Cerca nel blog

lunedì 28 febbraio 2011

Ecolamp a Venezia. Raccolta lampade esauste e sensibilizzazione ambientale. Incontro stampa 7 marzo 2011




Il Consorzio Ecolamp é lieto di invitare la Stampa alla conferenza di presentazione della partnership tra il Consorzio e il Carnevale di Venezia, in cui verranno diffusi i dati di raccolta delle lampadine a basso consumo esauste anche a seguito dell'accordo stretto con l'Amministrazione Comunale


LUNEDÍ 7 MARZO 2011, alle ore 12.00
Presso il Telecom Future Centre - Campo San Salvador - San Marco, 4826 Venezia
Sala Stampa del Carnevale di Venezia


Relatori:
Gianfranco Bettin, Assessore all'Ambiente del Comune di Venezia
Piero Rosa Salva, Presidente Venezia Marketing & Eventi
Fabrizio D'Amico, Direttore Generale del Consorzio Ecolamp


R.S.V.P.
Ufficio stampa Conca Delachi Sara Gentile sgentile@concadelachi.com Mob. 339/6043118

Andrea Pietrarota, Ecolamp Marketing & Communications Manager pietrarota@ecolamp.it Mob 347/8271842
Martina Cammareri, Ufficio Comunicazione Ecolamp cammareri@ecolamp.it Tel. 02/37052936-7




Postato da CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.

Phoenix Contact: protezione sicura per gli impianti fotovoltaici


La serie di scaricatori PV-SET e VAL-MS 1000DC di Phoenix Contact protegge efficacemente gli impianti fotovoltaici contro le sovratensioni. Sono disponibili moduli di protezione idonei per tutte le più comuni applicazioni. I set fotovoltaici sono installati su cassette di derivazione premontate per impianti con un’unica stringa o con cinque stringhe fino a 1000 V DC, con grado di protezione IP65. I moduli di protezione VAL-MS 1000DC possono essere installati singolarmente su guide DIN.

Tutte le versioni, che si basano su scaricatori con cartucce a innesto, sono costituite da un elemento base a più canali con una spina di protezione per canale. Ogni spina è dotata di un indicatore di stato e di una funzione di monitoraggio. Ulteriori caratteristiche, come contatto di segnalazione a distanza FM, connessione a innesto sulla custodia, sezionatore per il generatore e morsetti di prova variano in funzione del tipo di modulo.

Il numero di canali dipende dall’applicazione per cui viene progettato il modulo di protezione. In caso di manutenzione, le spine di protezione possono essere disinserite senza costi aggiuntivi. L’apparecchio portatile Checkmaster consente di testare in modo semplice le spine direttamente sul posto.

Data Center in quattro dimensioni, a CeBIT 2011 con Rittal


Le esigenze dei clienti possono differenziare notevolmente dai requisiti dei data center, ad esempio per quanto riguarda disponibilità e sicurezza. Al CeBIT 2011, su una superficie di ben 2.000 metri quadrati (Padiglione 11 Stand E06), Rittal mette in mosta le sue soluzioni pionieristiche destinate a rispondere concretamente a queste esigenze diversificate e sempre nuove, i Data Center in quattro dimensioni.

Rittal è l’unica società nel panorama internazionale in grado di presentare quattro diverse concenzioni di Data Center (Live Data Center, Data Center autosufficienti per Ambienti Outdoor, Data Center Container Modulari e Data Center Compatti), tutte dinamiche, energeticamente efficienti e gestite con processi completamente automatizzati.

Il Live Data Center rappresenta il classico concetto “space to space“, con stanze di sicurezza IT e spazi tecnici separati per l’alloggiamento ottimizzato di server rack e armadi di rete di differenti tipologie e quantità. Tutti gli spazi sono dotati di doppio fondo, protezione antincendio passiva ed attiva e sistemi di raffreddamento CRAC ad alta densità.

Il Large Space Container è costituito da un container modulare con unità separate per la climatizzazione e l’alimentazione e da un container IT per l’alloggiamento di server, dispositivi di backup e di rete.

Il Data Center autosufficiente per Ambienti Outdoor, dotato di cogeneratore autonomo, è un Data Center trasportabile e indipendente dall’alimentazione elettrica esterna. La centralina in dotazione fornisce sia l’alimentazione di corrente sia l’acqua fredda mediante un gruppo frigorifero ad assorbimento.

Il Data center Compatto, Ridondante e Automatizzato, costruito in collaborazione con Bechtle, è completo di infrastrutture e unità server ad alta efficienza, ed è alloggiato in soli due Basic Safe Rittal. Per la sua elevata densità di componenti, costituisce una piattaforma ideale per il cloud computing privato.

Accanto alle diverse concezioni di Data Center, Rittal presenta inoltre importanti novità anche per le aree tematiche Energia e Climatizzazione, come i sistemi CRAC (Computer Room Air Conditioning) e le soluzioni di raffreddamento dei carichi termici ad alta densità (High Density Cooling Systems) indotti dai supercomputer.

Sassari: in mostra Lamp&Rilamp 2011

Arriva a Sassari il truck Lamp&Rilamp 2011

Sassari ospita la quinta tappa della mostra polisensoriale di Ecolamp volta a sensibilizzare cittadini e scuole sulla raccolta differenziata delle lampade fluorescenti esauste


Da martedì 1° a domenica 6 marzo - dalle ore 9.00 alle 19.00 - piazza d'Italia


Ingresso libero


Milano, 28 febbraio 2011- Da domani, martedì 1° fino a domenica 6 marzo, Sassari ospiterà il truck 2011 della mostra polisensoriale Lamp&RiLamp promossa dal Consorzio Ecolamp, con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dello Sviluppo Economico, nonché del Comune di Sassari, che si terrà in Piazza d'Italia dalle 9.00 alle 19.00 con ingresso libero.

Dopo il successo ottenuto nei precedenti anni con oltre 25.000 visitatori, nella terza edizione il tour toccherà nuove undici tappe, dopo Lamezia, Agrigento, Palermo, Cagliari e Sassari, passerà per Cuneo, Aosta, Novara, Trento, Udine e Trieste.

La mostra ha come obiettivo quello di informare l'opinione pubblica sull'importanza di portare le lampadine esauste integre all'isola ecologica più vicina, dove si trovano gli appositi contenitori verdi Ecolamp, o di restituirle presso un punto vendita al momento dell'acquisto di quelle nuove, così come previsto dal DM "uno contro uno", in vigore il 18 giugno 2010.

L'esposizione interattiva prevede il coinvolgimento diretto dei visitatori: cinque moduli illustrano la storia dell'illuminazione, i numeri, le caratteristiche e il perché della necessaria raccolta differenziata delle lampade fluorescenti esauste, ma anche le fasi successive di trattamento, che permettono di recuperare sino al 95% dei materiali e di mettere in sicurezza le sostanze pericolose, tra cui il mercurio. Alla fine del proprio ciclo di vita, infatti, le lampadine fluorescenti non devono essere gettate nel sacco dei rifiuti indifferenziati o nei contenitori per il vetro.

"Ecolamp torna per il terzo anno consecutivo nelle piazze italiane proseguendo nel progetto di sensibilizzazione sul tema del riciclo e del trattamento delle lampadine a risparmio energetico rivolto alle famiglie, ai ragazzi e alle amministrazioni cittadine." - afferma Fabrizio D'Amico, Direttore Generale di Ecolamp- "I risultati delle scorse edizioni sono stati molto positivi e i dati di raccolta sono in continuo aumento, ma la strada da fare è ancora lunga. Ecco perché continuiamo nel nostro impegno di sensibilizzare i cittadini, perché siamo consci dell'importanza di promuovere una cultura sull'eco sostenibilità".


Nella sola provincia di Sassari nel 2010 Ecolamp ha raccolto 2.519 chilogrammi di lampade esauste (tra lampadine a basso consumo e tubi fluorescenti), quasi un quarto dell'intera raccolta nella Regione Sardegna che è stata pari a 10.886 chilogrammi. Le altre province hanno raccolto: Cagliari 3.124, Carbonia Iglesias 260, Ogliastra 480, Nuoro 695, Otranto 2.701, Medio Campidano 229 chilogrammi.

Per maggiori informazioni visitate il sito dedicato alla mostra e al processo di raccolta e trattamento delle lampadine a basso consumo: www.ecolamp.it/lamprilamp

Ufficio Stampa Ecolamp: Conca Delachi – Sara Gentile sgentile@concadelachi.com Tel. 02/48193458 Mob. 339/6043118

Marketing & Comunicazione Ecolamp: Andrea Pietrarota pietrarota@ecolamp.it Mob. 348/5988469;

Martina Cammareri cammareri@ecolamp.it Tel. 02/37052936

Ecolamp: scopri la realta' aumentata

Scopri la realtá aumentata con Ecolamp!



Lo sai che anche le lampade a basso consumo hanno una seconda vita?
Entra nell'isola ecologica e scopri come.

Ecolamp vi invita a fare un giro nell'isola ecologica in modo interattivo, utilizzando una nuova e spettacolare tecnologia, la realtá aumentata.
Per saperne di più basterá seguire alcune piccole istruzioni.

1. Se hai giá la cartolina, clicca l'icona della realtá aumentata qui in basso.
Scopri la realtá aumentata con Ecolamp! 2. Se non hai ancora la cartolina puoi scaricarla e stamparla da qui.
3. Assicurati di aver collegato la webcam.
4. Consenti l'installazione del plug-in LinceoVR 3.4 Viewer.
5. Posiziona il fronte della cartolina davanti alla webcam.
6. E ora gioca con la realtà aumentata!

La REALTÁ é che riciclare fa bene all'ambiente!


Requisiti minimi di sistema:
4 Gb di RAM
Sistema operativo Windows XP o Superiore
Il plug-in non é compatibile con il sistema operativo MAC

Issimo Pure 10 e Issimo Pure 12 I due nuovi portatili Olimpia Splendid nati per climatizzare in purezza

Olimpia Splendid, azienda specializzata leader nei mercati della Climatizzazione, Riscaldamento, Trattamento dell’aria e dei Sistemi idronici, presenta i nuovi Issimo: Issimo Pure 10 e Issimo Pure 12.

Issimo (Design King&Miranda) è il condizionatore portatile più piccolo e maneggevole presente sul mercato, ma dotato di una potenza da gigante.

La nuova Gamma Issimo si rinnova da oggi nei suoi modelli e Olimpia Splendid ha pensato a un posizionamento innovativo per i suoi top di gamma. Una delle esigenze più sentite dal consumatore finale è la purificazione dell’aria e Olimpia Splendid risponde a questa esigenza con la Gamma Issimo Pure, gli unici portatili sul mercato con triplo sistema di filtraggio che danno la possibilità di scegliere il filtro ideale a seconda delle necessità del momento di utilizzo.
I tre filtri presenti in Issimo Pure 10 e Issimo Pure 12 sono utilizzabili sino ad un massimo di due e sono montati su un supporto munito di pre-filtro in grado di agire sulle particelle di dimensioni maggiori presenti nell’aria.
Caratteristiche dei filtri:
Filtro ai carboni attivi: utile per combattere gli odori sgradevoli
Filtro HEPA (High Efficiency Particulate Air Filter): filtro in microfibra dall’elevata capacità di filtrazione, idoneo a trattenere il materiale pulviscolare del diametro di pochi micron.
Filtro foto catalitico: filtro che grazie alla sua composizione è in grado di sterilizzare l’aria eliminando un’elevata percentuale di batteri e virus nell’aria
I filtri HEPA e foto catalitici sono inoltre rivestiti con un sottile strato ai carboni attivi.

Compatti e discreti, i monoblocchi della gamma Issimo garantiscono il clima perfetto in poco tempo mantenendo tutta l’efficienza della classe A, che assicura consumi energetici ridotti.
Issimo è inoltre l’unico portatile dotato di nastro estraibile che permette una semplice mobilità, grazie anche alle pratiche ruote gommate che facilitano lo spostamento e rispettano i pavimenti più delicati.

Issimo è anche dotato di telecomando: caratterizzato
dall’ampio display per la massima leggibilità, consente di impostare facilmente tutte le funzioni principali e di accedere immediatamente a quelle secondarie. Tra queste, la funzione Moon, pensata per il buon riposo: con essa, Issimo adatta automaticamente il suo funzionamento alle diverse fasi metaboliche notturne, alzando poco a poco la temperatura ambiente per accompagnare il sonno.
La praticità nell’utilizzo è data anche dall’assenza della tanica per l’acqua: Issimo scarica infatti automaticamente la condensa nebulizzata in continuo e verso l’esterno, mantenendo un eccellente silenziosità.
Caratteristiche di Issimo anche le alette orientabili per indirizzare il flusso d’aria dove si desidera.

Per ulteriori informazioni:.
Olimpia Splendid
www.olimpiasplendid.it
0522 22601
patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

giovedì 24 febbraio 2011

Rittal sale in cattedra, con l’Ordine Degli Ingegneri Della Provincia Di Roma.

Grazie alla sua competenza nel campo del Green IT, Rittal è stata scelta dall'Ordine Degli Ingegneri Della Provincia Di Roma come speaker per il seminario formativo “Ottimizzazione delle risorse IT e risparmio energetico per la Business Continuity”, svoltosi lo scorso 9 Febbraio a Roma.

Il seminario, organizzato dall’Ordine in collaborazione con la Commissione Informatica e Telecomunicazioni, Rittal e E4 Computer Engineering, ha permesso agli ingegneri iscritti all’ordine di approfondire le tematiche del controllo dei Data Center e del miglioramento dell’efficienza tramite un controllo costante ed una gestione mirata dell’energia.

Gli interventi di RITTAL, protagonista di tutta la seconda parte della giornata, hanno trattato a 360 gradi il tema dell’ottimizzazione e del risparmio energetico, a partire dai più innovativi sistemi di distribuzione dell’energia, dal Power Center all’UPS, al quadro modulare di distribuzione dell’alimentazione nel CED fino alle canaline di alimentazione modulari nel rack server.

Ampia parte della spiegazione è stata dedicata al raffreddamento, tipicamente destinatario del 45% del consumo energetico dell’intero Data Center e oggetto di grandi sforzi di razionalizzazione, ad esempio con l’impiego di tecnologie ad alto rendimento, lo sfruttamento di energie a basso costo come le acque di falda, l’ottimizzazione dei flussi ed il setup della temperatura dell’aria fredda secondo le direttive 2008 della ASHRAE.

L’analisi dei Data Center realizzati presso il Policlinico di Modena ed il CUP di Capodarco (RM) hanno permesso infine agli intervenuti di approfondire anche i risvolti applicativi delle innovazioni esaminate nel corso dell’incontro.

Plinio il Giovane presenta in anteprima “Sgabeau” (Design Lorenzo Boni)


Il designer veneziano Lorenzo Boni, dopo anni di esperienza nel design internazionale, scopre con Mario Prandina un nuovo mondo: quello del legno fatto a mano, delle falegnamerie che hanno reso famoso il Made in Italy nel mondo e del design etico ed ecologico.


Sgabeau è ricavato da uno stampo originario degli anni ’50 grazie a sapienti tagli ottenuti da un foglio curvato in legno. Gli sgabelli sono resi impermeabili dall’antico trattamento con olio di lino cotto.

Grazie a questa antica e particolare tecnica possono essere utilizzati nell’ambiente esterno.


Dimensioni: altezza 75/65/45


Plinio Il Giovane nasce da Mario Prandina, designer attento non solo al prodotto, ma anche all’intero ciclo di produzione. Tutti i suoi mobili sono realizzati dal 1975 in legno di rovere massello proveniente da coltivazioni a riforestazione controllata con grande attenzione alla salvaguardia dell’ecologia.


Per ulteriori informazioni:


PLINIO IL GIOVANE

www.plinioilgiovane.it

Tel: 02 87384640

E-Mail: patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

martedì 22 febbraio 2011

FIRMATI “ATELIER & DESIGN FRAGRANZE” i nuovi profumi Pineider

ATELIER & DESIGN FRAGRANZE ha in questi giorni concluso un accordo per la produzione e distribuzione su licenza di due nuove linee di profumi per Pineider. Ha così inizio un’importante collaborazione con questo marchio storico, che da oltre 3 secoli è sinonimo di prestigiosa carta personalizzata e di pelletteria di alta gamma.

ATELIER & DESIGN FRAGRANZE è una nuova realtà totalmente Made in Italy con sede a Milano, specializzata nella realizzazione di progetti di profumeria chiavi in mano per brand della moda, del lusso e dell’home fragrance.

L’incontro con Pineider si colloca in piena continuità con la volontà, condivisa da entrambe le aziende, di offrire un prodotto realizzato totalmente su misura, forte di un’expertise tutta italiana, utilizzando solo materie prime di altissima qualità. Sono proprio queste le caratteristiche che, dal 1774, anno in cui Francesco Pineider aprì il suo primo negozio, rendono inimitabile questo marchio italiano, oggi presente in tutto il mondo, laddove lo stile italiano incontra l'eccellenza della qualità, dando così vita a prodotti unici. Nel corso dei secoli queste caratteristiche hanno fatto sì che Pineider fosse amata da Case Resali, da protagonisti della letteratura e dalla cultura internazionali, così come da tutti coloro che apprezzano l'alta qualità anche nei piccoli dettagli.

Dagli inviti stampati a rilievo da matrici incise a mano, ad accessori di pelletteria per la donna, l'uomo e il bambino, fino ai coordinati matrimonio, Pineider è da sempre il simbolo dello stile e della qualità dati dell'eccellenza della manifattura italiana.

In aggiunta ai prodotti che hanno reso celebre questo marchio italiano in tutto il mondo, Pineider a breve entrerà nel mondo dei profumi con Eau de Toilette, in una versione maschile e una femminile, e con una linea di nuovi profumi per ambiente, mantenendo sempre come punti fondamentali l'artigianalità e lo stile Made in Italy, coniugati all’uso di materiali pregiati. Esclusività, stile e eleganza senza sfarzo sono da sempre caratteristiche dei prodotti Pineider, valori che si riflettono oggi anche nelle peculiarità delle essenze e del packaging dei profumi Pineider, dal potere evocativo,concepiti ad hoc da ATELIER & DESIGN FRAGRANZE.

I nuovi profumi Pineider saranno distribuiti su scala internazionale, a partire dai Paesi in cui il marchio è già presente, dopo la presentazione ufficiale in anteprima prevista per giugno 2011 in occasione di Pitti Immagine Uomo.

Per ulteriori informazioni:

ATELIER & DESIGN FRAGRANZE s.r.l.

www.atmosfere.it

Via Podgora, 13 20122 Milano

Tel. : +39 02 49792874

patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

Cagliari: mostra Lamp&Rilamp 2011

Arriva a Cagliari la mostra Lamp&Rilamp 2011


Cagliari ospita la quarta tappa della mostra polisensoriale di Ecolamp volta a sensibilizzare cittadini e scuole sulla raccolta differenziata delle lampade fluorescenti esauste

Da martedì 22 febbraio a domenica 27 febbraio - dalle ore 9.00 alle 19.00 – Piazza dei Centomila
Ingresso libero
Da martedì 22 febbraio fino a domenica 27 febbraio, Cagliari ospiterà il truck 2011 della mostra polisensoriale Lamp&RiLamp promossa dal Consorzio Ecolamp, conil patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dello Sviluppo Economico, nonché del Comune di Cagliari, che si terrà in Piazza dei Centomila (piazza Paolo VI), dalle ore 9.00 alle ore 19.00 con ingresso libero.Dopo il successo ottenuto nei precedenti anni con oltre 25.000 visitatori, nella terza edizione il tour toccherà nuove undici tappe, dopo Lamezia, Agrigento e Palermo e Cagliari, passerà per Sassari, Cuneo, Aosta, Novara, Trento, Udine e Trieste.
La mostra ha come obiettivo quello di informare l'opinione pubblica sull'importanza di portare le lampadine esauste integre all'isola ecologica più vicina, dove si trovano gli appositi contenitori Ecolamp, o di restituirle presso un punto vendita al momento dell'acquisto di quelle nuove, così come previsto dal DM "uno contro uno", in vigore il 18 giugno 2010.
L'esposizione interattiva prevede il coinvolgimento diretto dei visitatori: cinque moduli illustrano la storia dell'illuminazione, i numeri, le caratteristiche e il perché della necessaria raccolta differenziata delle lampade fluorescenti esauste, ma anche le fasi successive di trattamento, che permettono di recuperare sino al 95% dei materialie di mettere in sicurezza le sostanze pericolose, tra cui il mercurio. Alla fine del proprio ciclo di vita, infatti, le lampadine fluorescenti non devono essere gettate nel sacco dei rifiuti indifferenziati o nei contenitori per il vetro.
"Speriamo, aderendo alla lodevole iniziativa di Ecolamp, di riuscire a diffondere sempre più anche tra i cagliaritani, i metodi sul corretto smaltimento delle nuove lampade a risparmio energetico", afferma l'assessore alla Pianificazione dei Servizi del Comune di Cagliari, Giovanni Giagoni: "Perché l'utilizzo delle nuove lampadine a basso consumo consente risparmi energetici immediati ma, in più, la conoscenza di consigli per il loro riutilizzo tramite la separazione dei rifiuti e quindi i suggerimenti per un corretto smaltimento, gioveranno all'intera città".
Nella sola provincia di Cagliari nel 2010 Ecolamp ha raccolto 3.124 chilogrammi di lampade esauste (tra lampadine a basso consumo e tubi fluorescenti), quasi un terzo dell'intera raccolta nella Regione Sardegna che è stata pari a 10.886 chilogrammi. Le altre province hanno raccolto: Sassari 2.519 chilogrammi, Carbonia Iglesias 260, Ogliastra 480, Nuoro 695, Otranto 2.701, Medio Campidano 229 chilogrammi.
"Anche quest'anno Ecolamp torna per il terzo anno consecutivo nelle piazze italiane proseguendo nel progetto di sensibilizzazione sul tema del riciclo e del trattamento delle lampadine a risparmio energetico rivolto alle famiglie, ai ragazzi e alle amministrazioni cittadine." - afferma Fabrizio D'Amico, Direttore Generale di Ecolamp- "I risultati delle scorse edizioni sono stati molto positivi e i dati di raccolta sono in continuo aumento, ma la strada da fare è ancora lunga. Ecco perché continuiamo nel nostro impegno di sensibilizzare i cittadini, perché siamo consci dell'importanza di promuovere una cultura sull'eco sostenibilità".
Sito dedicato: Lamp&RiLamp Press Area: www.ecolamp.it/comunicazione/
Ufficio Stampa Ecolamp: Conca Delachi – Sara Gentile, sgentile@concadelachi.com Tel. 02/48193458 Mob. 339/6043118
Marketing & Comunicazione Ecolamp: Andrea Pietrarota, pietrarota@ecolamp.it Mob. 348/5988469
Martina Cammareri, cammareri@ecolamp.it Tel. 02/37052936

lunedì 21 febbraio 2011

Il complesso residenziale NOKTURNO in Slovenia sceglie la tecnologia videocitofonica digitale XIP del GRUPPO BPT: importante commessa per l’azienda

Il Gruppo BPT, leader nel settore delle tecnologie Domotiche, della Sicurezza e dell’Illuminazione, si è aggiudicato un’importante commessa da parte del Complesso Residenziale Nokturno, sito in Slovenia e in questi giorni in fase di ultimazione, per la parte inerente alla tecnologia XIP, il sistema di videocitofonia digitale over IP. Nokturno ha deciso di scegliere l’azienda friulana sulla base dei vantaggi unici e innovativi offerti dalla tecnologia BPT che permette di realizzare impianti senza limiti di estensione e di colonne montanti, l’ideale per semplificare l’installazione in complessi residenziali con un elevato numero di utenze ed esigenze articolate, alle quali XIP risponde in modo completo.

Vivere in armonia con l’ambiente, circondati allo stesso tempo dal massimo comfort e dalla più moderna tecnologia: questo l’obiettivo di Nokturno, il complesso residenziale che sorge sul pendio del colle Monte Marco, in Slovenia, e che offre un panorama meraviglioso sul Golfo di Capodistria e di Trieste, fino alle Alpi.

Il complesso residenziale conta sei edifici di tre piani ciascuno, per un totale di 235 unità abitative e quattro locali commerciali destinati ad attività atte a soddisfare le esigenze della struttura. Oltre a prestare una particolare attenzione alle condizioni abitative, alla funzionalità, alla scelta dei materiali, per garantire una vita all’insegna del comfort e della sicurezza Nokturno ha sposato la tecnologia BPT, consolidata realtà italiana nella produzione di tecnologie innovative nel settore dell’elettronica d’installazione con soluzioni videocitofoniche e domotiche altamente performanti. Nokturno si presenta come il più grande impianto al mondo ad oggi realizzato che utilizza la tecnologia XIP.

Il complesso è suddiviso in 20 blocchi e conta 235 videocitofoni Lynea, 14 posti esterni Digitha, 35 posti esterni video e 10 posti esterni audio della serie Thangram con modulo controllo accessi, 20 gateway ETI/XIP interconnessi attraverso una normale rete LAN Ethernet e centralini telefonici. Tutte le postazioni esterne sono state equipaggiate con segnalazioni acustiche e visive (LED), in modo da rendere fruibile l’impianto ed informare chiunque dello stato dello stesso. Nei posti esterni Digitha sono stati caricati messaggi vocali e messaggi di cortesia in lingua slovena che vengono visualizzati direttamente sui display.

Grande attenzione è stata posta anche alle persone diversamente abili grazie alle speciali funzioni delle apparecchiature installate. Dai videocitofoni interni è possibile vedere i visitatori e monitorare tutte le postazioni esterne in modo sequenziale, mantenendo sotto sorveglianza tutto il sistema e garantendo una maggior sicurezza.

Nokturno: un connubio tra esperienza sensoriale e affidabilità tecnologica firmata BPT.

Per ulteriori informanzioni:

BPT

www.bpt.it

0421 241241

patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

venerdì 18 febbraio 2011

Carnevale Venezia. Ecolamp, Bosco del riciclo e della luce a campo San Polo




Al Carnevale di Venezia Ecolamp vi invita al Bosco del riciclo e della luce


Ecolamp, Consorzio per il recupero e il trattamento delle lampade fluorescenti esauste, torna al Carnevale di Venezia per promuovere la raccolta differenziata delle lampade fluorescenti esauste.

L'iniziativa, che ha il patrocinio del Comune di Venezia, è segnalata nel programma ufficiale e sul sito del Carnevale

Dal 26 febbraio all'8 marzo, Campo San Polo, la zona di maggior richiamo per le famiglie, vedrà oltre alla pista di pattinaggio animata da spettacoli e da bravissimi pattinatori, un grande gazebo trasformato ne "Il Bosco della Luce e del Riciclo", area incantata in cui artisti, attori, giocolieri, fantasisti, acrobati metteranno in scena spettacoli comici il cui fil rouge sarà trasmettere i valori della tutela ambientale.

Il "Bosco" verrà animato da personaggi della commedia dell'arte, come il trampoliere Dario Lampa, il clown Loscuro, la super moderna Dina Lampa, che attraverso la fantasia e l'improvvisazione teatrale, il divertimento, giocoleria e acrobazie, teatrini e laboratori interattivi avranno il compito di veicolare il messaggio chiave del Consorzio Ecolamp: le moderne lampadine fluorescenti, che stanno sostituendo le vecchie lampadine a incandescenza, consumano meno, fanno risparmiare energia elettrica, ma quando si esauriscono, non vanno gettate nella pattumiera o nelle campane del vetro.


Come disfarsene?

Restituendole nei punti vendita quando se ne acquistano di nuove o portandole all'isola ecologica più vicina dove sono disponibili gli appositi contenitori Ecolamp.


In questo modo si dà il via a un circolo virtuoso che permette il riciclo di vetro, alluminio e plastiche e si evita la dispersione nell'ambiente di sostanze tossiche come il mercurio.



Per maggiori informazioni visitate il sito www.ecolamp.it/


Press Area: www.ecolamp.it/comunicazione/

Ufficio Stampa Ecolamp: Conca Delachi – Sara Gentile, sgentile@concadelachi.com Tel. 02/48193458 Mob. 339/6043118

Marketing & Comunicazione Ecolamp: Andrea Pietrarota, pietrarota@ecolamp.it Mob. 348/5988469

Martina Cammareri, cammareri@ecolamp.it Tel. 02/37052936


MCZ si aggiudica l’IF Product Design Award 2011 con la eco-stufa Toba

Un altro successo per Toba, la stufa a pellet di MCZ

frutto della creatività di Emo Design: nata da una sintesi di stile e attenzione all’ambiente, Toba è stata selezionata da una giuria internazionale di esperti per l’assegnazione dell’IF Product Design Award 2011, nella categoria “buildings”.

Fin dalla sua introduzione nel 1953, IF Product Design Award è sinonimo di progettazione di altissima qualità.

I vincitori vengono nominati a seguito di un’accurata analisi tra centinaia di proposte che provengono da tutto il mondo dalle realtà industriali più vivaci in termini di innovazione e creatività. Per l’edizione 2011 sono passati al vaglio della giuria 2756 progetti provenienti da 1121 partecipanti da 43 Paesi. Tra i 993 vincitori di quest’anno appartenenti a 16 diverse categorie in concorso – dalle telecomunicazioni all’arredamento, dall’automotive alla strumentazione medica - verranno nominati il 1° marzo 2011 i 50 IF gold award, in occasione dell’inaugurazione del CeBIT di Hannover, il più grande evento internazionale dedicato alle tecnologie digitali.

Toba si è distinta per le sue caratteristiche eco (vanta infatti un livello di riciclabilità del prodotto pari al 90%, un vero primato nel mondo delle stufe) e, grazie all’assenza di bocchette frontali, anche per un estetica assolutamente innovativa per una tipologia di prodotto solitamente condizionato da elementi tecnico-strutturali. Il volto di questa stufa è l’ampia superficie in ceramica che abbraccia il focolare, mettendo la fiamma saldamente al centro della scena.

Toba è il risultato di un modo nuovo di pensare la stufa a pellet: non più semplicemente uno strumento per riscaldare, ma un vero e proprio elemento d’arredo, qualcosa da mostrare, un oggetto che arricchisce la casa.

L’assegnazione dell’IF Product Design Award 2011 è un’ulteriore conferma dei valori di MCZ Group, che investe costantemente in innovazione, ricerca e design per rispondere ad un bisogno di stile, funzionalità e risparmio energetico attraverso prodotti unici nel loro genere. MCZ è infatti la prima azienda italiana del settore ad aggiudicarsi questo prestigioso premio, andando a stabilire un importante primato che la annovera tra i pionieri del design applicato al mondo del pellet.

Per ulteriori informazioni:

MCZ

www.mcz.it

0434 599599

patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

centrali nucleari in Italia

Oggi la questione della costruzione delle centrali nucleari in Italia investe soprattutto la sicurezza, i vantaggi economici e la 'pulizia' dei nuovi impianti. Molti temono ancora catastrofi, infiltrazioni mafiose nella gestione dei rifiuti ed incapacità di reperire materie prime a bassi costi.

In un primo momento sembrava che l'Italia puntasse alle centrali nucleari di terza generazione (già sperimentate ma più 'sporche'), ma con le nuove ricerche sulla quarta generazione, che paesi come la Cina stanno conducendo in porto con successo, la situazione potrebbe evolversi in corso d'opera.
{BLOCK:45}
Gli ambientalisti sono contro il nucleare, ma si sta compattando anche un fronte trasversale contro le energie rinnovabili a terra (solare ed eolico), in difesa del patrimonio paesaggistico italiano. Quale proposta dunque per l'approvvigionamento energetico?

Una cosa è certa, per raggiungere gli obbiettivi fissati dal Protocollo di Kyoto (riduzione delle emissioni di gas a effetto serra), bisogna ridurre le emissioni di carbonio, con le rinnovabili potremo tranquillamente farcela... l'alternativa, lucrosa per i grandi gruppi economici del paese, resta il nucleare.

Silvio Berlusconi ha annunciato che entro il 2013 terminerà la fase progettuale per l'individuazione dei siti e la decisione rispetto all'apparato tecnologico. L'obbiettivo è arrivare al 25% del fabbisogno energetico nazionale. Nel frattempo è stata istituita una nuova Agenzia di Sicurezza Nucleare guidata da Umberto Veronesi.

giovedì 17 febbraio 2011

Plinio il Giovane presenta in anteprima “Golia” (designer Federico Bellucci)


Una nuova collezione disegnata da Federico Bellucci e Mario Prandina basata sulla filosofia dell’azienda che dal 1975, quasi come una campagna sociale, ci parla del rispetto dell’uomo e dell’ambiente. Dal riutilizzo di vecchi stampi ad olio recuperati in un magazzino in disuso abbiamo realizzato “Golia”.



Il designer Federico Bellucci appassionato restauratore di mobili vintage, da anni raccoglie oggetti d'epoca e si ispira ad essi per disegnare e realizzare progetti come Golia. In questa sua creazione, Federico Bellucci unisce la sua esperienza e know-how del mondo vintage con l’attenzione di Mario Prandina al design etico ed ecologico.


Golia è una lampada realizzata in legno e ferro che, grazie alla riproduzione di un sistema che utilizza le tecniche di un’antica ferramenta riprodotta da Plinio il Giovane, porta luce in ogni punto della stanza raggiungendo fino i 3 metri di altezza.

La struttura di Golia è realizzata in legno di rovere massello, reso impermeabile tramite un antico trattamento con olio di lino cotto, da sempre utilizzato per impermeabilizzare le tavolozze dei pittori.


Dimensioni cm 60 x 60 altezza massima cm 300.


Plinio Il Giovane nasce da Mario Prandina, designer attento non solo al prodotto, ma anche all’intero ciclo di produzione. Tutti i suoi mobili sono realizzati dal 1975 in legno di rovere massello proveniente da coltivazioni a riforestazione controllata con grande attenzione alla salvaguardia dell’ecologia.


Per ulteriori informazioni:


PLINIO IL GIOVANE

www.plinioilgiovane.it

20129 Milano

Tel: 02 87384640

E-Mail: patrizia.fabretti@bluwom-milano.com

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI