Cerca nel blog

venerdì 15 maggio 2015

Bari, Mare senza Plastica: terza giornata. Ambientepuglia: “Ripulito il litorale di Pane e Pomodoro”




I ragazzi raccolgono 70 kg di plastica a Pane e Pomodoro


Protagonisti i ragazzi delle scuole Romanazzi e Carducci che hanno raccolto oltre 70 chili di plastica e riempito circa 30 bustoni di vetro, carta, legno e indifferenziato.

All'iniziativa ha partecipato anche l'assessore all'ambiente del Comune di Bari Pietro Petruzzelli

Ambientepuglia di Bari, l'associazione presieduta da Paolo Lepore, grazie all'aiuto degli studenti e di altre associazioni,  ha ripulito la scogliera di Pane e Pomodoro raccogliendo oltre 70 chili di plastica.

Inoltre sono stati raccolti oltre 30 bustoni di vetro, carta, legno e indifferenziato.

I protagonisti dell'iniziativa "Mare senza Plastica" finalizzata alla sensibilizzazione sull'inquinamento da microplastiche del mar Mediterraneo sono stati i ragazzi delle scuole "Romanazzi" e "Carducci" di Bari.


Alla attività di pulizia ha partecipato   l'assessore all'Ambiente Pietro Petruzzelli: "Oggi con questa giornata di pulizia del litorale di Pane e Pomodoro non solo stati recuperati moltissimi rifiuti spiaggiati: centinaia di bottiglie di plastica (alcune di marca straniera), flaconi di detersivi e reti da pesca. Ma molti rifiuti, sono stati gettati sulla costa dai baresi: penso alle moltissime bottiglie di birra recuperate. Oggi, grazie all'aiuto di questi ragazzi, abbiamo compiuto una buona azione, ma soprattutto abbiamo contrastato le cattive azioni di coloro che deturpano e sporcano il territorio urbano. Nei prossimi giorni, ci saranno altre azioni di pulizia sostenute volontariamente dai cittadini a cui parteciperò".


"Ambientepuglia ha tracciato alla fine della giornata un bilancio. E' andata bene – ha dichiarato Elvira Conte di Ambientepuglia- oltre ogni previsione. In due ore studenti e volontari hanno raccolto più di 70 chili di plastica, e la scuola Carducci, con soli 4 ragazzi, ha raccolto circa 9,13 chili di plastica. I ragazzi di cinque classi hanno riempito oltre un trentina di buste, di carta, vetro, plastica e metalli, che l'Amiu ha poi raccolto. Dopo aver ospitato l'anno scorso i ricercatori del progetto Mediterranea, guidati dallo scrittore Simone Perotti ed avere assegnato il premio Ambiente Puglia del 2015 a Niccolò Carnimeo per il suo impegno nella divulgazione della tematica dell'inquinamento da microplastiche del Mediterraneo, Ambientepuglia proseguirà le sue attività, riservando sempre particolare attenzione alle inziative di tutela del patrimonio ambientale e culturale del territorio pugliese. Ringrazio gli sponsor che hanno reso possibile l'iniziativa e le associazioni  WWf Puglia, Ecomuseo urbano del nord barese, Laboratorio urbano, Eco dalle Città, Sviluppo Sostenibile che hanno collaborato attivamente al progetto. Il prossimo appuntamento è per il 29 e 30 settembre con gli studenti della scuola De Nittis-Pascali.  Obiettivo di Ambiente puglia è di ripetere ogni anno la manifestazione, coinvolgendo studenti di altre scuole, ma anche comuni cittadini".


"Dopo aver coinvolto oltre 150 ragazzi nelle due giornate di sensibilizzazione – ha spiegato Rocco Campobasso di Ambientepuglia - oggi i ragazzi hanno toccato con mano i rifiuti. Abbiamo raccolto diverse centinaia di cicche di sigarette ed ora proviamo una grande soddisfazione nel vedere quel posto ripulito dai rifiuti. Queste buone pratiche confermano che la sensibilità dei cittadini sta crescendo. Molto probabilmente questi ragazzi saranno persone migliori e miglioreranno il loro rapporto con l'ambiente".
 

Infine, Iginia e Anna Romeo, artiste e artigiane del riuso e del riutilizzo, hanno realizzato con pezzi di canna e legno recuperato dai ragazzi, una bellissima lampada dalla forma di pesce, ai cui occhi sono state posizionati due tappi verdi di bottiglia di plastica.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI