazie allo speciale calcolatore di Topolino e LifeGate. Entrando infatti nel sito www.topolino.it e rispondendo ad alcune semplici domande sul proprio stile di vita, i ragazzi potranno calcolare la CO2 prodotta dalle normali azione quotidiane. Un facile strumento per non dimenticarsi mai che qualsiasi azione ha un impatto sull'ambiente!

Fra le pagine si potranno anche leggere tutte le curiosità del film "Earth- La nostra Terra", in uscita nelle sale cinematografiche proprio il 22 aprile, che racconta la storia di tre famiglie di animali come in un reality show della natura e i loro fantastici viaggi attraverso il pianeta. "Earth- La nostra terra" è il primo film di Disneynature, nuova etichetta di produzione di Disney impegnata sui temi ambientali.

In aggiunta, sempre a partire da questo numero, il settimanale Topolino lancia la rubrica "Topogreen", (che sarà pubblicata una volta al mese) nella quale verranno affrontati tutti i temi legati all'ambiente: dal global warming all'inquinamento.

Senza dimenticare ovviamente le storie a fumetti che vedranno per l'occasione Paperinik, Paperone, Paperoga, e Qui, Quo e Qua (in veste di Q-Galaxy, la squadra spaziale di guardiani della natura) protagonisti di quattro fantastiche avventure a tema "ambiente".

Ancora una volta, il settimanale Topolino, grazie alla forza del fumetto e al prezioso aiuto della banda Disney, si propone di sensibilizzare i giovani lettori alle tematiche più importanti, come in questo caso il rispetto e la tutela dell'ambiente. "Perchè proteggere la Terra è molto più facile di quello che immaginiamo e, soprattutto, ci riguarda davvero" dice il direttore di Topolino, Valentina De Poli "Il segreto è essere consapevoli che ogni nostra azione, dalla più piccola alla più eclatante, ha una conseguenza sull'ambiente che ci circonda, e se questa conseguenza si manifesterà un minuto dopo o tra mille anni fa lo stesso. Essere consapevoli che agire in un modo piuttosto che in un altro può migliorare (o peggiorare) le condizioni del Pianeta in cui viviamo è un bel passo, importante."

Impatto Zero® è il progetto di LifeGate che concretizza, per primo in Italia, gli intenti del Protocollo di Kyoto: riduce le emissioni di anidride carbonica e le compensa attraverso la creazione di nuove foreste. Grazie alla collaborazione con Università italiane e straniere, Impatto Zero® è in grado di calcolare le emissioni di anidride carbonica generate da qualsiasi attività, proporre delle iniziative per ridurre tali emissioni e compensare le restanti tramite la creazione di nuove foreste in Italia e nel Mondo.

Earth Day: Topolino a IMPATTO ZERO®

IL SETTIMANALE TOPOLINO A IMPATTO ZERO®

In occasione dell'Earth Day, anche il magazine di casa Disney

aderisce al progetto di LifeGate per compensare le emissioni di CO2 prodotte e sarà in edicola con un numero davvero speciale.

Milano, 21 aprile 2009 Mercoledì 22 aprile, proprio in coincidenza con la 39° Giornata della Terra (Earth Day), il settimanale Topolino sarà in edicola – per la prima volta – con un numero davvero speciale a Impatto Zero®. Grazie all'adesione al progetto di LifeGate, il magazine Disney compenserà le emissioni di gas ad effetto serra generate dalla produzione di ogni copia, con la creazione e tutela di nuove foreste in Italia e nel mondo.

Impatto Zero® ha infatti calcolato che la produzione di ogni copia del settimanale, dal lavoro in redazione, alla stampa, al trasporto, causa la dispersione nell'ambiente di 81.405 chilogrammi di anidride carbonica. Il magazine Topolino ha perciò deciso di dare il proprio contributo all'ambiente, con il supporto di Impatto Zero®, compensando le proprie emissioni di CO2 attraverso la piantumazione di oltre 23.800 metri quadrati di nuove foreste in Lombardia, Costarica e Madagascar!

Inoltre, il numero del settimanale, in edicola da mercoledì 22 aprile, sarà per l'occasione completamente "green", cioè interamente dedicato al rispetto dell'ambiente. E il messaggio è chiaro a partire dalla copertina, che vedrà Paperinik avvolgere e proteggere simbolicamente la Terra con il suo mantello.

La parte redazionale, in collaborazione con Impatto Zero®, sarà ricca di spunti e consigli per stimolare i giovani lettori, e di conseguenza le loro famiglie, a compiere nella vita quotidiana piccoli gesti che possono però contribuire alla salvaguardia del nostro pianeta.

Ed è proprio nelle pagine di questo numero che la banda Disney invita i lettori a quantificare il proprio "impatto sull'ambiente" e quello della loro famiglia grazie allo speciale calcolatore di Topolino e LifeGate. Entrando infatti nel sito www.topolino.it e rispondendo ad alcune semplici domande sul proprio stile di vita, i ragazzi potranno calcolare la CO2 prodotta dalle normali azione quotidiane. Un facile strumento per non dimenticarsi mai che qualsiasi azione ha un impatto sull'ambiente!

Fra le pagine si potranno anche leggere tutte le curiosità del film "Earth- La nostra Terra", in uscita nelle sale cinematografiche proprio il 22 aprile, che racconta la storia di tre famiglie di animali come in un reality show della natura e i loro fantastici viaggi attraverso il pianeta. "Earth- La nostra terra" è il primo film di Disneynature, nuova etichetta di produzione di Disney impegnata sui temi ambientali.

In aggiunta, sempre a partire da questo numero, il settimanale Topolino lancia la rubrica "Topogreen", (che sarà pubblicata una volta al mese) nella quale verranno affrontati tutti i temi legati all'ambiente: dal global warming all'inquinamento.

Senza dimenticare ovviamente le storie a fumetti che vedranno per l'occasione Paperinik, Paperone, Paperoga, e Qui, Quo e Qua (in veste di Q-Galaxy, la squadra spaziale di guardiani della natura) protagonisti di quattro fantastiche avventure a tema "ambiente".

Ancora una volta, il settimanale Topolino, grazie alla forza del fumetto e al prezioso aiuto della banda Disney, si propone di sensibilizzare i giovani lettori alle tematiche più importanti, come in questo caso il rispetto e la tutela dell'ambiente. "Perchè proteggere la Terra è molto più facile di quello che immaginiamo e, soprattutto, ci riguarda davvero" dice il direttore di Topolino, Valentina De Poli "Il segreto è essere consapevoli che ogni nostra azione, dalla più piccola alla più eclatante, ha una conseguenza sull'ambiente che ci circonda, e se questa conseguenza si manifesterà un minuto dopo o tra mille anni fa lo stesso. Essere consapevoli che agire in un modo piuttosto che in un altro può migliorare (o peggiorare) le condizioni del Pianeta in cui viviamo è un bel passo, importante."

Impatto Zero® è il progetto di LifeGate che concretizza, per primo in Italia, gli intenti del Protocollo di Kyoto: riduce le emissioni di anidride carbonica e le compensa attraverso la creazione di nuove foreste. Grazie alla collaborazione con Università italiane e straniere, Impatto Zero® è in grado di calcolare le emissioni di anidride carbonica generate da qualsiasi attività, proporre delle iniziative per ridurre tali emissioni e compensare le restanti tramite la creazione di nuove foreste in Italia e nel Mondo.

Gruppo A.FO.RI.S. alla Fiera Energy di Hannover


Gli appuntamenti del Gruppo A.FO.RI.S. alla Fiera Energy di Hannover

Dal 20 al 24 aprile, A.FO.RI.S. Group sarà presente ad Energy, la grande fiera dell'Energia e dell'Ambiente, evento leader a livello internazionale, che si terrà ad Hannover, in Germania. L'iniziativa è promossa dalla Regione Puglia, Assessorato per lo Sviluppo Economico, in collaborazione con SP.R.IN.T. Puglia, lo Sportello Regionale per l'Innovazione Tecnologica e prevede incontri di altissimo livello e momenti di scambio volti alla internazionalizzazione per le piccole e medie imprese.

La delegazione di A.FO.RI.S., costituita dalla dr.ssa Daniela Gasperi e dalla dr.ssa Rosita Bortone, parteciperà ad incontri Business to Business con i referenti di organizzazioni governative ed imprenditoriali della Lituania, Francia, Turchia, Germania, Russia, Lussemburgo.

In particolare, la dr.ssa Daniela Gasperi, Dirigente del Settore Consulenza di A.FO.RI.S. – Impresa Sociale, sarà presente alla Business Presentation del 22 aprile "Le competenze del comparto delle energie rinnovabili in Puglia". Nel corso del suo intervento, illustrerà il ruolo che il Gruppo AFORIS ha esercitato negli ultimi anni per lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili in Puglia.

A.FO.RI.S. Group sarà ospite dello stand della Regione Puglia che ha organizzato la partecipazione delle imprese pugliesi operanti nel settore energetico-ambientale (vedasi documento in attach).

Oltre alle attività di A.FO.RI.S. – Impresa Sociale, saranno illustrate anche quelle condotte dalle altre società del Gruppo.

In particolare, UNAIS, Società Cooperativa, che realizza servizi, progetti ed attività di consulenza per Sistemi di Gestione e Certificazione e gli Studi di impatto, reporting e pianificazione ambientale, e M.EnergyManagement for Mankind's Multienergy, che opera nel settore delle energie rinnovabili e del risparmio energetico, attraverso la promozione, la progettazione, la realizzazione e la gestione di sistemi di produzione di energia pulita da Fonti Rinnovabili, di piccola taglia, nell'ottica della generazione distribuita e dell'energia sociale e per le comunità locali.

Da: Aforis Impresa Sociale [mailto:comunicazione@aforis.it]

domenica 19 aprile 2009

Hyper Ambiente News aprile 2009



Logo

Novità ed approfondimenti
n.3, aprile 2009

Ambiente


Approfondimenti

Trasporto di rifiuti in conto proprio

Storia (breve) di un obbligo
Lo Stato italiano si è adeguato alle conclusioni della sentenza della Corte di giustizia europea del 9 giugno 2005 con il d.lgs. n. 152/2006 e successve modifiche.
di M. Casadei e A. Da Lio

» Leggi la recensione completa sul nostro sito

MUD 2009. Sintesi delle principali novità

Con il d.P.C.M. 2 dicembre 2008 è stata rivista ed integrata tutta la modulistica prevista per la dichiarazione annuale "MUD" , ma per la dichiarazione dei dati 2008 rimane tutto invariato.....
di E. Bonafè

» Leggi la recensione completa sul nostro sito

Gestione delle terre e rocce da scavo riutilizzate nel sito di escavazione

La legge 28 gennaio 2009, n. 2 ha apportato alcune modifiche al regime delle terre e rocce da scavo previsto dal d.lgs. n. 152/2006 cd. "Codice ambientale".
di L. Passadore

» Leggi la recensione completa sul nostro sito


Approfondimenti di carattere regionale

Indirizzi della Regione Veneto per l'applicazione della normativa in materia di Valutazione di Impatto Ambientale

La Giunta Regionale del Veneto ha adottato due deliberazioni la n. 308 del 10 febbraio 2009 e la n. 327 del 17 febbraio 2009 con le quali è stata definita la disciplina regionale applicabile in materia di Valutazione di Impatto Ambientale a seguito della completa entrata in vigore delle disposizioni previste dalla Parte Seconda del cosiddetto "Codice ambientale" .
di L. Passadore

» Leggi la recensione completa sul nostro sito

Agro-energia. Incentivi per una filiera rispettosa dell'ambiente

Biomasse: la Regione Veneto finanzia i nuovi impianti
Al via la "seconda fase" del programma straordinario di intervento per l'attuazione della direttiva nitrati nel Veneto.
di M. Fiorese

» Leggi la recensione completa sul nostro sito



Sicurezza nei luoghi di lavoro


Approfondimenti

Decreto "Correttivo" al Testo unico sulla Sicurezza nel lavoro

Pillole sul "correttivo"
Prime anticipazioni sul decreto "correttivo" al d.lgs. 9 aprile 2008, n. 81, c.d. Testo Unico della sicurezza del lavoro.
di F. Bacchini


» Leggi la recensione completa sul nostro sito

Sicurezza sul lavoro nella Pubblica Amministrazione

Datori di lavoro, dirigenti e preposti
La ripartizione intersoggettiva dell'obbligo di sicurezza e salute sul lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni a rapporto di lavoro privatizzato.
di F. Bacchini

» Leggi la recensione completa sul nostro sito



Novità editoriali


La disciplina generale relativa a La gestione dei rifiuti aziendali (a cura di Bonafè, Casadei e Da Lio) abbinata al MUD 2009, guida alla compilazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale" (a cura di P. Pipere e M. Franco).

Il primo volume permette alle imprese che producono e trasportano i propri rifiuti di superare le problematiche tecniche e burocratiche derivanti da un quadro normativo piuttosto complesso (revisionato dal d.lgs n. 4/2008), fornendo indicazioni sulla classificazione e corretta attribuzione della codifica CER e sui conseguenti obblighi a carico dell'impresa.

Il secondo volume delinea poi, più specificatamente, le norme per la compilazione del MUD da presentare entro il 30 aprile 2009 con riferimento alle attività svolte nel 2008. Esso anticipa inoltre le principali novità introdotte dal DPCM 2 dicembre 2008 sulle modalità di dichiarazione e comunicazione previste per il MUD 2010.

Due strumenti operativi che consentono una gestione completa ed integrata dei principali adempimenti legislativi in materia ambientale.

"MUD 2009"
Guida alla compilazione del Modello Unico di Dichiarazione Ambientale 2009
a cura di P.Pipere e M. Franco
Edizione marzo 2009

» vai al negozio sul nostro sito

"La gestione dei rifiuti aziendali"
a cura di Bonafè, Casadei e Da Lio
Edizione marzo 2009

» vai al negozio sul nostro sito



Informazioni di servizio

  • in una veste grafica completamente rinnovata il sito Hyper offre nuovi strumenti di consultazione.
    Gli editoriali, notizie flash e approfondimenti dei nostri autori.
    Le novità del nostro catalogo di pubblicazioni e le particolari iniziative promosse.
    Il club "MyHyper" per l'accesso in modo privilegiato alle informazioni di aggiornamento ed integrazione dei testi della Collana 2009 che sarà presto disponibile ed a tutti gli strumenti di sviluppo della nostra redazione.

  • è nostra priorità ovviamente offrire dei servizi che siano da voi realmente desiderati e quanto più rispondenti alle vostre specifiche esigenze.
    Per questo, vi invitiamo a iscrivervi gratuitamente al nostro servizio di newsletter, indicando i settori di vostro interesse.
    Se deciderete di stringere questa mano che vi stiamo tendendo, sarete sempre aggiornati sulle nostre ultime novità editoriali e sulle diverse – ci auguriamo – stimolanti iniziative che porremo in essere: dei mezzi imprescindibili per chi vuole attraversare con perizia l'ambito del rispetto ambientale e della salute.


Un cordiale saluto dallo staff di Hyper.

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI