Cerca nel blog

mercoledì 25 marzo 2015

car2go arriva a Torino


Ciao Torino: car2go, il servizio di car-sharing a flusso libero, arriva nel capoluogo piemontese


- car2go entrerà in servizio a Torino l'8 aprile con una flotta iniziale di 100 smart fortwo che diventeranno presto 450
- L'area operativa coperta dal servizio è di circa 60 chilometri quadrati.
- Il costo del noleggio è di € 0,29 al minuto, incluse tasse, assicurazione, carburante, costi di parcheggio, i primi 50 km e IVA. 
- Sono aperte le registrazioni con una speciale offerta promozionale valida fino al 31 di maggio: l'iscrizione è gratuita!


TORINO – car2go, il servizio pioniere e leader mondiale del car-sharing a flusso libero, attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, ha aperto le registrazioni a Torino. 
A partire dall'8 aprile saranno disponibili 100 smart fortwo, un veicolo "Enviromental- friendly", con una emissione di 98 g C02/km, e la flotta a regime di car2go sarà composta da 450 smart. 

I veicoli di car2go possono essere noleggiati in qualunque momento e il sistema opera senza stazioni di noleggio dedicate, permettendo all'utente di posteggiare in qualsiasi parcheggio pubblico all'interno dell'area operativa di circa 60 chilometri quadrati.  

Gli utenti registrati pagano solamente il reale utilizzo che fanno del servizio, senza canoni aggiuntivi mensili o annuali, con un costo di € 0,29 al minuto all-inclusive (tasse, assicurazione, benzina, parcheggio, i primi 50 chilometri e IVA). car2go è una nuova e innovativa soluzione per muoversi in città: è facile da utilizzare, economica e amica dell'ambiente. È il futuro della mobilità urbana.


Piero Fassino, Sindaco della città di Torino, ha dichiarato: "Il car sharing in modalità free floating  rafforzerà il sistema complessivo di mobilità contribuendo al raggiungimento di uno degli obiettivi sul quale si sta lavorando fin da inizio mandato: l'intermodalità del trasporto pubblico ed una maggiore offerta di alternative al mezzo privato. Sono molto soddisfatto."
 
Claudio Lubatti, Assessore alla Mobilità, Infrastrutture e Trasporti della città di Torino, ha aggiunto: "da aprile a Torino un ulteriore e significativo passo a favore di una mobilità nuova, efficiente e, al contempo, sostenibile."

"Sono emozionato per il lancio del nostro servizio in questa bellissima città, che è stata la prima capitale del Regno d'Italia" ha commentato Thomas Beermann, CEO di car2go Europe GmbH. "tutti i cittadini di Torino avranno da oggi una possibilità in più per muoversi sul loro territorio senza vincoli di orari o di luoghi. Basandoci sulla nostra esperienza possiamo affermare che car2go aiuta a diminuire la congestione urbana e riduce la congestione da parcheggio. Il nostro servizio è complementare a qualunque altro sistema di trasporto urbano."

Le auto car2go possono accedere alla ZTL - Zone a Traffico Limitato - Centrale e Romana, ma non possono utilizzare le corsie preferenziali dedicate a bus e taxi o varcare la ZTL Valentino o le aree pedonali. Sarà inoltre possibile parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu. Grazie alle sue dimensioni compatte, la smart è un veicolo perfetto per trovare facilmente un parcheggio disponibile.

I clienti possono registrarsi online su www.car2go.com/it/torino o presso lo shop car2go in Corso Stati Uniti 16/G. Per iscriversi occorre avere almeno 18 anni compiuti e possedere una patente di guida valida. Il pagamento del servizio avviene tramite carta di credito o carta prepagata e l'iscrizione è gratuita durante il periodo di lancio (fino al 31 maggio). Dopo tale periodo, la registrazione avrà un costo di 19 euro una tantum, senza alcuna sorpresa per l'utente che pagherà sempre e solo l'utilizzo effettivo del veicolo in maniera chiara e trasparente.

Il servizio car2go è interoperabile in Italia e in tutta Europa: gli iscritti a car2go di Torino possono utilizzare il servizio anche a Milano, Roma e Firenze e in tutte le città europee dove car2go è presente, così come coloro che si sono registrati a Milano, Roma, Firenze e nel resto d'Europa possono utilizzare il servizio a Torino. 

Il sistema di trasporto pubblico di Torino e il servizio di car-sharing di car2go sono complementari perché car2go rappresenta una reale soluzione alternativa all'utilizzo dell'auto privata, soprattutto per gli spostamenti pendolari e per muoversi all'interno del centro città. È per questo che car2go ha vinto nel 2012 il più importante premio di Legambiente come "Innovazione Amica dell'Ambiente".

car2go è oggi attiva in 30 città di otto paesi europei e nord-americani. Le 15 città europee tra Germania, Austria, Italia, Olanda, Danimarca e Svezia sono gestite da car2go Europe GmbH, fondata come società Joint Venture nel 2011 insieme a Europcar, la più grande società europea di noleggio auto. Al momento più di 1.000.000 di clienti possono usare 13.000 smart eco-friendly, di cui 1.300 elettriche. 

Nel mondo ad oggi sono stati effettuati oltre 32 milioni di noleggi auto. In media, quindi, ogni secondo e mezzo avviene un noleggio con car2go in una delle città in cui è presente il servizio. Si stima che in Europa, la curva di crescita del car-sharing continuerà ad aumentare nei prossimi anni. L'Italia è considerata uno dei casi di maggior successo al mondo per carg2o, perché in circa 18 mesi dal primo lancio, si contano oggi oltre 170.000 iscritti attivi al servizio a Milano, Roma e Firenze.


Come funziona
car2go è il primo "indipendente" servizio di car-sharing on-demand presente in tutto il mondo, in grado di offrire soluzioni uniche e in particolare:


Addebito al minuto: gli iscritti pagano il servizio 0,29 € al minuto, solamente per il tempo in cui utilizzano effettivamente la smart car2go, con uno sconto per l'utilizzo per un'ora (14,90 € compresi i primi 50 chilometri) e per l'intera giornata (59 € compresi i primi 50 chilometri). Non vi è un utilizzo minimo necessario del servizio: cinque minuti o tutto il giorno, i clienti car2go possono prendere un'automobile e guidarla per tutto il tempo necessario fino ad un massimo di 48 ore, senza dover decidere o comunicare prima per quanto tempo terranno il veicolo e dove termineranno il noleggio. Il costo include il parcheggio, la benzina, le spese di manutenzione dell'auto, l'assicurazione, IVA e i primi 50 chilometri. Le registrazioni sono aperte a Torino e grazie all'offerta promozionale saranno gratuite (anziché 19 € una tantum) per il periodo di lancio fino al 31 maggio.

On-demand: gli utenti possono prendere la più vicina car2go disponibile grazie all'utilizzo dell'app per smartphone e tablet, o grazie alla funzione di ricerca sul sito www.car2go.com. Possono anche salire direttamente su una car2go che trovano libera. Non vi è l'obbligo di prenotare l'automobile in anticipo, poiché gli abbonati possono accedere al servizio 24/7.

Massima libertà di noleggio: gli iscritti possono prendere e restituire le vetture car2go in qualsiasi punto dell'area operativa coperta dal servizio. Al termine del noleggio, le automobili possono essere parcheggiate gratuitamente sulle strisce blu senza vincoli di orari. Non è necessario riportare la macchina dove è stata presa e non c'è periodo di tempo predefinito, nel limite delle 48 ore consecutive.


Cinque semplici step per usare car2go
Step 1: Registrazione – Tutti coloro che possiedono una patente di guida valida e una carta di credito o prepagata personale possono registrarsi online sul sito www.car2go.com/it/torino o presso lo shop car2go in via Corso Stati Uniti 16/G. Una volta registrati, i clienti riceveranno la tessera direttamente a casa via posta e avranno libero accesso a tutte le car2go disponibili a Torino oltre che a quelle di Firenze, Roma, Milano e delle altre città europee in cui è attivo il servizio. Molto presto verranno resi disponibili altri punti di validazione.

Step 2: Individuare l'auto – Utilizzando l'opzione "cerca" sul sito car2go.com e l'applicazione per smartphone e tablet, sarà possibile individuare l'automobile disponibile più vicina. La vettura può essere utilizzata al momento (senza prenotazione) o prenotandola con 30 minuti d'anticipo.

Step 3: Entrare in auto – Individuata la car2go da utilizzare, il viaggio inizia passando la propria membercard sul lettore posto sul parabrezza oppure attivando il noleggio direttamente dalla App car2go sul proprio smartphone. In questo modo l'automobile si aprirà. Dopo aver inserito il codice PIN sul touch-screen e aver controllato le condizioni del veicolo, sarà possibile estrarre la chiave e mettere in moto l'automobile.

Step 4: Guidare – Una volta estratta la chiave posta in prossimità del touch-screen, sarà possibile avviare e guidare l'automobile per tutto il tempo che si desidera nel limite massimo delle 48 ore consentite e all'interno dell'area servita dal servizio.

Step 5: Terminare il noleggio – È sufficiente parcheggiare l'automobile in qualsiasi parcheggio della città all'interno dell'area operativa di car2go. Terminare il noleggio è semplicissimo: bisogna cliccare su "Termina Noleggio" sullo schermo del navigatore nel veicolo car2go, posizionare la chiave della smart nel rispettivo lunotto e infine chiudere tutte le portiere. Dopo 15 secondi il veicolo si chiuderà automaticamente. Maggiori info sull'App e sugli step per la procedura di avvio e chiusura del noleggio al seguente link: https://toolbox.car2go.com/index.php?id=480&L=3. Per i primi 50 chilometri, il costo del noleggio è calcolato al minuto (€ 0,29) ed è addebitato in automatico sulla carta di credito o prepagata del cliente una volta terminato il noleggio. La benzina, il parcheggio, la manutenzione dell'auto, l'assicurazione e i primi 50 chilometri sono inclusi nel costo del noleggio.

Download: Profilo car2go e Foto car2go a Torino
Ulteriori informazioni riguardo car2go:

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI