Cerca nel blog

lunedì 19 settembre 2011

Green Jobs a Ravenna2011: l' economia dello "sviluppo sostenibile" come ricetta anti-crisi?

Immagine del Logo Ravenna2011

Green Jobs a Ravenna2011: l'economia dello "sviluppo sostenibile" come ricetta anti-crisi?

Ravenna, 19 settembre 2011

Saranno oltre 4 milioni e mezzo i nuovi posti di lavoro generati entro il 2020 dalla cosiddetta Green Economy. Un potenziale immenso e un'iniezione di positività per un economia, quella europea, che ha sofferto più di altre la crisi e l'instabilità attuale dei mercati.

Se ne parlerà a Ravenna2011, evento di spicco del panorama "green" italiano, nel corso di una conferenza (venerdì 30 settembre) moderata da Umberto Torelli (Corriere della Sera) e che vedrà la partecipazione di esperti di Università, Istituzioni di ricerca e Imprese, impreziosita dall'intervento di Marco Gisotti, autore insieme a Tessa Gelisio (volto noto della trasmissione Pianeta Mare di rete 4) proprio del libro "Guida ai green jobs".

Le figure professionali richieste dallo "sviluppo sostenibile" consentono nuove opportunità di occupazione per i giovani e occasioni di business per le piccole e medie imprese.

Il convegno intende prendere spunto dalla presentazione della Guida di Marco Gisotti per verificare come il tema della tutela dell'ambiente stia cambiando anche nel nostro territorio il mondo del lavoro e indicare percorsi formativi, prospettive occupazionali e orientamenti per il futuro.

Ravenna2011, evento a km zero (si svolge interamente nel Centro Storico pedonale di Ravenna all'interno di 10 Sale attrezzate, in Piazza del Popolo e nelle principali vie del Centro Storico) prenderà il via il 28 settembre e proporrà conferenze, workshop ed anche un barcamp sui temi della sostenibilità ambientale e sulle buone pratiche in tema rifiuti/acqua/energia.

E' il momento di Ripensare strategie e responsabilità, Riprogettare soluzioni innovative, efficaci ed economiche, Riorganizzare con sistemi equi e trasparenti, Ripartire con azioni, investimenti e imprese sostenibili - affermano gli organizzatori della Manifestazione Giovanni Montresori e Mario Sunseri.

Il programma completo della conferenza sui "Green Jobs" è disponibile a questo indirizzo:

http://www.ravenna2011.it/?wpsc-product=conferenza-3-green-jobs

Il programma completo di Ravenna2011 è disponibile a questo indirizzo:

http://www.ravenna2011.it/?page_id=54

LABELAB

Labelab è un gruppo di professionisti operante nel settore dei rifiuti, dell'acqua, dell'energia con un team di 50 professionisti nazionali ed internazionali. Le principali iniziative di Labelab riguardano la realizzazione e gestione dei portali internet Rifiutilab (www.rifiutilab.it), Acqualab (www.acqualab.it) ed Energialab (www.energialab.it). Il progetto è nato con l'obiettivo di offrire un contributo all'innovazione del settore della gestione dei rifiuti, dell'acqua e dell'energia attraverso la condivisione della conoscenza e la creazione di una rete di tecnici (progettisti, gestori, fornitori di attrezzature e di servizi, comunità scientifica) diffusa su tutto il territorio nazionale ed internazionale. Le raccolte ed elaborazioni di dati, la diffusione delle informazioni permetteranno infatti il confronto, al fine dell'innovazione, dei settori. Il successo del sito www.rifiutilab.it (attivo dal settembre 2001) e degli altri portali, è testimoniato dall'elevato interesse degli addetti del settore e della comunità scientifica, dai quali viene considerato come lo strumento tecnico privilegiato per l'accesso alle informazioni in rete sui rifiuti.

In coincidenza con la partecipazione italiana all'Expo 2010 di Shanghai dedicata al tema "Better City, better life", Labelab con i suoi software per la gestione dei servizi ambientali è stata inclusa nell'iniziativa "Italia degli Innovatori" www.italianvalley.it, iniziativa dedicata alle eccellenze tecnologiche del nostro Paese.

CONTATTI:

Gian Maria Brega
PR manager
labelab
+39 338 9020851

gmbrega@labelab.it

www.ravenna2011.it

www.labelab.it/blog


martedì 13 settembre 2011

AWARD ECOHITECH Speciale Automation: ultimi giorni per partecipare

Rimangono ancora pochi giorni per partecipare a AWARD ECOHITECH Speciale Automation, il premio dedicato alle aziende che hanno sviluppato prodotti o progetti in grado di migliorare l'impatto ambientale e/o energetico.


La competizione rappresenta una straordinaria occasione di visibilità per le iniziative concorrenti, che saranno tutte rese note al pubblico tramite appositi spazi informativi ed una gallery espositiva ospitata all’interno di SAVE, in programma a Verona i prossimi 25-26 Ottobre. Sempre durante quest’evento verranno premiati i progetti più rilevanti, selezionati da una giuria di prestigio, coadiuvata da un comitato tecnico-scientifico di esperti del settore dell’automazione.

Tutte le organizzazioni - pubbliche e private - e le aziende attive nei settori Factory Automation, Process Automation e Building Automation possono proporre la propria candidatura per una o più delle tre categorie, ovvero: Componenti e sistemi, Applicazioni, Pubbliche Amministrazioni. Premi speciali saranno inoltre assegnati alle categorie: Ricerca applicata (Università, centri di ricerca, spin off), PMI, Microaziende.
L’iniziativa ha raccolto il patrocinio di numerose importanti realtà associative ed istituzionali, come il Ministero dell'Ambiente, il Ministero dello Sviluppo Economico, la Regione Lombardia, la Camera di Commercio di Milano, A.R.P.A., GISI, CEI, ANIPLA, AIS ISA, Consorzio PNI, CLUI Exera. Accanto ad essi si è inoltre raccolto un nutrito parterre di sponsor prestigiosi - come Omron, Phoenix Contact, Ametek, Rockwell Automation – e di event partners - Farnell, Save.

Le candidature sono aperte fino al prossimo 30 settembre. Tutti i dettagli del bando e la domanda di partecipazione si trovano sul sito http://www.awardecohitech.it/

Eventi “Rittal - The System”: in autunno due nuove tappe alla scoperta del mondo Rittal

Dopo la pausa estiva, Rittal prepara due nuovi appuntamenti con l’evento “Rittal -The System”– il 27 settembre a Ortona (CH) ed il 4 ottobre a Serralunga d’Alba (CN) - per condividere con i propri clienti e gli operatori di settore le principali novità tecnologiche e presentare i nuovi prodotti che andranno ad arricchire il già ampio catalogo dell’azienda.


Verrà presentata la nuovissima serie di armadi SE 8 “Free standing”, che assicura un alto livello di affidabilità per tutte le installazioni in siti produttivi, meccanici o nell’industria di processo, che da dicembre andrà a sostituire la precedente serie ES 5000. Una “demo Live” dello zoccolo FlexBlock, mostrerà ai presenti la ineguagliabile flessibilità e la velocità d’installazione, l’utilità per razionalizzare ulteriormente gli spazi all’interno degli armadi di comando, con la creazione di nuovi comparti funzionali nella sottostruttura o nella zona del tetto.

Si approfondiranno inoltre i vantaggi legati all’impiego dei nuovi condizionatori della generazione Blue “e”, in grado di garantire un’efficienza superiore alla media e di assicurare così risparmi energetici fino al 50% rispetto alle analoghe soluzioni standard.

Le due mezze giornate saranno infine l’occasione per festeggiare insieme i 50 anni dell’azienda ideatrice dell'armadio standardizzato. Gli ospiti del Circuito Internazionale d’Abruzzo di Ortona potranno sfidarsi in una emozionante gara di Kart, mentre i partecipanti all’evento presso la Tenuta Fontanafredda di Serralunga d’Alba, saranno invitati a visitare le sue storiche appartenute a Emanuele Guerrieri Conte di Mirafiore.

La partecipazione è libera, previa iscrizione via mail all’indirizzo mkg@rittal.it.

lunedì 12 settembre 2011

Magazzini per deposito mobili

Spesso la soluzione magazzini quando si fa un trasloco non viene presa in situazione e quindi capita di trovarsi con troppi mobili da spostare e sovente ci si fa prendere dalla frenesia e si fanno fuori buttandoli per strada creando un grave danno per il nostro sistema ecologico.

Eppure da un paio di anni sono nate diverse strutture che danno la possibilità di "parcheggiare" per così dir ei nostri mobili fin quando non troviamo una sistemazione giusta o abbiamo trovato finalmente casa.

Troppo spesso purtroppo in giro per strada in Italia si trova ogni tipo di elettrodomestico o di mobilio gettato per strada, proprio perché spesso non si ha la minima idea di dove poterlo sistemare.


Quante volte ci è capitato di passare per le strade, per i parchi e giardini e vedere in terra ammonticellati decine di rifiuti elettronici ed elettrici come lavatrici, microonde, lavatrici, ecc... Le discariche abusive nascono nei luoghi più impensati e aumentano di dimensione in modo molto rapido. Inoltre, nel caso di rifiuti elettronici ed elettrici, possono essere davvero pericolose...
Ma rifiuti come gli elettrodomestici non vanno buttati per strada, dovrebbero essere portati in una discarica autorizzata. Ma c'è una strada molto più semplice... Se si rompe per esempio il microonde vado in un negozio a comprarne uno nuovo ed il negoziante deve prendersi indietro quello rotto ed a smaltirlo ci penserà lui.
E tutto questo senza pagare nulla di più; lo prevede la normativa europea sui rifiuti RAEE (Rifiuti Apparecchiature Elettriche Elettroniche): "I distributori assicurano, al momento di una fornitura di una nuova apparecchiatura elettrica, il ritiro gratuito, in ragione di uno contro uno dell'apparecchiatura usata. Proprio per questo nel prezzo del nuovo elettrodomestico è incluso il costo per lo smaltimento del vecchio apparecchio". E questo vale per tutti gli apparecchi, dal più piccolo al più grande...
La Iene Agresti ha portato indietro un microonde con l'intento di comprarne uno nuovo nei negozi delle città di Milano, Firenze, Roma e Napoli; mentre a Milano la 'rottamazione degli elettrodomestici' è cosa nota, via via che ci si sposta al sud le risposte sono delle più assurde: alcuni chiedono un supplemento di 15 Euro, altri dicono che non è compito loro e addirittura altri ancora suggeriscono di portarlo al cassonetto dell'immondizia.
La sostanza è che esiste una normativa per cui se si rottama un vecchio elettrodomestico per acquistarne uno nuovo, quello vecchio può essere lasciato al negoziante che ha l'obbligo di rottamarlo senza chiedere un Euro in più... I negozianti molte volte fanno finta di non saperlo e molti cittadini non ne sono al corrente.
Quando si acquista un elettrodomestico nel prezzo che paghiamo è incluso lo smaltimento; io ti dò il vecchio ed acquisto quello nuovo, tu commerciante sei obbligato a smaltirlo senza chiedere niente in più. In caso contrario ci si può rivolgere ai Carabinieri che provvederanno ad effettuare una sanzione al commerciante che varia dai 150 ai 400 Euro.

giovedì 8 settembre 2011

Odatech: i primi 27 esperti in edilizia sostenibile

I PRIMI 27 ESPERTI IN EDILIZIA SOSTENIBILE "TARGATI ODATECH"

Si è svolta ieri a Rovereto la cerimonia ufficiale di consegna dei certificati

"Una certificazione che attesta la qualità di quei professionisti che lavorano nel processo edilizio, ma che fino ad oggi non hanno avuto un riconoscimento ufficiale in materia di sostenibilità". Queste le parole del Direttore di Odatech Claudio Cont pronunciate ieri alla cerimonia di consegna ufficiale dei certificati di "Esperto in edilizia sostenibile".

Odatech, Organismo di abilitazione e certificazione di Habitech – Distretto Tecnologico, è tra i primi organismi in Italia che certificano le competenze nell'edilizia sostenibile. Con la collaborazione dell'Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia autonoma di Trento è il primo a proporre la certificazione delle competenze delle seguenti figure professionali: Costruttore edile, Carpentiere in legno, Serramentista, Termoidraulico, Elettricista.

La cerimonia, che si è svolta presso l'ex Manifattura Tabacchi di Rovereto, è stata introdotta dai saluti del Presidente e Amministratore delegato di Manifattura domani srl Gianluca Salvatori. Sono poi intervenuti Alessandro Olivi, Assessore all'industria, artigianato e commercio della Provincia autonoma di Trento, Roberto De Laurentis, Presidente Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento, Gianni Lazzari, Amministratore delegato di Habitech – Distretto Tecnologico Trentino e Claudio Cont, Direttore di Odatech.

"Creare opportunità per professionisti, imprese ed operatori qualificati nel settore dell'edilizia sostenibile è una delle priorità dell'azione distrettuale. La certificazione delle competenze è un primo significativo risultato", ha commentato Gianni Lazzari.

Il processo di certificazione delle competenze prevede il superamento di un esame per ottenere la qualifica di "Esperto in edilizia sostenibile". Questi i 27 artigiani che hanno superato la prima sessione d'esami di giugno e che ieri hanno ricevuto il certificato: Polo Tullio, Moschetti Leonardo, Martinelli Giancarlo, Signorati Giovanna (per la categoria "Serramentisti"); Boni Nicola, Cazzanelli Francesco, Covi Matteo, Girardi Luca, Lavezzari Oscar, Lorenzi Giorgio, Menestrina Massimo, Miani Paolo, Monfredini Beniamino (per la categoria "Costruttori Edili"); Dallatina Ezio, Gottardi Ivo, Monfredini Beniamino, Girardi Luca (per la categoria "Carpentieri in legno"); Moratelli Sergio, Agostini Felice, Boni Enrico, Delvai Sandro, Riedmiller Andrea, Gasperini Manuel, Rossi Domenico, Rampanelli Ezio, Querio Paolo (per la categoria "Termoidraulici"); Gottardi Enzo, Dalvìt Enrico, Riedmiller Andrea, Rigatti Pier Paolo (per la categoria "Elettricisti").

L'elenco è pubblico e consultabile sul portale di Odatech.

A giudicare i nuovi esperti in edilizia sostenibile una Commissione d'esame composta da Stefano Menapace (Project Manager Edilizia Sostenibile in legno, Habitech), Lorenzo Bendinelli (Presidente del Collegio dei Periti di Trento), Gian Paolo Perini (Ingegnere, Habitech) e Michela Chiogna (Università di Trento).

Habitech – Distretto Tecnologico Trentino, ormai riconosciuto a livello nazionale come polo che raggruppa i soggetti capaci di esprimere eccellenza nel costruire sostenibile, permetterà agli esperti certificati l'utilizzo del proprio marchio per valorizzare le competenze di cui sono portatori.

La prossima sessione d'esami avrà luogo in autunno. Per maggiori informazioni sui requisiti per poter accedere e sulle modalità d'iscrizione consultare il sito www.odatech.it.

---

Odatech è l'organismo di abilitazione e certificazione di Habitech – Distretto Tecnologico. Nasce nel 2010 come primo Organismo di Abilitazione dei certificatori energetici in Provincia di Trento, con il compito di abilitare i soggetti certificatori e di verificare la corretta applicazione e il monitoraggio della certificazione energetica in Trentino. Nel 2011 diventa tra i primi organismi in Italia che certificano le competenze nell'edilizia sostenibile. Odatech ha un ruolo importante nel contribuire allo sviluppo della cultura dell'efficienza energetica e della sostenibilità ambientale nella Provincia di Trento.

mercoledì 7 settembre 2011

Solare termico: l'Italia ai primi posti

Il mercato italiano tiene, ma non cresce dal 2008. Il motivo è la lentezza nel definire serie politiche di sostegno. Visti i programmi definiti dal nostro Paese per il 2020 c’è da ben sperare ma occorre mettere a punto in fretta un nuovo sistema incentivante per le tecnologie a risparmio energetico.

Il mercato del solare termico in Europa non sta vivendo uno dei suoi momenti migliori. Le ragioni sono molteplici, ma a parte la crisi economica che si è abbattuta su tutti i settori economici negli ultimi due anni, una prevale su tutte: l’imprevedibilità e, a volte, l’imperscrutabilità delle decisioni politiche sui meccanismi di sostegno alle fonte rinnovabili. Da uno sguardo di insieme si evince che nel 2010, per il secondo anno consecutivo, il mercato europeo ha subito una contrazione: – 13% rispetto al 2009. In ogni caso le cifre rimangono interessanti con i 3,7 milioni di m2 installati nel 2010 infatti si è raggiunta una capacità totale installata di 34,5 milioni di m2 che si stima abbia prodotto nel 2010 17,3 TWh con un notevole risparmio di CO”. Tra i prima sei mercati, hanno sofferto di più quello tedesco, quello austriaco e quello spagnolo.

Il mercato italiano tiene nonostante la crisi economica, ma è dal 2008 che non cresce più a causa di un quadro legislativo poco facilitante: se i prezzi dei pannelli solari risultano accessibili è grazie alle detrazioni fiscali del 55% sulle quali però non si è mai potuto contare fino in fondo. A fine 2010 sono state prorogate di un solo anno. In scadenza al 31 dicembre, risultano ulteriormente depotenziate dal fatto di essere spalmate su 10 anni cosa che rende l’incentivo decisamente meno appetibile per l’utente finale

. Tornando al livello europeo si evince che nel 2020 quello italiano sarà il primo mercato europeo dal punto di vista dell’installato pro capite e il primo in numeri assoluti: l’obiettivo prefissato è di ben 26 milioni di m2 installati. Per far si che l’obiettivo venga raggiunto è importante che gli incentivi siano coerenti ed adeguati. Insomma l’unica cosa che il settore non può permettersi è di arrivare a dicembre 2011 con la solita incertezza sul destino della detrazione 55 e senza che siano stati definiti tutti i dettagli per partire a inizio 2012 con il nuovo Conto energia temico.

I tempi della Vendemmia in Toscana

'
Fattoria Santa Vittoria Shop
Fattoria Santa Vittoria Wine ShopInvito evento sperimentazione San Giovese presso la Santa Vittoria di Foiano della Chiana (AR)
1


Giusta vendemmia grandi vini.

I tempi della Vendemmia ovvero quando scegliere il momento giusto per raccogliere l'uva da vino?

Si parla tutti gli anni del tempo della vendemmia, ma in realtà i tempi di vendemmia possono essere molti e diversi anche per una stessa uva cresciuta nel medesimo appezzamento. Saper scegliere il momento giusto in cui raccogliere è un arte che si acquisisce nel tempo con esperienza e sperimentazioni.

Martedì 6 Settembre il CRA-AREZZO, centro di ricerca per la viticoltura in collaborazione con Fattoria Santa Vittoria di Foiano della Chiana hanno presentato i risultati delle vinificazioni sperimentali effettuate presso la Fattoria, con uve di Sangiovese, Foglia Tonda e Cabernet Souvignon raccolti nel 2010 a differenti momenti di maturazione.

La Fattoria Santa Vittoria è impegnata da anni sul campo della sperimentazione sia su vitigni tradizionali come il Sangiovese che su vitigni toscani rari ed antichi quali il Pugnitello, dal quale si ottiene in purezza il vino Leopoldo , ed il Foglia Tonda.

La ricerca di quest'anno ha avuto come scopo quello di verificare i differenti risultati enologici ottenuti da uve dello stesso appezzamento, raccolte a differenti momenti di maturazione.

Con ciò si è cercato di dare un contributo pratico ai viticoltori ed ai tecnici, che conoscono bene l'importanza e le problematiche legate alla scelta del momento migliore per iniziare una vendemmia, considerando i riflessi che questa scelta avrà poi sulle caratteristiche e la qualità dei nostri vini.

All'evento anche quest'anno hanno partecipato numerosi operatori del settore ed esperti tra cui il presidente della delegazione AIS di Arezzo e rapprepresentanti della delegazione FISAR della Valdichiana.

I risultati di questa nuova sperimentazione sono disponibili e scaricabili on line dal sito della Fattoria Santa Vittoria www.fattoriasantavittoria.net



1


'

martedì 6 settembre 2011

Fotovoltaico: Tigo Days e corsi Enerpoint per installatori

Corsi Enerpoint e "Tigo Days": si riparte!

Nova Milanese, 6 settembre 2011 - Impegnata dal 2001 nella divulgazione del fotovoltaico, Enerpoint riparte a settembre con un nuovo ciclo di corsi di formazione destinati agli operatori del settore con un focus importante sui temi del monitoraggio e dell'ottimizzazione degli impianti fotovoltaici.

Si inizia il 20 settembre con i "Tigo Days", workshop specialistici di una giornata sul tema dell'ottimizzazione, riservati in questa fase ai soli installatori autorizzati Enerpoint. Si prosegue il 27 settembre con il corso intensivo "Fotovoltaico: Tecnologia e applicazioni" pensato per chi vuole costruire solide basi nel fotovoltaico, e si continua il 28 settembre con il corso specialistico "Fotovoltaico: Impiantistica elettrica" per impiantisti elettrici con esperienza.

I "Tigo Days" sono corsi di formazione avanzata promossi da Enerpoint con l'obiettivo di sensibilizzare gli installatori sul tema del monitoraggio e dell'ottimizzazione degli impianti. Grazie al limitato numero di partecipanti è possibile condurre delle prove pratiche individuali di configurazione del sistema per far toccare con mano un'applicazione unica sul mercato, TIGO ENERGY, di cui Enerpoint è distributore ufficiale per l'Italia. I "Tigo Days", novità assoluta per il mercato italiano ed europeo, sono ospitati nella nuova sede di Enerpoint a Nova Milanese, dotata di una sala corsi attrezzata e postazioni individuali per il monitoraggio e l'ottimizzazione.

I Corsi di formazione Enerpoint, Intensivo e Specialistico, si svolgeranno invece il 27 e 28 settembre dalle 9 alle 18.30 presso il Polo Tecnologico Brianza a Desio. Il primo offrirà ai partecipanti la possibilità di costruire solide basi per intraprendere un percorso professionale nel settore fotovoltaico; il secondo permetterà di affinare le competenze nel settore grazie all'esperienza pluriennale degli specialisti Enerpoint.

Fiore all'occhiello della formazione Enerpoint è il know-how degli specialisti di prodotto, che durante i corsi porteranno le proprie conoscenze dirette, test pratici e casi studio reali.

Per ricevere il programma dei Corsi Enerpoint 2011 e avere maggiori informazioni:
email:
corsi@enerpoint.it – tel. 0362 488511 (int. 21) – sito web: www.enerpoint.it.

Auto elettrica fa il pieno dal sole: GE, Pramac e Hte Suisse lanciano la stazione di ricarica con pannelli fotovoltaici

L'auto elettrica fa il pieno dal sole

GE, Hte Suisse e Pramac presentano

la stazione di ricarica con pannelli fotovoltaici per veicoli elettrici

Contribuire alla diffusione di una mobilità urbana ad emissioni zero. È questo l'obiettivo di GE Industrial Solutions, Hte Suisse e Pramac che hanno presentato a Locarno una soluzione completamente sostenibile per la sosta e la ricarica di veicoli elettrici. La formula pensata da HTE Suisse è composta dalla pensilina solare, realizzata con moduli Pramac Luce Micromorph MCPH P7 e attrezzata con DuraStation, la stazione di ricarica di prima generazione per veicoli elettrici di GE Industrial Solutions. Un eco-progetto che contribuisce a combattere l'inquinamento, combinando i vantaggi derivanti dall'utilizzo del fotovoltaico e dei veicoli ecologici. La pensilina può essere utilizzata anche nei parcheggi di scambio, dove gli automobilisti possono lasciare le loro auto e noleggiare delle vetture elettriche per raggiungere i centri cittadini soggetti a restrizioni sulle emissioni.

Questa isola di ricarica è stata pensata per pubbliche amministrazioni, arredo urbano, produttori e rivenditori di auto elettriche, società di noleggio di veicoli elettrici e il mondo dell'industria in genere.

La pensilina solare, presentata a Locarno insieme al nuovo modello elettrico di Smart, integra la pensilina da parcheggio con la colonnina di ricarica DuraStation. Quest'ultima supporta la ricarica veloce: fornisce alla vettura tensione e corrente superiori grazie a connettori e componentistica specifici.

La soluzione ecosostenibile proposta, inoltre, si installa facilmente ovunque senza plinti e scavi di fondazione ed è dotata di un impianto fotovoltaico di alta qualità ed efficienza che, grazie ai 16 moduli installati, fornisce una potenza di 2,000 kW per ogni posto auto. L'architettura e le dimensioni (5,50 x 4,55 m) della pensilina ne permettono un perfetto inserimento estetico nell'arredo urbano e il numero ridotto di pilastri di supporto consente di semplificare la progettazione del parcheggio e consente alle auto un'estrema facilità di manovra. La pensilina fotovoltaica attrezzata con la stazione di ricarica contribuirà a rendere i veicoli elettrici una valida alternativa alle autovetture con motori a combustione. Utilizzare l'energia solare per ricaricare le auto elettriche rappresenta inoltre un passo importante verso una filiera integrata di eco-sostenibità

Il Grande Fiume a pedali: domenica 18 settembre 2011

Settimana Europea della Mobilità Sostenibile
Il Grande Fiume a pedali: domenica 18 settembre 2011 alla scoperta del Po pavese in bicicletta con PRO NATURA
da Pieve Albignola a Sannazzaro de’ Burgondi

Domenica 18 settembre, Pro Natura vi invita alla biciclettata che partirà da Pieve Albignola per giungere a Sannazzaro de’ Burgondi, in provincia di Pavia, organizzata con la collaborazione della amministrazioni comunali. Si pedalerà lungo la golena Po, alla scoperta delle aree demaniali che ospitano una ricca biodiversità animale e vegetale nonché gli ultimi frammenti di ambienti di
notevole pregio naturalistico. Durante la pedalata è prevista una visita alle aree demaniali, dove sarà possibile osservare il raro Occhione Burhinus oedicnemus, una specie quasi sconosciuta ai più.
L’Occhione è un uccello migratore africano dall’aspetto curioso, presente in Lombardia solo lungo i greti del Po e in questo periodo prossimo alla partenza per le aree di svernamento. Al termine della pedalata si potrà gustare un menu tipico di prodotti enogastronomici locali presso la Tana del Lupo oppure sarà possibile portare il pranzo da casa e allestire un pic-nic. Per i bambini sarà organizzato un laboratorio di face painting, l’arte di pitturare il viso con colori vivaci e figure divertenti e creative.
Il contributo per la partecipazione alla biciclettata è di euro 10*. La prenotazione è obbligatoria
(entro il 12 settembre).
Il Grande Fiume a pedali rientra nella Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, che sarà focalizzata quest’anno sul tema della lotta ai cambiamenti climatici promossa dal 15 al 22 settembre 2011 dalla Commissione Europea.
L’uso della bicicletta consente di liberare le città dal traffico dei mezzi motorizzati e dall’inquinamento dell’aria, risparmiare energia e limitare le emissioni di gas nocivi in atmosfera, mantenersi in forma e scoprire una forma di turismo che restituisce un modo osservare il mondo che ci circonda da una nuova prospettiva.
Il protagonista della Settimana della Mobilità promossa da PRO NATURA sarà il cicloturismo su Po, una risorsa preziosa e indispensabile da valorizzare, sia per i servizi ecosistemici che esso offre,sia per il sostegno fornito all’economia delle comunità locali che abitano le sue sponde. Il turismo in bicicletta consente di avviare uno sviluppo sostenibile e duraturo dell’intera area fluviale del Po, rilanciando il lungo tratto lombardo come meta turistica di interesse nazionale ed internazionale.
In allegato è disponibile il programma completo della giornata, mentre per tutte le informazioni
sulle iniziative di Pro Natura per la Settimana Europea di Mobilità Sostenibile si può contattare
Lidia Crivellaro – coordinatrice area mobilità ciclabile – Uomo e Territorio Pro Natura - Mail:
l.crivellaro@associazionepronatura.it – Tel. 333 9833382 oppure è possibile visitare il nostro sito www.associazionepronatura.it e la pagina Facebook Pro Natura – Milano.

* Tutte le donazioni e i contributi raccolti nell’ambito degli eventi e delle attività gestite da Uomo e Territorio PRO NATURA vengono devoluti a progetti locali di conservazione della natura e di educazione ambientale condotti dall’Associazione.

lunedì 5 settembre 2011

Napoli, convegno sulla direttiva 20-20-20

Si terrà all'Holiday Inn Naples di Napoli martedì 27 settembre l'appuntamento con Expomeeting, manifestazione che prevede convegni, seminari tecnici e una rassegna espositiva dedicata all'efficienza energetica e alla sostenibilità.

L'evento organizzato da EdicomEdizioni si rifà agli obiettivi europei del Pacchetto Clima/Energia con il tema del recupero edilizio quale strategia attuativa. LA necessità di ridurre i consumi energetici nel settore edilizio è la condizione sine qua non per raggiungere gli ambiziosi obiettivi della "Regola del 20-20-20" che prevede entro il 2020 la riduzione del 20% delle emissioni di gas serra, l'aumento dell'efficienza energetica del 20% e il raggiungimento della quota del 20% di fonti di energia alternative: la Direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell'edilizia propone perciò elementi innovativi che ne sottendono l'applicazione, primo fra tutti il concetto di edifici ad energia quasi zero.

L'evento a partecipazione gratuita si fonda sulla volontà di tutti i soggetti coinvolti di dialogare per arrivare a una piena comprensione delle esigenze progettuali, in logica ecocompatibile, mettendo a confronto i progettisti con esponenti del mondo della ricerca e delle PA e dando l'opportunità di ricevere un supporto tecnico dalle più importanti aziende del settore, in un'ottica di aggiornamento professionale.

Il programma vedrà tra gli altri l'intervento della prof.ssa Antonella Violano dell'Seconda Università di Napoli con una relazione sulla riqualificazione del patrimonio edilizio e l'intervento del prof. Antonio Palombo dell'Università di Napoli Federico II che introdurrà il tema della progettazione a energia quasi zero.

INFO E ISCRIZIONI

www.expo-meeting.com/Campania

tel. 0481-722166

eventi@edicomedizioni.com

CLICCA QUI PER SCARICARE IL PROGRAMMA

Convegno Potenza_Progettare edifici a zero energia

Si terrà al Centro Congressi Hotel Vittoria di Potenza giovedi 22 settembre l'appuntamento con Expomeeting, manifestazione che prevede convegni, seminari tecnici e una rassegna espositiva dedicata all'efficienza energetica e alla sostenibilità.

L'evento organizzato da EdicomEdizioni si rifà agli obiettivi europei del Pacchetto Clima/Energia con il tema del recupero edilizio quale strategia attuativa. LA necessità di ridurre i consumi energetici nel settore edilizio è la condizione sine qua non per raggiungere gli ambiziosi obiettivi della "Regola del 20-20-20" che prevede entro il 2020 la riduzione del 20% delle emissioni di gas serra, l'aumento dell'efficienza energetica del 20% e il raggiungimento della quota del 20% di fonti di energia alternative: la Direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell'edilizia propone perciò elementi innovativi che ne sottendono l'applicazione, primo fra tutti il concetto di edifici ad energia quasi zero.

L'evento a partecipazione gratuita si fonda sulla volontà di tutti i soggetti coinvolti di dialogare per arrivare a una piena comprensione delle esigenze progettuali, in logica ecocompatibile, mettendo a confronto i progettisti con esponenti del mondo della ricerca e delle PA e dando l'opportunità di ricevere un supporto tecnico dalle più importanti aziende del settore, in un'ottica di aggiornamento professionale.

Il programma vedrà tra gli altri l'intervento dell'arch. Adriana Labella dell'Università di Potenza con una relazione sulla riqualificazione del patrimonio edilizio e l'intervento del team di Costruire Abitare Sano che introdurrà il tema della progettazione a energia quasi zero.

INFO E ISCRIZIONI

www.expo-meeting.com/Basilicata

tel. 0481-722166

eventi@edicomedizioni.com

CLICCA QUI PER SCARICARE IL PROGRAMMA

EXPOMEETING PESCARA - Progettare edifici a energia quasi zero

Si terrà al Centro Congressi d'Abruzzo di Montesilvano mercoledi 21 settembre l'appuntamento con Expomeeting, manifestazione che prevede convegni, seminari tecnici e una rassegna espositiva dedicata all'efficienza energetica e alla sostenibilità.

L'evento organizzato da EdicomEdizioni si rifà agli obiettivi europei del Pacchetto Clima/Energia con il tema del recupero edilizio quale strategia attuativa. LA necessità di ridurre i consumi energetici nel settore edilizio è la condizione sine qua non per raggiungere gli ambiziosi obiettivi della "Regola del 20-20-20" che prevede entro il 2020 la riduzione del 20% delle emissioni di gas serra, l'aumento dell'efficienza energetica del 20% e il raggiungimento della quota del 20% di fonti di energia alternative: la Direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell'edilizia propone perciò elementi innovativi che ne sottendono l'applicazione, primo fra tutti il concetto di edifici ad energia quasi zero.



L'evento a partecipazione gratuita si fonda sulla volontà di tutti i soggetti coinvolti di dialogare per arrivare a una piena comprensione delle esigenze progettuali, in logica ecocompatibile, mettendo a confronto i progettisti con esponenti del mondo della ricerca e delle PA e dando l'opportunità di ricevere un supporto tecnico dalle più importanti aziende del settore, in un'ottica di aggiornamento professionale.



Il programma vedrà tra gli altri l'intervento della prof.ssa Maria Cristina Forlani dell'Università di Pescara con una relazione sulla riqualificazione del patrimonio edilizio e l'intervento del team di Costruire Abitare Sano che introdurrà il tema della progettazione a energia quasi zero.



INFO E ISCRIZIONI

www.expo-meeting.com/Abruzzo

tel. 0481-722166

eventi@edicomedizioni.com



CLICCA QUI PER SCARICARE IL PROGRAMMA
Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI