Cerca nel blog

giovedì 6 novembre 2014

RIFIUTI CAMPANIA, FRASSONI: INVECE DI FARE TAGLI ASSURDI, RENZI RECUPERI I MILIONI DI EURO DEI FONDI UE MAI SPESI


La Corte di giustizia dell'Unione Europea ha respinto il ricorso dell'Italia e confermato il rifiuto da parte della Commissione Ue di pagare i fondi Ue per la gestione dei rifiuti in Campania[1].


"Seguiamo la vicenda dei rifiuti in Campania da oltre 6 anni, anni di continui richiami da parte di Bruxelles. – dichiara Monica Frassoni, co-Presidente del Partito Verde Europeo e coordinatrice di Green Italia - Siamo stati proprio noi a portare il decreto adottato per l'emergenza rifiuti in Campania all'attenzione della Commissione Ue, che ha a sua volta avviato la procedura d'infrazione contro l'Italia per "non aver garantito uno smaltimento rifiuti senza pericolo per la salute dell'uomo e senza recare pregiudizio all'ambiente e non aver creato una rete integrata e adeguata di impianti di smaltimento[2]".


Invece di proporre tagli assurdi, come quelli ai fondi per i disabili di 100 milioni previsti dalla Legge di Stabilità o a discapito dell'ambiente, il governo dovrebbe lavorare su come fare per recuperare i milioni di euro non spesi, o in questo caso non ottenuti, a causa della cronica incapacità di rispettare le regole europee. Nella situazione economica in cui verte l'Italia al momento, serve una razionale efficienza nell'uso dei fondi che l'Ue ci mette a disposizione e invece di criticare la struttura dell'Ue, Renzi deve lavorare affinché l'Italia tragga il maggior profitto possibile dalla collaborazione con le Istituzioni Ue.


Con questa sentenza – conclude Frassoni - l'Italia perde oltre 46,6 milioni di euro, cofinanziati dai Fondi strutturali e pari al 50% di quanto speso dalla Regione Campania per il sistema dei rifiuti, che non le verranno rimborsati. È indispensabile che Renzi, una volta messo davanti a sanzioni finanziarie, rimetta la questione rifiuti nella lista delle priorità del governo."

Bruxelles, 06 novembre


Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI