Cerca nel blog

mercoledì 21 novembre 2012

Torna la festa dell'Albero di Legambiente: tante iniziative anche in Toscana.



Torna la Festa dell'Albero!


Il 21 novembre iniziative in tutta la Toscana per riscoprire il verde urbano

Quest'anno l'iniziativa si sposa a l'Italia sono anch'io,

la campagna per i diritti di cittadinanza dei "nuovi" italiani


Ogni anno a novembre Legambiente pianta giovani alberi e invita cittadini di ogni età e amministrazioni locali a unirsi alle operazioni di piantumazione sia all'interno delle scuole che in aree verdi e degradate delle città. Tanti eventi anche in Toscana per celebrare la Festa dell'Albero, in programma il 21 novembre. Giunta alla 18esima edizione, anche quest'anno la campagna di Legambiente dedicata alla riqualificazione del verde urbano coinvolgerà cittadini, studenti e amministrazioni locali nella piantumazione di alberi all'interno delle scuole, nei parchi pubblici e nelle aree degradate della città. Un'azione concreta e un gesto di coesione sociale per ribadire l'importanza di un futuro più verde. In particolare l'edizione di quest'anno vuole promuovere la co-gestione delle aree verdi urbane, sollecitando amministrazioni ed enti ad affidare questi spazi ad associazioni e cittadini che ne fanno richiesta, seguendone poi insieme la gestione.


"Il 21 novembre – spiega Fausto Ferruzza, Presidente di Legambiente Toscana – saranno coinvolte anche in Toscana tante classi e tanti bambini, perché la tutela del verde deve riguardare prima di tutto i più giovani. L'obiettivo è quello di educare le nuove generazioni all'importanza della gestione e della conservazione degli spazi verdi, luoghi di socializzazione e d'incontro che oggi tendono a scomparire. Le nostre città sono, infatti, sempre più soffocate dal cemento, per questo è fondamentale ripristinare il verde urbano. Gli alberi sono i polmoni verdi della Terra, rilasciano ossigeno e svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione del dissesto idrogeologico, nel mantenimento degli equilibri del pianeta e per la qualità della vita. Piantare un albero è dunque un gesto di amore e di fiducia nel futuro".


Ad aprire il 21 novembre le celebrazioni della Festa dell'Albero, saranno alcuni eventi all'insegna della co-gestione. In Toscana, a Chianciano Terme (SI), verranno piantumati sei aceri montani nel parco ospedaliero in sostituzione degli esemplari morti. Invece a Perticale – Piombino (Li), il 24 novembre i nostri volontari e la scuola elementare locale, si ritrovano presso l'area adiacente alla scuola, dove verranno piantate oltre 30 piante, tra lecci e specie tipiche della macchia mediterranea. A Pelago, circa 100 bambini delle elementari piantumeranno nel giardino della scuola timo e melograno e si eserciteranno nel riciclo, inventando dei veri e propri portavasi da plastica riciclata.


Tra le altre iniziative, alcune città come Pistoia e Pontedera dedicheranno la piantumazione di un albero ai figli della globalizzazione, per chiedere, con una grande festa con le comunità di provenienza, i diritti di cittadinanza per i nuovi nati da genitori stranieri. Le città appena citate hanno aderito a "L'Italia sono anche io", la campagna di diritti per la cittadinanza promossa da 22 organizzazioni della società civile, il cui presidente è il sindaco di Reggio Emilia, per chiedere una riforma del diritto di cittadinanza affinché anche i bambini nati in Italia da genitori stranieri possano essere cittadini italiani a tutti gli effetti.


Infine anche quest'anno Legambiente, per coinvolgere sempre più attivamente le scuole, ha indetto due concorsi: il primo è un concorso letterario di scrittura dal titolo, "L'albero racconta", ed è rivolto ai bambini e ragazzi dai 7 ai 13 anni che vorranno esprimersi con un racconto. La seconda, novità di quest'anno, è un concorso giornalistico, "Storia di un Parco", aperto ai ragazzi dagli 11 ai 18 anni. L'obiettivo è di stimolare lavori di sensibilizzazione sul degrado delle aree verdi urbane attraverso articoli e video. I lavori dei vincitori saranno pubblicati sul sito di Legambiente.




--
Redazione del CorrieredelWeb.it


Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI