Cerca nel blog

mercoledì 3 dicembre 2014

Clima: Lima non sia una passerella politica, ma terreno fertile per gli obiettivi di riduzione di CO2 e rilancio dell’occupazione verde.

Roma, 4 dicembre 2014 - «Il vertice Onu a Lima sui cambiamenti climatici è una grande occasione per chiudere accordi vincolanti sulla riduzione delle emissioni di CO2. Dobbiamo puntare a meno 55% di emissioni di gas serra entro il 2030 e al 100% di rinnovabili entro il 2050. Auspichiamo dunque – dichiara il senatore grillino Gianni Girotto -  che il ministro dell'Ambiente Galletti, rappresentante per l'Europa al vertice insieme al commissario europeo Miguel Arias Canete, non trasformi l'evento in una passerella politica, come ha già fatto il premier Renzi durante il consiglio europeo del 23 e 24 ottobre scorso. In quell'occasione annunciava grandi provvedimenti per l'ambiente e l'occupazione e intanto metteva appunto il decreto Sblocca Italia, facendo ripartire le trivelle per le prospezioni petrolifere».

 

Il COP20 di Lima, si augura il rappresentante del MoVimento 5 Stelle, deve puntare a superare l'accordo bilaterale sul clima Usa-Cina e dismettere gli investimenti nelle fossili nel più breve tempo possibile. A favore di questa visione ci sono ormai economisti di tutto il mondo e grandi manager del petrolio, come l'ex numero uno di Bp Lord Browne, convinti che l'industria energetica deve fare i conti con i cambiamenti climatici se non vuole subire gravi ripercussioni economiche nel prossimo futuro.

 

«Ecco perché Lima diventa un terreno fondamentale di preparazione per Parigi 2015, dove bisogna arrivare con le idee chiare e piani di sviluppo e investimenti altrettanto consapevoli», dice ancora Girotto. Gli obiettivi fissati dall'Europa sono un segnale positivo ma non sufficiente per trasformare il pianeta e far crescere l'occupazione dentro un'ottica di economia verde. Il "low carbon" e l'incremento delle rinnovabili è un obiettivo non più rinviabile», insiste.

 

E per tornare alle faccende di casa nostra e alle ultime catastrofi idrogeologiche, dice ancora il parlamentare a 5 Stelle, «il governo riconosce l'esistenza e gli effetti disastrosi dei cambiamenti climatici senza però sollevare le cause che lo alimentano. Anzi gettando benzina sul fuoco per esempio con lo Sblocca Italia, per favorire l'utilizzo delle fonti fossili e ostacolare le politiche di adattamento e mitigazione eliminando dal mercato la concorrenza delle fonti rinnovabili e dell'efficienza energetica».

 

Sono già molte le Regioni che stanno predisponendo il ricorso alla corte costituzionale contro l'articolo 38. Decine i comuni d'Italia – dalla Basilicata alla Campania, dalla Sardegna all'Abruzzo, le Marche e ora anche dall'Emilia Romagna - ad aver iniziato un iter amministrativo contro lo Sblocca Italia e in particolare contro l'articolo 38 di quel decreto. «A tutti i sindaci e agli amministratori locali – conclude Girotto - va il nostro sostegno nella battaglia contro una norma che vuole snaturare i territori, rendendoli facile preda per gli speculatori finanziari».

Gianni Girotto, Capogruppo M5S - X Commissione Industria Senato    


X Commissione Industria, Commercio, Turismo, Energia - Senato
Ufficio: piazza San Luigi dei Francesi n. 34, terzo piano, stanza 305. Interno: 4123.
sito web: www.portavocegirotto.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI