Cerca nel blog

lunedì 11 maggio 2015

car2go: i dati a 1 mese dal lancio nella città di Torino


Facilità di utilizzo e trasparenza, libertà di movimento e semplicità: sono queste le caratteristiche principali di car2go che hanno conquistato da subito i torinesi. Dopo solo un mese dal lancio, infatti, il servizio di car-sharing a flusso libero car2go, pioniere e leader mondiale di settore, ha già raggiunto più di 5.000 iscritti attivi che hanno a disposizione una flotta di smart fortwo a basso impatto ambientale, con una emissione di 98 g C02/km, che diventeranno presto 450. 

Le centinaia di registrazioni giornaliere e i più di 10.000 noleggi effettuati in un solo mese sono, infatti, la dimostrazione del grande entusiasmo con cui Torino ha accolto il lancio dell’innovativo servizio di car2go.

“Il lancio di car2go a Torino è stato fantastico. Stiamo ricevendo una risposta molto positiva da parte dei nostri clienti che già in più di 5.000 si sono iscritti e stanno utilizzando attivamente il nostro servizio. Come primo servizio di car sharing free-floating al mondo, in Italia e a Torino, car2go sta migliorando la qualità della vita nelle nostre città. Contribuisce, infatti, alla rivoluzione della mobilità, riduce la crescente pressione sui problemi di parcheggio ed è un servizio altamente flessibile. Siamo molto legati a Torino e vogliamo ringraziare tutti nostri membri”, ha detto Gianni Martino, Amministratore Delegato di car2go Italia.

Claudio Lubatti, Assessore ai Trasporti, Infrastrutture e Viabilità della città di Torino: “I numeri presentati oggi dimostrano che i cittadini rispondono positivamente alle nuove politiche di intermodalità del territorio e che sono estremamente sensibili alle innovazioni messe in campo dall’amministrazione in termini di mobilità. Sono molto soddisfatto”.

I veicoli di car2go possono essere noleggiati in qualunque momento e il sistema opera senza stazioni di noleggio dedicate, permettendo all’utente di posteggiare in qualsiasi parcheggio pubblico all’interno dell’area operativa di circa 60 chilometri quadrati.
Le auto car2go possono varcare gratuitamente tutte le ZTL – Zone a Traffico Limitato Centrale e Romana, ma non possono utilizzare le corsie preferenziali dedicate a bus e taxi o varcare la ZTL Valentino o le aree pedonali.È inoltre possibile parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu. Grazie alle sue dimensioni compatte, la smart è un veicolo perfetto per trovare facilmente un parcheggio disponibile.

Gli iscritti torinesi sono principalmente uomini (73%), e questo dato è piuttosto normale nelle nuove città car2go in cui è stato da poco lanciato il servizio. Dopo questo primo periodo, infatti, la città inizierà a seguire il profilo generale degli utilizzatori di car2go in Italia confermando che i due terzi (66%) dei clienti sono di sesso maschile, mentre un terzo (33%) sono di sesso femminile. Si trovano, invece, alcune differenze tra Torino, l’Italia e l’Europa, per quanto riguarda la suddivisione per età: mentre, infatti, in Europa la fascia più consistente di utilizzatori (40%) si colloca tra i 26 e i 35 anni, in Italia il numero più alto degli utenti (35%) è tra i 36 e i 49 anni e per il momento a Torino la maggioranza dei clienti (31%) si colloca tra i 18 e i 25 anni.

Location18-2526-3536-49Over 50
Torino31%29%25%15%
Italia15%30%35%20%
Europa20%40%35%15%
  
Per chi desidera iscriversi e non l’ha ancora fatto, fino al 31 maggio è possibile registrarsi gratuitamente online su www.car2go.com/it/torino o presso lo shop car2go in Corso Stati Uniti 16/G, ricevendo 30 minuti di guida in omaggio. Dopo il periodo promozionale, la registrazione avrà un costo di 19 euro una tantum. Il costo del servizio è di € 0,29 al minuto incluso tasse, assicurazione, benzina, parcheggio, i primi 50 chilometri e IVA.

Il servizio car2go è interoperabile in Italia e in tutta Europa: gli iscritti car2go di Torino possono utilizzare il servizio anche a Milano, Roma e Firenze e in tutte le altre città europee in cui car2go è presente, così come coloro che si sono registrati a Milano, Roma, Firenze e nel resto d’Europa possono utilizzare il servizio di Torino.

car2go è oggi attiva in 30 città di otto paesi europei e nord-americani.
Le 15 città europee tra Germania, Austria, Italia, Olanda, Danimarca e Svezia sono gestite da car2go Europe GmbH, fondata come società Joint Venture nel 2011 insieme a Europcar, la più grande società europea di noleggio auto. Al momento più di 1.000.000 di clienti possono usare 13.500 smart eco-friendly, di cui 1.300 elettriche.
Nel mondo ad oggi sono stati effettuati oltre 32 milioni di noleggi auto. In media, quindi, ogni 1,5 secondi avviene un noleggio con car2go in una delle città in cui è presente il servizio. Si stima che in Europa, la curva di crescita del car-sharing continuerà ad aumentare nei prossimi anni.
L’Italia è considerata uno dei casi di maggior successo al mondo per carg2o, perché in circa 18 mesi dal primo lancio, si contano oggi oltre 170.000 iscritti attivi al servizio a Milano, Roma e Firenze.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI