Cerca nel blog

venerdì 29 ottobre 2010

Rittal esporrà le proprie soluzioni eMobility a EIV 2010

Attenta come sempre al tema della sostenibilità ecologica e alle nuove evoluzioni tecnologiche che caratterizzano il mondo moderno, Rittal parteciperà a EIV 2010, la prima mostra convegno italiana dedicata all’industria dei veicoli e dei trasporti elettrici e intelligenti, in programma dal 16 al 19 novembre prossimi presso il quartiere fieristico di Fieramilano Rho, con un’area espositiva al Padiglione 10 - Stand C38.

I veicoli elettrici e i trasporti intelligenti sono ormai pronti ad un rapido incremento delle vendite e tutte le case automobilistiche si preparano alla rivoluzione che, seppure gradualmente, avverrà nei prossimi anni. Il forte incremento del numero di veicoli elettrici circolanti sulle strade europee, renderà necessaria un’adeguata rete di stazioni di approvvigionamento, In vista di questa prospettiva, Rittal ha sviluppato una soluzione innovativa che porterà l’energia su strada. Le nuove colonnine, progettate dall’azienda tedesca allo specifico scopo di contribuire alla creazione di nuove stazioni di ricarica per autovetture elettriche, possono essere integrate in qualsiasi momento nelle infrastrutture nazionali o europee per la mobilità elettrica.

La colonnina di ricarica, basata sul concetto di modularità e disponibile in tre versioni, sarà quindi la protagonista principale dello stand Rittal. L’azienda porterà la sua esperienza sulla mobilità elettrica del futuro anche tramite l’intervento “Rittal eMobility: le colonnine di ricarica per il futuro” in programma per le ore 15.40 di giovedì 18 novembre presso il Centro Congressi, Sala Taurus, Fieramilano Rho.

Maggiori informazioni sull’evento sono disponibili alla pagina http://www.hitechexpo.eu/it_hte/intro_eiv.asp.

Ecolamp a Ecomondo: la raccolta delle sorgenti luminose esauste in Italia




Ecolamp: la raccolta delle sorgenti luminose esauste in Italia


Rimini, 5 novembre 2011 – ore 10.00
Ecomondo - Rimini Fiera
Pad. B1 stand Ecolamp (n° 102)



In occasione della quattordicesima edizione di Ecomondo - Fiera Internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile (Rimini 3-6 novembre p.v.), il Consorzio Ecolamp organizza un evento dedicato ai suoi principali stakeholders, aziende produttrici e operatori logistici.


L'evento si terrà venerdì 5 novembre 2010 dalle ore 10 presso lo stand Ecolamp nel padiglione B1 di RiminiFiera.

Durante l'incontro si farà un confronto sulle attività sviluppate in questi anni di operatività per la raccolta delle sorgenti luminose esauste e sugli sviluppi della normativa RAEE in corso, con particolare attenzione alla revisione delle Direttive europee e agli aggiornamenti della normativa italiana.

Sarà inoltre presentato il nuovo progetto Ecopoint sviluppato in collaborazione con FME (Federazione Nazionale Grossisti Distributori di Materiale Elettrico) e Ecolamp, destinato ai distributori di sorgenti luminose.

Programma
10.15 Registrazioni
10.30 Ecolamp e la raccolta delle sorgenti luminose in Italia: i nostri servizi e i risultati di raccolta.
11.00 Presentazione del progetto Ecopoint a cura di FME e Ecolamp
11.15 La revisione delle Direttive Europee e gli aggiornamenti sulla normativa italiana
11.45 Presentazione del volumetto le "Le Direttive dell'Europa sui Rifiuti Elettronici. L'Italia e gli altri Paesi dell'Unione: Francia, Germania, Regno Unito, Spagna"
12.00 Lunch

E' stato invitato l'Onorevole Angelo Alessandri, Presidente della VIII Commissione (Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici) alla Camera dei Deputati.

Vi aspettiamo numerosi!



RSVP:

Segreteria Organizzativa dell'evento
FE.DA. srl

Tel. 0541.793200 – 339.7563022

info@fedasrl.it

giovedì 28 ottobre 2010

Olimpia Splendid Presenta Il Nuovo Unico A Tecnologia On-Off. Il Climatizzatore Senza Unita’ Esterna, Straordinariamente Silenzioso





Olimpia Splendid, azienda specializzata leader nei mercati della climatizzazione, Riscaldamento, Trattamento dell’aria e dei Sistemi idronici, presenta il nuovo UNICO a tecnologia ON-OFF, un modello di climatizzatore monoblocco senza unità esterna estremamente silenzioso. UNICO è il climatizzatore fisso che racchiude in un unico corpo ciò che normalmente negli split è diviso in due: unità esterna ed interna sono finalmente unite, l’installazione è semplificata, l’impatto sull’estetica e sulle facciate degli edifici praticamente nullo.

UNICO è una macchina che offre grandi prestazioni e incredibile silenziosità, tanto da poter essere utilizzata anche in camera da letto. Il nuovo UNICO non rinuncia nemmeno all’estetica e presenta un design raffinato firmato King e Miranda, caratterizzato da una linea sottile ed essenziale che si adatta a qualsiasi tipo di ambiente. Elemento di novità in questa versione di prodotto è il nuovo design minimal della griglia d’entrata dell’aria, in piena armonia con le linee morbide del prodotto.

La nuova gamma di UNICO sarà lanciata in 4 differenti modelli:
1. UNICO 8,5 SF (solo freddo)
2. UNICO 8,5 HP (con pompa di calore)
3. UNICO 11,5 SF (solo freddo)
4. UNICO 11,5 HP (con pompa di calore)

La portata e la distribuzione dell’ aria sono tra gli elementi fondamentali per creare un perfetto comfort. Unico genera sino ad un massimo di 490 m3/h di aria, immessa efficacemente nell’ ambiente anche grazie all’ ampia dimensione del flap (690x60 mm). Questo si traduce in minori consumi a parità di raffreddamento/riscaldamento

I nuovi Unico a tecnologia ON-OFF sono stati studiati per raggiungere altissimi livelli di efficienza, sia in modalità raffreddamento che in quella di riscaldamento, garantendo un fresco ideale in estate e un caldo veramente efficace per tutto l’inverno.
Grazie a queste caratteristiche, i climatizzatori UNICO ON-OFF sono classificati in doppia classe A. UNICO è predisposto per installazione a parete alta e bassa e consente tempi di montaggio molto rapidi. L’installazione si fa tutta dall’interno, fori e griglie comprese, evitando le complesse operazioni di montaggio in esterno e ai piani alti, in minor tempo e con minori spese. L’impatto visivo sulle facciate risulta minimo grazie alla sola presenza di due piccole griglie da 202 mm di diametro.

Per facilitare la manutenzione e la pulizia la nuova macchina è stata concepita in maniera modulare e tutte le sezioni sono separate e facilmente accessibili. UNICO a tecnologia ON-OFF è inoltre dotato di filtro elettrostatico che controlla ed elimina piccole particelle ed emissioni come fumo, polvere, pollini, peli di animali, e un filtro ai carboni attivi che elimina cattivi odori e rende inattivi eventuali gas nocivi per la salute.




Olimpia Splendid: informazioni sul Gruppo
Fondata nel 1956, Olimpia Splendid è azienda leader nel mondo della Climatizzazione, grazie all’ampia gamma di prodotti con i quali è presente nei mercati del Condizionamento, del Riscaldamento, del Trattamento dell’aria e dei Sistemi idronici.
Olimpia Splendid è presente su circa 45 mercati mondiali La sede di Gualtieri, attiva dal 1956, rappresenta l’headquarter ed il polo logistico del Gruppo Olimpia Splendid, con la presenza centralizzata degli uffici direzionali, commerciali e amministrativi. Il Gruppo consta poi di due stabilimenti produttivi sul territorio italiano, presso Cellatica (Brescia) e Pieve di Bono (Trento). Agli stabilimenti italiani si aggiungono la filiale produttiva e commerciale di Shanghai (Cina) e la filiale commerciale di Madrid.
Per maggiori informazioni: www.olimpiasplendid.it


Per ulteriori informazioni:
OLIMPIA SPLENDID
www.olimpiaspendid.it
800 811 866
patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

Ecolamp: 2mila tonnellate di lampade fluorescenti esauste raccolte e riciclate

Ecolamp raggiunge le 1.000 tonnellate

di sorgenti luminose raccolte nel 2010

Nei primi dieci mesi del 2010 il Consorzio italiano raccoglie oltre mille tonnellate di lampade a basso consumo esauste

e supera le 2 mila tonnellate raccolte dall'inizio dell'attività operativa.

Milano, 28 ottobre 2010 – Quasi 1.002 tonnellate di lampadine a basso consumo esauste, raccolte nei soli primi 10 mesi dell'anno (+54 per cento rispetto a ottobre 2009): un traguardo molto significativo per l'Italia e per Ecolamp, che rappresenta la testimonianza di una sempre maggiore efficacia delle azioni messe in atto dal Consorzio e dell'aumento della sensibilità ambientale di cittadini e professionisti del comparto dell'illuminotecnica.

Dall'inizio dell'operatività (1° gennaio 2008) a oggi, Ecolamp ha raccolto e avviato al trattamento ben 2.000 tonnellate di sorgenti luminose a fine vita, di cui la metà solo durante quest'anno. Nel 2008 erano state 155,6 le tonnellate raccolte, mentre nel 2009 sono state 832.

In meno di tre anni di attività, dunque, sono stati recuperati circa 1.712 tonnellate di vetro, 79 di metalli e 57 di plastiche, tutti materiali avviati al riciclo, mentre si è evitata la dispersione nell'ambiente di quasi 112 tonnellate di materiali tossico nocivi contenenti mercurio, che, come è noto, è pericoloso per l'ecosistema e la salute pubblica.

Un grande risultato raggiunto grazie allo sviluppo delle iniziative dedicate agli operatori professionali, che hanno permesso a Ecolamp di raddoppiare le quantità ritirate solo dai centri di raccolta comunali:

· il servizio ExtraLamp, che consente agli installatori di richiedere, al raggiungimento di 100 kg di lampadine, il ritiro gratuito delle stesse direttamente presso il proprio magazzino; dal 1° gennaio 2009 ad oggi sono state ritirate oltre 640 tonnellate.

· la realizzazione dei Collection Point, già 20 punti di raccolta convenzionati con Ecolamp e dislocati in tutta Italia, esclusivamente dedicati ai professionisti presso i quali è possibile conferire qualsiasi quantitativo di lampade esauste; dal 1° gennaio ad oggi sono state ritirate quasi 180 tonnellate.

·

"Il Consorzio ha sviluppato soluzioni logistiche e gestionali altamente efficienti per agevolare la raccolta da parte degli utenti finali e dei professionisti. Inoltre, con l'attesa introduzione del Decreto Uno contro Uno in vigore dallo scorso 18 giugno, e della conseguente possibilità per cittadini e professionisti di riconsegnare presso i rivenditori i rifiuti elettrici ed elettronici, tra cui le lampade fluorescenti esauste, al momento dell'acquisto di analoghi nuovi prodotti, potremo finalmente dare un sensibile impulso alla raccolta", dichiara Fabrizio D'Amico, Direttore Generale di Ecolamp. "Auspichiamo inoltre che la creazione di accordi con le Associazioni di Categoria dei soggetti coinvolti all'interno del processo di raccolta possa rappresentare un ulteriore elemento di incentivazione e sensibilizzazione".

Nel corso di Ecomondo a RiminiFiera, Ecolamp venerdì 5 novembre illustrerà alle aziende consorziate, agli operatori ambientali e alla Stampa tutti i dati di raccolta e recupero, confrontandoli con i risultati raggiunti dagli altri Paesi Ue, e presenterà il primo Protocollo d'Intesa con la Distribuzione volto a promuovere il ritiro dei RAEE nei punti vendita, siglato con FME, la Federazione Nazionale Grossisti Distributori Materiale Elettrico.

www.ecolamp.it

Ufficio Stampa Ecolamp: Conca Delachi – Sara Gentile Tel. 02/48193458

Marketing & Comunicazione Ecolamp:

Martina Cammareri Tel. 02/37052936-7

Andrea Pietrarota Cell. 348/5988469

martedì 26 ottobre 2010

CONVEGNO ANNUALE DELLA RINO SNAIDERO SCIENTIFIC FOUNDATION: SOSTENIBILITA’ ED ABITARE

Sabato 20 novembre 2010 dalle 09.15 alle 13.00 si terrà il convegno annuale della Rino Snaidero Scientific Foundation presso il Centro Convegni Snaidero, in Viale Rino Snaidero Cavaliere del Lavoro 15 a Majano (UD).


Il tema della sostenibilità, pur essendo certamente non recente, sta assumendo un’importanza sempre più sentita nella società moderna.
La capacità di un’azienda, ed in generale di qualsiasi attività, di svilupparsi in moda da bilanciare i propri risultati economici con l’impatto sull’ambiente e sul contesto che la circonda è un misuratore di prestazioni che caratterizza le imprese virtuose, con ricadute positive anche commerciali.
E’ infatti noto che ormai tutti i segmenti di mercato premiano le aziende che realizzano prodotti e servizi “sostenibili”.
Quando si parla di sostenibilità, in particolare nell’abitare, si pensa al solo concetto di “risparmio energetico” ma in realtà il termine è molto più complesso e comprende argomenti che riguardano sia il modo di produrre delle aziende, che il modo di consumare ed in generale di vivere delle persone. Per le aziende la sostenibilità rappresenta quindi una straordinaria area di innovazione, s cu investire per migliorare la qualità dei processi e dei prodotti, per difendere la propria competitività in uno scenario globale sempre più agguerrito.
La Rino Snaidero Scientific Foundation ha dedicato a questo tema le principali attività di ricerca del 2010 utilizzando metodologie fortemente interdisciplinari, stimolando la creatività di giovani ricercatori, potenziando le sinergie con le aziende ed i centri di ricerca del suo network internazionale.
Il convegno ha l’obiettivo di illustrare i principali risultati della ricerca della fondazione e di evidenziare il punto di vista di attori qualificati: esperti del mondo accademico, delle professioni, delle aziende, del territorio e delle istituzioni, interessati a promuovere azioni innovative e concrete per un mondo più sostenibile.

L’evento sarà trasmesso in diretta sul web e sarà disponibile a partire dalla ore 9,15 dal sito www.snaiderofoundation.org

PROGRAMMA:

ORE 09.15 - APERTURA DEI LAVORI
Ing. Edi Snaidero – PRESIDENTE SANIDERO RINO SPA
ORE 09.20 – SALUTO AUTORITA’
Prof.ssa Cristina Compagno – RETTORE UNIVERSITA’ DI UDINE
Prof. Furio Honsell – SINDACO CITTA’ DI UDINE
On. Renzo Tondo – PRESIDENTE REGIONE FRIULI VENEZIA GIULIA

PRIMA PARTE
ORE 09.40 - INQUADRAMENTO GENERALE
Prof. Marco Vitale – PRESIDENTE FONDAZIONE SNAIDERO
ORE 09.50 – LA FONDAZIONE SNAIDERO: PROGETTI E ATTIVITA’ 2010
Ing. Felice Pietro Fanizza - DIRETTORE CREATIVE TEAM
Ing. Egidio Babuin – DIRETTORE REAL TEAM
ORE 10.30 – SUSTAINABLE LINVING AT HOME
Prof. Caroline Sanderson – HOME RENAISSANCE FONDATION
ORE 10.40 – SOSTENIBILITA’ E TERRITORIO
Prof. Vladimir Kosic – ASSESSORE REGIONALE ALLA SALUTE, INTEGRAZIONE SOCIO SANITARIA E POLITICHE SOCIALI

SECONDA PARTE
ORE 11.00 – SOSTENIBILITA’, SOCIETA’, CONSUMI
Prof. Marco Abis – PROF. RICERCHE PSICO-SOCIALI I.U.L.M. E DIRETTORE GENERALE MAKNO
ORE 11.20 – SOSTENIBILITA’ PER UNA GRANDE MULTINAZIONALE
Dott. Gianfranco Schiava – A.D. ELECTROLUX APPLIANCES ITALIA – DIVISIONE ELETTRODOMESTICI
ORE 11.40 – LE ASSOCIAZIONI DI IMPRESE PER LA SOSTENIBILITA’
Dott. Giovanni Anzani – PRESIDENTE ASSAREDO
ORE 12.00 – IL RUOLO DELLE ISTITUZIONI PER LA SOSTENIBILITA’
On. Roberto Menia – SOTTOSEGRETARIO DI STATO- MINISTERO PER L’AMBIENTE E LA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE
On. Stefano Saglia – SOTTOSEGRETARIO DI STATO – MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO
ORE 12.50 – CONCLUSIONI
Prof. Adriano De Maio – PRESIDENTE COMITATO TECNICO-SCIENTIFICO FONDAZIONE SNAIDERO

LIGHT LUNCH



Per ulteriori informazioni:
SNAIDERO
www.snaiderofoundation.org
0432 952487
patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

lunedì 25 ottobre 2010

Eolico sui tetti perche' no?

Eolico sui tetti perché no?

Se l'U.E. ha stabilito che entro il 2021 i palazzi dovranno consumare energia in base a quanta ne produrranno perché non pensare anche al vento oltre al fotovoltaico?

La rivoluzione delle fonti energetiche rinnovabili in ambito urbano potrebbe partire sin da subito in ogni angolo del globo, almeno a considerare una serie interminabile di articoli, indagini scientifiche ed inserzioni pubblicitarie reperibili su internet.

La questione che però Giovanni D'Agata, Componente del Dipartimento Tematico Nazionale "Tutela del Consumatore" di Italia dei Valori e fondatore dello "Sportello dei Diritti" si pone è che il passaggio tra il dire ed il fare non appare di così immediata realizzazione, se si pensa che nella stragrande maggioranza della cittadinanza quando si parla di fonti d'energia pulita in ambito urbano scatta immediatamente il pensiero al fotovoltaico sui tetti, mentre concetti quale eolico o geotermico appaiono relegati nella mente dei cittadini nell'ambito ristretto ed allo stesso ingombrante per l'ambiente dei grandi impianti.

Secondo alcuni studi, però, al calo della potenza media del vento negli ultimi 30 anni stimato nel 5-15% in conseguenza dei mutamenti climatici e all'infittirsi di piante ed edifici costruiti dall'uomo, nonostante ciò il rapporto sulle energie rinnovabili del GSE segnala l'incredibile crescita del settore, quantificata a 4.898 MW di produzione con un aumento della potenza installata anche nel primo semestre del 2010 ancora del 10% sul territorio nazionale, a comprova che il vento è una preziosissima fonte di approviggionamento energetico costante.

E se a ciò si aggiunge che la normativa europea imporrà entro il 2021 l'obbligo per ogni edificio di consumare energia solo in base a quanta ne saprà produrre, il passaggio a fonti alternative anche al "sole", dovrà essere pressoché conseguente.

Nell'immediato, quindi, dovrà mutare nell'immaginario degli italiani il concetto inculcato che solo il fotovoltaico = energia pulita nel contesto urbano e quindi dovrà essere incentivata anche da parte degli installatori l'opportunità dettata dagli impianti eolici da montare direttamente sul tetto del condominio.

Non solo pannelli e pannelli ma come dovrebbe essere noto, grazie a una mini turbina eolica si può trasformare l'energia cinetica del vento in energia meccanica che, azionando l'asse di un alternatore, è in grado di produrre energia elettrica.

Chiaramente gli impianti hanno una diversa dimensione in relazione all'energia che s'intende produrre e si distinguono in: micro eolico (0-qualche centinaio di Watt); mini eolico (1-20 kW); medio eolico (20-200 kW) e grande eolico (>200 kW).

Sui palazzi tendenzialmente si posso montare impianti micro o mini eolici di potenza fino a 5 kW di picco.

Sino ad oggi, il problema della loro poca diffusione è stata legata principalmente a fattori estetici e di decoro urbano anche perché siamo stati abituati a pensare a mastodontiche pale meccaniche sorrette da enormi pali di sostegno che come giganteschi mulini a vento turbano il paesaggio circostante.

La soluzione tecnica pensata per risolvere tale problema che è anche una questione di difesa ambientale si è trovata attraverso la rotazione di 90° della turbina, disponendola orizzontalmente, e installandola sul tetto con le due estremità assicurate alla copertura e con costi di installazione per impianti mini - eolici che sono compresi tra i 2.000 ai 3.000 euro per kW.

Ma v'è di più: una volta connessi alla rete tali impianti possono usufruire degli incentivi statali per le energie rinnovabili con un meccanismo simile al Conto Energia dedicato al fotovoltaico, garantendo una tariffa omnicomprensiva di 0,30 euro per ogni kWh di energia non consumata e immessa in rete per un periodo di 15 anni.

Lecce, 25 ottobre 2010

Giovanni D'AGATA

Dipartimento Tematico Nazionale

"Tutela del Consumatore"

Sede Provinciale "Italia dei Valori" di Lecce – V. le Lo Re n. 22 – 73100 - LECCE

Tel. 388/9411240 - Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.- e mail: dagatagiovanni@virgilio.it

Conferenza "Green Cross a Explora"

Conferenza stampa "Green Cross a Explora"


Museo Explora: presentata la XIX edizione del Concorso Nazionale "Immagini per la Terra". Tra le novità la collaborazione con il Museo e l'attore Davide Silvestri, testimonial dell'iniziativa per Green Cross Italia

Roma, 25 ottobre 2010 - Si è svolta questa mattina al Museo dei Bambini di Roma Explora, la conferenza stampa di presentazione della XIX edizione del concorso nazionale "Immagini per la Terra". Il concorso, seguendo un progetto di educazione all'ambiente e allo sviluppo sostenibile, ha l'obiettivo di promuovere la sensibilizzazione dei giovani alle tematiche ambientali, facendo acquisire loro competenze e conoscenze traducibili in nuove capacità comportamentali più consapevoli e responsabili.

Erano presenti alla conferenza stampa: Elio Pacilio e Guido Pollice, rispettivamente presidente esecutivo e fondatore di Green Cross Italia; Gabriella Sentinelli, assessore all'Istruzione e alle Politiche giovanili della Regione Lazio; Davide Silvestri, attore e testimonial dell'iniziativa; Marco Gisotti, giornalista e divulgatore, direttore responsabile del magazine Modus Vivendi - Ecolavoro; Fabrizio Carbone, giornalista, scrittore e documentarista; Giorgio Budillon, docente universitario e coordinatore scientifico delle campagne oceanografiche per il PRNA (Programma Nazionale di Ricerche in Antartide).

La location del Museo, scelta per illustrare la nuova collaborazione tra l'ong fondata da Gorbaciov e il Museo Explora, è stata anche occasione per accogliere e presentare l'attore Davide Silvestri quale nuovo testimonial del concorso di Green Cross Italia.

«Quando sei un personaggio pubblico - ha raccontato l'attore - in molti ti contattano per chiederti di sostenere questo o quel progetto ma io credo che bisogna impegnarsi solo per quello in cui si crede e fare in modo che la gente riconosca le tue azioni e ti prenda come esempio».

«Nel mio piccolo - ha continuato Davide - sono molto attento affinché le mie azioni quotidiane abbiano il minor impatto possibile sull'ambiente e con questi presupposti non è stato difficile lasciarsi coinvolgere dall'iniziativa di Green Cross Italia rivolta alle scuole».

Durante la conferenza è giunto anche il saluto di Gabriella Sentinelli, assessore all'Istruzione e alle Politiche giovanili della Regione Lazio. «Ritengo questa iniziativa particolarmente importante - ha dichiarato l'assessore all'Istruzione - perché approfondisce la conoscenza da parte dei futuri cittadini delle problematiche ambientali. L'assessorato intende promuovere ogni iniziativa tendente a sviluppare nei giovani comportamenti e pratiche sostenibili, essenziali per uno sviluppo ecologico della nostra terra».

Non meno importante lo sprono che il presidente fondatore di Green Cross Guido Pollice ha fatto giungere alla conferenza:«È straordinario che siamo arrivati alla XIX edizione e che, anno dopo anno, siano stati coinvolti centinaia di migliaia di ragazzi che si sono appassionati sempre di più alle tematiche ambientali. Il futuro è nelle mani dei giovani e bisogna lavorare per educarli nel miglior modo possibile».

Il presidente esecutivo di Green Cross Elio Pacilio ha, inoltre, messo in luce l'importanza della collaborazione con il Museo Explora che, grazie a una serie di incontri realizzati nel corso dell'anno scolastico 2010/2011, permetterà ai ragazzi di misurarsi con più facilità con le tematiche del cambiamento climatico e della biodiversità.

Di notevole interesse anche le dichiarazioni dei tre relatori, protagonisti dei futuri incontri al Museo.

Marco Gisotti ha illustrato come, attraverso la divulgazione, sia possibile spiegare anche ai più giovani questioni scientifiche complesse. Secondo il direttore del magazine Modus Vivendi strumenti quali il cartone animato o il fumetto possono aiutare ad affrontare la crisi climatica e le sue soluzioni senza mai annoiare, con rigore scientifico e semplicità, interessando e divertendo tutti.

Fabrizio Carbone ha sottolineato l'importanza dell'educazione ambientale nelle scuole. Carbone pensa sia giusto credere e sperare sempre nei ragazzi facendo in modo che, attraverso l'educazione e le storie giuste, la loro preparazione culturale si indirizzi nel modo migliore.

Giorgio Budillon ha parlato dell'importanza delle attività di dissemination tra i giovani per permettere loro di compiere scelte giuste a livello professionale. Il professore ritiene progetti come "Immagini per la Terra" importanti per avvicinare i giovani all'Antartide e alla ricerca scientifica, settore che oggi in Italia trova molte difficoltà per carenza di mezzi e risorse e che invece bisognerebbe promuovere anche per tener fede agli impegni internazionali.



Roma, 25 ottobre 2010

                    Anna Moccia

                    Ufficio Stampa

                    Green Cross Italia Onlus Ong

                    T: (+39) 06.3600.4300

                    F: (+39) 06.3608.1834

venerdì 22 ottobre 2010

EasyEcolamp.it: il blog trendy sull'ecologia con green news, curiosità, idee riciclate, proposte sostenibili, eco-tendenze e molto altro!


Ecolamp sviluppa l'approccio al web con il blog Easyecolamp.it: ecologico, eco-sostenibile, eco-informativo.

Ecolamp ha lanciato on line il suo nuovo blog Easyecolamp.it.


Nato grazie alla creatività di Egg2.0, Easy Ecolamp Blog è un aggregatore di curiosità e notizie sui temi dell'ecologia e dell'ambiente, un contenitore attraverso il quale Ecolamp - il Consorzio che si occupa del trattamento delle apparecchiature di illuminazione a fine vita - intende comunicare in modo diretto con coloro che sono interessati al mondo "green" e che ricercano informazioni per migliorare il proprio approccio ecosostenibile alla vita quotidiana.


Attraverso il blog Ecolamp intende fornire tutte le informazioni utili rispetto alla propria mission, la raccolta e il trattamento delle sorgenti luminose a basso consumo esauste, ma non solo.

Il blog è, infatti, suddiviso in sezioni a seconda dei temi di interesse che possono incuriosire il navigatore:

  • Idee riciclate: la rubrica sul riciclo creativo in cui l'utente può inviare suggerimenti e idee.
  • Ecoworld: tante news eco dall'Italia e dal mondo.
  • Ecoeventi: gli eventi eco nel mondo.
  • Consigli sostenibili: dal risparmio energetico alle ricette fai da te. Suggerimenti e consigli per vivere in modo eco.
  • GreenCoolHunting: tutte le nuove eco-tendenze nel mondo della moda, del design, dell'arte, dello spettacolo e dell'high-tech.
  • Eco4kids: un laboratorio di riciclo creativo dedicato ai bambini.

EasyEcolamp è quindi un nuovo spazio dedicato a tutti gli internauti, in cui si può intervenire ed esprimere il proprio parere e preferenze, aiutandoci a creare giorno dopo giorno un nuovo modo di vivere e comunicare la sensibilità e il rispetto per l'ambiente che ci circonda.

Qualche esempio?

Dedicheremo canzoni green, andremo insieme a caccia di eco-tendenze e daremo consigli sostenibili, faremo del riciclo il nostro hobby preferito, insegneremo ai bambini come creare giocattoli con materiali di recupero e andremo a tutti gli eventi dell'eco-system, per segnalare le notizie imperdibili e tutte le curiosità.

Auguriamo a tutti una buona e sostenibile navigazione su www.easyecolamp.it!

L’eco sostenibilità di SNAIDERO. FIERA MOA CASA di Roma – Pad 4 Stand 5


Snaidero produce cucine da oltre 60 anni: una lunga esperienza fatta di tradizione artigianale ed innovazione industriale, nel rispetto assoluto dell’uomo e dell’ambiente. Ne derivano soluzioni pensate per ogni spazio del vivere, utilizzando in maniera positiva fonti energetiche e materiali rinnovabili. Tutte le cucine Snaidero vengono prodotte in Italia utilizzando legno proveniente da foreste certificate dal Forest Stewardship Council in cui è rigorosamente stabilito l’equilibrio tra taglio e piantumazione. Da anni Snaidero sviluppa tecnologie produttive tese a minimizzare le emissioni tossiche in atmosfera, utilizzando vernici ad acqua a bassissimo impatto ambientale. Inoltre, con la cucina Orange, Snaidero ha adottato un nuovo pannello a bassissima emissione di formaldeide. Per questi motivi all’azienda sono state riconosciute le più importanti certificazioni internazionali (ISO14001, ISO 9001, SA8000).
Grazie alla qualità dei materiali utilizzati, ai processi industriali abbinati alla tradizione artigianale, alla scelta di produrre internamente, pezzo dopo pezzo, Snaidero può offrire una garanzia 10 anni a servizio completo sulle sue cucine.
Dal 23 ottobre al 1 novembre 2010 Snaidero Cucine sarà presente alla 36ma edizione della Fiera Moa di Roma, in collaborazione con Binacci Arredamenti.
La Fiera Moa sarà l’occasione ideale per presentare in anteprima nazionale Ola20, design Pininfarina, un cult inconfondibile del design che proprio quest’anno compie 20 anni e che Snaidero ha voluto rivisitare nelle forme e nella particolarità dei materiali riconfermando l’autenticità e l’originalità di un grande classico della propria storia. Ola 20 ripercorre la storia, attualizzandola: il risultato è un progetto raffinato, elegante, contraddistinto da segni precisi ed immediati. Disponibile sul mercato da gennaio 2011, Ola20 sarà presentata in Fiera nell’elegante ed esclusiva versione in laccato micalizzato bianco Nordic con piano lavoro in Stone kart grain.
Tra gli altri modelli che saranno presentati in questa occasione, Orange e Code. Cucine che rappresentano il grande sforzo dell’azienda, fatto nell’ultimo anno, per rispondere alle esigenze dei consumatori più attenti che ha portato ad una rivisitazione dei processi industriali. Questo ha permesso di mantenere alti livelli qualitativi garantendo anche un’attenzione al prezzo.
Cucine queste che offrono infinite possibilità di personalizzazione grazie ad un’ampia tavolozza cromatica di oltre 70 tra colori e finiture con o senza maniglie, disponibili in diverse forme e materiali. Un disegno essenziale dietro al quale si cela una straordinaria ricchezza di particolari, funzionali ed estetici, sintesi di uno sviluppo incentrato sulla valorizzazione del prodotto soprattutto nei suoi contenuti funzionali e progettuali.
Nello stand verranno inoltre esposte Time, Skyline, e Gioconda Design
Per ulteriori informazioni:
www.snaidero.it
800 22 55 22
patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

giovedì 21 ottobre 2010

TIMBERLAND-LEGAMBIENTE: 2000 NUOVI ALBERI PIANTATi

TIMBERLAND E LEGAMBIENTE HANNO PIANTATO OGGI 2000 NUOVI ALBERI

Timberland in partnership con Legambiente ha piantato 2000 nuovi alberi nell'Area Naturale Montorfano di Melegnano.

Dopo il grande successo dell'Earth Day di aprile – nel corso del quale dipendenti, fornitori, volontari o semplici sostenitori del brand, in collaborazione con Legambiente, hanno raccolto oltre una tonnellata di rifiuti dalle sponde del Lambro appena colpito dall'eco-disastro – la macchina si è messa di nuovo in moto, con l'appoggio della Protezione Civile e oggi giovedì 21 ottobre ha piantumato 2000 nuovi alberi nell' Area Naturale Montorfano di Melegnano, nel Parco Agricolo Sud alle porte di Milano.

Grazie a questa iniziativa di naturalizzazione delle sponde, che prevede un secondo step a novembre che porterà a 5000 il numero totale di alberi piantati, l'area naturale riprenderà a vivere.

Timberland fa dell'ecologia un valore guida a cui ha dedicato numerosi sforzi e molteplici iniziative che le permettono di essere inserita a pieno titolo nel panorama mondiale dei marchi eco– friendly.
Il programma Path of Service permette ad ogni dipendente di disporre di 40 ore annuali retribuite da dedicare ad attività di volontariato a livello locale. Il brand vuole mantenere viva la sua anima ecologica anche e soprattutto attraverso i prodotti che realizza e distribuisce.

Kyoto Club-iiSBE Italia: formare gli Esperti del Protocollo ITACA

Roma, 21 ottobre 2010

Kyoto Club e iiSBE Italia insieme per formare gli Esperti del Protocollo ITACA

Il Kyoto Club ha appena siglato un accordo di collaborazione con iiSBE Italia, Chapter nazionale di iiSBE (international initiative for a Sustainable Built Environment).

La collaborazione partirà a Roma il 26 novembre con l'organizzazione del primo Corso della durata di 40 ore.

Il Kyoto Club ha appena siglato un accordo di collaborazione con iiSBE Italia, Chapter nazionale di iiSBE (international initiative for a Sustainable Built Environment) un'organizzazione non-profit volta alla diffusione di politiche, metodologie e strumenti per la promozione di un ambiente costruito sostenibile.

iiSBE Italia agisce come unico referente nazionale per lo sviluppo dei sistemi di valutazione basati sull'SBMethod, il cui principio fondamentale è la quantificazione, attraverso un punteggio di prestazione, del livello di sostenibilità di una costruzione rispetto alla prassi costruttiva tipica della regione geografica di riferimento, definita come benchmark. SBMethod è una metodologia di valutazione multicriteria sviluppata e gestita a livello internazionale da iiSBE.

Il Protocollo ITACA è basato su SBMethod di iiSBE, scelto nel 2002 come riferimento dalle Regioni italiane. Il Protocollo ITACA quindi è uno strumento per la valutazione del livello di sostenibilità ambientale di edifici di diverse destinazioni d'uso. E' promosso dalle Regioni Italiane e gestito da uno specifico comitato (Comitato di Gestione) che oltre a rappresentanti di queste ultime e di ITACA vede la partecipazione di iiSBE Italia e di ITC-CNR.

L'accordo siglato con Kyoto Club prevede la organizzazione di Corsi di formazione in quasi tutto il territorio italiano che mirano a formare gli Esperti del processo di valutazione del Protocollo Itaca, strumento adottato da molte Amministrazioni pubbliche per accedere a meccanismi di incentivazione o finanziamento.

Il Protocollo ITACA permette di verificare la sostenibilità ambientale dell'edificio. La valutazione avviene tramite cinque aree di valutazione. Ogni area comprende un determinato numero di criteri organizzati in schede. Per ciascuna delle schede, viene definito un indicatore di prestazione, l'unità di misura, il procedimento di calcolo, la scala di prestazione, i riferimenti legislativi e normativi di riferimento. Il punteggio, riferito alla scala di prestazione, esprime il livello di sostenibilità della costruzione rispetto allo specifico criterio (da -1 a +5.). La somma dei punteggi ottenuti per le singole schede, ricalibrati secondo la pesatura attribuita ad ognuna di esse nel sistema complessivo, determina il punteggio associato a ciascuna area di valutazione. La somma dei punteggi ottenuti nelle cinque aree di valutazione determina il livello globale di sostenibilità ambientale dell'edifico.

L'accordo partirà a Roma il 26 novembre con l'organizzazione del primo corso della durata di 40 ore. Il Corso si rivolge ai professionisti del settore delle costruzioni abilitati dai propri Ordini di riferimento e che dimostrino di poter operare come certificatori energetici nelle regioni che abbiano già legiferato oppure di aver frequentato corsi abilitanti con il superamento della verifica finale o master.
Poiché organizzato a Roma affronterà con particolare attenzione il Protocollo ITACA Regione Lazio relativo agli edifici residenziali e agli edifici per il terziario relativo alla certificazione ambientale degli edifici operativo da marzo 2010, con la DGR n. 133.

Il corso prevede l'esame di verifica finale, consistente in una prova scritta e al termine del corso, sarà rilasciato, a cura iiSBE Italia, l'attestato "Esperto Protocollo ITACA – Residenziale e Terziario" e l'inserimento nell'elenco nazionale "Professionisti Esperti Protocollo Itaca".

Per maggiori informazioni sul Corso:
La certificazione ambientale degli edifici
Corso "Esperto ITACA Edilizia residenziale e terziario" per professionisti Regione Lazio

Roma, 26, 27 Novembre e 2, 3, 4 Dicembre 2010.


Automazione efficiente: ad Alessandria si parla di “energy saving” con Consorzio PNI

Per la tappa conclusiva di quest'anno, il Roadshow di Consorzio PNI propone una giornata unica, dedicata ad illustrare in modo completo ed approfondito come l’utilizzo di PROFIBUS e PROFINET consenta un reale miglioramento dell'efficienza dei sistemi di automazione e un contenimento del consumo energetico improduttivo.

Tra i temi della giornata, ampio spazio sarà dedicato al nuovo profilo PROFIenergy, grazie a cui è possibile ottenere un risparmio energetico pari all’80% di quanto normalmente impiegato nei periodi di shutdown degli impianti, senza dover installare hardware aggiuntivo. L’integrazione di funzioni mirate ad affrontare le problematiche di automazione legate all’energy saving, abilita infatti un utilizzo più flessibile degli impianti, permettendo all'utente di inserire e disinserire in modo automatico intere linee di produzione o loro porzioni durante pause di produzione e tempi improduttivi anche brevi.


Torna inoltre l’appuntamento con la tecnologia IO-Link, lo standard di comunicazione digitale a livello di sensori-attuatori mirato alla copertura della connessione dell’ultimo metro. Questa tecnologia, ancora poco diffusa in Italia, trova in questa giornata un momento di approfondimento unico, dove sarà possibile conoscere lo stato dell’arte e le soluzioni tecnologiche già disponibili.


Come sempre, esperti ed operatori del settore saranno a disposizione per rispondere alle domande dei partecipanti.
La partecipazione all’evento è gratuita, previa preregistrazione dal sito di Consorzio PNI, ed aperta a tutti gli interessati. Ai partecipanti sarà offerta una colazione di lavoro.

martedì 19 ottobre 2010

TIMBERLAND E LEGAMBIENTE INSIEME IL 21 OTTOBRE 2010

TIMBERLAND E LEGAMBIENTE ANCORA INSIEME IL 21 OTTOBRE 2010

Timberland ribadisce la sua filosofia eco-friendly e, in partnership con Legambiente, s' impegna a piantare 2000 alberi nell' Area Naturale Montorfano di Melegnano

Dopo il grande successo dell'Earth Day di aprile – nel corso del quale dipendenti, fornitori, volontari o semplici sostenitori del brand, in collaborazione con Legambiente, hanno raccolto oltre una tonnellata di rifiuti dalle sponde del Lambro appena colpito dall'eco-disastro – la macchina si metterà nuovamente in moto, con l'appoggio della Protezione Civile, giovedì 21 ottobre per la piantumazione di 2000 nuovi alberi nell' Area Naturale Montorfano di Melegnano, nel Parco Agricolo Sud alle porte di Milano.

Grazie a questa iniziativa di naturalizzazione delle sponde, che prevede un secondo step a novembre che porterà a 5000 il numero totale di alberi piantati, l'area naturale riprenderà a vivere.

Timberland fa dell'ecologia un valore guida a cui ha dedicato numerosi sforzi e molteplici iniziative che le permettono di essere inserita a pieno titolo nel panorama mondiale dei marchi eco– friendly.

Il programma Path of Service permette ad ogni dipendente di disporre di 40 ore annuali retribuite da dedicare ad attività di volontariato a livello locale. Il brand vuole mantenere viva la sua anima ecologica anche e soprattutto attraverso i prodotti che realizza e distribuisce.

Al fine di rafforzare ulteriormente l'impegno ecologista, Timberland presenta nel 2007 la collezione Earthkepeers, chiara dichiarazione di intenti a partire già dal nome, che ogni stagione presenta capi innovativi utilizzando materiali di riciclo o eco-compatibili.

Uno dei prodotti icona della stagione autunno/inverno 2010 è il nuovo Earthkeepers Boot 2.0 Moc Toe boot, disegnato per essere disassemblato totalmente e riciclato fino al 50% al termine del suo utilizzo, boot con lacci e fodera interna in PET riciclato, pellami di prima qualità e grande esclusiva Timberland, suola in gomma Green Rubber™, materiale brevettato ottenuto per il 42% da gomma di pneumatici usati ripuliti dalle sostanze nocive. Il boot è protagonista in questi giorni della nuova campagna pubblicitaria "Nature Needs Heroes" che richiama la necessità di sensibilizzare il pubblico verso il rispetto per la natura e un comportamento eco-friendly.

Per la donna autunno/inverno 2010 l'anima eco-conservatrice di Timberland trova piena espressione nel Cabot 2.0 Pull-On Boot, stivale in pelle primo fiore proveniente da concerie selezionate al fine di ottenere massima durabilità e comfort di calzata superiore; risultato di scelte mirate sia per quanto riguarda la selezione dei materiali (organici e riciclati) che per l'utilizzo di fonti di energia rinnovabili nel corso della fase di produzione, è anch'esso riciclabile al 50% e dotato di suola Green Rubber™.



    "Come azienda abbiamo sia la responsabilità che l'interesse di impegnarci nel mondo, per offrire così valore alle nostre quattro colonne portanti: i consumatori, gli azionisti, i dipendenti e la comunità. Al consumatore offriamo un'azienda in cui credere e da cui farsi coinvolgere; ai dipendenti offriamo una serie di convinzioni che trascendono il semplice luogo di lavoro; alla comunità offriamo un'azienda vicina, attiva e capace di sostegno; ai nostri azionisti, infine, offriamo un'azienda da cui le persone vogliono acquistare e per cui desiderano lavorare"

              Jeffrey Swartz, Presidente e CEO Timberland

Fiat: All’insegna dell’eco-sostenibilita' con l’applicazione 500 TwinAir per iPad

500 TwinAir: l’applicazione per iPad che ci guida alla scoperta del motore a benzina più ecologico al mondo

In concomitanza con il debutto sul mercato del propulsore TwinAir su 500 e 500C, Fiat lancia la sua prima applicazione per iPad (l’applicazione è gratuita e successivamente sarà disponibile anche per iPhone), dedicata al motore bicilindrico TwinAir sviluppato da Fiat Powertrain Technologies. In uscita il 24 settembre su iTunes Store, l’applicazione 500 TwinAir si pone l’obiettivo di scoprire in maniera ludica e interattiva le caratteristiche innovative del motore: eco-sostenibilità, risparmio, prestazioni, e soluzioni tecnologiche all’avanguardia.

L’applicazione 500 TwinAir offre un approccio interattivo alla scoperta del motore TwinAir, offrendo non solo un focus sulle caratteristiche tecniche che fanno del propulsore bicilindrico il motore a benzina più ecologico al mondo, ma permette agli utenti di giocare con percorsi maggiormente ludici.

Grazie all’applicazione è possibile ripercorrere una timeline interattiva sulle innovazioni tecnologiche di Fiat all’insegna dell’eco-sostenibilità e delle prestazioni, come il motore Fire, il Common Rail, il MultiJet e il più recente MultiAir, permettendo così di vivere le pietre miliari che hanno portato alla nascita del TwinAir.

In una sezione dedicata, gli utenti possono approfondire le innovazioni vincenti nell’ambito dell’“eco-supremacy”: dal 2007, infatti, Fiat è coronata da Jato Dynamics come la casa automobilistica europea con le più basse emissioni medie di CO2.

Con l’applicazione 500 TwinAir è possibile inoltre visitare il motore dal suo interno, smontandone pezzo per pezzo (e ottenendo maggiori dettagli sulle singole parti), oppure disegnare un percorso in campagna o su una strada innevata (e visualizzare i dati sul risparmio), il tutto con il semplice uso dei polpastrelli delle mani.

Nella speciale sezione “Discovery Deck”, è possibile approfondire le virtù ecologiche, e non solo, del TwinAir:


Tra le esperienze maggiormente interattive e giocose, vi è la green journey: utilizzando l’iPad come se fosse uno sterzo, gli utenti possono guidare una Fiat 500 con motore TwinAir. Al termine dell’esperienza è possibile visualizzare e confrontare i dati relativi a consumi, emissioni e mettendo in rilievo i vantaggi per l’ambiente e per le proprie tasche.

Proseguendo l’esperienza di guida virtuale, gli utenti possono provare The Perfect Mix: inclinando l’Ipad come se fosse un acceleratore, si dà vita ad una perfetta miscela di aria e gas.

Con When 2 makes 4 gli utenti possono giocare ad una sorta di videogame, dove il TwinAir, grazie alle sue caratteristiche vincenti in termini di consumi, emissioni e performance “sconfigge” i motori 4 cilindri di categoria superiore.

Gli altri percorsi offrono la possibilità di scoprire le virtù del downsizing del motore, grazie a d una barchetta di carta che galleggia sull’acqua, di “suonare il TwinAir” con una Fender Stratocaster del 1934, di sbarcare sulla luna con il motore TwinAir e di giocare con il propulsore come se fosse un palloncino leggero e scattante.

L’applicazione 500 TwinAir per iPad e iPhone sarà disponibile su iTunes store (in inglese); le versioni in italiano, francese, spagnolo e tedesco saranno online sugli iTunes store locali a fine ottobre.

Per sapere tutto sul TwinAir e su Fiat 500, potete visitare:

il sito del TwinAir
il sito di Fiat Powertrain Technologies
il sito di Fiat 500
la pagina ufficiale di Fiat su Facebook
la pagina ufficiale di Fiat 500 su Facebook
l’album fotografico dedicato a Fiat 500 TwinAir su Flickr, da cui è possibile scaricare e utilizzare le immagini.
I video e le interviste dedicate a Fiat 500 TwinAir sul canale YouTube di Fiat

CIBO SICURO IN UN AMBIENTE SOSTENIBILE: UN MATRIMONIO POSSIBILE?

CIBO SICURO IN UN AMBIENTE SOSTENIBILE: UN MATRIMONIO POSSIBILE?

Questa la domanda che animerà il dibattito nel corso del Convegno “PAN Prevenzione Alimentazione Nutrizione”, organizzato dall’Associazione “Giuseppe Dossetti: i Valori – Sviluppo e Tutela dei Diritti” (www.dossetti.it ), presso la Sala delle Conferenze di Palazzo Marini – Camera dei Deputati, in programma martedì 19 ottobre, dalle 9.00 alle 17.00.

Claudio Giustozzi, segretario nazionale dell’associazione: <<>> e continua <<>>

I lavori inizieranno con due autorevoli interventi: il Sen. Cesare Cursi, Presidente X Commissione Industria, ci parlerà della salute legata all’alimentazione e, a seguire, il Gen. Cosimo Piccino, Comandante dei Carabinieri per la Tutela della Salute, fiore all'occhiello nella tutela della salute dei cittadini, ci racconterà della quotidiana attività di repressione svolta dai carabinieri del NAS.

Seguirà una tavola rotonda a cui sono stati invitati i Direttori dei 10 Istituti Zooprofilattici Sperimentali, preposti al controllo della sicurezza del nostro cibo, che sarà moderata dal Prof. Romano Marabelli, Direttore del Dip. per la Sanità Pubblica Veterinaria, la Nutrizione e la Sicurezza degli Alimenti del Ministero della Salute, e dal Dott. Umberto Agrimi, Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Sicurezza Alimentare dell’Istituto Superiore di Sanità. Quello degli IZS è un ‘network istituzionale presente capillarmente su tutto il territorio nazionale’ per la sicurezza degli alimenti, è una rete tutta italiana, e unica in Europa, per la profilassi e il controllo degli alimenti cui gli IZS sono istituzionalmente preposti insieme al Ministero della Salute e all’Istituto Superiore di Sanità, svolgendo un ruolo prezioso nelle emergenze sanitarie del Paese.

Al termine della tavola rotonda illustri relatori si alterneranno in due sessioni dedicate all’analisi della correlazione tra cambi climatici, globalizzazione e rischi della salute ed al rapporto tra sostenibilità e salute.

_______________________________________________________________________

Rapporti con la Stampa Claudio Giustozzi, Segretario Nazionale: cell. +39 347 3778006

Accredito per la Stampa

La procedura dell’Ufficio Stampa della Camera dei Deputati prevede l’invio di un fax di accredito, completo della richiesta di ingresso per apparecchi di registrazione e/o computer, al n. +39 06 6783082

Segreteria Organizzativa dell’associazione: Tel. +39 06 3389120; Cell. +39 348 8118752; Fax +39 06 30603259 E-mail: segreteria@dossetti.it

Per le specifiche di sicurezza e per le esigenze di protocollo delle Sedi Politiche istituzionali, l’accesso alla sala del convegno prevede, pena il divieto di ingresso, la trasmissione all’Ufficio Sicurezza della Camera dei Deputati della lista nominale di tutti i partecipanti ed un abbigliamento che comprenda – per gli uomini – giacca e cravatta.

Per l’accesso è necessario essere muniti di un documento di riconoscimento valido

_______________________________________________________________________

PROGRAMMA

08.30 Registrazione dei partecipanti

08.45 Indirizzo di benvenuto Ombretta Fumagalli Carulli, Claudio Giustozzi

09.00 Cesare Cursi - ALIMENTAZIONE E SALUTE

09.15 Gen. Cosimo Piccinno - I NAS DEI CARABINIERI: GARANZIA DI QUALITÀ E SICUREZZA DEI PRODOTTI ALIMENTARI

SESSIONE 1

Presidente Ombretta Fumagalli Carulli, Claudio Giustozzi

Moderatori Romano Marabelli, Umberto Agrimi

9.30 TAVOLA ROTONDA - IIZZSS: UNA RETE PAN PER LA SALVAGUARDIA DEL TERRITORIO E DELLA SALUTE PUBBLICA

Sono stati invitati:

Igino Andrighetto, Direttore Generale IZS Venezie

Fernando Arnolfo, Direttore Generale IZS Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

Nazareno Renzo Brizioli, Direttore Generale IZS Lazio e Toscana

Vincenzo Caporale, Direttore Generale IZS Abruzzo e Molise

Stefano Cinotti, Direttore Generale IZS Lombardia ed Emilia Romagna

Antonio Limone, Commissario IZS Mezzogiorno

Antonino Salina, Direttore Generale IZS Sicilia

Maria Assunta Serra, Commissario IZS Sardegna

Silvano Severini, Direttore Generale IZS Umbria e Marche

Giuseppe Valerio, Presidente IZS Puglia e Basilicata

SESSIONE 2 - CAMBI CLIMATICI, GLOBALIZZAZIONE E RISCHI PER LA SALUTE

Presidente Ombretta Fumagalli Carulli, Claudio Giustozzi

Moderatori Angelo Ferrari; Salvatore Trovato

10.45 SISTEMI AGROALIMENTARI E NUOVE SFIDE GLOBALI: COMPETITIVITÀ, SOSTENIBILITÀ E TUTELA DELLA SALUTE - Giuseppe Marotta

11.00 CITTADINI DI NUOVE GEOGRAFIE. AGRICOLTURA SOSTENIBILE PER IL PIANETA - Paola Nobili

11.15 DISCUSSIONE

11.30 IL MASCHIO A RISCHIO - Andrea Lenzi

11.45 GLI INTERFERENTI ENDOCRINI NELLA SICUREZZA ALIMENTARE SOSTENIBILE - Alberto Mantovani

SESSIONE 3 – SOSTENIBILITÀ E SALUTE

Presidente Ombretta Fumagalli Carulli, Claudio Giustozzi

Moderatori Giuseppe Morino; Giorgio Pitzalis

12.00 BUONO PER TE. SOSTENIBILE PER IL PIANETA - Roberto Ciati

12.15 ALLA RISCOPERTA DI ZUPPE E MINESTRE DI VERDURA Eugenio Del Toma

12.30 DIETA MEDITERRANEA: UN ESEMPIO DI ALIMENTAZIONE DA SEGUIRE - Mauro Gamboni

12.45 DIETA MEDITERRANEA IN VIAGGIO TRA BIOLOGICO E CONVENZIONALE - Antonino De Lorenzo, Laura Di Renzo

13.00 UN NUOVO STRUMENTO PER L'ATTUAZIONE DELLE DIETE, TRA ALIMENTAZIONE MEDITERRANEA E MEDICINA - Attilio A. M. Del Re

13.15 RELAZIONI TRA AMBIENTE E RISORSE ALIMENTARI:IL PROGETTO DIETA MEDITERRANEA - Monica Balestrero

13.30 EDUCARE AD UNA ALIMENTAZIONE SOSTENIBILE - Vanessa Pallucchi

SESSIONE 4 - PILLOLE DI PAN

Presidente Ombretta Fumagalli Carulli, Claudio Giustozzi

Moderatori Salvatore Trovato, Giorgio Pitzalis

14.45 LA VALUTAZIONE EMERGETICA E LA SOSTENIBILITÁ AMBIENTALE DEGLI AGRO ECOSISTEMI - Stefano Dumontet*

15.00 AMBIENTE E SALUTE NEI SITI A RISCHIO - Fabrizio Bianchi

15.15 CIBO ED ENERGIA: UN APPROCCIO SOSTENIBILE - Massimo Iannetta

15.30 LIBERI DI SCEGLIERE - Alessandra Fabbri

15.45 COMPORTAMENTI RESPONSABILI PER UN FUTURO SOSTENIBILE, IL PROBLEMA DELL’AZOTO REATTIVO, MUTAMENTI DEL REGIME DI DIETA - Luisa Pierantonelli

16.30 CONCLUSIONI E CHIUSURA DELLA MANIFESTAZIONE Ombretta Fumagalli Carulli

*Alla data di stampa non è stato ancora confermato

RELATORI E MODERATORI

Umberto Agrimi

Direttore Dip. SPVSA - ISS Roma

Igino Andrighetto

Direttore IZS Venezie

Fernando Arnolfo

Direttore IZS Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta

Monica Balestrero

Farmasalute

Fabrizio Bianchi

CNR Pisa

Nazareno Renzo Brizioli

Direttore IZS Lazio e Toscana

Vincenzo Caporale

Direttore IZS Abruzzo e Molise

Roberto Ciati

Barilla Center for Food and Nutrition

Stefano Cinotti

Direttore IZS Lombardia ed Emilia Romagna

Sen. Avv. Cesare Cursi

Presidente X Comm. Industria, Commercio e Turismo; Presidente della Consulta Nazionale Politiche Sociali e Sanità del PDL

Antonino De Lorenzo

Università Tor Vergata, Roma

Attilio A. M. Del Re

Università Cattolica del Sacro Cuore – sede di Piacenza

Eugenio Del Toma

A.O. S.Camillo Forlanini, Roma. A.D.I Lazio

Laura Di Renzo

Università Tor Vergata, Roma

Stefano Dumontet

Università Parthenope di Napoli

Alessandra Fabbri

Azienda USL di Reggio Emilia. SINU

Angelo Ferrari

Coord. Sede Regionale Liguria Ass. “G. Dossetti: i Valori”; IZS Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta

Ombretta Fumagalli Carulli

Presidente Ass. “G. Dossetti: i Valori”

Mauro Gamboni

CNR

Claudio Giustozzi

Segretario Nazionale Ass. “G. Dossetti: i Valori”

Massimo Iannetta

ENEA

Andrea Lenzi

Sapienza Università di Roma

Antonio Limone

Commissario IZS Mezzogiorno

Alberto Mantovani

Direttivo Ass. “G. Dossetti: i Valori”. ISS, Roma

Romano Marabelli

Direttore Dip. SPVNSA del Ministero della Salute

Giuseppe Marotta

Università del Sannio di Benevento

Giuseppe Morino

Ospedale Pediatrico Bambin Gesù, Roma. A.D.I. Lazio

Paola Nobili

ENEA

Vanessa Pallucchi

Legambiente

Gen. Cosimo Piccinno

Generale di Brigata Comando Carabinieri per la Tutela della Salute

Luisa Pierantonelli

Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Giorgio Pitzalis

Com. Scien. Ass. “G. Dossetti: i Valori”; Spec. in Pediatria, Gastroenterologia e Scienze Nutrizionali Pediatriche

Andrea A. Riela

Coord. Sede Regionale Sicilia Ass. “G. Dossetti: i Valori”

Antonino Salina

Direttore IZS Sicilia

Maria Assunta Serra

Commissario IZS Sardegna

Silvano Severini

Direttore IZS Umbria e Marche

Salvatore Trovato

Direttivo Ass. “G. Dossetti: i Valori”. A.D.I. Lazio

Giuseppe Valerio

Presidente IZS Puglia e Basilicata

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Associazione Culturale Nazionale ONLUS "Giuseppe Dossetti: i Valori - Sviluppo e Tutela dei Diritti"
Presidente Ombretta Fumagalli Carulli
Segretario Nazionale Claudio Giustozzi


Sede Nazionale: Via Giulio Salvadori, 14/16 - 00135 Roma Tel. 06 3389120 - Fax. 06 30603259 - e-mail: segreteria@dossetti.it - http://www.dossetti.it


Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI