Cerca nel blog

giovedì 12 marzo 2015

OMAN A EXPO MILANO 2015. DALLA TRADIZIONE A UN FUTURO SOSTENIBILE

Il Sultanato dell'Oman si presenta con un Padiglione tra i più grandi e suggestivi e un ricco calendario di appuntamenti per il pubblico e gli operatori 


Milano, 12 marzo 2015 - Il Sultanato dell'Oman ha scelto la prestigiosa vetrina internazionale di Expo per presentare le antiche tradizioni del Paese e i suoi progetti futuri di sviluppo sostenibile. Punto di incontro strategico tra Asia e Africa, l'Oman è tra i Paesi della sua regione più ricchi di storia, cultura e ambiente. 

Nell'ottica di uno sviluppo condiviso, nasce la collaborazione tra il Ministero del Commercio e dell'Industria dell'Oman, che ha commissionato il Padiglione, il Ministero del Turismo dell'Oman e Oman Air come principali protagonisti della promozione del paese in Italia.

"La scelta del Sultanato dell'Oman di partecipare a Expo Milano 2015 parte dalla consapevolezza dell'importanza del tema scelto  "Nutrire il pianeta - Energia per la vita" oltre che dal riconoscimento dello speciale rapporto che lega il Sultanato dell'Oman e l'Italia a tutti i livelli" – dichiara H E Mohsin Khamis Al Balushi, Commissario Generale del Padiglione Oman a Expo 2015 e Advisor del Ministero del Commercio e dell'Industria dell'Oman. "Expo rappresenta un'occasione importante per presentare il nostro Paese, la sua storia, le sue peculiarità economiche e paesaggistiche, oltre che evidenziare l'interesse dell'Oman in molti dei temi di carattere regionale e internazionale, in particolare quelli legati al tema centrale dell'Expo. Le aspettative sono alte" – conclude Al Balushi – "e ci attendiamo che questo evento storico registri un grande successo in termini di partecipazione di  pubblico sia italiano sia straniero.

Per volontà del Sultano, il Paese ha intrapreso un ambizioso percorso di sviluppo che prevede la diversificazione del prodotto interno lordo, puntando oltre che sul petrolio su settori attualmente marginali dell'economia. Questo è uno dei temi principali inseriti nella Visione 2040, un documento programmatico che partendo dalle attuali condizioni economiche del Paese punta sulle generazioni future gettando le basi per uno sviluppo che coinvolgerà diversi settori quali l'Agricoltura, la Pesca, la Cultura, i Trasporti e facendo emergere il Turismo quale settore strategico del Sultanato.

"Expo è probabilmente la più grande opportunità al mondo dove poter mostrare contemporaneamente i principali aspetti del nostro Paese" – dichiara Salim Bin Adi Al Mamari, Direttore Generale del Ministero del Turismo -  Il tema dell'esposizione e soprattutto il legame speciale tra cibo e rispetto dell'ambiente sono il modo migliore per presentare una destinazione turistica che ha fatto della sostenibilità e del rispetto della natura uno dei suoi principali punti di forza. Nel nostro Paese il turismo attualmente vale circa il 2% del PIL ma sta sempre di più rivestendo un ruolo chiave nell'economia sia per il ruolo d'impulso e motore di sviluppo del territorio, sia per la capacità di creare ricchezza attraverso l'indotto. L'Oman suscita grande interesse nello scenario del turismo internazionale e sta facendo registrare una crescita costante di visitatori. Nel 2014 sono stati 1.471.736 gli arrivi internazionali con un 7.5% di incremento sul 2013.

Sono in cantiere molti progetti che saranno sviluppati con un ritmo bilanciato tra i bisogni dell'industria e il pieno rispetto di luoghi e paesaggi. Si prevede entro il 2017 di arrivare ad una disponibilità di 32.000 camere e di ampliare l'aeroporto internazionale di Mascate; nel 2016 sarà ultimata la prima parte dell'Oman Convention and Exhibition Centre, un'area unica, interamente dedicata a convegni e fiere che si svilupperà su 22.000 m2, con sale aventi come capacità fino a 3.200 posti e tre hotel per un totale di 1.000 camere".

In questo quadro l'Italia, che si posiziona al 5° posto nella top ten dei paesi internazionali e al 4° tra i paesi europei dopo Regno Unito, Germania e Francia, concorre in modo sostanziale al successo della destinazione. Nel 2014 sono stati registrati 31.858 arrivi di turisti italiani (vs 26.063 nel 2013) che rappresenta un tasso di crescita del 22% sul 2013: il più alto tra tutti i mercati esteri di primo livello. Anche le indicazioni dei primi mesi del 2015 confermano il trend positivo" - interviene Massimo Tocchetti – Presidente AIGO e Rappresentante in Italia dell'Ufficio del Turismo del Sultanato dell'Oman. "Siamo presenti in Italia dal 2010. 

Da subito abbiamo riscontrato un grande interesse da parte dei nostri connazionali verso il Paese, che ha ricevuto consensi immediati anche da parte della distribuzione: oggi possiamo contare su 108 operatori che programmano viaggi nella destinazione. Il nostro lavoro è supportato da molti dei protagonisti che oggi si sono dati appuntamento qui a Palazzo Clerici per la quinta edizione del workshop annuale del Sultanato dell'Oman. Sono infatti 25 le aziende presenti, tra cui quattro compagnie aeree - Oman Air, Etihad Airways, Qatar Airways e Turkish Airlines; 13 Destination Management Company, Arabia Expert Trade & Tours , Arabica Orient Tours, Bahwan Tourism LLC, Eihab Travels & Tours, Elite travel & Tourism, Khayam Travel & Events, Khimji's House of Travel, Kurban Tours, Magic Arabia, Muscat Desert Gate, Tour Oman, Travco Oman LLC e Zahara Tours;  7 realtà alberghiere tra le più importanti del Paese, Al Bustan Palace, Alila Jabal Akhdar, InterContinental Muscat, Al Nahda Resort & Spa Dunes by Al Nahda, Shangri-La's Barr Al Jissah Resort & Spa, Juweira Boutique Hotel e Six Senses Zighy Bay.

I legami tra Italia e Oman sono rafforzati anche grazie alla presenza della compagnia aerea di bandiera Oman Air, che nel giugno 2011 ha lanciato il primo volo diretto tra Milano e Mascate oggi operato quotidianamente. Oman Air è un partner chiave del Padiglione di Oman a Expo Milano 2015 a fianco del Comitato Organizzatore e del Ministero del Turismo - dice Paul Gregorowitsch, CEO Oman Air - Oggi annunciamo anche un'iniziativa promozionale unica che si terrà durante l'Expo e darà grande visibilità all'Oman. Da fine marzo sarà sufficiente registrarsi al sito dedicato www.omanamilano.com per partecipare e saperne di più sull'iniziativa."

Padiglione Oman-Expo2015: Patrimonio dei raccolti
Il Padiglione Oman (lotto n. 47) con i suoi 2.790 mq è posizionato di fronte all'entrata est ed è  tra i più grandi dell'esposizione. "Heritage in Harvest: Harnessing the sea, sun and sand" questo il tema scelto per il padiglione idealmente suddiviso in quattro spazi che rappresentano l'acqua, le oasi, il mare e le tradizioni. Una perfetta sintesi dell'Oman che il visitatore avrà modo di vivere dal 1° maggio al 31 ottobre 2015.

Nella sezione Harnessing every drop of water l'Oman presenterà la sua forte tradizione nella gestione delle risorse idriche. Dal khareef, il monsone estivo che attraversa l'Oceano Indiano, il cui influsso stagionale rende lussureggiante la desertica regione del Dhofar rendendo possibile la coltivazione della Boswelia che da origine l'incenso e alimenta gli aflaj, antico sistema di irrigazione formato d una fitta rete di canali e dighe risalenti a oltre 2.000 anni fa annoverata tra i Patrimoni dell'Unesco. Il Paese sta lavorando assiduamente per aumentare la propria autosufficienza nella produzione di cibo in maniera sostenibile ed è proprio questo il tema centrale del padiglione perché non ci può essere vita senza acqua.

La seconda sezione Our rich farming heritage riguarderà l'agricoltura con le sue coltivazioni destinate alla popolazione locale e all'esportazione. Dal miele delle oasi alle nocciole, ai raccolti di rose nella regione montagnosa di  Jebel Akhdar la storia della produzione del cibo in Oman è unica. È il racconto di un paese dove convivono innovazione tecnologica e sviluppo sostenibile reso unico dall'armonia di un clima mediterraneo e tropicale. Le palme da dattero, cuore della tradizione agricola omanita, saranno il centro di questa sezione con il progetto "un milione di palme" che dovrebbe completarsi nel 2025.

Nella terza sezione Treasures of our seas il visitatore potrà conoscere la ricchezza degli ambienti marini, dell'industria della pesca, ancor oggi basata su tecniche tradizionali. Il paese, che ha dichiarato la volontà di raddoppiare il ricavato della pesca entro i prossimi 30 anni, è attualmente già impegnato nell'attivazione di nuove normative per la salvaguardia delle aree marine e l'incentivazione alla pesca di specie autoctone.

La quarta sezione Welcome to our home sarà icona dell'autentica e amichevole ospitalità omanita con il rito del caffè e dei datteri e con la condivisione di piatti saporiti e speziati. In scena il sablat, la stanza della tipica casa omanita dove la famiglia accoglie gli ospiti in occasione di feste. L'area riproduce inoltre una tipica cucina locale, con tutti gli ingredienti e gli utensili necessari per preparare i piatti della tradizione.

A questi temi si ispireranno le aree del padiglione, all'interno del quale il visitatore potrà assistere anche a sessioni di live cooking e gustare una grande varietà di pietanze tradizionali, dalla cucina di tutti i giorni ai piatti per le feste, in un autentico ristorante omanita.

Durante i sei mesi dell'iniziativa il Ministero del Turismo ha in programma un ricco calendario di eventi, mostre, spettacoli e appuntamenti per intrattenere i visitatori del padiglione mettendo in palio anche viaggi in collaborazione con i partner dell'industria turistica.

Calendario delle iniziative
Di seguito il calendario delle attività organizzate dal Ministero del Commercio e dell'Industria, il Ministero del Turismo del Sultanato dell'Oman e Oman Air nel padiglione di Expo e nella città di Milano:

Maggio e giugno – 'Honorary Omani' Oman Air CampaignIn qualità di sponsor del Padiglione dell'Oman a Expo Milano 2015, Oman Air lancerà a fine marzo un'iniziativa speciale che permetterà a tutti coloro che saranno a Milano in occasione dell'apertura di Expo di vivere la sua atmosfera internazionale. Per restare aggiornati sull'inizio dell'iniziativa e sulle modalità di partecipazione, Oman Air invita tutti gli interessati a visitare il sito www.omanamilano.com.

11 - 27 maggio - Mostra fotografica, Museo della Permanente, MilanoIl primo appuntamento con la cultura omanita è fissato per il prossimo 11 maggio. All'interno della cornice del Palazzo della Permanente di Milano andrà in scena un doppio evento in contemporanea: da un lato "Oman, Harvest beyond landscapes", una mostra fotografica dedicata all'Oman, che celebra il divenire di una terra che fa delle sue risorse naturali il bene più prezioso, da preservare, incentivare e valorizzare. Un evento espositivo, voluto dal Ministero del Turismo e affidato alla curatela di Anna Premoli di Imbuto che, in 50 scatti realizzati dai principali fotografi internazionali, costituisce uno straordinario reportage e allo stesso tempo ha il carattere di una mostra d'arte. Il viaggio prosegue poi attraverso la mostra d'arte "Nell'Ombra e Nel Sole", degli artisti Mohammed Al Maamri e Attilio Forgioli, promossa da JunGlam e che ha come curatore il prof. Carlo Arturo Quintavalle, critico e storico dell'arte.

18-26 luglio - Settimana del Turismo e National Day, Padiglione del Sultanato dell'Oman e in cittàDurante la settimana dedicata al turismo scrittori, fotografi, giornalisti e personaggi di rilievo saranno coinvolti in un racconto di viaggio omanita. Ogni giorno sarà dedicato ad uno specifico tema, che sia legato al deserto, al mare o alla tradizione omanita. L'Oman Lounge del Padiglione ospiterà il pubblico, la stampa e gli operatori in un'atmosfera unica in grado di far vivere l'esperienza di viaggio in Oman.

La settimana del Turismo culminerà con i festeggiamenti per il National Day del 25 luglio. La cerimonia di apertura sarà avviata dalla delegazione ufficiale presieduta da Dr. Fuad Al Sajwani, Ministro dell'Agricoltura e della Pesca e da Ahmed Al Mihrizi, Sottosegretario al Ministero della Agricoltura e della Pesca oltre al Ministero del Turismo. La giornata prevederà un fitto programma di intrattenimenti di folklore tradizionale.
Inoltre, in occasione della settimana dedicata all'Oman, in programma dal 18 al 26 luglio 2015, Oman Air organizzerà eventi d'intrattenimento in città per dare un benvenuto in stile omanita a tutti coloro che apprezzano la cultura e i costumi di questo Paese. Durante la settimana, in una selezione di locali a Milano, si potrà assaggiare l'autentico caffè omanita, mentre per le vie del centro musicisti e ballerini dell'Oman si esibiranno in danze tipiche e delizieranno i passanti con musiche tradizionali.

Settimana degli Investimenti – settembre date da definire, Padiglione Oman
In collaborazione con la Camera di Commercio, EXPO e con il supporto di ICE è stata creata una piattaforma digitale per fare incontrare domanda e offerta tra imprese internazionali e i paesi partecipanti all'EXPO. La settimana degli investimenti sarà dunque interamente dedicata ai possibili sviluppi commerciali per il Paese. Presso il padiglione Zero ogni giorno sarà affrontato un diverso tema legato all' import-export e un sistema di agenda renderà facilmente programmabili incontri e tavoli tra addetti ai lavori.

Settimana delle Donne – ottobre date da definire, Padiglione Oman
Il paese, che da sempre mostra un'apertura al mondo delle donne unico e ne favorisce l'integrazione nella vita sociale, mostrerà tutti i percorsi di crescita e i traguardi raggiunti dalla donna nei diversi settori produttivi. Questa settimana, nella quale ricorre il  17 ottobre, giorno di festeggiamenti della donna in Oman, è stata scelta per celebrare il ruolo importante che il mondo femminile riveste nel paese. Il palinsesto della settimana prevede uno show case di donne omanite coinvolte nel settore primario, secondario e terziario, seminari, sfilate di moda e workshop con l'obiettivo di creare un dialogo arricchente e produttivo tra donne italiane e omanite.
In occasione dell'apertura sarà possibile consultare aggiornamenti sul padiglione e tutto il palinsesto degli eventi sul sito www.omanexpo2015.gov.om


Ufficio del Turismo Sultanato dell'Oman
Il Sultanato dell'Oman è situato nella porzione sud-orientale della penisola arabica, ha un'estensione maggiore dell'Italia con i suoi 309.500 km²  e conta circa 2.400.000 abitanti. Punto di incontro tra l'Asia e l'Africa, l'Oman è un paese montuoso circondato da deserti che si affaccia sull'Oceano Indiano e sul Mar d'Arabia. Caratterizzato da 3 climi diversi, temperato, desertico e tropicale, l'Oman si raggiunge in meno di 8 ore di volo dall'Italia ed è a sole +3 ore di fuso (+2 quando in Italia vige l'ora legale). Il Sultanato ospita diversi siti annoverati fra i patrimoni UNESCO e interessanti percorsi culturali come la via dell'incenso, nella regione del Dhofar. La capitale Mascate, i wadi e le montagne, il deserto e i piccoli villaggi sono i guardiani di antiche tradizioni e dell'affascinante natura del Sultanato. Quasi fosse sospeso nel tempo, l'Oman si apre al moderno con un occhio di riguardo per le proprie tradizioni: sport estremi e animati suq, lussuosi resort con moderne SPA convivono con antiche fortezze e tradizioni dei popoli del deserto.

Ministero del Commercio e dell'Industria del Sultanato dell'Oman
Il Ministero del Commercio e dell'Industria è stato istituito ai sensi del Decreto n ° 40/74 del Sultano e comprende tre Direzioni Generali: DG di Commercio , DG dell'Industria e la sede del ministero , oltre all'ufficio commercio e industria nel Governatorato del Dhofar. L'obiettivo è quello di creare un settore privato in grado di contribuire allo sviluppo dell'economia nazionale  fornendo gli strumenti appropriati. La missione è migliorare l'economia del Paese sostenendo i settori del commercio e dell'industria attraverso la creazione e lo sviluppo di efficaci politiche e normative, la preparazione di studi e meccanismi e la loro applicazione in modo efficace di modo da contribuire al raggiungimento degli interessi del Paese e alla realizzazione di uno sviluppo economico sostenibile . www.moci.gov.om

Oman Air
Oman Air è la compagnia di bandiera del Sultanato dell'Oman e una delle Official 4 Star Airline (Skytrax 2011). Fondata nel 1993, la compagnia ha registrato una forte crescita e ha svolto un ruolo importante nel rendere Mascate un importante hub nel Medio Oriente, sostenendo il settore industriale, commerciale e turistico. La compagnia aerea attualmente opera voli internazionali diretti da Mascate ad Abu Dhabi, Bahrein, Doha, Dubai, Gedda, Riyad, Dammam, Madina, Teheran e Kuwait nella regione del Golfo, così come Il Cairo, Beirut e Amman all'interno della più ampia regione del Medio Oriente. Inoltre, Oman Air dispone di altri voli in dieci località in India (Bombay, Chennai, Kochi, Trivandrum, Hyderabad, Delhi, Lucknow, Bangalore, Calicut e Jaipur), Chittagong in Bangladesh, Caraci, Islamabad e Lahore in Pakistan, Katmandu in Nepal e Colombo in Sri Lanka. La compagnia aerea vola anche in altre destinazioni quali Maldive, Bangkok, Kuala Lumpur, Manila, Giacarta, Zanzibar e Dar Es Salaam. Le destinazioni europee sono invece Londra, Milano, Monaco, Francoforte, Parigi e Zurigo.
Grazie ai grandi standard di qualità, comfort e attenzione per i suoi passeggeri, la compagnia aerea ha ricevuto importanti consensi agli Skytrax World Airline Awards, tra cui: Best Staff Service, Middle East (2014). The World Travel Awards ha insignito Oman Air con il premio World's Leading Airline - Economy Class 2014, Best Business Class Airline - Middle East in 2014, e Best Economy Class Airline - Middle East nel 2013 e nel 2014. Infine, la compagnia aerea è inclusa nella classifica dell'American Express Executive Travel magazine, tra le compagnie aeree migliori al mondo e in Business Insider's 2014 World's Best Airlines www.omanair.com

JunGlam Advice
Junglam Advice Srl è il nuovo Fashion&Lifestyle HUB italiano che opera allo scopo di supportare con la sua expertise le aziende dei settori Fashion & Beauty, Arte e Design, Food & Travel nel raggiungimento dei propri obiettivi in termini di brande awareness e nello sviluppo del loro business sia in Italia che all'estero.
Le attività dell'azienda sono sostenute anche da un magazine online e cartaceo con una forte impronta cosmopolita, focalizzato principalmente su progetti in ambito di Strategy and Retail Development, Marketing & Digital PR. Junglam.com

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI