Cerca nel blog

sabato 31 ottobre 2009

KEY ENERGY: ACCORDO LONTANO SU COPENHAGEN?

ACCORDO LONTANO SU COPENHAGEN?

LA PAROLE ALLE DELEGAZIONI IMPEGNATE NELLE TRATTATIVE

A Key Energy molta prudenza tra i rappresentanti di Unione Europea, Cina, India e Stati Uniti alla vigilia del summit climatico

Rimini, 31 ottobre 2009 - Mancano poche settimane al cruciale appuntamento di Copenhagen per il futuro del pianeta ed è ancora molto lunga e tortuosa la strada che dovrebbe portare ad un accordo mondiale in materia di riduzione delle emissioni climalteranti. Entro il mese di novembre le delegazioni dei vari Paesi impegnate nella ricerca di soluzioni condivise dovranno trovare una sintesi tra le varie proposte. È quanto emerso stamani all'incontro "Copenhagen e oltre. Le risposte del mondo alla sfida del clima", organizzato da Kyoto club nell'ambito di Key Energy che si chiude oggi a Rimini Fiera.

"La discussione continua a girare attorno alla questione finanziaria - rileva Carlo Corazza rappresentante a Milano della Commissione Europea - Nei giorni scorsi il Consiglio europeo si è riunito e si è parlato di un sostegno che dovrebbe essere garantito dai Paesi aderenti per circa 30 miliardi di euro. L'Unione europea farà la sua parte con 5-7miliardi di euro. Si tratta comunque di misure non sufficienti se tutti i Paesi coinvolti non faranno la propria parte"

"Copenhagen - rileva Corazza - costituisce un'occasione storica per il mondo intero. Il presidente Barroso quando presentò il pacchetto clima-energia 20/20/20 parlò già nel 2007 di una terza rivoluzione industriale. Occorre dunque molto coraggio da parte di tutti".

Di coraggio e di soluzioni condivise ha parlato anche Chengyong Sun, consigliere per gli affari scientifici dell'Ambasciata della Repubblica popolare cinese. "La corsa alla sfida climatica deve passare attraverso una reale e sincera cooperazione internazionale. Detto questo ricordiamoci che in Cina vivono 1,3 miliardi di persone e che più di 50 milioni sono ancora sotto il livello di povertà e quindi il processo che porterà il nostro Paese ad essere dal punto di visto industriale e tecnologico alla pari degli altri è ancora molto lungo".

Posizione analoga anche per Saurabh Kumar, vice ambasciatore indiano in Italia che difende gli interesse dei Paesi in via di sviluppo e respinge parzialmente le misure dei paesi occidentali che puntano ad una mitigazione della crescita e di conseguenza delle emissioni inquinanti. "Il nostro contributo alle emissioni GHG - rileva l'ambasciatore - è solo del 4%, avendo comunque una popolazione che è il 17% del totale mondiale. Ogni indiano inquina per una tonnellata di Co2 all'anno. Quanti Paesi occidentali possono dire la stessa cosa?".

Più ottimista la posizione degli Stati Uniti. Jean Preston consigliere Usa per gli affari ambientali scientifici e tecnologici ha parlato di svolta epocale anche per Washington grazie all'arrivo di Barack Obama. Preston ha sottolineato l'enorme cambiamento di rotta da parte del suo Paese con l'approvazione, avvenuto a luglio da parte del congresso, dell'"American Clean Energy and Security Act". "La Green Economy - ha avvertito - è la nostra bandiera per il futuro dell'America e dovrà essere di tutto il mondo. L'accordo per salvare il nostro pianeta va trovato a qualsiasi costo".

SVILUPPO SOSTENIBILE. RICERCA, SETTORE PUBBLICO E INDUSTRIA UNITI

RICERCA, SETTORE PUBBLICO E INDUSTRIA UNITI PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE

A Ecomondo l'incontro di Setac Italia sull'impegno della ricerca ambientale e le sue applicazioni per la gestione del territorio.

ENEA ha presentato le prospettive di integrazione tra saperi per la verifica della sostenibilità,

dai prodotti alle tecnologie verso la Life Cicle Sustenability Analysis

Rimini, 31 ottobre 2009 – Dalla ricerca scientifica alle politiche ambientali. Ecomondo, la 13° Fiera internazionale del recupero di materie ed energia e dello sviluppo sostenibile di Rimini Fiera, nella sua giornata conclusiva ha ribadito l'importanza della reciprocità tra tutti gli attori che operano nell'ambito della sostenibilità ospitando l'incontro del SETAC Italian Branch, società professionale senza scopo di lucro che supporta lo sviluppo di principi e pratiche per la protezione, il miglioramento e la gestione della qualità ambientale sostenibile e dell'integrità dell'ecosistema fornendo occasioni di confronto per facilitare la trasposizione delle conoscenze scientifiche nei processi decisionali e nella regolamentazione a tema ambientale. È infatti un'organizzazione multidisciplinare della quale fanno parte Università ed enti di ricerca, l'industria e gli enti di gestione pubblica.

L'incontro riminese ha avuto come filo conduttore "L'impegno della ricerca ambientale e delle sue applicazioni per la gestione del territorio" offrendo un'ampia panoramica delle differenti competenze e relazioni di cui SETAC Italia favorisce l'intreccio. Sono stati infatti presentati i risultati degli studi applicati riguardanti la capacità di recupero delle comunità microbiche di ecosistemi contaminanti (i cosiddetti batteri decontaminanti) attraverso l'intervento di Anna Barra Caracciolo dell'Istituto di Ricerca sulle Acqua IRSA-CNR e le metodologie innovative per il monitoraggio e la conservazione delle specie a rischio in ambiente marino attraverso le parole di Maria Cristina Fossi dell'Università di Siena. Tra gli altri argomenti i procotolli eco tossicologici per lo studio della qualità e dell'impatto ambientale di attività petrolifere e sversamenti accidentali nell'ambiente marino (Silvano Focari dell'Università di Siena) e il ruolo dei test di genotossicità nel monitoraggio ambientale (Claudia Bolognesi dell'Istituto Nazionale Ricerca sul Cancro).

Tra ricerca e applicazione anche le prospettive di sviluppo dell'innovativo sistema di Life Cycle Assessment (LCA) presentate da Paolo Masoni del Dipartimento Ambiente, Cambiamenti Globali e Sviluppo Sostenibile dell'Enea: "LCA è nata come metodologia per valutare l'impatto ambientale complessivo dei prodotti ma ora stiamo lavorando per estendere le sue potenzialità alla valutazione dell'impatto ambientale globale delle tecnologie innovative. Per esempio per valutare se i biocombustibili sono una tecnologia sostenibile. In questo caso il raggio d'azione della ricerca diventa molto più ampio coinvolgendo contemporaneamente aspetti ambientali, economici e sociali. Nel caso dei biocombustibili andare a valutare gli effetti di una loro implementazione sul sistema energetico, agricolo ed alimentare. La tendenza è quella di arrivare ad una Life Cycle Sustenability Analysis, dalla culla alla tomba".

L'incontro riminese ha dato spazio anche alle punte avanzate della ricerca che ora fanno parte della sperimentazione ma in un futuro non troppo lontano potrebbero trovare concretezza su larga scala. È il caso delle analisi di rischio ecologico dei sedimenti contaminati per l'identificazione delle relazioni di causa-effetto mediante l'applicazione di metodologie TIE illustrate da Cristina Nasci di Thetis SpA e dell'applicazione sull'ameba sociale Dictyostelium Discoideum di studi riguardanti la biologia dei sistemi per l'ambiente con riferimento all'inquinamento da farmaci illustrati da Francesco Dondero dell'Università del Piemonte Orientale.

"L'approccio e la collaborazione tra ricercatori, enti pubblici e imprese private è fondamentale per raggiungere concretamente nuovi traguardi di sostenibilità - commenta Aldo Viareggio, presidente di SETAC Italian Branch e docente presso l'Università del Piemonte Orientale, autore a Rimini di un intervento sulla gestione ambientale delle piattaforme per l'estrazione degli idrocarburi in mare – L'attività di confronto ed interazione esalta il ruolo della ricerca a supporto del management ambientale".

venerdì 30 ottobre 2009

CONSIGLIO EUROPEO SUL CLIMA - WWF: MESSAGGI VAGHI E MISURE POCO CONCRETE



CONSIGLIO EUROPEO SUL CLIMA

WWF: MESSAGGI VAGHI E MISURE POCO CONCRETE

37 GIORNI A COPENHAGEN

Il Consiglio Europeo ha scelto oggi la strada dei messaggi vaghi rispetto ai temi essenziali che attualmente bloccano i negoziati sul clima, minando le speranze di una forte leadership europea nella lotta globale contro i cambiamenti climatici.

"E' particolarmente frustrante che non si sia giunti ad un accordo che definisca una chiara offerta finanziaria europea verso i paesi in via di sviluppo e che l'aumento dei target di riduzione delle emissioni di CO2 è condizionata al confronto con gli sforzi fatti dagli altri paesi" ha dichiarato Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia del WWF Italia.

"L'Europa si è praticamente rilassata rispetto all'urgenza delle riduzioni delle emissioni a medio-termine – per raggiungere il suo impegno del 20% dovrebbe realmente rallentare il ritmo attuale di riduzione delle emissioni. Che segnale sta dando l'Europa al resto del mondo in vista di Copenhagen rispetto alla leadership avuta negli anni passati?"

"Accogliamo il nuovo obiettivo di riduzione dell'Europa del 80%-95% entro il 2050: il target superiore è realmente quello che serve per abbassare la 'febbre del pianeta'. Ma per raggiungere questi risultati dobbiamo mantenere il passo, servono tappe concrete e soprattutto la riduzione delle emissioni deve cominciare subito, perché il declino globale deve cominciare ben prima del 2020. Altrimenti si rischia di fare come l'Italia, che ancora non ha fatto nulla e non si è attrezzata per fare alcunché".

L'enfasi posta dall'UE sulla necessità di accordi vincolanti dal punto di vista legislativo va nella giusta direzione, così come l'introduzione di un nuovo linguaggio per una finanza innovativa. Questo può dare un impulso ai negoziati sul clima che si stanno per aprire a Barcellona dal 2 al 6 novembre prossimi così come al Summit Europa-Stati Uniti previsto per il 3 novembre che avrà tra i temi principali in agenda anche il tema dei cambiamenti climatici.

Roma, 30 ottobre 2009

Ufficio Stampa WWF 06 84497377, 265, 213, 463

Agende 21 locali ialiane: Croci nominato vicepresidente

CROCI NOMINATO VICEPRESIDENTE DEL COORDINAMENTO "AGENDE 21 LOCALI ITALIANE "


Milano, 30 ottobre 2009 - L'assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci è stato nominato vice Presidente del Coordinamento nazionale "Agende 21 locali italiane", il network di oltre 400 comuni ed enti locali impegnati nello sviluppo sostenibile.
La nomina è avvenuta durante il direttivo dell'associazione che si è svolto nell'ambito di Ecomondo, la più importante fiera internazionale dello sviluppo sostenibile in programma dal 28 al 31 ottobre alla Fiera di Rimini.

Nel ringraziare per la nomina, l'assessore Croci ha affermato: "l'incarico è segno di un riconoscimento dell'impegno del Comune di Milano nel realizzare progetti e azioni a favore dello sviluppo sostenibile anche in vista di Expo 2015. Le esperienze e le buone pratiche di Milano saranno messe a disposizione dell'intero network".

Croci, che rappresenterà il Coordinamento in occasione della prossima riunione del COP 15 sui cambiamenti climatici di Copenhagen, è intervenuto anche al convegno di Ecomondo sul tema "Muoversi in città: prospettive gestionali e modelli di trasporto alternativo".

Nel corso del suo intervento l'assessore ha illustrato, in particolare, il sistema di bikesharing milanese che conta oggi 12.512 abbonati annuali, 10.457 abbonamenti giornalieri, 2.434 settimanali, 584.690 prelievi totali con punte giornaliere di 4.552 ritiri.

Sulla base dei positivi risultati ottenuti, l'utilizzo notturno di BikeMi fino alle 2 del mattino - che dal 4 luglio ha fatto registrare oltre 20.600 prelievi - verrà prorogato almeno fino al 25 dicembre.


--
Postato su MilanoNotizie

Premio ‘Sviluppo Sostenibile 2009' assegnato dalla Fondazione Sviluppo Sostenibile

Ecomondo premia la green economy

Tre produttori per tre diverse categorie hanno ricevuto ieri il premio 'Sviluppo Sostenibile 2009' per essersi distinte quali aziende rispettose dell'ambiente e attente al risparmio energetico

Rimini, 30 ottobre 2009 – In occasione della seconda giornata di Ecomondo 2009 -ieri, giovedì 29 ottobre- 3 aziende italiane hanno ricevuto il premio 'Sviluppo Sostenibile 2009' della Fondazione Sviluppo Sostenibile.
Ad essere insignite dell'importante riconoscimento sono state tre diverse categorie di produttori, tenendo conto della modernità delle tecnologie e degli impianti ma anche dell'impatto ambientale del ciclo di produzione e del prodotto stesso.

  • Per l'efficienza energetica: Indesit Company di Fabriano, premiata per aver immesso sul mercato elettrodomestici innovativi ed ecologici tra cui lavatrici e lavastoviglie a basso impatto ambientale e ad alta efficienza energetica;
  • Per la gestione dei rifiuti: l'azienda Montello, meritevole per aver utilizzato impianti di riciclo di rifiuti a matrice organica e per la plastica capaci, grazie ad detettore ottico automatico, di separare il materiale per polimero e per colore;
  • Per le energie rinnovabili: Cantine Lungarotti di Torgiano, virtuose nel recupero dei residui di potatura delle viti utilizzati poi come biomassa per la creazione di energia pulita.
Oltre al premio della Fondazione le aziende hanno ricevuto una medaglia dal presidente della Repubblica.
"Queste tre imprese e tutte quelle che, numerose, hanno partecipato al premio – ha sottolineato Edo Ronchi, presidente della Fondazionedimostrano che ormai c'è molto verde nel motore dell'Italia. Gli stessi numeri lo confermano: nel 2008 la produzione di rinnovabili è aumentata del 21%, sempre nello stesso anno gli impianti di recupero e riciclo dei rifiuti sono arrivati a 6.400, 231.000 sono stati gli interventi di risparmio energetico, grazie alle detrazioni, e il fatturato complessivo della green economy è stato di 5,2 miliardi di euro. E' un importante segnale di una visione innovatrice che l'industria italiana sta cominciando a cogliere".
Questo riconoscimento riesce a dare una panoramica più chiara e dettagliata del mercato italiano, sempre più orientato verso la green economy e verso l'impiego delle risorse per la trasformazione delle imprese in eco-produttori, attenti all'ambiente e al risparmio energetico.

mercoledì 28 ottobre 2009

Remedia: eco-piastrelle da vecchhi tv

Da Ecomondo 2009

Vecchi televisori? Così diventano eco-piastrelle


Re.Media presenta alla fiera di Rimini Glass Plus: un progetto sostenibile che sfrutta i rifiuti vetrosi dei tubi catodici per dar vita ad una nuova ceramica

(Rinnovabili.it) – Re.Media, azienda italiana che si adopera per la gestione a livello nazionale dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) e di rifiuti di pile ed accumulatori, sarà una delle importanti presenze dell'edizione 2009 di Ecomondo. Si apre oggi infatti la fiera del settore ambientale che da occasione a molte aziende di esporre progetti innovativi e nuove tecnologie da integrare nel disegno di un sistema produttivo che sia portavoce di una economia "total green". In questo contesto si colloca anche il progetto "Glass Plus" presentato da Re.Media e mirato alla realizzazione con materiali post-consumo della prima ceramica certificata LEED.
Il sistema si basa sul riutilizzo del vetro del tubo catodico dei vecchi televisori, opportunamente "reimpastato" per produrre una speciale tipologia di ceramica preposta per la realizzazione di piastrelle.
Glass Plus contribuisce così a risolvere le problematiche legate ad un fenomeno sempre più in crescita, ovvero l'abbandono dei televisori con tecnologia CTR, ormai soppiantati da quelli a cristalli liquidi e al plasma, che essendo non facilmente differenziabile rappresentano un "ingombro pesante" per l'ambiente, per la sua salvaguardia e quella della società. Utilizzare per ciò alcuni componenti di congegni elettronici e adattarli per l'utilizzo finalizzato ad altri manufatti è parte integrante della filosofia del progetto di Re.Media che assieme a Gruppo Concorde , che si occupa di ceramiche, sta orientando capacità e avanguardia in programmi si sviluppo sostenibile per il mercato. Glass plus, grazie alla strategia si riutilizzo del vetro CTR ha tutti i presupposti per essere garantita dalla certificazione LEED (Leadership in energy and environmental design) che verrà introdotta anche in Italia a partire dal 2010 che si occupa di promuovere la bioedilizia ed il risparmio energetico.

.

AITEC A ECOMONDO 2009

AITEC A ECOMONDO



AITEC - Associazione Italiana Tecnico Economica del Cemento


AITEC parteciperà, con un proprio stand, a Rimini dal 28 al 31 ottobre, a Ecomondo 2009

Verso Copenhagen – Rifiuti in cementeria. Opportunità per l'ambiente, per la società, per l'industria.
AITEC porta a Ecomondo l'esperienza dei propri associati e i risultati ottenuti nel campo della valorizzazione dei rifiuti (CDR, fanghi da depurazione,etc.).
La strada percorsa per contribuire alla gestione integrata dei rifiuti sarà raccontata direttamente da tutti i soggetti che ne sono protagonisti. Naturalmente gli associati Aitec, ma insieme a loro gli operatori della filiera rifiuti: enti di controllo e operatori del settore. Insieme spiegheranno, attraverso case study concreti, i vantaggi dell'utilizzo dei rifiuti in cementeria in parziale sostituzione sia dei combustibili tradizionali che delle materie prime di origine naturale.
L'utilizzo di residui derivanti da altri processi industriali e da frazioni selezionate dei rifiuti urbani nel processo produttivo del cemento è una strada da percorrere per ridurre l'impatto ambientale del settore cemento, contribuendo alla riduzione delle emissioni CO2 e rendendo meno lontani gli obiettivi fissati dal protocollo di Kyoto.
Per questo l'Europa la considera una delle migliori tecniche disponibili (BAT), largamente in uso nei Paesi europei generalmente considerati molto avanzati riguardo l'attenzione per l'ambiente. Nelle cementerie di Germania, Svizzera, Norvegia, Austria si arriva a percentuali di sostituzione calorica dei combustibili fossili con combustibili alternativi di circa il 50%.
Nel 2007 la media Europea di sostituzione di combustibili tradizionali con combustibili alternativi era del 18%, pari a 5 milioni di tonnellate di combustibili fossili tradizionali risparmiati; la media italiana, nello stesso anno, era del 6%, pari a 270.000 tonnellate di combustibile fossile risparmiato.
Le cementerie italiane, tecnologicamente molto avanzate e in molti casi all'avanguardia in Europa, potrebbero realizzare percentuali di sostituzione superiori a quelle degli altri paesi, in tutta sicurezza.



programma_Aitec_a_ecomondo


--
Postato su CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.

martedì 27 ottobre 2009

Al via KEY ENERGY 2009

IL SOTTOSEGRETARIO ROBERTO MENIA e CRISTHOPHER FLAVIN

APRONO DOMANI ECOMONDO, KEY ENERGY, e COOPERAMBIENTE.

ALCUNI APPUNTAMENTI DELLA PRIMA GIORNATA,

MERCOLEDì 28 OTTOBRE

Il programma integrale è disponibile su www.keyenergy.it

Rimini Fiera ospita da domani la 13ª edizione di ECOMONDO, la fiera internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile, la 3ª di KEY ENERGY, la manifestazione internazionale per l'Energia e la Mobilità Sostenibile, il Clima e le Risorse per un Nuovo Sviluppo e la 2ª di COOPERAMBIENTE, fiera dell'offerta cooperativa di energia e servizi per l'ambiente, in collaborazione con LegaCoop.

Alle 10, nella hall sud, il TAGLIO DEL NASTRO alla presenza del sottosegretario all'ambiente ROBERTO MENIA.

Alle 11.30 il CONVEGNO INAUGURALE in sala Neri (hall sud). Partecipano, oltre a ROBERTO MENIA: CRISTHOPHER FLAVIN, presidente World Watch Institute, LINO ZANICHELLI, assessore Ambiente e Sviluppo Sostenibile Regione Emilia Romagna, FILIPPO BERNOCCHI, delegato alle politiche ambientali ANCI, LORENZO CAGNONI, presidente Rimini Fiera, PIERO PERRON, presidente Conai, VITTORIO COGLIATI DEZZA, presidente Legambiente, GIULIANO POLETTI, presidente Legacoop. Modera ANTONELLO PIEROSO, direttore TG La7.

Sempre in sala Neri, alle 14.30 è in programma il convegno "C'È UN FUTURO PER IL NUCLEARE IN ITALIA?". Intervengono, tra gli altri, LINO ZANICHELLI, ANTONIO CIANCIULLO, GIANNI SILVESTRINI, FILIPPO BERNOCCHI e ALESSANDRO CLERICI

le tematiche ambientali emergenti

H. 11.30-13.30 sala Neri Hall Sud

Evento di apertura: Politiche per il Green New Deal, come la sostenibilità può far ripartire l'economia globale.

Lorenzo Cagnoni, presidente Rimini Fiera Spa

Cristhofer Flavin, presidente World Watch Institute

Piero Perron, presidente Conai

Vittorio Cogliati Dezza, presidente Legambiente

Filippo Bernocchi, delegato alle politiche ambientali ANCI

Lino Zanichelli, assessore Ambiente e Sviluppo Sostenibile Regione Emilia Romagna

Giuliano Poletti, presidente Legacoop

Karl Falkenberg, direttore generale DG ambiente - cambiamenti

On. Roberto Menia, sottosegretario di Stato all'Ambiente e alla Tutela del Territorio e del Mare

Antonello Piroso, direttore del TG La7

KEY ENERGY: CONVEGNI & SEMINARI 2009

H. 14:30-18.00 Sala Neri 1 Hall Sud

C'è un futuro per il nucleare in Italia?

Intervengono:

Antonio Cianciullo de La Repubblicao

Gianni Silvestrini, direttore scientifico QualEnergia

Filippo Bernocchi, delegato alle Politiche ambientali ANCI

Alessandro Clerici, presidente onorario WEC Italia e Presidente Fast

Edgardo Curcio, presidente Associazione Italiana Economisti dell'Energia

Sergio Garribba, consigliere per le politiche dell'energia del Ministro dello Sviluppo Economico

Massimo Scalia, professore Università "La Sapienza" di Roma, leader ambientalista

Lino Zanichelli, assessore Ambiente e Sviluppo sostenibile Regione Emilia-Romagna

H. 14:00-16:00 Palco Cooperambiente Pad D5

AbitarEcostruire. I Progetti Legacoop e Legambiente sulla sostenibilità

Intervengono:

Livio Pilot, Direttore Ancab-Legacoop

Edoardo Zanchini, Responsabile Energia e Urbanistica Legambiente

Mario Cucinella, fondatore Studio "Mario Cucinella Architects"

Carmen Andriani, Professore ordinario - Facoltà di Architettura di Pescara

Giuliano Poletti, Presidente Legacoop

H. 14.30-18.00 sala Copenhagen Pad D7

Verso quota 1.000. Il fotovoltaico ha messo le ali

Intervengono:

Gianni Silvestrini, Direttore scientifico - Kyoto Club

Luciano Barra, Capo della segreteria Tecnica - Direzione Energia - Ministero dello Sviluppo Economico

Giuseppe Sofia, Amministratore delegato - Conergy

Daniele Togni, Socio ANIE/GIFI - Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane

Maurizio Cuppone, Direzione Operativa GSE - Gestore Servizi Elettrici.

Umberto Catani, Amministratore delegato - Sorgenia Solar

Carlo Cotogni, Amministratore delegato - Xgroup

H. 14:30 - 17:00 Sala Gardenia Hall Est lato pad B7

L'impegno delle cooperative aderenti a LegacoopBund - Bolzano per il risparmio energetico; l'uso di energie rigenerative nell'edilizia

Intervengono:

Gastone Musner - Cooperativa di Costruzioni CLE - Bolzano;

Carlo Addrizza - CDC Cooperativa di Costruzioni Modena
Karl Trojer AIS/BZ

Roberto Morelato - ABC-Project, coop.a.r.l., Bolzano

H. 15.00-18.00 Sala Kyoto Pad B7

Mobilità e politiche di sostenibilità nella Pubblica Amministrazione

Luciano Mazzini, Assessore con deleghe ambiente, protezione civile e sicurezza, pulizia municipale e sport del Comune di Imola

Intervengono:

Gaetano Di Gioia, Presidente Microvett

Claudio Cicero, Consigliere Comune di Vicenza (da confermare)

Paolo Ferrecchi, D.G. Reti infrastrutturali, logistica e sistemi di mobilità - Regione Emilia-Romagna

Lorenzo Bertuccio, Direttore Scientifico Euromobility


ECOMONDO 2009: inaugurazione domani

IL SOTTOSEGRETARIO ROBERTO MENIA e CRISTHOPHER FLAVIN

APRONO DOMANI ECOMONDO, KEY ENERGY, e COOPERAMBIENTE.

ALCUNI APPUNTAMENTI DELLA PRIMA GIORNATA,

MERCOLEDì 28 OTTOBRE

Il programma integrale è disponibile su www.ecomondo.it

Rimini Fiera ospita da domani la 13ª edizione di ECOMONDO, la fiera internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile, la 3ª di KEY ENERGY, la manifestazione internazionale per l'Energia e la Mobilità Sostenibile, il Clima e le Risorse per un Nuovo Sviluppo e la 2ª di COOPERAMBIENTE, fiera dell'offerta cooperativa di energia e servizi per l'ambiente, in collaborazione con LegaCoop.

Alle 10, nella hall sud, il TAGLIO DEL NASTRO alla presenza del sottosegretario all'ambiente ROBERTO MENIA.

Alle 11.30 il CONVEGNO INAUGURALE in sala Neri (hall sud). Partecipano, oltre a ROBERTO MENIA: CRISTHOPHER FLAVIN, presidente World Watch Institute, LINO ZANICHELLI, assessore Ambiente e Sviluppo Sostenibile Regione Emilia Romagna, FILIPPO BERNOCCHI, delegato alle politiche ambientali ANCI, LORENZO CAGNONI, presidente Rimini Fiera, PIERO PERRON, presidente Conai, VITTORIO COGLIATI DEZZA, presidente Legambiente, GIULIANO POLETTI, presidente Legacoop. Modera ANTONELLO PIEROSO, direttore TG La7.

Sempre in sala Neri, alle 14.30 è in programma il convegno "C'È UN FUTURO PER IL NUCLEARE IN ITALIA?". Intervengono, tra gli altri, LINO ZANICHELLI, ANTONIO CIANCIULLO, GIANNI SILVESTRINI, FILIPPO BERNOCCHI e ALESSANDRO CLERICI

le tematiche ambientali emergenti

H. 11.30-13.30 sala Neri Hall Sud

Evento di apertura: Politiche per il Green New Deal, come la sostenibilità può far ripartire l'economia globale.

Lorenzo Cagnoni, presidente Rimini Fiera Spa

Cristhofer Flavin, presidente World Watch Institute

Piero Perron, presidente Conai

Vittorio Cogliati Dezza, presidente Legambiente

Filippo Bernocchi, delegato alle politiche ambientali ANCI

Lino Zanichelli, assessore Ambiente e Sviluppo Sostenibile Regione Emilia Romagna

Giuliano Poletti, presidente Legacoop

Karl Falkenberg, direttore generale DG ambiente - cambiamenti

On. Roberto Menia, sottosegretario di Stato all'Ambiente e alla Tutela del Territorio e del Mare

Antonello Piroso, direttore del TG La7

H. 14:00-16:00 Caffè Scienza - Cupola Hall Sud

L'innovazione ambientale motore di una economia sostenibile – Lancio dell'evento Sinnova 2010

Luca De Biase, caporedattore Nova – Il Sole 24 Ore

Gunther Pauli, fondatore di Zero Emission, network di 3000 scienziati che si occupano di innovazione ambientale

Fritz Vollrath, Senior Research Fellow, Department of Zoology, University of Oxford

Andrew Parker, Honorary Research Fellow, BSc Liv, PhD Macquarie (Head of Research Team: Photonic structures and eyes: evolution, development and biomimetics) - University of Oxford and Research Leader at the Natural History Museum, London, and Professor at Shanghai Jiao Tong University

Catia Bastioli, AD Novamont e Presidente del Kyoto Club

Rappresentante di Banca Intesa

Presentazione di un caso di innovazione ambientale made in Italy

H. 13.30-16.30 Sala Giglio Pad B4

Istituzioni e pubbliche amministrazioni fanno rotta verso il 20-20-20

Vincenzo Scotti

On. Stefano Saglia, Ministero dello Sviluppo Economico

Antonio Lumicisi, Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare

Rappresentante Arpa

Andrea Zanzini, Assessore all'Ambiente Comune di Rimini

Carla Mattioli, Sindaco del Comune di Avigliana

Luca Fioretti, Presidente Associazione Comuni Virtuosi

Rappresentante Provincia di Pescara

Rappresentante Provincia di Ferrara

Roberto Longo, Presidente Re.E.F.

H. 14:00-16:00 Palco Cooperambiente Pad D5

AbitarEcostruire. I Progetti Legacoop e Legambiente sulla sostenibilità

Livio Pilot, Direttore Legacoop Abitanti

Edoardo Zanchini, Responsabile Energia e Urbanistica Legambiente

Carmen Andriani, Architetto, Professore ordinario presso la facoltà di Architettura di Pescara

Paolo Bocci, Presidente Coop Umbria Casa - Perugia

Rodolfo Costantini, Presidente Tecnohabitat (Coop Villaggio dell'Amicizia) - Pesaro

Michele Galante, Presidente Coop La Casa - Tricase (Lecce)

Giuliano Poletti, Presidente Legacoop

H. 15:00-18:00 Sala Diotallevi 1 Hall Sud

Finanza & Sostenibilità: obiettivo possibile

Jacopo Giliberto, Il Sole 24 Ore

Giovanni Tordi, Responsabile Ufficio Environmental Sustainability UniCredit Group

Vincenzo Manfredi, Ufficio Corporate Sustainability UniCredit Group

Irma Biseo, Responsabile relazioni e partenariati con le imprese WWF Italia

Paolo Merenda, Direttore Divisione Management Service TÜV Italia

Antonio Romeo, Responsabile U.O. Marketing Direzione Commerciale UniCredit Factoring

Filippo Bocchi, Responsabile CSR Hera Spa: L'approccio alla responsabilità sociale del Gruppo Hera

Giorgio Guarena, Direttore Generale Unionfidi SC

Enrico Gava, Responsabile Non Profit Business Unit, UniCredit Divisione Retail

Rappresentanti del Comitato tecnico del Sustainable Factoring Project TÜV Italia - UniCredit Factoring composto da AINM Associazione Imprenditori Nord Milano, Gruppo Hera spa, i Faber spa, Regione Toscana, Unionfidi S.C.

Ecomondo Rifiuti

.

H. 9.30-12.00 Sala Diotallevi 1 Hall Sud

Seminario: La nuova direttiva quadro sui rifiuti. Le innovazioni più significative e le opportunità da cogliere

Intervengono: Stefano Maglia e Paolo Pipere

H. 14.30-18.00 Sala Neri 2 Hall Sud

Energia rinnovabile dai rifiuti: L'incentivazione della produzione di energia elettrica alla luce del DM 18 dicembre 2008

Intervengono :

Pasquale De Stefanis, ENEA

Giovanni Riva, CTI

Luca Benedetti - GSE

Julio Calzoni - CTI

Giovanni Ciceri – ERSE

Domenico Cipriano - ERSE

Tavola rotonda con la partecipazione di rappresentanti del MSE (d.c.), di Federambiente, FISE Assoambiente, Anida e dei relatori, per fare il punto sulla situazione del mercato nazionale del recupero energetico da rifiuti

H. 14.30-18.00 Sala Ravezzi 1 Hall Sud

Il nuovo accordo di programma quadro Anci-Conai per la raccolta e il recupero dei rifiuti di imballaggio

Intervengono:

Roberto Reggi, Sindaco di Piacenza, Vice-Presidente dell'Anci

Flavio Morini. Presidente della Commissione ambiente dell'Anci

Filippo Bernocchi, Delegato alle Politiche Ambientali Anci

H. 15:00-17:30- Sala CIC Pad. A1

XI Conferenza Nazionale sul Compostaggio: Produzione di compost e biogas da biomasse. Sessione Tecnica

Intervengono:

Massimo Centemero, Direttore Tecnico del CIC

G.A. Blengini , M. Fantoni

Lorella Rossi, Sergio Piccinini

Walter Giacetti, Laura Betelli, Riccardo Venturi

Alberto Confalonieri

Giuliana D'Imporzano, Andrea Schievano e Fabrizio Adani

Enrico Calcaterra e Daniele Milani

Selena Sironi, L. Capelli, P. Céntola, R. Del Rosso, A. Cammerieri

Francesco Alluvione, Nunzio Fiorentino, Massimo Fagnano, Chiara Bertora, Laura Zavattaro, Carlo Grignani

Lorenzo Vecchietti, B. De Lucia, A. Ventrelli, Elvira Rea, F. Pierandrei, M.A. Delicato

Sessione Poster

R3-P1. Enzo Montoneri, Vittorio Boffa, Roberto Cavallo

R3-P2. Luciano Cavani, Marco Grigatti, Claudio Ciavatta, Giancarlo Roccuzzo, Francesco Intrigliolo

R3-P3. Marco Grigatti, Samuele Pilotti, Claudio Ciavatta, Maria Eva Giorgioni

R3-P4. Moreno Marionni, Walter Rossi

H. 15:00-18:00- Sala Diotallevi 2 Hall Sud

Energie a raccolta, il Cobat c'è. Pile e Batterie da imputate a protagoniste

Ecomondo "Oro Blu"

Rassegna Internazionale delle reti idriche, della gestione del ciclo idrico integrato, del recupero e controllo delle acque reflue civili e industriali.

H. 9:30-13.30 sala Oro Blu pad C1

Sensori per l'analisi di parametri chimico-fisici, software di controllo e gestione remota

Intervengono:

Licia Guzzella, Acqua & Aria

Umberto Minola, EST, Bergamo e ALA, Roma

Paolo Centola, Laura Capelli - Dipartimento di Chimica, Materiali e Ingegneria Chimica, Politecnico di Milano

Marco Brini - Minteos,

Gabriele Carboni - ISMES Ambiente e Territorio di CESI

Paolo Bonasoni - CNR-ISAC

Maria Serena Gironi - Hach Lange

Roberto Gusulfino - Endress + Hauser Italia

H. 14:30-18.00 sala Oro Blu pad C1

Tavola Rotonda: Problemi relativi all'adeguamento della rete degli impianti di depurazione delle acque reflue urbane in attuazione della direttiva 91/271.

Intervengono:

Enrico Rolle - Università La Sapienza di Roma

Caterina Sollazzo - Ministero dell'Ambiente

Renato Drusiani - Federutility

Giuseppe Bortone, Regione Emilia Romagna

Giuseppe Mininni - Cnr-Irsa

Paolo Nardelli - Provincia di Trento

ECOMONDO "Reclaim Expò"

Salone Internazionale sulle più avanzate tecnologie di bonifica dei siti contaminati

H. 10:00-14:00 Sala Reclaim Expò Pad. C3

Caratterizzazione, Analisi di rischio, Validazione

Intervengono:

Loredana Musmeci – ISS ed

Luigi Campanella – Sapienza Università di Roma

Paolo Rossi Odello - Federchimica/Serchim

Marta Plazzotta ed Elena Pezzetta– ARPA Friuli Venezia Giulia

Eleonora Beccaloni - ISS

Aldo Viarengo - Università di Alessandria

Giampietro Beretta - Università di Milano

Valter Tandoi et al.- IRSA-CNR e Sapienza Università di Roma

Simona Berardi, Elisabetta Bemporad et al.– ISPESL

Colonna et al. – ARPA Liguria, Università di Pavia/OSMOTEC e ISS

Sessione poster

RE1-P1., P. Gucci et al.- ISS

H. 14.30 – 18.00 Sala Reclaim Expò Pad. C3

Bonifiche dei siti inquinati: analisi del mercato tra committenza, progettazione ed esecuzione - L'applicazione della normativa tra sostenibilità e crisi economica
Intervengono:

Dario De Andrea, Ambiente&Sicurezza Il Sole 24 ORE

Luciano Butti -B&P Avvocati

Angelo Merlin- NCTM Studio Legale Associato

Aldo Bertelle, AIG Europe

Antonio Biagioli, Simam

Carlo Bossi, ASSORECA - ENVIRON Italy

Giuseppe Campisciano, AEDES Studio Immobiliare

Giuseppe Mazzotta, Sviluppo Italia Aree Produttive

Ecomondo Rischi e Sicurezza

Sistemi per la prevenzione dei disastri ambientali e le politiche per migliorare la qualità della salute del cittadino e del lavoratore.

H. 14.30-18.00 Sala Ravezzi 2 Hall Sud

La sicurezza nella gestione del sistema rifiuti: limiti, opportunità e ricadute della normativa. Esperienze a confronto

Intervengono:

Antonio Stifanelli, Presidente di ATIA

Michele Lepore - Università La Sapienza, Roma

Massimo Pera, Perugia

Ennio Dottori, Direttore Centrale Qualità Ambiente Sicurezza, Bologna

Alessandro Mentegari, Resp. Coordinamento Prevenzione e Protezione, Milano

Corrado Valsecchi - Direttore Tecnico di Econord (FISE Assoambiente), Varese

Francesco Bacchini – Università La Bicocca, Milano

H. 14:30-18:00 sala Tulipano Pad B6

La sicurezza delle Macchine utilizzate nel trattamento dei rifiuti, anche alla luce della nuova Direttiva Macchine. Le novità introdotte dalla Nuova Direttiva Macchine.

Intervengono:

Arnaldo Zaffanella, V. Presidente AIAS e Coord. Gruppo Tecnico Energia del Comitato Tecnico Scientifico AIAS

Giovanni Amendolia

Sara Balzano

INERTECH:

mostra convegno sul riciclaggio nel mondo delle costruzioni interamente dedicata alla demolizione, al riciclaggio dei materiali da C&D e al riciclaggio nel settore stradale. A cura di Ecomondo in collaborazione con Edizioni Pei.

H. 10.30-18.00 Sala Inertech Pad C5

La gestione dei rifiuti: vincoli e opportunità. Focus terre e rocce da scavo e recupero inerti

Intervengono:

Angelo Merlin – Vice Presidente Assoreca, avvocato Studio Legale Associato NCTM

Daniele Vigo – Dipartimento Elettronica Informatica e Sistemistica, Università di

Bologna

Boris Pesci, Direttore di ASTRA S.Cons. a r.l.

Francesco Montefinese – Associazione Studi Ambientali

Claudio Galli – Direttore Hera Ambiente Spa

Loredana Musmeci, Dirigente di Ricerca – Istituto Superiore Sanità

Marco Parma – Laboratorio L.A.V. srl

Relatore di Serint Group

Giuseppe Bortone, Direttore Generale Ambiente e Difesa del Suolo e della Costa, Regione Emilia-Romagna

H. 16.30-17.00 Palco Cooperambiente

Da cava ad oasi protetta. I moderni progetti di sfruttamento e riqualificazione dei siti estrattivi.

Intervengono:

Giorgio Neri - Università di Parma

Rappresentante CCPL Inerti

Altri da definire

CITTÀ SOSTENIBILE:

percorso espositivo di progetti e soluzioni volti a identificare una serie di metodologie che permettano di pianificare, progettare e realizzare interventi ed opere basati sulla tutela del paesaggio, il risparmio energetico e lo sviluppo consapevole. In collaborazione con la rivista "Progettare il mondo che cambia".

H. 14.00-18.00 Arena Città Sostenibile Pad B5

Città Sostenibile 2009: progetti e visioni

Inaugurazione dell'evento e presentazione del board scientifico

Intervengono:

Gabriella Chiellino – eAmbiente S.r.l.,

Alessandra Astolfi – Rimini Fiera

Andrea Zanzini – Assessore all'Ambiente del comune di Rimini

Ignazio Musu – Venice International University

Alessandro Costa – Sino-Italian Cooperation Program for Environmental Protection

Marco Zuttioni – Archea Architetti

Federico ufera - Politecnico di Milano

Emiliano Cecchini – La Fabbrica del Sole

Alberto Bruno – Mario Cucinella Architects

Giordana Castelli – Università La Sapienza di Roma

Maria Litido – ENEA

KEY ENERGY: CONVEGNI & SEMINARI 2009

H. 14:30-18.00 Sala Neri 1 Hall Sud

C'è un futuro per il nucleare in Italia?

Intervengono:

Antonio Cianciullo de La Repubblicao

Gianni Silvestrini, direttore scientifico QualEnergia

Filippo Bernocchi, delegato alle Politiche ambientali ANCI

Alessandro Clerici, presidente onorario WEC Italia e Presidente Fast

Edgardo Curcio, presidente Associazione Italiana Economisti dell'Energia

Sergio Garribba, consigliere per le politiche dell'energia del Ministro dello Sviluppo Economico

Massimo Scalia, professore Università "La Sapienza" di Roma, leader ambientalista

Lino Zanichelli, assessore Ambiente e Sviluppo sostenibile Regione Emilia-Romagna

H. 14:00-16:00 Palco Cooperambiente Pad D5

AbitarEcostruire. I Progetti Legacoop e Legambiente sulla sostenibilità

Intervengono:

Livio Pilot, Direttore Ancab-Legacoop

Edoardo Zanchini, Responsabile Energia e Urbanistica Legambiente

Mario Cucinella, fondatore Studio "Mario Cucinella Architects"

Carmen Andriani, Professore ordinario - Facoltà di Architettura di Pescara

Giuliano Poletti, Presidente Legacoop

H. 14.30-18.00 sala Copenhagen Pad D7

Verso quota 1.000. Il fotovoltaico ha messo le ali

Intervengono:

Gianni Silvestrini, Direttore scientifico - Kyoto Club

Luciano Barra, Capo della segreteria Tecnica – Direzione Energia - Ministero dello Sviluppo Economico

Giuseppe Sofia, Amministratore delegato - Conergy

Daniele Togni, Socio ANIE/GIFI – Gruppo Imprese Fotovoltaiche Italiane

Maurizio Cuppone, Direzione Operativa GSE – Gestore Servizi Elettrici.

Umberto Catani, Amministratore delegato - Sorgenia Solar

Carlo Cotogni, Amministratore delegato - Xgroup

H. 14:30 - 17:00 Sala Gardenia Hall Est lato pad B7

L'impegno delle cooperative aderenti a LegacoopBund - Bolzano per il risparmio energetico; l'uso di energie rigenerative nell'edilizia

Intervengono:

Gastone Musner – Cooperativa di Costruzioni CLE – Bolzano;

Carlo Addrizza – CDC Cooperativa di Costruzioni Modena
Karl Trojer AIS/BZ

Roberto Morelato - ABC-Project, coop.a.r.l., Bolzano

H. 15.00-18.00 Sala Kyoto Pad B7

Mobilità e politiche di sostenibilità nella Pubblica Amministrazione

Luciano Mazzini, Assessore con deleghe ambiente, protezione civile e sicurezza, pulizia municipale e sport del Comune di Imola

Intervengono:

Gaetano Di Gioia, Presidente Microvett

Claudio Cicero, Consigliere Comune di Vicenza (da confermare)

Paolo Ferrecchi, D.G. Reti infrastrutturali, logistica e sistemi di mobilità - Regione Emilia-Romagna

Lorenzo Bertuccio, Direttore Scientifico Euromobility


Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI