Cerca nel blog

venerdì 30 maggio 2014

Festa del turismo responsabile 2 giugno

Equotube
 
  30 Maggio 2014  

SPECIALE 2 GIUGNO
EQUOTUBE - OPEN DAY
FESTA del TURISMO RESPONSABILE

In occasione della Festa del Turismo Responsabile, EquoTube si presenta "a quattr'occhi" e offre l'opportunità di un open day dedicato a tutti: un evento speciale che permette di incontrare i viaggiatori che vogliono scegliere un altro turismo, scoprendo l'Italia delle buone prassi, della sostenibilità, dell'eco-compatibilità, delle attività green e della ristorazione biologica ed a km zero.

A disposizione dalle 14.30 alle 18.00, lo staff di EquoTube sarà presente per far conoscere l'offerta all'interno delle diverse tipologie. Alle 16.00, momento conviviale con un piccolo buffet (naturalmente  km zero ed equosolidale): invitati alcuni referenti delle strutture ricettive e dei punti vendita più vicini alla nostra sede, cooperative aderenti, rappresentanti associazioni di riferimento, viaggiatori dei mesi passati e interessati a tutto quello che è il turismo responsabile.

Appuntamento presso


EQUOTUBE
Corso Roma 51d
28069 Trecate (NO)
tel. 0321 1810556

 

IN OCCASIONE DI QUESTO EVENTO

SCONTO DEL 10% SU

TUTTI GLI EQUOTUBE ACQUISTATI

DURANTE L'OPEN DAY

PRESSO LA NOSTRA SEDE

 

Prodotti Equotube

 

CONTATTACI PER AVERE MAGGIORI INFORMAZIONI!

 

Team EQUOTUBE
Sede operativa e legale: C.so Roma 51/e
28069 - Trecate (NO)
Tel. (+39) 0321 1810556
Mobile: (+39) 348 8527436
Fax: (+39) 0321 16 92 078
Website: www.equotube.it

Citytech 2014 Roma: online i programmi dei convegni


CITYTECH 2014 ROMA

Online il programma definitivo  

 

 

Sono online i programmi dei convegni e della sessione istituzionale di Citytech Roma, che si svolge il 10 e 11 giugno all'Aranciera del Semenzaio in San Sisto. Vi invitiamo a visionarli su www.citytech.eu e a iscrivervi compilando il form online.

 

Adesione del Presidente della Repubblica. Siamo lieti di annunciare che Citytech ha ottenuto l'Adesione del Presidente della Repubblica e il conferimento della Medaglia Presidenziale, per l'alto valore scientifico e culturale dell'iniziativa. 

 

Patrocinio della Regione Lazio. Citytech ha ottenuto il patrocinio della Regione Lazio, che si aggiunge a quello del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare.     

 

Collaborazione con Kyoto Club. Siamo lieti di annunciare che Kyoto Club collabora con Citytech nell'organizzazione del convegno Storie di successo: bike/car sharing, mobilità elettrica, TPL, pedonalità, ciclabilità, ITS. Kyoto Club è un'organizzazione non profit costituita da imprese, amministrazioni locali e associazioni impegnati nella riduzione delle emissioni di gas serra prevista dal Protocollo di Kyoto, dagli obiettivi europei al 2020 e 30 e dagli scenari al 2050. www.kyotoclub.org

 

 

   

Sconto Trenitalia per Citytech. In occasione di Citytech, Trenitalia è vettore ufficiale dell'iniziativa e garantisce a tutti i partecipanti uno sconto sui treni Frecciarossa, Frecciabianca e Frecciargento, a media e lunga percorrenza, per raggiungere Roma da tutte le città italiane nei giorni del 9,10,11 e 12 giugno, e ritorno. 

La riduzione è del 30% sulla tariffa base adulti per la 1° classe o Business, e del 20% sulla tariffa base adulti per la 2° classe, Premium o Standard. Per poterne usufruire è necessario essere iscritti alla manifestazione e presentare, insieme al biglietto, la mail di conferma o l'invito di partecipazione a Citytech compilato in ogni sua parte. Tutti i dettagli e le modalità per la richiesta di emissione dei biglietti su citytech.eu

 

 

Gli Sponsor di Citytechr

 

Queste le aziende Sponsor che a Citytech Roma presenteranno soluzioni innovative di mobilità: 

 

   

 

Divenata anche tu sponsor di Citytech, scarica le proposte di sponsorizzazione.

 

Citytech Roma è promosso da Comune di Roma, Commissione Europea Rappresentanza in Italia, Gruppo Ferrovie dello Stato, in collaborazione con Eurispes.

 

 

CITYTECH MILANO

 

Vi aspettiamo numerosi anche a Citytech Milano, in programma al Castello Sforzesco e a Palazzo Reale il 26, 27 e 28 ottobre, insieme a BUStech, in collaborazione con la rivista Autobus.

 

V'invitiamo a visitare il nostro sito citytech.eu e a seguire gli aggiornamenti su Facebook e su Twitter! L'evento è aperto al pubblico e gratuito. Per iscriversi è necessario compilare il form online. Per info: info@citytech.eu.


 

Le notizie della settimana


Ecco le principali notizie della settimana, dall'Italia e dall'estero, sui temi della Mobilità sostenibile, del Trasporto pubblico e dell'Innovazione tecnologica per le città, pubblicate dai Media Partner di Citytech e dalle principali testate nazionali.

 

Siamo lieti di annunciare che Clickutility On Earth, società organizzatrice di Citytech, è l'unica azienda italiana scelta per  l'European Electric Mobility Consulting Group (EEMCG), un network di esperti per la mobilità elettrica, professionisti indipendenti provenienti da 11 paesi Europei. Nato il 27 maggio 2014, il consorzio ha l'obiettivo di sostenere il mercato dei veicoli a zero emissioni con una multidisciplinarietà di competenze ed esperienze. clickutilityonearth.it

 

WAVE 2014: da Stoccarda a Monaco con un record del mondo nel mirino - veicolielettricinews.it

SICUREZZA/ Le strisce "illuminate", la strada che si accende da sola - hubcomunicazione.it

OIL&NONOIL/ In Italia 846.000 auto a metano, trasformazioni in calo - hubcomunicazione.it

Drone Expo&Show, ENEA mostra due prototipi a biocarburante - magazine.greenplanner.it

Con Bicitalia in sella lungo lo Stivale - wisesociety.it

Car2go Italia da record: 110.000 iscritti in 10 mesi - alternativasostenibile.it

A Roma Drone Expo&Show l'ENEA presenta due prototipi dimostrativi con innovativi motori a biocarburanti - alternativasostenibile.it

TOYOTA/ Elettrico? No grazie, preferiamo l'idrogeno - hubcomunicazione.it

ŠKODA/ Octavia G-TEC, 1.330 km con metano e benzina  - hubcomunicazione.it

 

Telecom Italia al 1° posto in Italia per la migliore comunicazione online della sostenibilita’

Il riconoscimento nella classifica Lundquist CSR Online Awards 2014 premia il sito istituzionale del Gruppo per la migliore valorizzazione online della responsabilità sociale d'impresa tra le 100 maggiori aziende nazionali

.

Milano, 30 maggio 2014 - Telecom Italia si aggiudica la prima posizione nella ricerca italiana CSR Online Awards 2014.

Condotta da Lundquist, società di consulenza strategica specializzata nella comunicazione corporate online, la classifica analizza e premia le migliori aziende per la comunicazione online della sostenibilità sulla base di sette pilastri: concretezza, esaustività, integrazione complessiva, distintività, tempestività, presentazione "user-friendly" delle informazioni e utilizzo dei Social Media.

 

Con 65,5 punti complessivi, Telecom Italia riconquista così la vetta della classifica, già ottenuta nel 2011, posizionandosi prima di Hera Group e di Snam.

Alla vittoria hanno contribuito sia il sito di Gruppo telecomitalia.com sia le diverse iniziative online volte a sensibilizzare e coinvolgere attivamente il grande pubblico sui temi della responsabilità sociale, quali il blog avoicomunicare, progetti come il Social Writing e l'App Respect, un'applicazione volta a incentivare le persone ad adottare comportamenti virtuosi per il rispetto dell'ambiente.

 

Il posizionamento di Telecom Italia conferma il ruolo del Gruppo quale abilitatore di azioni sostenibili e l'impegno a comunicare valore ed instaurare un dialogo costante e interattivo con i propri stakeholder.

Nel far questo, uno degli aspetti distintivi è l'approccio olistico. Come sostiene Marcella Logli, Direttore Corporate Social Responsibility di Telecom Italia e Segretario Generale della Fondazione Telecom Italia, "la grande sinergia tra l'esperienza tecnologica del Gruppo e il valore sociale della Fondazione è la chiave vincente per far sì che l'innovazione diventi abilitatore di nuove opportunità, strumento al servizio dello sviluppo economico, delle idee e della cultura del Paese."

 

Giunta alla sua sesta edizione, la ricerca si basa su un protocollo di valutazione elaborato con il coinvolgimento di 350 esperti di CSR in 44 Paesi. Accanto alla classifica italiana, si compone anche di altre analisi nazionali (quali Germania, Paesi Nordici, Svizzera) e di una classifica a livello europeo.

Lavorare e vivere green in Italia

Mercoledì 4 giugno dalle ore 9,00
Firenze - Nelson Mandela Forum - viale Pasquale Paoli


MI MINISTRI AMBIENTE E AGRICOLTURA A FIRENZE

PER LA GIORNATA MONDIALE DELL'AMBIENTE

Con l'inizio della stagione che offre piu' opportunità per "I lavori green" sarà presentato il primo Dossier "Lavorare e vivere green in Italia" con analisi aggiornate, nuovi strumenti di accesso,  esperienze concrete e potenzialità occupazionali, in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente istituita dall'Assemblea Generale dell'Onu.

L'iniziativa è della Coldiretti che Mercoledì 4 giugno alle ore 9,00 sarà a Firenze al Nelson Mandela Forum in viale Pasquale Paoli (ingresso riservato per la stampa da viale Malta con parcheggio) con migliaia di agricoltori che hanno consentito all'Italia di conquistare valori da primato sul piano ambientale anche grazie ad esperienze imprenditoriali uniche, innovative e sostenibili in grado di generare lavoro e reddito che saranno presentate dal vivo nell'Open Space "Lavorare con la Green Economy" allestito per l'occasione.

Sarà presente il Presidente nazionale Roberto Moncalvo insieme a numerosi ospiti, dal Ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina al Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti fino ai Governatori di diverse regioni, ma ci sarà anche il procuratore Giancarlo Caselli,  presidente del comitato scientifico dell'"Osservatorio sulla criminalità nell'agroalimentare", il presidente di Federconsumatori Rosario Trefiletti, il presidente di Coop Italia Marco Pedroni e molti altri rappresentanti del mondo economico, istituzionale e della cultura.

Nel Dossier  della Coldiretti ci sarà la prima analisi sulle aspirazioni occupazionali dei giovani, sulla decisa svolta green degli indirizzi di studio e sulle opportunità di lavoro che possono arrivare dalla green economy, ma sarà attivata anche la prima banca dati delle aziende agricole che assumono alla quale potranno accedere anche i giovani che con l'imminente fine della scuola vogliono partecipare alla raccolta di frutta e verdura, alla vendemmia e impegnarsi in un agriturismo.

Non mancheranno indicazioni e consigli per chi vuole fare una vita piu' green nella scelta del luogo di residenza o nel momento di fare la spesa e per questo verrà aperta per l'occasione l'esposizione sulla "Top ten dei cibi che inquinano" sulla base del loro impatto ambientale.

"G-Orto, un’intera giornata densa di eventi dedicata a Garibaldi, all’agricoltura e alle produzioni biologiche e di qualità"

G-Orto, un'intera giornata densa di eventi dedicata a Garibaldi, all'agricoltura e alle produzioni biologiche e di qualità


Sabato 31 maggio, tra Caprera e il centro storico di La Maddalena, si terrà la prima edizione del G-Orto, dedicata a Garibaldi agricoltore: inserita nel circuito di "Stazzi e cussogghj", l'iniziativa si propone di rilanciare il tema della valorizzazione delle tradizioni e delle produzioni tipiche, biologiche e di qualità, con una tavola rotonda la mattina e con una serie di eventi e manifestazioni nel pomeriggio.


Ospiti illustri per la tavola rotonda, aperta alla cittadinanza, che inizierà al Compendio garibaldino di Caprera a partire dalle 10: dopo i saluti del Sindaco di La Maddalena Angelo Comiti e l'introduzione del Presidente del Parco Giuseppe Bonanno, contribuiranno al confronto Alfonso Pecoraro Scanio, Gian Piero Scanu, Giuseppe Garibaldi, Stefano Scalera, Andrea Gennai, Laura Donati, Carlo Marcetti, Andrea Ferrante e Giorgio  Pintore, col coordinamento di Marco Greco[1].


Il gruppo di relatori animerà la mattinata con l'obiettivo di avanzare proposte per il territorio prendendo spunto dall'esempio offerto dalla figura di Giuseppe Garibaldi, che a Caprera fu in grado di sperimentare il rapporto intenso tra natura e agricoltura, oggi di grande attualità: è infatti intenzione dell'Ente Parco, attraverso il recupero di alcune attività originarie come la coltivazione dei terreni agricoli a Caprera e l'affiancamento, ad esse, di altri elementi più innovativi come l'estrazione delle essenze officinali, restituire agli "Orti di Garibaldi" una dimensione produttiva col duplice obiettivo di valorizzare un percorso paesaggistico e culturale che è, insieme alla casa-museo dell'Eroe, Monumento nazionale, e di fornire un vero e proprio laboratorio a cielo aperto di  ecosostenibilità.


Molti gli eventi organizzati anche per il pomeriggio: la giornata del G-Orto proseguirà infatti con una visita agli "Orti di Garibaldi" guidata da Giuseppe Garibaldi, programmata alle 13.00, mentre alle 13.30 prenderà il via all'interno del CEA di Stagnali una degustazione guidata[2] di prodotti biologici. Dalle 15.30, sempre presso il CEA, si terranno una visita alle mostre permanenti e, in concomitanza, un incontro informale per l'attivazione di un Gruppo di acquisto solidale biologico.


A partire dalle ore 17, presso il centro storico di La Maddalena, si svolgerà invece una visita guidata per illustrare le caratteristiche storico-culturali del nucleo urbano; dalle ore 17.30, in Piazza Garibaldi, sono previste attività di animazione a cura della Pro Loco La Maddalena.

Per tutta la giornata, dalle ore 10 in poi, mostra mercato di prodotti biologici e del territorio in Piazza Comando, nel centro storico della città di La Maddalena, promossa da Ente Parco, AIAB Sardegna, Slowfood Sardegna e Proloco La Maddalena.


Sarà possibile usufruire di un servizio gratuito di bus navetta, riconoscibili grazie al logo di Garibaldi Agricoltore, per gli spostamenti verso l'Isola di Caprera, in partenza da Cala Gavetta a La Maddalena verso il Compendio Garibaldino di Caprera alle ore 9.30 e alle 10.45, oppure da Piazza Comando verso il CEA di Stagnali a Caprera alle ore 12.30, 13.15 e 14.00. Per il rientro, le navette partiranno dal CEA di Stagnali verso il centro storico di La Maddalena alle 15.30, 16.15, 16.30 e 17.00. Chi presenterà il coupon di prenotazione della degustazione potrà usufruire di sconti con la compagnia di navigazione Maddalena Lines.



[1] On. Alfonso Pecoraro Scanio (Presidente della Fondazione Univerde e già Ministro dell'Ambiente), On. Gian Piero Scanu (Politico gallurese, membro della Camera dei Deputati, eletto in Sardegna per il Partito Democratico), Giuseppe Garibaldi (Custode onorario del Compendio di Garibaldi e Presidente dell'Istituto internazionale studi Giuseppe Garibaldi), Stefano Scalera (Direttore centrale dell'Agenzia del Demanio dello Stato), Andrea Gennai (Direttore del Parco Regionale di Migliarino San Rossore Massaciuccoli), Laura Donati (Direttrice del Compendio garibaldino), Carlo Marcetti (docente del Polo universitario di Olbia), Andrea Ferrante (dirigente AIAB, Associazione italiana agricoltura biologica); Giorgio  Pintore (docente dell'Università di Sassari e Responsabile scientifico del Progetto Laboratorio Estrazione oli essenziali "Garibaldi-Lab"). Marco Greco, che modera la tavola rotonda, è Vicepresidente dell'AIAB Sardegna.

[2] La degustazione, a cura di AIAB Sardegna, in collaborazione con il "Comitato Santa Maria Maddalena – classe 1964" è su prenotazione al costo di 10 euro: informazioni all'indirizzo mail g-orto@lamaddalenapark.org o al numero di telefono 335 5397756.

Energie nei Colli - 3 giugno ore 13.00 - sala savonuzzi



conferenza stampa

martedì 3 giugno

Sala Savonuzzi - Palazzo d'Accursio
Piazza Maggiore 6, Bologna

ore 13.00

sarà presentato il programma di

Energia nei colli - agriCULTURA

IV edizione 6-15 giugno 2014

Un progetto della cooperativa Le Ali in cui Arte e Natura si incontrano nel nome dell'ecosostenibilità e di una migliore qualità della vita quotidiana. Una settimana di arte, cultura ed eventi - con concerti, spettacoli, installazioni, passeggiate, percorsi, incontri, laboratori per adulti e bambini - che ha come cornice Parco Cavaioni e come protagonisti artisti e personalità sensibili ai temi ambientali.

Saranno presenti:

Patrizia Gabellini

Assessore Urbanistica, Città storica e Ambiente
Comune di Bologna

Roberto Diolaiti

Direttore Settore Ambiente Energia - Dipartimento
Riqualificazione Urbana

Comune di Bologna

Ilaria Giorgetti

Presidente del Quartiere Santo Stefano

Giorgio Prosdocimi Gianquinto

Dipartimento di Scienze Agrarie Università di Bologna

Francesca Lenzi
Presidente cooperativa Le Ali e ideatrice di
Energia nei Colli

Il progetto AlmavivA Green vince il Premio “Buone Pratiche HR 2014”. Premiate le aziende ecosostenibili al 43° Congresso Nazionale Aidp


Il progetto AlmavivA Green vince il Premio "Buone Pratiche HR 2014"
Premiate le aziende ecosostenibili al 43° Congresso Nazionale Aidp


Roma, 30 maggio 2014 – Almaviva si è aggiudicata il secondo premio "Buone pratiche HR 2014" al 43° Congresso Nazionale Aidp, Associazione Italiana per la Direzione del Personale.

Il Premio AIDP è dedicato alle storie e ai risultati delle aziende che in Italia fanno dell'impegno sostenibile un elemento di competitività e un criterio guida nella definizione delle strategie aziendali.

A giudicare i 7 progetti finalisti individuati da una Commissione di esperti su 36 candidature è stata una platea qualificata di quasi 500 votanti.

Il podio d'argento di AlmavivA è stato ottenuto grazie alle caratteristiche di innovazione del Progetto AlmavivA Green.

AlmavivA ha scelto una strada originale: trasformare il Gruppo AlmavivA in senso ecosostenibile grazie all'impegno comune di  Azienda e sindacato.

E' stato costituito un Green Team misto (Azienda-Rsu) e trasversale (con rappresentanti delle diverse aree interessate: Risorse Umane, Comunicazione, Servizi Generali, Acquisti, Qualità ecc..), con il compito di promuovere e coordinare tutte le attività Green in azienda.

Sono state messe in campo azioni volte a ridurre i consumi e l'impatto ambientale delle attività attraverso modelli di comportamento e interventi organizzativi e di gestione di impianti e logistica. È stata, inoltre, innovata l'offerta commerciale in campo ambientale attraverso la realizzazione di architetture e servizi IT secondo principi di efficienza energetica.
AlmavivA ha realizzato, ed utilizza presso le proprie sedi, SEM – Smart Energy Management, una piattaforma IT per il monitoraggio e la razionalizzazione dei consumi energetici degli edifici.

A titolo di esempio, i risultati conseguiti dal 2009 al 2013 sono stati: riduzione del 60% dei consumi energetici pro-capite nella sede di Roma Casal Boccone per 2.300 tonnellate di CO2; riduzione del consumo di carta da 16,9 kg/p a 8,3 kg/p; riduzione di 1 milione di bottiglie di plastica all'anno.

E' stata inoltre triplicata la potenza di elaborazione dell'Hyper CED AlmavivA, riducendo i consumi del 45%, migrando da sistemi di elaborazione tradizionali a virtualizzati ad alta efficienza.

Il progetto AlmavivA Green ha inoltre permesso di migliorare la qualità del sistema di relazioni industriali grazie al confronto azienda-sindacato su livelli di interlocuzione più alti e al perseguimento di un importante obiettivo comune.


AMBIENTE: AL VIA A CASERTA "WASTE MANAGEMENT IN THE MEDITERRANEAN COUNTRIES"

 


Secondo Comitato Permanente sulla cooperazione economica, sociale e ambientale

GESTIONE DEI RIFIUTI NEI PAESI DEL MEDITERRANEO

Benefici sociali, ambientali e finanziari derivanti da un migliore uso delle risorse

Caserta, 30 e 31 Maggio 2014

Reggia di Caserta - Saloni della Scuola della Pubblica Amministrazione

 

Caserta, 30 maggio 2014 - Cooperare per una migliore gestione dei rifiuti e condividere buone pratiche di riciclo in tutta l'area del Mediterraneo, dalla sponda europea a quella africana. 

Di questo si parlerà oggi e domani nell'ambito dell'incontro "WASTE MANAGEMENT IN THE MEDITERRANEAN COUNTRIES", organizzato dall'Assemblea Parlamentare del Mediterraneo (APM), organizzazione internazionale, istituita nel 2005 su iniziativa dell'Onu, che promuove la cooperazione politica, sociale ed economica nell'area del Mediterraneo.


Il convegno avrà luogo nella suggestiva cornice della Reggia di Caserta, grazie al supporto della Camera di Commercio, di Confindustria, COBAT e CONAI.


            L'APM è un'organizzazione internazionale, istituita nel 2005 su iniziativa dell'Onu, che promuove la cooperazione politica, sociale ed economica nell'area del Mediterraneo. 

All'incontro saranno presenti rappresentanti dei Paesi europei (Bosnia-Erzegovina, Grecia, Italia, Malta, Monaco, Portogallo e Serbia) e dell'area del Mediterraneo (Algeria, Egitto, Giordania, Israele, Mauritania, Marocco, Tunisia e Turchia).


            Gestire il ciclo completo dei rifiuti urbani o industriali in termini efficienti, professionali e tutelare l'ambiente è una necessità ineludibile per tutti i Paesi, soprattutto per quelli che si affacciano su un bacino comune, delicato e importante, come quello mediterraneo.


Per questo motivo "l'APM, attraverso il proprio Panel sul commercio e gli investimenti nel Mediterraneo, - afferma Alessandro Ortis, co-presidente del Panel - ha chiamato a convegno rappresentanti di Istituzioni e del mondo industriale, Associazioni ed esperti interessati a sviluppare un dialogo finalizzato alla promozione di quadri normativi, collaborazioni, cooperazioni internazionali che generino iniziative e accordi mirati a soluzioni vantaggiose per i cittadini, per le attività produttive, per la creazione di posti di lavoro e per tutelare l'ambiente cercando uno sviluppo sostenibile attraverso un percorso condiviso e virtuoso anche in materia di rifiuti".


"L'epoca delle risorse abbondanti e di basso costo – dichiara Luciano Morelli, presidente della Confindustria di Caserta - è finita. Lo sviluppo di materiali riciclati e la corretta gestione dei rifiuti urbani e industriali consentono di ridurre al minimo il ricorso alla discarica per preservare le risorse naturali, per aumentare la competitività di molti settori industriali e, non ultimo, di ridurre le emissioni di gas serra. Voglio ringraziare Giancarlo Morandi del COBAT e Roberto de Santis del CONAI, per avere voluto mettere a disposizione dell'APM le competenze accumulate in decenni di attività e il Presidente della Camera di Commercio di Caserta, Tommaso De Simone, per aver contributo alla realizzazione di questa importante conferenza".


"Sulle sponde del Mediterraneo europeo, ormai da anni i rifiuti sono diventati la prima fonte di materie prime – afferma Giancarlo Morandi, presidente del COBAT (Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo, unico Consorzio multifiliera operante in Italia nella raccolta, nel trattamento e nel riciclo di rifiuti, pericolosi e non) - soprattutto in un Paese come l'Italia assolutamente scarso di risorse minerarie. Una filiera nata quasi esclusivamente per esigenze ambientali, che tutt'ora rimangono, si è dimostrata di fondamentale importanza per lo sviluppo industriale e per la creazione di nuove opportunità di lavoro. L'Italia è la prima nazione europea per l'importanza delle sue aziende che riciclano i materiali raccolti come rifiuti: da quelli urbani, ai rifiuti pericolosi come le batterie al piombo, a quelli che rappresenteranno un'emergenza nell'immediato futuro come i pannelli fotovoltaici. Mettere a disposizione di tutti i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo le nostre conoscenze ed esperienze crediamo possa accelerare senz'altro positivamente quanto già in essere nei diversi Stati".

GREENPEACE: SERVE UN BANDO PERMANENTE PER I PESTICIDI NOCIVI PER LE API

ROMA, 30.05.2014 - Attività in 110 città europee, oltre un migliaio di volontari coinvolti, quasi mezzo milione di firme raccolte in tutto il continente sul sito www.salviamoleapi.org. Sono i numeri della campagna a tutela delle api e degli altri impollinatori portata avanti nelle ultime settimane da Greenpeace, bilancio riassunto in un video (http://youtu.be/nh28U4uCjvQ) accompagnato dalla canzone "To bee or not to bee", della band greca Locomondo.

Dall'Italia alla Germania, dalla Spagna all'Ungheria, tutta Europa in difesa delle regine della biodiversità.


«I politici a livello nazionale ed europeo devono ascoltare le voci sempre più numerose che si alzano a tutela delle api. Non cedano alle pressioni di giganti dell'agrochimica come Syngenta, Bayer e BASF e trasformino da temporaneo in permanente il bando all'uso dei pesticidi dannosi per gli impollinatori in vigore dallo scorso dicembre» afferma Federica Ferrario, responsabile campagna Agricoltura sostenibile di Greenpeace Italia.


Circa un terzo del nostro cibo dipende direttamente dall'azione di api e altri insetti impollinatori. Senza, non avremmo prodotti che consumiamo quotidianamente come mele, mirtilli, zucchine, broccoli, cipolle, mandorle, caffè.

«L'Europa si ponga come capofila e promuova in modo deciso politiche volte ad un'agricoltura ecologica e sostenibile. É il momento di dire basta ad agricoltura industriale e pesticidi, è il momento di attuare piani d'azione a lungo termine per salvare le api e, di conseguenza, il nostro cibo» conclude Ferrario.

Arriva Festambiente della Piana! - conf. stampa Giubbe Rosse martedì 3 ore 11.30


 

6 – 7 – 8   GIUGNO 2014

Arriva Festambiente della Piana!

L'ECO-FESTIVAL REGIONALE DI LEGAMBIENTE

NEL PARCO DELLA PIANA A VILLA MONTALVO

3 giorni di concerti e spettacoli, cinema ambientale, ristorazione biologica, serate di degustazioni a km zero, dibattiti, mostre e presentazioni di libri, e laboratori didattici per bambini e tante altre novità...

CONFERENZA  STAMPA  DI  PRESENTAZIONE

Martedì 3 giugno,  ore 11.30

Caffè letterario Giubbe Rosse, piazza della Repubblica 13/14r

Nell'occasione saranno presentati i contenuti, le curiosità e i rappresentanti del mondo dello spettacolo e della musica, della politica e delle istituzioni presenti a Festambiente della Piana. E ancora i programmi dei dibattiti, delle mostre, del cinema e dei laboratori didattici. 

Interverranno:

Fausto Ferruzza, Presidente Legambiente Toscana

Emiliano Fossi, Sindaco di Campi Bisenzio

Anna Marson, Assessore al Governo del Territorio e Paesaggio, Regione Toscana

 

La stampa è invitata a partecipare.

giovedì 29 maggio 2014

Finalmente anche in Sicilia i benefici contributivi vengono riconosciuti fino al 02.10.03 e con il coefficiente 1,5 utile per l’anticipata risoluzione del rapporto lavorativo, grazie all’impegno dell’ONA ONLUS e all’acume giuridico dell’Avv. Ezio Bonanni.

OSSERVATORIO NAZIONALE  SULL'AMIANTO

Via Crescenzio, n. 2, 00193 - Roma

tel. 331/9806771

E-mail: osservatorioamianto@gmail.com

 

Il Tribunale di Gela in data 28.05.2014 ha emesso due sentenze con le quali ha riconosciuto i benefici contributivi per esposizione ad amianto in favore del Sig. Salvatore Granvillano, lavoratore esposto ad amianto e coordinatore dell'ONA ONLUS i benefici contributivi per esposizione ad amianto con il coefficiente 1,5 utile per maturare anticipatamente il diritto a pensione, fino al 02.10.03, e subito dopo ha confermato questa decisione per un altro lavoratore esposto ad amianto A.A., anch'egli riconosciuto fino al 02.10.03.

Entrambi erano difesi dall'Avv. Ezio Bonanni.

Vengono così letteralmente disintegrate tutte le resistenze dell'INPS, sostenute dall'INAIL, secondo le quali l'amianto era stato rimosso presso il Petrolchimico di Gela la notte del capodanno tra il 31.12.1992 e il 1° gennaio 1993, e quindi con riconoscimento anche degli ulteriori periodi, anche perché sono stati allegati in atti tutti i piani di lavoro che comprovano come l'amianto sia stato bonificato solo nei tempi più recenti e non nel 1992.

"E' veramente incredibile sentir sostenere dall'INAIL che nel Petrolchimico di Gela l'amianto sia venuto meno tra il 31.12.92 e il primo gennaio 1993, perché ciò è smentito dalla realtà dei fatti, solo che fino ad ora la posizione dell'INAIL aveva trovato avvallo, ed è stata quindi un'impresa titanica poter dimostrare che quanto sostenuto dall'INAIL era infondato in fatto e in diritto - dichiara l'Avv. Ezio Bonanni - ed è quindi fondamentale che l'associazione prosegua la sua mobilitazione, affinché questi diritti, anche grazie al supporto dell'ufficio legale dell'associazione in Sicilia, di cui fa parte anche l'Avv. Lucio Greco, fermo restando che verranno richiesti anche i danni da esposizione e l'indennizzo del danno biologico all'INAIL".

L'Osservatorio Nazionale Amianto auspica che tutti i Tribunale della Sicilia siano coerenti nel riconoscimento dei benefici contributivi fino al 02.10.03, in luogo del 31.12.1992, in quanto come precisato dalla Corte di Cassazione l'entrata in vigore della l. 257/1992 non costituisce il termine ultimo per il riconoscimento dei benefici contributivi validi per il prepensionamento.

Viene espressa soddisfazione per il positivo andamento giudiziario prima di tutto dal Sig. Granvillano Salvatore, coordinatore dell'ONA, il quale dichiara "le vittime dell'amianto di Gela debbono ringraziare l'Avv. Ezio Bonanni il quale si è impegnato a fondo per darci giustizia, rispetto ad una situazione molto difficile in un territorio molto difficile, in cui la Sicilia è fortemente discriminata dal Governo Nazionale.

Ma come ONA di Gela continueremo a mobilitarci per far venire alla luce le inadempienze dello Stato Nazionale che porteremo in Tribunale e che abbiamo già denunciato in Europa, con discriminazione rispetto ai lavoratori di tutto il territorio nazionale".

Esprime la sua soddisfazione e si congratula con l'Avv. Ezio Bonanni anche il Sig. Calogero Vicario, coordinatore regionale, e l'On.le Pippo Gianni, parlamentare all'assemblea regionale e membro del comitato tecnico scientifico nazionale dell'ONA il quale dichiara "Grazie all'Avv. Ezio Bonanni e all'ONA finalmente anche in Sicilia i lavoratori possono ottenere il riconoscimento dei benefici amianto per il prepensionamento fino al 02.10.2003.

E' necessario che anche i lavoratori siciliani abbiano gli stessi benefici che sono riconosciuti in tutto il resto d'Italia perché ciò sta scritto nella legge che invece in Sicilia viene applicata con un termine inferiore e cioè fino al 1992, e quindi con più di 5 anni di prepensionamento in meno, in quanto pari al 50% del periodo di esposizione all'amianto. Continuerò la mia battaglia all'interno delle Istituzioni per sostenere le legittime richieste dei lavoratori e delle vittime dell'amianto, riuniti nell'Osservatorio Nazionale Amianto".

L'On.le Pippo Gianni è stato il promotore della recente legge regionale amianto in Sicilia, che ha sanato una situazione che si protraeva da più di 22 anni.

L'On.le Giulia Gibertoni, Europarlamentare, appena eletta tra le fine del Movimento 5 Stelle, e componente dell'ONA ONLUS e sua portavoce in Europa, si felicita con i lavoratori per il successo giudiziario e preannuncia il suo impegno in Europa affinché anche per la Sicilia e dichiara "Come Europarlamentare voglio innanzitutto ringraziare tutti i cittadini esposti e vittime dell'amianto che mi hanno dato fiducia, chiamandomi a rappresentarli in Europa, e l'Avv. Ezio Bonanni e il direttivo nazionale dell'ONA per avermi, già prima della competizione elettorale, chiamata ad essere il loro portavoce in Europa e il mio impegno non mancherà".

Gela/Siracusa/Palermo,  29.05.2014

                                                                                   Ufficio stampa ONA ONLUS Sicilia


Legambiente premia le migliori idee under 35 per la rigenerazione urbana

 

 

Italia, Bellezza, Futuro, viaggio nell'Italia che ci fa sperare

Legambiente premia le migliori idee under 35 per la rigenerazione urbana

A Pony Zero il primo premio. Menzioni speciali ai progetti Tukanén, La Casa Rotta e Cohousing abitare e comunità

 

Dal co-housing alla riqualificazione degli spazi pubblici, da progetti di condivisione e partecipazione a nuove iniziative per la mobilità ciclabile. Sono diversi e variegati i progetti presentati questo pomeriggio al Campus Luigi Einaudi di Torino nell'ambito della premiazione del bando "Italia, Bellezza, Futuro. Viaggio nell'Italia che ci fa sperare" promosso da Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta in collaborazione con Greenews.info e il Corso di Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente, della Cultura e del Territorio dell'Università degli Studi di Torino.

 

"Dalla grande partecipazione al nostro bando, rivolto a giovani under 35 su progetti legati alla rigenerazione urbana, –dichiarano Fabio Dovana e Francesca Gramegna, presidente e direttrice di Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta- emerge un territorio ricco di creatività e voglia di uscire dalla crisi. Per ridare speranza ai territori, a partire dai centri urbani, crediamo sia fondamentale investire sulla qualità della vita ed il miglioramento ambientale, partendo proprio dalle tante realtà imprenditoriali che già oggi dimostrano come sia possibile coniugare innovazione e sostenibilità ambientale".

 

A vincere il premio di Legambiente è la start up torinese Pony Zero, servizio di consegna della posta in bicicletta, "per il coraggio e l'abilità dimostrata nel creare una realtà imprenditoriale in grado di sostenersi economicamente, fondando i suoi principi nel rispetto dell'ambiente e facendo propri gli obiettivi di riduzione delle emissioni in atmosfera di CO2 e di inquinanti derivanti dal traffico veicolare. L'esempio che danno quotidianamente con il loro lavoro –si legge ancora nella motivazione del premio- invita tutti a riflettere su come cambiare i nostri stili di vita e innovare i modelli di business in relazione alle sfide ambientali e climatiche che ci vengono imposte in questo periodo storico".

 

La giuria, inoltre, ha deciso di assegnare tre menzioni speciali. Una di queste va al progetto "Tukanén", un'innovativa colonnina anti-furto per bici, presentato dai ragazzi del Liceo Maria Ausiliatrice di Torino, "per la serietà e la completezza della proposta nonché per la giovanissima età dei candidati". Una seconda menzione speciale viene assegnata invece a "La Casa Rotta", un progetto ormai avanzato di recupero di una cascina sulle colline di Cherasco "in grado di soddisfare diversi requisiti del bando: dal riutilizzo degli immobili, all'efficienza, alla diffusione di nuovi stili di vita, costruendo al contempo una realtà economicamente solida e con prospettive future". La terza menzione speciale va al progetto "Cohousing abitare e comunità" dell'associazione SiPuò, meritevole anche "per la capacità dei giovani progettisti di gestire, reperire e investire fondi pubblici e di mettere intorno allo stesso tavolo attori tra loro molto diversi".

A Montelupo Fiorentino (Fi) Voler Bene all'Italia si festeggia con le scuole

                                                                

Voler Bene all'Italia

Oggi al via a Montelupo Fiorentino (FI) Piccoli Comuni Grande Scuola. Al sottosegretario Roberto Reggi, Legambiente consegna l'appello dei piccoli comuni 2014

Domenica 1 giugno la Grande Festa dei piccoli comuni organizzata da Legambiente con l'adesione del presidente della Repubblica festeggia il decennale della campagna

Tanti eventi in tutta Italia. Appuntamenti clou all'isola d'Elba al santuario delle farfalle, in Puglia a Poggiorsini e in Molise per riscoprire l'antico tratturo Castel di Sangro-Lucera



Roma, 29 maggio 2014  -  Una giornata speciale dedicata ai molti borghi sotto i cinquemila abitanti che fanno ricca l'Italia di un impareggiabile patrimonio storico-artistico, di tradizioni e produzioni tipiche. È Voler bene all'Italia, la festa nazionale dei piccoli comuni, organizzata per domenica 1 giugno da Legambiente con l'adesione del presidente della Repubblica e che quest'anno festeggia un compleanno importante: il decennale della campagna.

Anche per questa edizione 2014 saranno tanti gli eventi in programma in tutta Italia per mettere in mostra il valore e la forza di questi piccoli e preziosi territori, rivendicando con orgoglio il contributo che danno all'identità nazionale. Visite guidate, escursioni naturalistiche, passeggiate nei centri storici animeranno la domenica del primo giugno.

Ma ad anticipare la festa dei piccoli comuni, ci saranno le iniziative con le scuole, importanti presidi territoriali di valorizzazione sociale e culturale delle comunità delle aree interne. Proprio oggi prende il via a Montelupo Fiorentino (Fi) Piccoli Comuni Grande Scuola.

L'iniziativa, presentata questa mattina presso l'Istituto Comprensivo Baccio da Montelupo, oltre all'istituto fiorentino coinvolgerà contemporaneamente anche l'Istituto comprensivo di Favignana e l'Istituto comprensivo di Ornavasso (Vb). Attraverso l'utilizzo di una piattaforma informatica, le tre scuole si metteranno in contatto per avviare un gemellaggio e valorizzare i rispettivi territori.

Tra i presenti all'iniziativa anche  Roberto Reggi sottosegretario all'istruzione, Università e Ricerca al quale Legambiente ha consegnato l'appello, sottoscritto da decine di sindaci, e indirizzato al Presidente del Consiglio Matteo Renzi e al suo Governo. L'associazione ambientalista chiede all'Esecutivo politiche mirate per le aree interne che premino le amministrazioni virtuose troppo spesso "penalizzate" da oneri aggiuntivi e chiede che vengano realizzate delle altre semplificazioni amministrative, quale la deroga dal patto di stabilità per gli investimenti su scuola e ambiente e per il cofinanziamento dei  progetti europei

"Molti piccoli comuni - dichiara Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente - sono una realtà moderna e un esempio virtuoso a cui il Paese deve guardare. Rappresentano la forza di quei territori capaci di valorizzare il patrimonio storico-artistico, naturale ed enogastronomico e di coniugare saperi antichi e innovazione diventando luoghi di sperimentazione delle buone pratiche più innovative in fatto di energia, green economy e riciclo dei rifiuti. Nonostante queste qualità e i risultati ottenuti, i borghi sotto i cinquemila abitanti sono poco valorizzati dal Belpaese e poco sostenuti dalla politica. Per questo da dieci anni organizziamo questa festa nazionale per mettere in risalto il ruolo centrale delle aree interne; valorizzarle e sostenerle con politiche specifiche significherebbe dare un contributo importante per avviare un nuovo modello di sviluppo territoriale capace di rispondere all'attuale crisi economica".

Altra iniziativa pensata per festeggiare Voler Bene all'Italia insieme alle scuole è il concorso culinario "La nostra ricetta tipica". Legambiente ha proposto agli istituti dei piccoli comuni di partecipare al concorso scegliendo e inviando una ricetta tipica che, secondo i ragazzi, racconta meglio il loro territorio. Sulle varie ricette provenienti dalle scuole di tutta Italia e votate su facebook sono risultate vincitrici: la Pasta e suriaca (la pasta e fagioli) proposta dalla scuola primaria "Domenico Antonio Tiana" di Brognaturo (VV); a seguire la Torta di mele con le mandorle (Don Salvatore Vitale di San Giuliano in provincia di Napoli); barchette con marmellata di limone interdonato (Istituto comprensivo di Ali Terme in provincia di Messina); infine i maccheroni fatti in casa (Scuola primaria san Giovanni Bosco di Nizza di Sicilia in provincia di Messina).

Infine uno sguardo agli appuntamenti in programma per domenica 1 giugno: gli eventi clou della festa nazionale dei piccoli comuni saranno all'isola dell'Elba al santuario delle farfalle dove sarà presente Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente, in Molise nel comune di Toro (CB) per ripercorrere il tratturo Castel di Sangro-Lucera. All'evento molisano parteciperà il presidente di Legambiente Vittorio Cogliati Dezza. In Puglia nel comune di Poggiorsini (BA) con la giornata finale del festival della ruralità dove saranno presenti tra gli altri: Stefano Ciafani, vicepresidente di Legambiente ed Ermete Realacci, Presidente Commissione Ambiente e Territorio della Camera.

Tra gli altri eventi in programma: la visita nei centri storici di Lodè, Posada e Torpè in Sardegna. In Piemonte a Borgone Susa (TO) ci sarà la mostra del vino e dei buoni sapori del territorio. Nel Lazio a Trevi (FR), situato nel Parco Regionale dei Monti Simbruini, è in programma un'escursione alle cascate e la visita al museo delle piante del parco, seguirà una degustazione dei prodotti tipici. Ed ancora appuntamenti in grande stile anche in Campania a Polla (SA), in Umbria a Poggiodomo (PU), nelle Marche a Pedaso, in Emilia a Lizzano in Belvedere (BO), in Abruzzo a Lama dei Peligni (CH) e di nuovo in Toscana a Capolona (AR) e Fivizzano (MS).


Voler Bene all'Italia è organizzata con il contributo di Novamont. Le piazze dei piccoli comuni si impegnano a fare la raccolta differenziata e a preferire il Mater Bi per le loro degustazioni

Voler bene all'Italia  con l'adesione del presidente della Repubblica e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Ministero per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Corpo Forestale dello Stato e Protezione Civile
 

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI