Cerca nel blog

lunedì 24 ottobre 2011

EasyEcolamp Blog: oltre 200.000 visite al mese

EasyEcolamp Blog: oltre 200.000 visite al mese

Sono duecentomila le visite che riceve il blog del Consorzio Ecolamp dedicato agli stili di vita ecosostenibili.

Milano 24 ottobre 2011 - A distanza di solo un anno dalla sua nascita, EasyEcolamp.it, il blog del Consorzio Ecolamp dedicato a notizie sull'ecologia e l'ambiente, con consigli sostenibili, laboratoti di riciclo creativo e curiosità, supera i 200.000 accessi al mese.

Da settembre 2010 ad oggi, si è trattato di un trend di crescita costante che ha registrato un aumento esponenziale di visite, passando dalle 40.000 registrate nei primi mesi di vita agli oltre 200.000 accessi avvenuti sia nel mese di settembre che in quello di ottobre di quest'anno.

Ogni giorno, nuove notizie ecosostenibili vengono pubblicate su EasyEcolamp e sono lette da migliaia di persone, tra giovani e adulti, che seguono e commentano gli aggiornamenti anche sulla rete dei social network Facebook, Twitter, Tumblr e YouTube, dove è possibile trovare news in tempo reale sulle attività del Consorzio, approfondimenti, video, foto e spot radiofonici.

Le visite provengono in modo costante ed omogeneo da tutte le regioni italiane e una buona visibilità è confermata con sorpresa anche all'estero, soprattutto nell'area europea, da cui proviene circa il 15% del traffico web. Spiccano in particolare Francia e Gran Bretagna, mentre oltreoceano il blog è molto seguito negli Stati Uniti, principalmente in California.

Si tratta di risultati importanti per un'iniziativa nata da poco e pensata dal Consorzio Ecolamp, che assicura sull'intero territorio italiano la raccolta e il trattamento delle sorgenti fluorescenti esauste, come le lampade a basso consumo e i cosiddetti tubi "al neon". Con questo strumento Ecolamp ha voluto sviluppare un nuovo approccio al web in grado di offrire la possibilità di comunicare in modo immediato e diretto con il pubblico.

Attraverso EasyEcolamp infatti, il Consorzio intende non solo fornire tutte le informazioni sulla raccolta differenziata delle lampade esauste, ma anche dar vita a uno spazio in cui tutti possano condividere il rispetto per l'ambiente.

Press Area: www.ecolamp.it/comunicazione

Marketing & Comunicazione Ecolamp: Andrea Pietrarota, pietrarota@ecolamp.it Mob. 348/5988469

Martina Cammareri, cammareri@ecolamp.it Tel. 02/37052936

venerdì 21 ottobre 2011

PROFIBUS e PROFINET a Bologna: audit, manutenzione predittiva, performance e risparmio energetico


Audit, manutenzione predittiva, verifica sperimentale delle performance di PROFINET IO in grossi impianti manifatturieri, vantaggi di PROFIenergy: questi alcuni dei temi in scena il prossimo 10 Novembre a Bologna, presso l’hotel Boscolo Tower, ad opera di Consorzio PNI.
L’ultimo appuntamento di quest’anno è dedicato agli operatori dell’industria manufatturiera e del motion control, e vedrà la presenza di ospiti illustri del mondo accademico come il Prof. Dr. Frithjof Klasen, docente dell’Istituto per l’automazione e l’IT Industriale presso l’Università di Colonia.
Il prof. Klasen fornirà i dati derivanti da una ricerca effettuata presso Daimler e Volkswagen sul tema del risparmio energetico ottenibile attraverso l’impiego del protocollo PROFIenergy e sull’impiego di PROFINET.
Immancabile la presenza delle docenze dell’università di Brescia e Genova che modereranno l’incontro, oltre a fornire i rispettivi contributi.
Come d’abitudine, la partecipazione all’evento è gratuita, previa registrazione, ed aperta a tutti gli interessati fino ad esaurimento posti. Per approfondire il programma della giornata e registrarsi è possibile fare riferimento al sito www.profi.bus.it

Due in uno: doppio impegno Rittal a Verona


Doppio appuntamento per Rittal in occasione della prossima edizione di Save, il 25 e 26 ottobre prossimi al Palaexpo di Veronafiere. L’azienda sarà infatti presente sia come Silver Sponsor alla manifestazione sia come Platinum Sponsor a MCT Tecnologia per l'Alimentare, ospitato il giorno 26 ottobre sempre all’interno dell’appuntamento veronese.
Presso lo stand 179,  al Palaexpo troveranno posto le recenti innovazioni in ambito di contenimento e gestione del clima , come l’innovativo Condizionatore Blue "e", caratterizzato da un ridotto impatto ambientale, i nuovi ventilatori-filtro, il pulpito TP ed il software operante su ITS. Accanto ad essi, ampio spazio sarà inoltre riservato ai prodotti dedicati specificamente a soddisfare gli elevati requisiti di sicurezza richiesti dal settore alimentare, raccolti nella linea Hygienic Design.
Verrà inoltre presentato in anteprima il nuovo armadio singolo SE 8, basato su componenti compatibili con la piattaforma TS 8 che va a sostituire la precedente serie ES 5000.Completerà la serie di prodotti che verranno esposti, lo zoccolo  Flex-Block, il nuovo concetto di compartimentazione dello spazio funzionale che, grazie all'assemblaggio senza attrezzi, consente un allestimento rapido,  migliorando la gestione del fondo dell'armadio.
Nell’ambito della partecipazione a MCT Tecnologia per l'Alimentare, Rittal sarà  protagonista di due interventi: il primo nella sessione plenaria mattutina alle ore 11.30 dove Massimo Fanelli, Branch Manager, discuterà delle prescrizioni richieste per l’impiego dei quadri bordo macchina nel settore alimentare e illustrerà le caratteristiche fondamentali che essi devono avere per rispondere al meglio alle specificità d’impiego.
Nel workshop pomeridiano alle 14.35  presso l’Aula C  invece, Monica Girardi,  Marketing Branch Management parlerà della soluzione  proposta da Rittal per il settore alimentare con l’intervento “HYGIENIC DESIGN - Tecnologia e Innovazione nei contenitori per il mercato alimentare.

L’innovazione tecnologica e la sostenibilità creano progresso


AWARD ECOHITECH Speciale Automation 2011 si conclude con una Tavola rotonda tra i protagonisti dell’automazione


Appuntamento a SAVE il 26 ottobre prossimo con la tavola rotonda “L’innovazione tecnologica e la sostenibilità creano progresso”, a cura di Consorzio Ecoqual’It, con il patrocinio di Ministero dell'Ambiente, Ministero dello Sviluppo Economico, Regione Lombardia, Camera di Commercio di Milano, A.R.P.A., GISI, CEI, ANIPLA, AIS ISA, Consorzio PNI, CLUI Exera.
L’incontro, in programma alle ore 14:00 presso la sala Vivaldi, anticiperà la cerimonia di premiazione della prima edizione di Award Ecohitech Speciale Automation  e porrà a confronto esperienze e opinioni di produttori, utilizzatori e mondo accademico.
Il dibattito, che analizzerà a 360 gradi la tendenza sempre più forte all’impiego di soluzioni eco-compatibili, le sue ripercussioni sul mondo dell’automazione ed i vantaggi derivanti da ciò sia per la società che per l’industria, vedrà la partecipazione di:
·       Stefano Apuzzo, presidente di Consorzio Ecoqual’It e moderatore dell’incontro
·       Antonio Mosca, electronic technical department manager di OCME,
·       Marco Viganò, Product Marketing Manager Motion & Drive di Omron Electronics
·       Evaldo Bartaloni, Direttore Tecnico dell'associazione CLUI
·       Luca Ferrarini, Dipartimento di Elettronica e Informazione del Politecnico di Milano
Tutti  progetti finalisti saranno visibili presso la gallery espositiva, dove si potrà scoprire, ad esempio, come l’Azienda USL di Rimini abbia agito per intraprendere un Piano di Miglioramento della Sostenibilità che la impegna ad riduzione della sua impronta ecologica del 30%, o come le innovazioni introdotte da CNH ITALIA (gruppo FIAT) abbiano permesso di ottimizzare le attività di verniciatura negli impianti produttivi.
Ampia la presenza di proposte legate al settore alimentare: Bauli  ha ridotto la potenza utilizzata nei suoi impianti e la loro rumorosità attraverso l’installazione di inverter F7/E7 sulle strumentazioni dello stabilimento FBF Bauli di Romanengo (CR), Acmi ha realizzato l’innovativo sistema Compakt, in grado di concentrare in una sola macchina ciò che prima veniva svolto da tre macchine distinte (formazione strato, palettizzatore e avvolgitore) con un conseguente perfezionamento dell’efficienza e degli ingombri, e Danfoss ha proposto un’innovativa tecnologia per l’industria Alimentare, dell’Imbottigliamento, Confezionamento e Material Handling, in grado di aumentare l’efficienza energetica e la produttività.
Diversi gli esempi di prodotti e soluzioni eco-friendly: i servo azionamenti ACOPOSmulti di B&R, in grado di ridurre i consumi energetici tramite collegamento via DC bus e recupero dell’80% dell’energia precedentemente persa nelle resistenze sotto forma di calore, la stampante industriale BLUEMARK LED di Phoenix Contact, che non impiega solventi e riduce del 90% il consumo energetico impiegando un processo di polimerizzazione attivato dai raggi UV emessi da una sorgente LED, oppure la linea di condizionatori per quadri elettrici Rittal Top Therm “Blue Efficiency”, in grado di assicurare un risparmio fino al 45% del consumo energetico grazie alle modifiche apportate alla componentistica interna ed al sistema di controllo elettronico “Ecomode”, e di garantire prestazioni costanti nel tempo grazie all’impiego di nanotecnologie.
La partecipazione è gratuita e aperta a tutti gli interessati. Per informazioni segreteria@ecoq.it

martedì 18 ottobre 2011

Online il 1°database italiano di prodotti per LEED(R)


È ONLINE IL PRIMO DATABASE ITALIANO DI PRODOTTI PER LEED®

greenmap, il nuovo progetto web di Habitech, è stato presentato ufficialmente il 7 ottobre presso la Piazza della Sostenibilità del SAIE di Bologna. Consultabili gratuitamente i più di 500 prodotti mappati ad oggi da Habitech.

Sbarca sulla rete il portale del Servizio Mappatura Prodotti di Habitech – Distretto Tecnologico Trentino. Si chiama greenmap ed è il primo database italiano di prodotti per le costruzioni conformi ai requisiti dei crediti LEED e più in generale con caratteristiche di ecosostenibilità. Online le schede dei 550 prodotti mappati da Habitech.

«La certificazione LEED è un mercato dentro il mercato dell'edilizia. Da oggi questo mercato ha una "piazza" dove incontrarsi». Queste le parole dell'Ing. Carlo Battisti, Program Manager del Servizio Mappatura Prodotti di Habitech, che venerdì 7 ottobre ha presentato ufficialmente greenmap nella Piazza della Sostenibilità del SAIE, il Salone internazionale dell'edilizia di Bologna.

«Il nuovo portale è rivolto soprattutto alla crescente platea di progettisti di edifici LEED che quotidianamente si trova nella necessità di reperire i corretti prodotti da inserire in progetti di opere ecosostenibili, con non poche difficoltà e con un conseguente aumento di tempi e costi. Ora però greenmap darà una risposta a queste esigenze. Siamo infatti di fronte al primo concreto strumento pensato per abbreviare la distanza tra produttori e acquirenti di prodotti coinvolti in progetti LEED», ha spiegato Battisti.

greenmap include tutti i prodotti da costruzione mappati da Habitech, organizzati secondo vari criteri logici e riconducibili alle certificazioni LEED per le nuove costruzioni, per gli interni commerciali, per gli edifici esistenti nonché per LEED Italia. La consultazione è libera e gratuita, previa registrazione, e la ricerca prodotti è possibile secondo diversi filtri. A breve sarà inoltre consentito l'aggiornamento e l'inserimento diretto delle informazioni da parte delle aziende aderenti al progetto.

Ma non solo. greenmap è anche un canale diretto con il Servizio Mappatura Prodotti e i suoi servizi. Si potranno segnalare prodotti, trovare opportunità di Green Marketing e rivolgere domande agli esperti LEED Accredited Professional dello staff di Habitech.

Sul portale spazio anche a news quotidiane dal mondo "green" per rimanere sempre informati sulle novità del momento.

«greenmap sarà la green road map per tracciare le nuove strade di un approccio al mondo delle costruzioni che sia veramente sostenibile», ha concluso Battisti.

Il nuovo portale: www.greenmap.it

Greenmap è anche su LinkedIn e Facebook.

Habitech ha introdotto la certificazione LEED in Italia ed è leader del settore con un pacchetto completo e affidabile di servizi per tutti i percorsi di certificazione, vantando il 50% di quota di mercato dei progetti LEED sul territorio nazionale e il più alto numero di LEED AP, revisori e formatori in Italia. Ha guidato in Europa la prima certificazione LEED NC di un edificio scolastico e in Italia le prime due certificazioni LEED EB&OM (terza e quarta in Europa) di edifici esistenti, la prima certificazione LEED School 2009 di un edificio scolastico e la prima LEED NCv.2.2 di un edificio di nuova costruzione. Entro i primi mesi del 2012 si chiuderà l'iter di certificazione di altri tre progetti supportati da Habitech (www.habitech.it).

martedì 4 ottobre 2011

Regali originali da stampare per gli amanti della natura

Abbiamo tutti quanti almeno un amico che è amante della natura in tutti i suoi aspetti o che ama tantissimo gli animali, uno che si dedica agli sport all'aria aperta per poter liberare questa passione per i grandi spazi, per il mare, i boschi, la campagna.


Purtroppo, a volte, la vita ci costringe sempre di più a vivere in città e a vivere circondati dalle quattro mura fredde di un appartamento o un ufficio.
Per il prossimo Natale, allora, o per le altre occasioni speciali, iniziamo a pensare di regalare un po' di quella natura ai nostri amici, a portare un po' di mare o montagna attraverso la stampa di immagini su una vasta scelta di oggetti di uso comune ch epossono abbellire le pareti della casa dei nostri amici.


Le idee per un fotoregalo di natale sono tantissime e lasciano libero spazio alla possibilità di creare regali originali pensati ad hoc per il tema scelto: una bella e calda coperta in pile per le notti invernali con stampata l'immagine di un bel leone immerso nella savana oppure la stampa in pannelli di un suggestivo paesaggio tropicale, oppure un fotocubo in pelle con le facce stampate con immagini diverse l'una dall'altra...
Possiamo usare immagini estrapolate e diffuse da Internet o pensare di usare nostre foto o anche quelle scattate dal nostro amico in una delle sue uscite.

E' sicuramente un regalo speciale che sarà apprezzato perchè pensato in considerazione delle passioni dei nostri amici e che amplierà gli orizzonti di un appartamento nel centro della città.

TU WI - TUSCANY WINE - FIERA DEL VINO TOSCANO 8-9-10 OTTOBRE AREZZO

TU WI - TUSCANY WINE - FIERA DEL VINO TOSCANO 8-9-10 OTTOBRE AREZZO

Sono anni che molti operatori si chiedevano perché non esistesse una fiera dei vini di Toscana. Regione riconosciuta come tra le più importanti per la produzione e la qualità vitivinicola oltre che per la bellezza del suo territorio e la ricchezza della sua storia.

La risposta è arrivata con TU WI - Tuscany Wines fiera dei vini di Toscana che si terrà dall’8 al 10 ottobre presso gli spazi di Arezzo Fiere e Congressi. Per la prima edizione saranno presenti 150 aziende a rappresentare un terroir che, nell’immaginario collettivo, rientra nel gotha delle eccellenze dell’enologia mondiale, con 40 buyer di vino, provenienti dai più importanti mercati internazionali, ospiti.

Un’iniziativa di alto profilo che mette in campo il lavoro eccellente delle Strade del vino di Arezzo, del polo fieristico aretino congiuntamente a quello di Vinitaly Verona, uno degli appuntamenti più importanti a livello internazionale per quello che concerne il mondo del vino.
La Toscana rappresenta un punto di riferimento essenziale per tutti coloro che producono Vino di eccellenza e quindi era naturale la nascita di una fiera rivolta sia agli operatori del settore che ai moltissimi amanti del vino toscano sia italiani e stranieri.

Non poteva mancare a quest'evento la Fattoria Santa Vittoria di Foiano della Chiana, Arezzo, una azienda vitivinicola, una cantina toscana di antiche origini - nasce alla fine del '700 nel cuore della Toscana e della Valdichiana sul luogo di una preesistente fattoria romana di epoca imperiale, sulla collina che domina la piana di Scannagallo, dove nel '500, a seguito della sconfitta della Francia e di Siena ad opera di Firenze e Spagna, nacque il Granducato di Toscana. Santa Vittoria negli ultimi 20 anni ha avuto la passione ed il coraggio per investire nella sperimentazione sui vigneti. Negli anni in cui le più famose cantine toscane influenzavano i gusti ed il mercato con i loro Supertuscan, questa piccola cantina decise di andare controcorrente, dedicando i suoi sforzi alla produzione di vini assolutamente autoctoni dove i caratteri varietali potessero ritrovare la loro dignità umiliata dal troppo legno ormai di moda e dilagante.

Queste scelte difficili sono state più volte premiate e nell'ultimo anno gli hanno fruttato riconoscimenti anche sul mercato americano - un tempo il più accanito sostenitore di vini corposamente legnosi - con eccellenti valutazioni da parte di Wine Spectator e l'ingresso dei suoi vini sul difficile mercato di New York ( il Grechetto, il bianco della cantina, è stato selezionato dal MOMA museum per l'estate 2011 tramite la Gramercy Tavern. )
http://www.fattoriasantavittoria.net/

Alla manifestazione la Fattoria presenterà tutti i suoi vini (sette le etichette in tutto) tra cui il Poggio al Tempio, rosso di base un blend tra Sangiovese e due super autoctoni come il Fogliatonda ed il Pugnitello, ed il Leopoldo 100% Pugnitello, sicuramente i più rappresentativi dello stile unico di questa cantina. A fianco di queste etichette assolutamente territoriali sarà in degustazione anche il Conforta 2010, un vino “esotico”, una vendemmia tardiva da uve botritizzate di Semillon, G.Traminer e Incrocio Manzoni, gran menzione Vinitaly 2011, assolutamente insuperabile in abbinamento con formaggi erborinati.

Tuscany Wine si presenta quindi alla sua prima edizione come una rassegna importante per chi volesse addentrarsi nell'eccellente mondo dei vini toscani non solo delle grandi e famose cantine. Un percorso vario per la promozione di un territorio che rappresenta sia dal punto di vista culturale che enogastronomico, una eccellenza per l'export italiano nel mondo.

Un modo per conoscere da vicino chi con la propria professionalità, passione per il proprio territorio, e CULTURA DELL'OSPITALITA', continua a salvaguardare le eccellenze nazionali sempre più spesso negli ultimi anni messe in pericolo e depauperate agli occhi del mondo. Per chi non volesse perdersi questo specialissimo evento le date sono dal 8 al 10 Ottobre Tuscany Wine, fiera di Arezzo.
Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI