Cerca nel blog

martedì 3 marzo 2015

Asendia investe in sostenibilità

Asendia rafforza il suo impegno per uno sviluppo sostenibile e investe nelle fonti rinnovabili

 

Milano, 3 marzo 2015  - Asendia, la joint venture tra la francese La Poste e Swiss Post,  leader mondiale nei servizi postali internazionali, con sede italiana a Tribiano (Milano), rafforza il proprio impegno per la sostenibilità finanziando in India un progetto per la compensazione delle emissioni di gas serra.

 

L'iniziativa, che ha recentemente permesso la realizzazione di sette campi eolici negli stati indiani di Tamil Nadu, Karnataka e Rajasthan per un totale di 113 turbine, garantisce una produzione annuale di circa  470,000 MWh di energia elettrica da fonti rinnovabili, sufficienti per il fabbisogno di  600.000 persone in India. Il progetto consente inoltre ad Asendia di compensare l'immissione in atmosfera di oltre 41.000 teq di CO2 ogni anno.

 

Oltre a fornire energia pulita, i campi eolici  garantiranno importanti  benefici sociali ed economici alle comunità locali: una parte dei profitti verranno infatti investiti in iniziative quali la scolarizzazione dei giovani, la difesa della salute e la creazione di nuovi posti di lavoro.

 

Il progetto sostenuto da Asendia rispetta i requisiti internazionali per la compensazione delle emissioni di CO2 definiti dal protocollo Verified Carbon Standard (VCS). L'insieme delle attività di riduzione delle emissioni di CO2 nel proprio ciclo logistico e quelle di compensazione delle emissioni consentono oggi ad Asendia di offrire a tutti i propri clienti europei servizi postali internazionali carbon neutral senza costi aggiuntivi.

 

Questa iniziativa è in linea con l'impegno per la sostenibilità  di Asendia e la sua vision  di lungo termine verso il  rispetto dell'ambiente  e la riduzione dell'impatto ambientale delle attività di trasporto, obiettivo prioritario per l'intera industria della logistica.

 

L'impegno  di Asendia per la sostenibilità

Fin dalla sua fondazione nel  2012, Asendia ha posto lo sviluppo sostenibile tra le proprie priorità  strategiche.

La policy di Asendia nel campo della sostenibilità si basa su quattro principi  che hanno l'obiettivo di misurare, ridurre e compensare le residue emissioni aziendali di CO2 e nello stesso tempo 'guidare' i propri clienti ad operare secondo gli stessi criteri.  Fra le pratiche già in uso per la riduzione dell'impatto ambientale diretto e indiretto vi è l'ottimizzazione dei percorsi all'interno del network di Asendia per eliminare i passaggi inefficienti, il riciclo di tutti gli  scarti che possono essere recuperati,  l'uso di sistemi di illuminazione e climatizzazione a basso consumo  energetico in tutte le sedi e uffici nel mondo, l'orientamento alla selezione di fornitori sensibili al tema.

Dall'estate 2014,  tutti i servizi postali internazionali di Asendia sono carbon neutral.

Inoltre, Asendia applica  una policy anti–bribery per tutti i dipendenti.

 

Per maggiori informazioni:

www.asendia.com/sustainability

"Asendia - supports to create a sustainable future" sul canale Youtube di Asendia  

 

 

ASENDIA - www.asendia.com

Asendia è la società di servizi postali internazionali costituita nel luglio 2012 a seguito della joint venture paritetica tra la francese La Poste e Swiss Post. L'azienda è presente in Europa, Asia e Stati Uniti con 25 sedi in 15 Paesi e impiega oltre 1000 addetti. E' oggi il secondo operatore italiano ed europeo dopo Deutsche Post e uno dei principali operatori globali per la corrispondenza internazionale. 

Nel 2013 Asendia ha acquisito eShopWorld, società con sede a Dublino, specializzata in servizi legati alle spedizioni nel settore e-commerce. Attraverso questo accordo Asendia può oggi offrire ai propri clienti un pacchetto di soluzioni tecnologiche e di servizi che coprono l'intera catena di valore nel settore degli acquisti on line, dal checkout alla consegna dei resi.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI