Cerca nel blog

martedì 13 gennaio 2015

Risparmio energetico su luce e gas: bollette in calo!

Fateci caso: quando c’è da risparmiare noi italiani, popolo solitamente fatto di persone socievoli e comunicative, siamo molto bravi a scambiarci consigli. Staremmo ore a disputare su quella che è la compagnia telefonica che ci fa pagare di meno lo scatto alla risposta delle chiamate da cellulare o della velocità della nostra adsl, altrettante ore e passarci l’uno con l’altro esperienze a proposito delle assicurazioni auto; per non parlare poi di tutto quelle concerne le spese di tutti i giorni per l’alimentare ed i vestiti.
Ognuno di noi ha ben definito nella sua mente una serie di “punti di riferimento strategici per il risparmio”. Al contrario questo discorso quasi di incanto si spegne quando si parla di bollette di luce e gas; o meglio più che spegnersi cambia il tenore del discorso stesso che passa dai consigli al lamento vero e proprio. Chi spende di più? Chi spende di meno?
Questa considerazione iniziale ci serve a rimarcare una caratteristica tutta italiana di ritenere i costi di approvvigionamento energetico come delle spese fisse su cui le nostre scelte (ad di là di quelli che sono poi consumi) influiscono dopo.
In realtà non è così ed anzi proprio in questo 2015 appaiono più nitide all’orizzonte delle possibilità reali di risparmio su questo fronte.
Cominciamo col dire che opportunità di risparmio c’erano già nel 2014 se solo i nostri connazionali avessero preso l’abitudine di “comparare” la offerte delle diverse aziende che oggi si contendono questo mercato, offerte che ad esempio si trovavano ancora oggi nella pagina dedicata alle offerte di luce gas ed energia di Facile.it dove si possono mettere a confronto varie tariffe e scegliere quella più economica e conveniente per il proprio profilo di consumo.
Ma c’è dell’altro, e soprattutto c’è del nuovo.
Il nuovo è che l’Autorità per l’energia elettrica, il gas ed il sistema idrico ha stabilito che a partire dal primo gennaio 2015 caleranno i costi di luce e riscaldamento.
Vediamo nel dettaglio quali sono i cali attesi; per l’energia elettrica la riduzione dovrebbe attestarsi intorno al 3% complice anche il basso costo del petrolio di questo inizio anno. Per quello che riguarda invece il gas la riduzione sarà decisamente più contenuta visto che le bollette caleranno solo dello 0.3%.

Facciamo due calcoli considerando che, secondo le stime di Federconsumatori, una famiglia italiana tipo spende ogni anno circa 1200 euro per il gas e 514 euro per l’energia elettrica. Ora, applicando gli sconti prima elencati arriviamo ad una riduzione di circa 4 euro annui per il gas e di poco meno di 20 euro per l’elettricità. Non sarà tantissimo ma è pur sempre un inizio dopo un decennio di rincari ininterrotti che hanno portato la bolletta energetica a pesare per quasi 2000 euro annui sulle tasche delle famiglie italiane.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI