Cerca nel blog

mercoledì 18 febbraio 2015

Alce Nero parte con il Treno Verde di Legambiente


Quindici tappe lungo la Penisola, dalla Sicilia su fino a Milano, per questa edizione speciale dedicata all'agricoltura e all'alimentazione sana e sostenibile, che punta a valorizzare i percorsi e i territori.

Bologna, 18 febbraio 2015 – Alce Nero main partner del Treno Verde 2015 di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. Nel viaggio alla scoperta dell'agricoltura che custodisce e valorizza il territorio e la sua biodiversità ci saranno anche i coltivatori biologici Alce Nero con le loro storie di coraggio, dedizione e passione per la terra.

Partirà da Caltanissetta il 23 febbraio e fino all'11 aprile farà tappa in 15 città italiane, dalla Sicilia alla Lombardia. Un percorso lungo e articolato attraverso l'Italia che pratica un'agricoltura sostenibile tesa a valorizzare il territorio e le sue caratteristiche, producendo cibi sani, buoni e nutrienti, nel rispetto della terra e di chi la lavora.

Il Treno Verde di Legambiente si fa simbolo del nuovo spirito che anima l'agricoltura: la ricerca di un pieno accordo con la natura e l'ambiente, con l'obiettivo di convertire il maggior numero di terre possibili alla coltivazione biologica.

In ogni stazione, ci saranno gli Ambasciatori del Territorio, portatori di importanti istanze di cambiamento. Tra loro anche gli agricoltori biologici Alce Nero: da Maria Desiante, in Puglia, che ha scelto il Senatore Cappelli un grano a stelo lungo più difficile da coltivare, all'olivicoltore Gianfranco Ciola, da Andrea Morara che coltiva farro in maniera biologica per rafforzare il senso di continuità con il passato alla comunità Emmaus che ha sottratto dal degrado terre bellissime nella periferia di Foggia.

Attraverso questa iniziativa si darà rilevanza a voci spesso inascoltate, ma importanti perché con la loro quotidianità portano avanti un'agricoltura buona, che rispetta l'ambiente e non inquina, valorizza il lavoro e la cultura dei territori. Grazie a loro il paesaggio italiano, variegato e ricco di diversità, diventa un bene prezioso da custodire.

"È tempo di convertire molta della terra del nostro paese ad agricolture compatibili con l'ambiente: cioè al biologico. Ma è anche tempo che gli agricoltori e gli allevatori coscienti e consapevoli alzino la voce e raccontino i propri prodotti come messaggeri dei loro territori perché siano riconosciuti e valorizzati. E con essi lo sforzo e l'impegno per contribuire a cambiare l'agricoltura del nostro paese, che è il cibo, nutrimento e piacere, ma anche relazione, città e campagna insieme", ha dichiarato Lucio Cavazzoni, Presidente Alce Nero.

◊ ◊ ◊ ◊
ALCE NERO
Alce Nero è il marchio che caratterizza i prodotti di oltre mille agricoltori biologici e apicoltori, impegnati dagli anni '70, in Italia e nel mondo, nel produrre cibi buoni, sani, nutrienti. Gli alimenti Alce Nero nascono da un'agricoltura che rispetta la terra e non utilizza sostanze chimiche di sintesi come pesticidi ed erbicidi.
Passione, esperienza, valorizzazione delle colture del proprio territorio e della sua storia sono al
centro dell'attività di tutti i soci produttori, cui si aggiunge il massimo rispetto per la natura, l'ambiente, le persone e per il loro lavoro.
Un impegno che parte dall'Italia per essere condiviso dai soci internazionali in Costa Rica, Brasile, Nicaragua e Perù dove nascono i prodotti biologici Fairtrade Alce Nero tipici di questi paesi.
Una selezione delle migliori referenze Alce Nero si possono acquistare nel nuovo negozio online: www.alceneroshop.com.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI