Cerca nel blog

martedì 30 marzo 2010

Ecomondo 2010: convegni eventi workshop



ECONOMIA E AMBIENTE NEL CUORE DELLE AZIONI PROSSIME FUTURE

Eco-sostenibilità, innovazione, internazionalità

Ad Ecomondo 2010 sarà evidenziato l´impegno verso i temi emergenti e di maggiore attualità ed i principali convegni saranno approfonditi grazie all´intervento di relatori di respiro internazionale.

Temi trainanti saranno la cultura della responsabilità condivisa, gli obiettivi dettati dal Green New Deal ed Europa 20 20 20, che si rivelano sempre più imprescindibili leve per uno sviluppo eco-sostenibile, ad ogni livello: istituzioni, imprese, cittadini.

obiettivo è l´individuazione di un nuovo modello produttivo, improntato all´eco-efficienza, che, sappia meglio impiegare materie prime ed energia, non solo riducendo gli impatti ambientali, ma aumentando anche il valore dei prodotti ottenuti e la qualità dei servizi erogati.

Solo così, in un mercato sempre più competitivo, il progresso può trovare la sua realizzazione nell´innovazione della tecnologia come della gestione dei processi, e, favorire concretamente chi investe in prodotti sostenibili, riutilizzabili, facilmente riciclabili.

TOPICS 2010

  • innovazione nella progettazione e gestione dei servizi e delle infrastrutture ambientali
  • soluzioni eco-sostenibili ed efficienza energetica come chiave di risparmio
  • produzione e acquisto sostenibile
  • tecnologie orientate alla crescita sostenibile
  • le città come volano di cambiamento e risposta ai cambiamenti climatici
  • etica e responsabilità delle imprese e dei consumatori
  • rilancio dell'occupazione in chiave green
  • Società del riciclaggio

PRIMI DEI MAGGIORI EVENTI PROGRAMMATI

  • La Cernobbio dell'Ambiente, promosso da Ecomondo in collaborazione con la Regione Emilia Romagna, Conai, Legacoop, Legambiente.
  • Premio per le imprese per lo sviluppo sostenibile, promosso dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile (Susdef), con l'alta adesione del Presidente della Repubblica.
  • Convegno sui green jobs, promosso da Ecomondo, e con la partecipazione (collaborazioni in definizione) di: Scuola Superiore Sant'Anna, MEMAE dell'Università Bocconi, Modus Vivendi, ISFOL, ecc.
  • Adattamento ai cambiamenti climatici: importante occasione imprenditoriale oltre che opportunità per la gestione sostenibile promosso da Enea
  • Convegno Internazionale su Direttiva UE sui rifiuti, recepimenti nazionali, e strumenti di gestione (in corso di definizione), a cura della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea
  • Progetti ACT CLEAN e Green PIE – Progettazione Industriale Eco-compatibile promossi da Enea.
  • Innovazione ambientale nell'industria agroalimentare, organizzato da ENEA e Legacoop.
  • I convegni sui Rifiuti: per una gestione e migliori tecniche volte al recupero di materiali ed energia; con il coinvolgimento della Commissione Europea, Ministero dell'Ambiente, Ministero dello Sviluppo Economico, ISPRA, ENEA, FISE Unire, Federambiente, ANCI, ONR, Albo Gestori Rifiuti, Unitel, ARPA Emilia Romagna, ERVET, ecc.
    • Le novità normative in materia di rifiuti: Nuovo Sistema di Controllo della tracciabilità dei Rifiuti – SISTRI e recepimento della Direttiva 2008/98/CE;
    • Il confronto internazionale sulla gestione dei rifiuti nel Bacino Sud del Mediterraneo a cura di ATIA-ISWA ITALIA ed altri
    • XII Conferenza Nazionale sul Compostaggio e la Digestione Anaerobica dei Rifiuti Organici, a cura del CIC in collaborazione con ISPRA.
    • IV Forum RAEE, a cura di Fise Assoambiente, Federambiente, ANCI, CdC RAEE
    • Convegno internazionale "Verso una Società del riciclaggio: il futuro del settore dei rifiuti inerti" a cura di Fise Unire e ANPAR.
    • Seminario-Incontro dei Giovani ricercatori LCA, promosso da Enea.
    • Convegno ELV, convegno sull'Autodemolizione, a cura delle rappresentanze della filiera auto
    • "Gestione Pneumatici Fuori Uso: lo stato dell'arte del Sistema", a cura di Ecopneus
  • I convegni di Oro Blu: le tecnologie innovative di depurazione delle acque, prevenzione al consumo e riciclo, i nuovi inquinanti in collaborazione con l'Istituto Superiore di Sanità, Università La Sapienza, ecc
    • Servizio Idrico Integrato, a cura di Università La Sapienza e altri
    • Gestione decentralizzata delle risorse idriche, organizzato da ENEA.
  • I convegni di Reclaim Expò: le bonifiche dei siti contaminati, le tecnologie avanzate e gli strumenti di validazione dall'analisi di rischio al riuso del sito bonificato; i decommisioning; in collaborazione con Ambiente & Sicurezza – Il Sole 24 Ore, ISS, Sviluppo Italia aree produttive, ecc.
  • Atmosfera: strategie per la riduzione delle emissioni, i controlli con tecniche avanzate ed in tempo reale, il rischio alla salute; in collaborazione con ISS e CNR
    • Grandi fonti industriali di emissione di microinquinanti organici e inorganici: la produzione di energia, l'industria metallurgica, lo smaltimento di rifiuti. La stima degli apporti, le problematiche nei controlli, l'esposizione umana, gli aspetti igienico-sanitari. a cura dell'Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con CNR
  • I convegni di Cooperambiente, cooperare per l'ambiente su ambiente, efficienza energetica, acquisti verdi, consumo responsabile.
  • I convegni di Città Sostenibile
    • Evento di apertura: Tavola Rotonda in cui i Sindaci delle più importanti città italiane si confronteranno sulle tematiche della Green Economy applicate a differenti contesti territoriali.
    • Città sostenibili nel climate change, a cura del Coordinamento A21L. Rassegna di esperienze per un'organizzazione urbana a prova di climate change. Progetti e processi partecipativi per città sostenibili.
    • Reti energetiche nelle città sostenibili, a cura del Coordinamento A21L. L'azione e i progetti dei gestori delle reti energetiche e ambientali per l'efficienza delle città, la mitigazione e l'adattamento ai cambiamenti climatici.
    • Le città ai cittadini. Appuntamento interattivo dedicato ai cittadini per la diffusione del vademecum delle buone pratiche per città più sostenibili.
  • I Green Cafè, area open che ospiterà workshop, talkshow per illustrare casi studio, prodotti verdi e best practices, nonché presentazioni di pubblicazioni sui temi della sostenibilità.
    • Green Public Procurement promosso da Enea, ISPRA, ecc.
    • La società "post crescita", (collaborazioni in definizione) con il sociologo Giampaolo Fabris, con il supporto e la partecipazione di Legacoop, Palm, rappresentanze della GDO.
    • Altri temi in definizione
      • Eco-design industriale: la riduzione delle materie prime e consumi energetici, i minori impatti ambientali nelle attività produttive e di servizio, il green hi-tech.
      • Prodotti e consumo sostenibile: presentazione di aziende certificate, di incontri con autori di libri dedicati all'economia sostenibile, ecc.
      • 2010, Anno della biodiversità

    *


    ECOMONDOtuttolanno Energie-Cités "Inventare il domani: le nostre città in trasformazione". Salerno, 28-30/04/2010


    in collaborazione con


    PRESENTA

    Incontro annuale di Energie-Cités, Salerno (IT), 28-30 aprile 2010

    Inventare il domani: le nostre città in trasformazione



    La sfida delle città Europee è di inventare oggi un domani in cui la qualità della vita per tutti vada di pari passo con un basso consumo energetico.

    1000 autorità locali
    stanno già preparando il loro futuro aderendo ad un Patto di Sindaci europei.

    I Comuni europei, malgrado le pressioni finanziarie ed economiche, stanno cambiando la direzione delle loro politiche energetiche, con lungimiranza, cooperazione ed immaginazione!

    Domani come ieri, Energie-Cités continua a testimoniare e ad interpretare l'impegno di tale trasformazione.
    Per celebrare il suo 20° Anniversario, il network ti invita a discutere sui seguenti argomenti:

    - Percezioni ed indicatori della qualità della vita
    -
    Le politiche energetiche locali che assicurano una migliore qualità della vita
    -
    Prospettive per una città a basso consumo energetico dal 2020 al 2050

    I Comuni europei partecipano al dibattito pubblico degli esperti e ai forum interattivi di Energie-Cités e scelgono le idee migliori per progettare, consumare e vivere le città.Dal 28 al 30 Aprile 2010 le città europee che hanno voglia di cambiare si incontrano a Salerno!

    Per iscriversi all'Incontro di Salerno, si può consultare il sito:

    www.energie-cites.eu/Salerno-2010-IT


    Energie-Cités' Anniversary Rendezvous, 28-30 April 2010 - Salerno (IT)

    The challenge of European cities is to invent today a tomorrow where quality of life goes hand in hand with low energy consumption.
    A thousand local authorities
    are already preparing their futures by committing to the Covenant of Mayors.
    In defiance of financial and economic pressures, they are changing the direction of their energy policies – with foresight, cooperation and imagination!
    Energie-Cités has witnessed and actively fosters this transition.

    To celebrate our 20th Anniversary, we invite you to debate the following:
    Perceptions and indicators of quality of life
    • Local energy policies ensuring a better quality of life
    • Visions for a low energy city for 2020-2050


    Participate in panel discussions as well as in our interactive forums and pick from a bunch of ideas on desirable ways of planning, consuming and living in cities.


    Online programme and registration form



    Premio Comunicazione Sostenibile

    NASCE IL PRIMO PREMIO DEDICATO ALLA COMUNICAZIONE SOSTENIBILE

    Il riconoscimento "LifeGate Comunicazione Sostenibile" verrà assegnato alla migliore campagna "green" durante la 7° edizione del "Press & Outdoor Key Award".

    Un premio speciale dedicato alle campagne di comunicazione stampa e outdoor "sostenibili", che hanno saputo coniugare innovazione e idee creative con un messaggio di sensibilizzazione dei consumatori verso le tematiche della sostenibilità. Questo l'obiettivo di Media Key e LifeGate che insieme hanno costituito il premio "LifeGate Comunicazione Sostenibile", che verrà assegnato il prossimo 26 maggio allo IULM di Milano, all'interno della 7 ª edizione del "Press & Outdoor Key Award".

    Una novità assoluta nel panorama della comunicazione. Per la prima volta, infatti, è stato istituzionalizzato un riconoscimento che premia, oltre all'originalità dell'idea creativa e allo spirito d'innovazione, la capacità di promuovere un cambiamento a favore di un approccio responsabile al consumo. Il premio LifeGate Comunicazione Sostenibile verrà assegnato alla campagna che, più delle altre avrà saputo esprimere questi valori.

    Pubblicità, quindi, non più come veicolo esclusivo di prodotti o di valori aziendali, ma capace di associare un "messaggio di sostenibilità" che sia da stimolo per il cambiamento. Un premio speciale per valorizzare le campagne di comunicazione "green", un riconoscimento dovuto verso un tema, la sostenibilità, che oggi ha un ruolo fondamentale nel mondo della comunicazione, quale drive primario per raggiungere un consumatore ormai evoluto, attento alle proprie scelte d'acquisto. Come dimostrano alcune delle ultime ricerche di settore, il 53% dei consumatori a livello globale preferisce acquistare prodotti di aziende con una forte reputazione verde (Tandberg, 2009), mentre addirittura il 92,4% degli Italiani richiede prodotti che "non implichino un rapporto predatorio con la terra" (Giampaolo Fabris/Ipsos/Osservatorio consumi, novembre 2009 -) e il 67% ritiene di poter influenzare il comportamento delle aziende e si dichiara pronto a "punire" i comportamenti irresponsabili ("Gli italiani, la green economy & communication", GfK-Eurisko per Upa e AssoComunicazione, 2009).

    Il Press & Outdoor Key Award, giunto quest'anno alla 7ª edizione, è nato con l'obiettivo di promuovere la creatività e l'efficacia della comunicazione veicolata attraverso la stampa quotidiana e periodica, l'outdoor e le nuove forme di comunicazione in esterna. Parteciperanno a questa edizione campagne stampa (quotidiana e periodica), affissione e unconventional veicolate per la prima volta tra il 1° gennaio 2009 e il 31 marzo 2010. Tutte le campagne saranno esposte all'Omnicom Expo, la fiera del marketing e della comunicazione il 12, 13, 14 Maggio a Fieramilano city. Le iscrizioni per la categoria "LifeGate Comunicazione Sostenibile" sono aperte da lunedì 29 Marzo fino a giovedì 15 Aprile 2010.

    1° rapporto Irex Economia rinnovabile: Milano, 14 aprile



    "ECONOMIA RINNOVABILE": IL 14 APRILE A MILANO IL PRIMO RAPPORTO IREX

    I principali player italiani e dalla Cina, le istituzioni e il mondo della finanza. Tutti insieme alla Camera di Commercio milanese per la presentazione dell'Irex Annual Report di Althesys: il primo che incrocia i dati industriali e finanziari delle energie rinnovabili.

    Milano, 29 Marzo – Costi e benefici dell'energia verde. Industria e strategie aziendali. Finanza e Borsa. Prospettive e regole. L'appuntamento per fare il punto sul mondo delle energie rinnovabili è il 14 aprile, alle ore 9:00, alla Camera di Commercio di Milano in occasione della presentazione del primo Irex Annual Report. Il rapporto, messo a punto da Althesys (società di consulenza guidata da Alessandro Marangoni, professore alla Bocconi, www.althesys.com), è il primo in assoluto a incrociare dati industriali e finanziari sulle nuove energie.

    L'Irex Annual Report, dal titolo "L'industria italiana delle rinnovabili, tra convenienza aziendale e politiche di sistema", indaga attraverso una triplice lente d'ingrandimento cosa c'è nello scrigno "green". Lo studio ha infatti effettuato una mappatura delle operazioni (investimenti, acquisizioni, accordi) dell'industria italiana delle energie "verdi" (eolico, solare, biomasse, idroelettrico) nel 2008 e nel 2009. In secondo luogo, ha analizzato strategie e trend delle aziende delle rinnovabili. Infine, con un'analisi costi/benefici ha puntato l'attenzione sulle politiche di sviluppo del settore, rispondendo alla domanda: sono ben spesi i soldi pubblici che alimentano le nuove energie?

    Le anticipazioni – "Nel 2009 in Europa gli investimenti in energia pulita hanno superato quelli nelle fonti tradizionali raggiungendo il 61% del totale – spiega Alessandro Marangoni anticipando alcuni elementi del rapporto. – Di questi, circa il 40% sono nel settore eolico". E l'Italia conferma il trend: "Il nostro paese mostra una crescita molto significativa – approfondisce il ceo di Althesys – ma anche una realtà articolata, sia per taglia che per caratteristiche dei player". In particolare, il primo Irex Annual Report evidenzia un boom degli operatori specializzati sul segmento rinnovabili che si affianca a quello degli investitori finanziari. Investire "green", infatti, rende: "I dati da noi rilevati confermano il calo dei costi unitari di investimento e questo, insieme agli incentivi, favorisce il rapido sviluppo del settore – conclude Marangoni. – Ciò in tutti i segmenti, sia in quello di piccola-media taglia locale, sia in quello dei grandi impianti sviluppati dagli operatori industriali".

    Il convegno – Il 14 aprile a commentare lo studio ci sarà un parterre di eccezione: oltre ad Alessandro Marangoni, che presenterà il report, ne discuteranno i principali player del settore, le istituzioni e i protagonisti della finanza. Elemento inedito del panel la presenza – per la prima volta in Italia – di Cheng Maiyue, ceo di Sky Solar, primario rappresentante della filiera cinese delle rinnovabili.

    Tra gli altri hanno poi già confermato la loro presenza Roberto Malaman dell'Autorità per l'Energia, Luciano Barra del Ministero per lo Sviluppo Economico, Carlo Corazza della Commissione Europea, i vertici delle principali aziende del settore: Alerion, Enel Green Power, Hera, Edison, Terna. Ci saranno poi i dirigenti del fondo F2i guidato da Vito Gamberale e di Federutility. A tirare le conclusioni della giornata sono stati invitati Stefano Saglia, Sottosegretario al Ministero per lo Sviluppo Economico, e Antonio Tajani, vice presidente della Commissione Europea e commissario all'Industria e Imprenditoria, un alto rappresentante dell'Iea (International energy agency) e del Gse (Gestore dei servizi energetici).

    Il rapporto è realizzato in collaborazione con Alerion, Edison, Enel Green Power, Gruppo Hera, Hfv e Prysmian. Gode del patrocinio della Regione Lombardia, della Camera di Commercio di Milano e di Federutility.

    Media partner della giornata sono Ansa, e-gazette, Staffetta Quotidiana e Agichina24.

    Per iscriversi al convegno:

    http://www.althesys.com/eventi.cfm?evento=284

    Per maggiori informazioni, approfondimenti e interviste

    ufficio stampa Althesys

    02.33610690; press@althesys.com




    --
    Postato su MilanoNotizie

    CONCORSO ACEA EcoArt Contest 2010: Pure Water Vision





    ACEA SpA fa ingresso nella piattaforma culturale EcoArt Project lanciando il concorso di arte contemporanea PURE WATER VISION: ACEA ECOART CONTEST 2010.

    Questo il link per scaricare file di approfondimento e immagini in alta risoluzione: www.ecoartproject.org/presskit/PressKit_AceaEcoArtContest.zip

    Roma, 31 marzo '10 – Creato il PREMIO ACEA ECOART

    "Clean Water for a Healthy World" è stato il tema scelto dalla Conferenza sull'Ambiente e lo Sviluppo delle Nazioni Unite (United Nations Conference on Environment and Development - UNCED) per la Giornata Mondiale dell'Acqua 2010, con l'intento di focalizzare l'attenzione sulla qualità dell'acqua, la relazione tra le sue condizioni e quelle di salute della popolazione e l'importanza dei processi di gestione, distribuzione e controllo. In Italia ACEA SpA è gestore del servizio idrico integrato - acquedotti, fognature e depurazione - nell'ambito territoriale di Roma e provincia, ed è presente nella gestione dei servizi idrici in altre aree del Lazio, della Toscana, dell'Umbria e della Campania.

    In occasione del World Water Day 2010, ACEA SpA ha fatto ingresso in EcoArt Project e insieme presentano il concorso internazionale di arte contemporanea Pure Water Vision: ACEA EcoArt Contest 2010, scegliendo così l'arte e la creatività come mezzo di sensibilizzazione. L'iniziativa è volta a stimolare la riflessione sull'acqua, una risorsa vitale, la cui gestione è condizione imprescindibile per un suo uso razionale.
    EcoArt Project è la piattaforma creativa, ideata da Pino Fortunato nel 2009, con l'obiettivo di ricercare e promuovere la produzione artistica internazionale ispirata a tematiche di eco-sostenibilità.
    Il concorso Pure Water Vision: ACEA EcoArt Contest 2010, curato da Manuela Pacella, è aperto dal 31 marzo al 31 agosto 2010 ed è rivolto ad artisti nazionali e internazionali che possono iscriversi nelle categorie di Fotografia ed Elaborazioni Digitali, Videoarte, Pittura, Scultura, Installazioni e Performance. Il tema sul quale gli artisti sono chiamati ad esprimere la loro creatività è il rapporto tra acqua, uomo e ambiente. L'obiettivo è di far emergere tratti poco noti del ciclo dell'acqua, quelli tecnologici; l'indagine è focalizzata sulla visione artistica di cosa c'è dietro l'apparente semplicità dell'acqua, che scorre pura dai rubinetti delle nostre case, attraverso acquedotti, impianti di fognatura e depurazione. Il ciclo tecnologico dell'acqua prevede una serie di fasi importanti per lo sviluppo sostenibile del pianeta, a cui invece troppo spesso non si presta la dovuta considerazione.
    Al Vincitore del concorso sarà assegnato il Premio Acea EcoArt 2010 del valore di 10.000,00 euro; 10 Finalisti parteciperanno ad una Mostra collettiva e 30 opere selezionate saranno pubblicate sul Catalogo EcoArt Book edizione 2010. Infine, una Selezione Speciale di artisti sarà coinvolta in attività di marketing culturale e campagne di comunicazione aziendale. Un comitato curatoriale, composto da operatori dell'arte contemporanea, si occuperà parallelamente di fare ricerca per le due gallerie virtuali presenti sul sito di EcoArt Project - Guest Artists e Observatory on Green Art - attraverso la selezione di artisti affermati da invitare e il monitoraggio costante su iniziative affini indette da altre organizzazioni.
    Le opere pervenute durante il 2009 hanno dato vita a GAD – Green Art Database, un vero e proprio archivio globale online utilizzato per offrire opportunità di promozione agli artisti, accompagnate da operazioni di marketing culturale.

    Il bando di concorso è pubblicato sul sito www.ecoartproject.org



    --
    Postato su Oggi Arte

    Assosolare: energia fotovoltaica e edilizia sostenibile


    Informazioni per la stampa
    Milano, 30 marzo 2010



    Alla luce delle nuove normative sull'edilizia sostenibile e, in prossimità del rinnovo del conto energia, Assosolare, in collaborazione con Saienergia, organizza un Convegno sul tema dell'integrazione del fotovoltaico in edilizia. Il convegno, dal titolo "L'energia solare fotovoltaica: il sistema incentivante e le normative sull'economia emergente dell'edilizia sostenibile", si terrà a Roma il 13 aprile 2010 presso la Casa dell'Architettura (Acquario Romano . inizio h. 10.00) in piazza Manfredo Fanti n. 47.

    L'evento, realizzato grazie al contributo di BP Solar e SIAC, affronterà i vari aspetti legislativi tra cui la recente decisione del Governo di posticipare di un anno l'obbligo per le nuove costruzioni di essere alimentate - almeno parzialmente - da fonti rinnovabili, tra cui i pannelli fotovoltaici. Tra le modifiche, il rinvio della norma introdotta dalla Finanziaria 2008 (legge 244/2007) che, prevedeva all'art. 1 comma 289, la modifica dell'art. 4 del Testo unico dell'edilizia (DPR 380/2001) che fissava al primo gennaio del 2009 la data entro la quale i regolamenti edilizi comunali avrebbero dovuto vincolare il rilascio del permesso di costruire nuovi edifici all'installazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

    L'iniziativa, frutto della collaborazione già avviata da tempo tra Assosolare e Saie, si rivolge a costruttori, ingegneri ed architetti, funzionari pubblici ed istituzioni e vede la partecipazione, oltre che di Marino Capelli, responsabile Fiere Area Costruzioni-Industria Bologna Fiere, di Luciano Barra, Direttore Generale Ministero Sviluppo Economico, di Francesco Trezza, responsabile Unità Conto Energia GSE e di Andrea Poggio, vice direttore generale nazionale Legambiente che presenterà il progetto Green Life dedicato all'edilizia sostenibile.

    Alla tavola rotonda, "L'energia solare fotovoltaica nell'edilizia sostenibile", parteciperanno Patrizia Colletta, presidente Consulta Ordine Architetti di Roma e Provincia, Maria Fernanda Stagno D'Alcontres, coordinatore della sottocommissione VIA del Ministero dell'Ambiente, Flavio Morini, delegato politiche ambientali Anci, Fabrizio Viola, architetto, Niccolò Aste del Politecnico di Milano, Dipartimento Best e, in attesa di conferma, Fabio De Lillo, Assessore ambiente Comune di Roma.

    Chiude i lavori, intorno alle 12.45, il Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Stefano Saglia.

    Per informazioni: segreteria@assosolare.org - Tel. 02/66989156 - www.assosolare.org

    Ecomobility2010al via a Montecatini Terme 16-17-18 Aprile



    Ecomobility2010, la terza edizione al via a Montecatini Terme 16-17-18 Aprile

    Presso la sede dell' Automobile Club di Pistoia giovedi 25 Marzo 2010, alla presenza di stampa e tv, è stata presentata la terza edizione di Ecomobility2010 la manifestazione per promuovere la mobilità eco sostenibile di terra cielo e mare organizzata da Automobile Club di Pistoia che si svolgerà a Montecatini Terme i prossimi 16 17 e 18 Aprile.

    Gli onori di casa sono stati fatti dal Commissario Automobile Club di Pistoia dott. Antonio Recchioni (ex prefetto Pistoia), il quale ha illustrato le caratteristiche e le potenzialità di un progetto legato alla mobilità eco sostenibile come quello di ecomobility2010 su cui l'Automobile Club di Pistoia da ormai 3 anni investe e promuove lo sviluppo.

    E' stata la volta poi del direttore Automobile Club di Pistoia Pasquale Amoroso che dopo aver ringraziato gli sponsor principali dell' iniziativa Cassa Risparmio di Pistoia e Pescia e Conad del Tirreno, ha illustrato il programma del convegno e della mostra.

    La parola è passata poi al Sindaco della cittadina termale Giuseppe Bellandi il quale ha sottolineato come Montecatini Terme sia ben lieta di ospitare e contribuire a una manifestazione rispettosa dell'ambiente e rivolta verso il futuro della eco mobilità.

    Massimo Porciani, presidente di Convention Bureau Montecatini Terme partner dell'iniziativa ha espresso il proprio favore nel collaborare a questa importante manifestazione sottolineando la vocazione da sempre ecologica della città termale.

    La chiusura della conferenza stampa è stata affidata all' Ing. Marco Bresci, ideatore e promotore dell'evento, che si è soffermato sull'alto livello scientifico dei relatori ospiti del convegno e sull'alta qualità tecnica dei partecipanti alla mostra, mettendo inoltre in evidenza come la manifestazione si rivolga a tutte le tipologie di mezzi eco ambientali via terra ma anche cielo e mare come si può vedere nel logo ufficiale di ecomobility2010.

    Ecomobility2010 si svilupperà su tre versanti: convegno, mostra e area test.

    Il convegno dal titolo "Scegli Rinnovabile" sarà ospitato nella sala storica delle Terme Excelsior . Le tre sessioni si articolano nelle giornate di venerdì 16 e di sabato 17 e saranno caratterizzate dalla seguenti tematiche: Fonti Rinnovabili, Mobilità Sostenibile, Progetti e Prototipi. La mostra sarà invece collocata di fronte al prestigioso ingresso monumentale delle Terme Il Tettuccio.

    Da Venerdì pomeriggio fino a domenica sera sarà possibile ammirare tutti gli ultimi "ritrovati" in ambito di mobilità sostenibile: dalla Fiat 500 elettrica alla bicicletta alimentata ad idrogeno, dal Kart elettrico al prototipo di dirigibile eco sostenibile.
    Sempre in prossimità delle terme Il Tettuccio sarà allestita l'Area Test, un "ovale" dedicato alle prove dei mezzi elettrici in esposizione tra cui la famosa e attesissima "Tesla Roadster" , un entusiasmante auto sportiva elettrica che accelera da 0 a 100km/h in meno di 4 secondi.

    Per tutte le novità e gli aggiornamenti è possibile consultare il sito internet www.ecomobility2010.org o la fan page di Facebook.


    Ufficio Stampa Ecomobility2010
    a cura di
    MoltoChic Marketing&C
    +39 0573 24330
    +39 338 6608086
    press@ecomobility2010.org

    sabato 27 marzo 2010

    In viaggio per le vacanze di Pasqua? Fatti guidare da www.postoinauto.it

    Milano, 26 marzo 2010 — Mancano pochi giorni alle festività pasquali, che
    anche quest'anno vedranno milioni di famiglie in viaggio. Accompagnate, come
    di consueto, dai soliti problemi: code in autostrada, treni sovraffollati,
    disagi per i viaggiatori.
    Ma a partire da quest'anno si profila una soluzione ai problemi di traffico
    e inquinamento: è la condivisione dell'auto, proposta dal sito
    www.postoinauto.it, il primo portale italiano di carpooling indipendente,
    lanciato da due studenti nel febbraio scorso. Esso consente a chi dispone di
    posti liberi in auto di metterli a disposizione di altre persone che
    effettuano lo stesso tragitto, in cambio di un contributo per le spese di
    viaggio. I vantaggi sono numerosi: risparmio sulle spese di viaggio,
    riduzione del traffico, utilizzo più sostenibile dell'auto e rispetto
    dell'ambiente.

    Postoinauto.it conta ormai migliaia di appassionati che mettono a
    disposizione i loro posti liberi per andare al lavoro, per tornare a casa
    nel fine settimana, ma anche per andare in vacanza. È così possibile
    "prenotare" su postoinauto.it dei viaggi in partenza dalle principali città
    italiane (Roma, Milano, Torino, Bologna le province più attive), ma anche da
    piccoli comuni di provincia, verso numerose destinazioni italiane ed estere,
    a prezzi assolutamente vantaggiosi e nettamente inferiori rispetto a ogni
    altro mezzo di trasporto. Nel periodo pasquale si trovano così dei viaggi
    del tipo Perugia-Praga a 38 euro, Bologna-Berlino a 50 euro, Bologna-Pescara
    a 1 euro, Taranto-Roma a 25 euro. Un'alternativa interessante non solo dal
    punto di vista economico: chi viaggia con il carpooling ha il posto a sedere
    garantito, fa nuove amicizie e rispetta l'ambiente.

    "In altri paesi europei decine di migliaia di persone utilizzano il
    carpooling per andare in vacanza – spiega Olivier Bremer, co-fondatore di
    postoinauto.it –. Con postoinauto.it, il primo portale italiano di
    carpooling, gratuito e indipendente, è diventato possibile anche in Italia
    condividere l'auto per le vacanze, in sicurezza e divertendosi". Proprio la
    sicurezza è uno dei cardini del servizio di postoinauto.it, che ha
    introdotto alcuni meccanismi unici nel suo genere non solo in Italia. "Un
    sofisticato sistema di feedback, per valutare la puntualità, lo stile di
    guida e il rispetto del codice della strada da parte dell'autista, ma anche
    la registrazione obbligatoria, l'indicazione del numero di targa, la
    segretezza dei dati personali, e in ultimo il viaggio rosa dedicato alle
    donne, introdotto in occasione della festa dell'8 marzo appena trascorsa:
    questi esempi mostrano che la sicurezza è per noi al primo posto – prosegue
    Bremer –, e grazie al dialogo costante con i nostri utenti sappiamo che non
    basta importare il carpooling dall'estero, ma occorre adottare delle
    soluzioni su misura per l'utente italiano, che normalmente è scettico di
    fronte all'idea di viaggiare in auto con degli sconosciuti".

    Per facilitare l'esperienza del carpooling, soprattutto per chi non l'ha mai
    praticata, postoinauto.it lancia per le vacanze pasquali cinque "regole
    d'oro". Seguendo questi semplici consigli sarà possibile condividere l'auto
    senza problemi, per un viaggio innovativo, low cost ed eco-sostenibile.


    Le cinque regole d'oro per un carpooling perfetto

    1. Tempestività. Offri o cerca il tuo passaggio con diversi giorni di
    anticipo, per poterti organizzare al meglio e concordare nel dettaglio ora
    di partenza, punto di ritrovo e di arrivo, eventuali tappe intermedie.

    2. Flessibilità. Non sempre è possibile trovare dei compagni di viaggio che
    vogliano effettuare lo stesso identico viaggio, lo stesso giorno alla stessa
    ora. La disponibilità a fare compromessi è importante – in cambio risparmi e
    viaggi in compagnia!

    3. Chiarezza. Sii preciso nei tuoi annunci sul percorso che effettui,
    descrivi dettagliatamente i luoghi di partenza e di arrivo, specifica se
    accetti fumatori e quanti bagagli puoi caricare. Così si evitano malintesi!

    4. Privacy. Non pubblicare i tuoi dati personali (email o cellulare). A
    differenza di altri siti di carpooling, postoinauto.it nasconde tutti i tuoi
    dati, visualizzandoli solo ai tuoi co-viaggiatori confermati.

    5. Divertimento. Il carpooling è una modalità di trasporto giovane, che
    richiede un iniziale approccio aperto ma che grazie all'incontro "casuale"
    di persone spesso molto diverse tra loro può trasformarsi in un'esperienza
    assolutamente divertente!

    giovedì 25 marzo 2010

    AMBIENTE: SISTEMA TRACCIABILITA' RIFIUTI; ANCI CHIEDE INCONTRO A MINISTRO PRESTIGIACOMO

    AMBIENTE: SISTEMA TRACCIABILITA' RIFIUTI; ANCI CHIEDE INCONTRO A MINISTRO PRESTIGIACOMO


    Un incontro urgente sul SISTRI (Sistema per la Tracciabilita' dei Rifiuti) per valutare atti e iniziative volte a rassicurare i Comuni e a permettere loro di contribuire a pieno al raggiungimento degli obiettivi di tutela dell'ambiente, difesa della salute e della legalita'. E' questa la richiesta contenuta nella lettera che il Presidente dell'Associazione dei Comuni italiani (ANCI), Sergio Chiamparino ha inviato al Ministro dell'Ambiente, Stefania Prestigiacomo.
    Pur apprezzando ''l'importanza di questo nuovo strumento volto a monitorare in maniera efficace, attraverso tecnologie avanzate,  gli spostamenti dei rifiuti speciali e pericolosi, che, una volta a regime, potra' rappresentare un mezzo eccezionale per disporre di un quadro aggiornato in tempo reale rispetto alla gestione dei rifiuti nel Paese, prevenendo al contempo gli illeciti ambientali'' Chiamparino segnala all'attenzione del Ministro Prestigiacomo ''le numerose segnalazioni pervenute da parte dai nostri associati, per i quali non e' del tutto chiaro il quadro degli obblighi loro posti a seguito dell'introduzione del Sistema''. ''Tali incertezze – aggiunge - ci portano a ritenere necessario uno specifico programma di informazione destinato ai Comuni per far si' che tutti i Comuni possano utilizzare il nuovo procedimento''. In particolare il Presidente dell'ANCI afferma che il quadro normativo ''per cio' che concerne le procedure di iscrizione da parte dei Comuni, sia in qualita' di 'produttori' di rifiuti pericolosi che in alcuni casi anche di 'gestori' di impianti, e' piuttosto complesso e i termini di scadenza ravvicinanti potrebbero determinare ritardi e quindi sanzioni, di cui non si conosce ancora l'entita', oltre ad incertezze rispetto alla compilazione del MUD in scadenza il prossimo aprile''.




    Roma, 23 marzo 2010




    --
    Postato su CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.

    Solarday tra i primi produttori italiani di moduli fotovoltaici

    Nota per la stampa                                                                                      Milano, 25 marzo 2010

    I principali player della filiera fotovoltaica italiana secondo l'energy strategy report 2009
    Solarday prima tra le aziende produttrici di moduli in Italia per capacità produttiva e fatturato

    Il Made in Italy del fotovoltaico chiede le stesse regole per la qualità e la certificazione
     del prodotto in tutti i mercati

     
    Secondo il rapporto ""Il sistema industriale italiano nel business dell'energia solare: il futuro oltre la crisi", curato dall'Energy Strategy Group, presentato oggi a Milano nel corso del convegno organizzato dal Politecnico di Milano, le imprese italiane nel 2009 hanno prodotto circa 200MW di moduli, a fronte di una capacità produttiva installata di circa 500MW. La capacità a fine 2010 dovrebbe crescere ulteriormente per attestarsi su valori prossimi a 700 MW. In questo contesto, Solarday, secondo il rapporto del Politecnico, risulta essere il primo produttore italiano di moduli fotovoltaici per capacità produttiva, 60MW nel 2009 e 60MW attesi per il 2010, con un fatturato passato dai 57 milioni di euro del 2008 ai 61 milioni di euro del 2009.
    "Un riconoscimento importante – ha spiegato Alessandro Sotgiu, Amministratore Delegato di Solarday Spa – che conferma la nostra politica industriale e le nostre scelte sul prodotto. Il prodotto Solarday è da sempre riconosciuto per l'alta qualità ed è oggi più che mai un elemento di valutazione importante per il cliente: il ritorno dell'investimento è sul lungo periodo e una scelta sbagliata può vanificare il risultato di questo investimento.  E' anche importante sottolineare che la Grid Parity avviene soprattutto grazie all'utilizzo di prodotti qualitativamente validi, che abbiano durata e soprattutto rendimento costante nel tempo".
    "Per garantire un prodotto – ha proseguito Sotgiu - è indispensabile la presenza  di strutture "super partes" che possano fungere da garanti verso il consumatore finale. A tale proposito è necessario introdurre un maggior controllo sulle qualifiche delle aziende che rilasciano i certificati dei prodotti distribuiti in Europa e promuovere un'adeguata campagna di informazione  rivolta al consumatore, per fornirgli tutti gli elementi necessari per poter valutare al meglio l'acquisto e, salvaguardare nel contempo, l'investimento.
    La gran parte dei produttori asiatici  sono riusciti a certificare i propri prodotti con tempi ragionevoli e veloci ed immettere il loro prodotto sul mercato europeo. Tutto ciò, però,  deve avere logiche "globali" che vadano in entrambe le direzioni. Per le aziende europee è oggi ancora quasi impossibile, ad esempio, ottenere le certificazioni UL per gli USA. Così facendo  i nostri concorrenti si  avvantaggiano della possibilità di accedere a nuovi mercati senza consentire la stessa cosa nei propri territori".  


    martedì 23 marzo 2010

    ENEA: EOLICO O SOLARE FOTOVOLTAICO? TREBBIANO O CHARDONNAY? Fiera di Grottaferrata, 24 marzo 2010



    EOLICO O SOLARE FOTOVOLTAICO? TREBBIANO O CHARDONNAY?
    A dire cosa conviene scegliere è un sofisticato software


    È possibile sapere con un margine di errore dell'1% se in una determinata area conviene installare un impianto eolico o uno fotovoltaico, oppure se su quel campo cresce meglio lo chardonnay o il trebbiano, e ancora cosa è meglio fare per risparmiare energia in casa. Un software realizzato nei laboratori del Centro Ricerche ENEA di Frascati permette oggi di calcolare con crescente precisione l'efficienza energetica di impianti rinnovabili o comprendere quale territorio è più adatto per il suo microclima a produzioni agro-alimentari di qualità.
    Il software - basato su algoritmi sofisticati ma destinato a essere uno strumento di pianificazione indispensabile e rivoluzionario per la programmazione delle aziende e delle amministrazioni pubbliche, oltre che per tutti i cittadini - viene presentato mercoledì 24 marzo alle ore 16 a Grottaferrata, durante l'incontro "Il territorio vitivinicolo alle porte di Roma, la scienza e la tecnologia per uno sviluppo sostenibile". L'evento è organizzato da Frascati Scienza all'interno della Fiera di Grottaferrata (giunta alla sua 410^ edizione). Il ricercatore dell'ENEA Andrea Forni presenterà i risultati di uno studio per l'applicazione sperimentale di strumenti ad alta innovazione tecnologica per la  pianificazione di piani di sviluppo rurale sostenibili e per la qualità del settore agroalimentare.
    "I comuni  tools commerciali di valutazione dell'efficienza energetica possono presentare errori compresi tra il 4 e il 5%, mentre il sistema messo a punto dall'equipe ENEA presenta un margine del solo 1%- spiega Andrea Forni- È evidente che questo dato può avere un'importante ricaduta economica e indirizzare in campo eolico, microvoltaico, solare fotovoltaico e biomasse, scelte sempre più efficaci e sostenibili sul territorio".
    La tecnologia offre insomma la possibilità di una maggiore correttezza nella valutazione costi benefici al momento di investire in rinnovabili. E non solo, le indicazioni sono georeferenziate, riferite cioè esattamente al luogo dove si vuole situare l'impianto o l'edificio. "Molti considerano le città ad esempio come delle indifferenziate isole di calore- aggiunge Forni- ma non è così. Un edificio che presenta le stesse caratteristiche tecniche può avere rendimenti energetici molto diversi a seconda del suo posizionamento nelle diverse zone di uno stesso centro abitato. E questo dipende da fattori fisici precisi che consentono di calcolare, attraverso uno specifico algoritmo di calcolare produzione energetica ed efficienza con una precisione di gran lunga superiore che in passato".


    Il sistema è  applicabile anche in agricoltura dove possono essere analizzati nel dettaglio, ad esempio, i fattori che determinano il microclima perfetto per la produzione di un grande vino o altre produzioni agroalimentari pregiate. Uno dei territori interessati dal progetto in questione è quello del Gruppo di azione locale (GAL) del Parco delle Madonie (Palermo), caratterizzato da un patrimonio culturale e naturale di elevato interesse. Lo studio ha evidenziato come, attraverso la messa a disposizione in loco di strumenti ad alta innovazione tecnologica di supporto alla pianificazione, si possa contribuire alla riqualificazione diffusione delle potenziali di un  territorio, in linea con i rapidi processi di modificazione dei mercati e dell'uso dell'energia.
    Frascati Scienza, l'Associazione nata all'interno del polo scientifico internazionale dell'area tuscolana dove lavorano e vivono più di 3000 ricercatori, raccoglie un'importante storia di scoperte e personalità di fama mondiale. In occasione della Fiera di Grottaferrata ha curato l'allestimento di una mostra dedicata a tradizione e innovazione. Lo stesso giorno alle ore 16.00 saranno presentati anche gli interventi su stazioni meteo e previsioni agrofenologiche, previsioni meteorologiche ad alta risoluzione e lo studio di atmosfera e clima tra città e campagna.
    Di seguito il programma dettagliato:

    FIERA DI GROTTAFERRATA
    24 Marzo ore 16.00 - Seminario scientifico
    "Il territorio vitivinicolo alle porte di Roma, la scienza e la tecnologia per uno sviluppo sostenibile" Programma:
    16.00 - Maurizio Severini (Uni Tuscia) - Stazioni meteo e previsioni agrofenologiche
    16.45 - Nicola Caporaso (Uni Roma Sapienza) - Previsioni meteo ad alta risoluzione
    17.30 - Gianluca Liberti (CNR) - L'osservatorio per lo studio dell'atmosfera e del clima tra città e campagna
    18.15 - Andrea Forni (ENEA) - Analisi GIS per uno sviluppo agricolo sostenibile
    19.00 – David Sepahi H. (FC consulting) e Fabrizio Santarelli (Castel de Paolis) - Applicazioni RFID nella filiera vitivinicola
    19.45 – Degustazione vino Frascati Castel de Paolis

    Partner istituzionali di Frascati Scienza sono:
    ASI – Agenzia Spaziale Italiana; CNR - Centro Nazionale delle Ricerche; ENEA - Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente; ESA-ESRIN - European Space Agency; INAF – Istituto Nazionale di Astrofisica (Osservatori Astronomico di Roma, laboratori dell'ISFI e dello IASF); INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare; INGV - Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia; Università degli studi di Roma "Tor Vergata"; Comune di Frascati, Associazione Tuscolana di Astronomia; Associazione Eta Carinae; Provincia di Roma; Regione Lazio; XI Comunità Montana dei Castelli Romani e Prenestini; Parco Scientifico Romano; Fondazione TELETHON; COPIT.  



    --
    Postato su TuttoFiere



    lunedì 22 marzo 2010

    Solarday sponsor di Solar Energy Report

     Presentazione Solar Energy Report 2009

    Solarday, tra gli sponsor dell'evento,

    "troppo forte la pressione sui prezzi dei moduli fotovoltaici"

           Mezzago, 22 marzo 2010. L'industria fotovoltaica rappresenta da alcuni anni un settore in costante crescita e con grandi potenzialità. Tutti gli altri  paesi hanno saputo valutare questa occasione cogliendone le opportunità di sviluppo economico ed  industriale: non a caso i paesi asiatici  hanno costruito in pochi anni l'intera filiera. E, proprio l'industria del fotovoltaico e il suo sviluppo, saranno al centro della presentazione dei risultati del Solar Energy Report 2009, curato dall'Energy Strategy Group e sponsorizzato, tra gli altri, da Solarday,  dal titolo "Il sistema industriale italiano nel business dell'energia solare: il futuro oltre la crisi", che si terrà il 25 marzo presso l'Aula Carlo de' Carli del Politecnico di Milano alle ore 9.15.
    "L'Italia, purtroppo - ha spiegato Alessandro Sotgiu, Amministratore Delegato di Solarday e relatore alla tavola rotonda di presentazione del rapporto curato dal Politecnico di Milano - troppo spesso intraprende azioni di "inseguimento" piu' che di "sviluppo". Nel nostro paese, negli ultimi anni, sono stati introdotti sistemi incentivanti come il Conto Energia per favorire l'installazione e la diffusione di impianti fotovoltaici, stimolando lo sviluppo di realtà di produzione  di componenti, celle, moduli e tecnologie. Poco invece si è fatto per lo sviluppo della filiera per la lavorazione delle materie prime, settore  chiave nella catena del valore del fotovoltaico. Ora il nostro settore  rischia di essere messo in crisi per la forte pressione sui prezzi".
    "La nostra azienda – ha proseguito Alessandro Sotgiu – ha ricevuto un incremento delle richieste che impegnano completamente la produzione fino ad agosto  ma, oggi come oggi, non possiamo affrontare nuovi investimenti di ampliamento poiché temiamo che si rivelino inutili nel caso le tariffe incentivanti venissero ulteriormente ridotte. Oltre ai ritardi nell'approvazione del nuovo conto energia che doveva già essere operativo a fine gennaio 2010, ci scontriamo con le lungaggini burocratiche.  A  fine dicembre per far partire un impianto  occorrevano  ben 61 passaggi tra operatori di rete e GSE oltre a 20 regole diverse per 20 regioni.
     L'introduzione di sistemi energetici da fonti rinnovabili rappresentano soluzioni vincenti per il cittadino così come per il nostro Paese.  Purtroppo però manca ancora un'adeguata informazione sui vantaggi che un impianto fotovoltaico può realmente dare alle famiglie. L'autoproduzione non è ancora un concetto pienamente percepito: quale beneficio migliore di non pagare piu l'energia?"
    "Come Solarday – ha concluso Alessandro Sogiu – ci siamo posti l'obiettivo operativo di migliorare sempre la qualità dei nostri prodotti. Lavoriamo costantemente per ottimizzare i processi di produzione e aumentare il rendimento del modulo mentre, per quanto riguarda i risultati economici, vogliamo consolidare i rusultati del 2009, con un  fatturato che ha quasi raggiunto i 61MLN di euro".


    Per  informazioni alla stampa:
    Studio Navone – info@studio-navone.it
    Lucia Navone - Mob. 348/3151022
    Tel. 02/70107328
    Fax 1782271962


    giovedì 18 marzo 2010

    Ecodom a Expocomfort



    23 - 27 marzo 2010 I Temp(l)i cambiano a Expocomfort
    La 37esima edizione di Expocomfort, Mostra Convegno internazionale dei settori dell'idrotermosanitario e della climatizzazione, ospita l’opera realizzata da Michelangelo Pistoletto per Ecodom, il Consorzio Italiano per il Recupero e Riciclaggio degli Elettrodomestici.
    La 37esima edizione di Expocomfort, Mostra Convegno internazionale dei settori dell'idrotermosanitario e della climatizzazione, ospita l’opera realizzata da Michelangelo Pistoletto per Ecodom, il Consorzio Italiano per il Recupero e Riciclaggio degli Elettrodomestici.
    I Temp(l)i cambiano, tempio del riciclo e manifesto di Ecodom, sarà esposta per i visitarori di Expocomfort a fieramilano Quartiere Rho (MM1 - linea rossa) Centro Servizi, Porta Sud da martedì a venerdì dalle 9.30 alle 18.00 e sabato dalle 9.30 alle 16.30
    Per tutte le informazioni su Ecodom visita il sito www.ecodom.it
    Consorzio Italiano Recupero e Riciclaggio Elettrodomestici



    posted by www.CorrieredelWeb.it

    lunedì 15 marzo 2010

    Ambiente ed eco-sostenibilita', bella campagna non convenzionale da far girare sul web!

    Vorrei segnalarvi questa bellissima iniziativa che riguarda il rapporto tra Roma, i cittadini e l'ambiente.

    Cosa succederebbe in una città come Roma, se dal giorno alla notte i semafori si trasformassero in fiori, i lampioni in pale eoliche, i segnali stradali in alberi?
    Una città ecosostenibile che prende vita: è questo il concept che è dietro questa campagna di comunicazione non convenzionale
    Obiettivo della campagna quello di sensibilizzare i cittadini, in particolare i giovani, a considerare l'ambiente in cui viviamo come un luogo da recuperare e da trasformare in meglio, in un luogo "DOC", in cui la qualità della vita urbana sia finalmente garantita.

    Come vedete nelle foto sono stati utilizzati tutti materiali eco-sostenibili come foglie di legno appese ai lampioni e stencil disegnati non con terribili bombolette spray ma con materiale biologico (come l'argilla e l'acqua).

    Questi i link:





    --
    Postato su CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.

    mercoledì 10 marzo 2010

    ANCI: TASSA RIFIUTI, NECESSARIO INTERVENTO TECNICO LEGISLATIVO

    TASSA RIFIUTI: RUGHETTI (ANCI), NECESSARIO INTERVENTO TECNICO LEGISLATIVO

    ''Indispensabile, dopo sentenza Consulta, per garantire finanziamento servizio igiene urbana''

    "La sentenza della Corte Costituzionale n. 238/2009, pubblicata ormai da oltre sette mesi, ha stabilito con dovizia di motivazioni la natura tributaria della TIA, la tariffa sul servizio rifiuti''. A sottolinearlo e' il Segretario Generale dell'Associazione dei Comuni Italiani (ANCI) Angelo Rughetti, il quale ricorda che pero' ''in questo lungo periodo, nonostante le molte occasioni di intervento legislativo, dal decreto Milleproroghe a quello sulla finanza locale, passando per la Legge finanziaria per il 2010, ne' il Parlamento ne' il Governo hanno ritenuto di delineare un quadro normativo certo che permetta ai Comuni di gestire il prelievo sui rifiuti - la Tia e la Tarsu, adottata tuttora dalla gran parte degli enti - in modo certo, evitando il rischio incombente di gravi contenziosi in sede tributaria ed amministrativa''.
    ''Le difformi e a volte fantasiose interpretazioni che circolano in queste settimane sulla stampa e nei convegni - rileva Rughetti - aumentano un clima di incertezza che deve essere rapidamente dissipato. L'ANCI, dopo aver presentato sul tema diverse proposte nelle sedi istituzionali, chiede ora un immediato e concertato intervento normativo relativo in particolare a due punti: ridare certezza ed omogeneita' al regime giuridico del prelievo sul servizio rifiuti, sia per i Comuni che hanno applicato la TIA, sia per quelli che hanno continuato ad applicare la Tarsu, in attesa di definire in modo condiviso il nuovo assetto previsto dal decreto legislativo n. 152 del 2006; definire le modalita' degli eventuali rimborsi dell'IVA pagata dai cittadini sulla TIA negli scorsi anni, su esplicita indicazione dell'Agenzia delle Entrate, mettendo al riparo i Comuni e le aziende locali di gestione dei rifiuti da ingiustificabili oneri aggiuntivi''.
    ''L'esigenza dei Comuni - chiarisce il Segretario Generale ANCI – e' di un intervento strettamente tecnico, necessario alla luce del nuovo quadro delineato dalla sentenza della Corte Costituzionale e finalizzato ad assicurare l'ordinato finanziamento del servizio di igiene urbana, che riguarda i livelli essenziali dei servizi locali. Ogni altra scelta di carattere politico e strategico sul settore va rimandata all'attuazione del decreto 152. Mi auguro - conclude - che il Governo voglia recepire tale esigenza con l'urgenza del caso."



    Roma, 10 marzo 2010

    martedì 9 marzo 2010

    Lodi: Per fare un albero, ci vuole il compost

    A Lodi 'Per fare un albero...' ci vuole il compost


    E' da poco partito 'Per fare un albero ci vuole un fiore', progetto della Scuola Media Don Milani, succursale Spezzaferri, e del Comune di Lodi per realizzare compost utile per concimare l'orto della scuola e fornirlo agli abitanti del quartiere.
    La scuola utilizzerà il composter DO.KO® e il kit domestico UMIDEO® e coinvolgerà gli abitanti di tutto il quartiere.


    Mai come in questa occasione la scuola è maestra di vita.
    Prendendo spunto dal Piano Nazionale Scuole Aperte, piano del Ministero dell'Istruzione che mira a favorire la realizzazione di azioni destinate ad ampliare l'offerta formativa ed a valorizzare le specificità territoriali, la Scuola Media di via Spezzaferri grazie al professor Demetrio Caccamo e il Comune di Lodi con l'Assessore Simone Uggetti hanno dato vita all'iniziativa 'Per fare un albero ci vuole un fiore'.
    Il progetto ha come obiettivo quello di realizzare, grazie alla collaborazione degli alunni, dei loro genitori e di tutti gli abitanti del quartiere, compost per concimare un orto che presto verrà realizzato all'interno della scuola.
    Il compost verrà realizzato anche grazie a DO.KO® (Domestic Kompost), sistema pensato per rendere il compostaggio una soluzione praticabile anche direttamente negli spazi domestici, come ad esempio un balcone, dalle famiglie che non possiedono tradizionali spazi verdi come orti o giardini, e UMIDEO® un trespolo ecologico di legno che ha la funzione di sostenere un sacchetto in carta speciale per la raccolta del rifiuto organico in cucina.
    La porosità della carta e la sospensione del sacchetto impediranno ai rifiuti organici di fermentare, prevenendo così la formazione di cattivi odori, e consentiranno la trasformazione/biodegradazione del rifiuto in ottimo materiale per il compostaggio.
    DO.KO® è un sistema brevettato di compostaggio realizzato in legno e acciaio commercializzato da Tradingenia srl di Bolzano, che permette la biodegradazione in modo naturale ed aerobico del rifiuto organico anche sul balcone di casa. Dalla trasformazione dei rifiuti organici, inseriti nella compostiera dagli abitanti del quartiere che hanno ritirato il kit UMIDEO® (per la raccolta del rifiuto organico in ambito domestico), anch'esso fornito da Tradingenia srl, gli alunni della media Spezzaferri otterranno un compost utile per concimare in modo naturale l'orto che da Settembre verrà predisposto negil spazi verdi della Scuola.
    Grazie a questo progetto, la scuola diventerà punto di riferimento e incontro tra professori, alunni e abitanti del quartiere e luogo di istruzione attivo e costruttivo sul rispetto per l'ambiente. Attiverà dal "basso", attraverso la genuinità dei comportamenti e la determinazone dei ragazzi, un nuovo percorso a livello comunale per la raccolta differenziata di qualità del rifiuto organico.

    PASSOSCURO: PULIAMO LA DUNA. 13 marzo 2010


    "PULIAMO LA DUNA"
    Aiutiamo a far sopravvivere ciò che resta
    del litorale romano
    SABATO 13 MARZO 2010  ORE 10.00
    PASSOSCURO Via Serrenti 72


    davanti alla Scuola Elementare



    La duna del Litorale Romano, tesoro prezioso da difendere, è gravemente minacciata. Le ultime mareggiate hanno prodotto su tutta la costa della provincia di Roma una erosione mai vista finora, in un territorio che risente negativamente della progressiva cementificazione delle coste e delle aree fluviali.

    Per tutelare la delicata duna costiera, con le sue pregiate presenze di flora e fauna specifiche, alcune a rischio estinzione, è necessario che alle azioni istituzionali si affianchi il senso di responsabilità della comunità tutta.

    Per questi motivi, e anche incoraggiati dalla grande partecipazione e visibilità ottenute con il Bio Assaggio nella Scuola di Passoscuro del 23 gennaio scorso, il 157° Circolo Didattico si impegna questa volta in un'iniziativa a favore della salvaguardia dell'ambiente nella Riserva Statale del Litorale Romano nel Comune di Fiumicino.

    Dalle ore 10.00 di sabato 13 marzo 2010 volontari, famiglie, alunni (con la collaborazione del CEA di Fiumicino, dell'Associazione Ludus, della locale Proloco e del Centro Anziani di Passoscuro) si dedicheranno alla pulizia dell'area di macchia mediterranea adiacente al parcheggio del plesso scolastico di Passoscuro.

    L'appuntamento rientra nell'ambito del Progetto Didattico "Adottiamo la Duna" (promosso dal 157° Circolo con Ecoschools), che ha ottenuto il sostegno del Comune di Fiumicino, finalizzato a istituire un Laboratorio scientifico all'aperto su questo significativo tratto di duna superstite attraverso l'osservazione, la catalogazione, lo studio e il ripopolamento delle specie presenti.

    Poiché per imparare ad amare la Natura bisogna prima di tutto conoscerla, l'intenzione dell'Istituzione Scolastica è quella di far conoscere agli alunni sin dai primi anni di scuola l'ambiente della macchia mediterranea e le benefiche funzioni che questa esercita sugli equilibri naturali e sulla qualità del paesaggio.


    Per informazioni: Stefania Bragaglia Tel. 347.3834834

    sabato 6 marzo 2010

    ECOMONDO tuttolanno: Beacon Conference su Rifiuti Organici, Perugia 15-16 aprile




    III Conferenza Internazionale ATIA-ISWA ITALIA sul Trattamento Biologico, Perugia 15-16 aprile 2010

    Gestione del biorifiuto, recupero della sostanza organica,
    mitigazione dei cambiamenti climatici:
    "Definire le strategie, conseguire i risultati"

    PERUGIA 15-16 APRILE 2010
    The International Solid Waste Association
    Programma (pag 1 e 2) e scheda di registrazione
    Programme (page 1 and 2) and registration form

    Sono aperte le iscrizioni per la III Conferenza Internazionale su Biowaste organizzata da ATIA-ISWA ITALIA a Perugia il 15-16 aprile.
    Come potete vedere, sono stati invitati relatori internazionali con interessanti esperienze e ci sono ampi spazi lasciati anche al dibattito tra il pubblico e i relatori.
    Vi ricordiamo che nell'iscrizione alla Conferenza sono compresi i pranzi, i coffee break, il cocktail di benvenuto nonché la visita all'impianto di compostaggio e trattamento meccanico-biologico di Pietramelina (PG).
    Per i Soci é prevista la tariffa "Socio ATIA-ISWA ITALIA"; per le imprese che registrano più di un iscritto, si applica lo sconto del 30% per le ulteriore iscrizioni.
    Il numero di posti è limitato dalle dimensioni della Sala Convegni. Vi consigliamo per ciò di registrarvi al più presto.

    Google
     


    Disclaimer

    www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


    Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


    L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


    Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


    Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





    Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






    CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




    indirizzo skype: apietrarota



    CONTATTI