Cerca nel blog

martedì 5 maggio 2015

Mobilità Sostenibile, Askoll lancia i primi veicoli elettrici Made in Italy

ASKOLL LANCIA LA NUOVA GAMMA DI VEICOLI ELETTRICI

QUANDO ESSERE "GREEN" CONVIENE E CAMBIA IL MODO DI VIVERE LA CITTA'


Con le biciclette a pedalata assistita e gli scooter elettrici Made in Italy è possibile tagliare drasticamente i costi per il trasporto urbano e i livelli d'inquinamento. Solo con gli scooter si potrebbero ridurre le emissioni di CO2 di oltre 2 milioni di tonnellate. 




Askoll, primo produttore e distributore italiano di una gamma di veicoli elettrici per la mobilità sostenibile, lancia la bicicletta a pedalata assistita (eB1) e lo scooter elettrico (eS1) che renderanno la mobilità urbana più accessibile e conveniente, con benefici sia per i cittadini sia per la salvaguardia dell'ambiente. 

I costi per le ricariche ogni 100 km vanno da soli 5 centesimi di euro per la bicicletta a soli 30 centesimi di euro per il motorino, a cui si aggiungono i risparmi derivati dal taglio dei costi quali il bollo, l'assicurazione e la revisione. 

Inoltre, lo scooter Askoll sarà in grado di ridurre l'emissione indiretta di CO2 fino al 90% rispetto a un comune motorino endotermico e la silenziosità del mezzo contribuirà ad abbassare l'inquinamento acustico, tipico delle città congestionate dal traffico. È stato calcolato che se il parco circolante europeo, costituito da circa 11 milioni di ciclomotori e scooter, venisse sostituito con scooter elettrici Askoll, si ridurrebbe di oltre 2 milioni di tonnellate la produzione annua di CO2.

I veicoli elettrici Askoll saranno i mezzi prediletti di quanti amano la propria città, uno stile di vita dinamico e l'autonomia di spostamento a un costo annuale veramente irrisorio: per la bicicletta meno di 2 euro per un uso medio al giorno di 10 km, per lo scooter circa 15 euro per 20 km giornalieri*.

"La bicicletta e lo scooter di Askoll rappresentano una novità assoluta nel mercato della mobilità eco-friendly - racconta Elio Marioni, Presidente del gruppo. L'anno prossimo lanceremo anche un'auto totalmente elettrica. Muoversi in città in modo ecosostenibile non sarà più soltanto una scelta responsabile, ma diventerà finalmente una decisione conveniente. I progressi fatti nella mobilità elettrica consentiranno alle persone di spostarsi a costi fino a ieri impensabili. Siamo convinti che queste innovazioni possano influenzare le abitudini di spostamento presenti e future".

Askoll, da oltre trent'anni protagonista nel settore dei motori elettrici per elettrodomestici e impianti di riscaldamento e depositario di quasi 900 brevetti, ha dedicato tre anni di ricerca e un investimento di circa 60 milioni di euro all'ideazione di un motore elettrico che, insieme alla batteria e ai controlli elettronici, costituisse il cuore di tutto il veicolo, da cui successivamente sono stati sviluppati tutti gli altri componenti. 

Per fare questo, il gruppo vicentino si è avvalso anche della consulenza di affermati tecnici di case automobilistiche e del settore moto e bici.
Il risultato è un motore elettrico brushless dotato di una tecnologia d'avanguardia che consente ai veicoli di percorrere oltre 100 km a una velocità di 25 km/h per la bicicletta e di 45 km/h per scooter con un solo ciclo di ricarica e mantenendo performance ottimali, anche in salita.

L'azienda con sede a Vicenza, infatti, da un lato offre sistemi e componenti italiani, grazie alla possibilità di poter controllare al 100% la progettazione dei veicoli, dalla batteria, cuore del motore, alla struttura e al design; dall'altro ha il vantaggio tecnico e strategico di possedere un forte know-how tecnologico nel settore dei motori elettrici, che rende la società molto competitiva sul mercato, anche dal punto di vista del prezzo.

"Anche se agli albori, il mercato italiano della mobilità elettrica ha grandi potenzialità – prosegue Elio Marioni –. Negli ultimi tre anni abbiamo investito in questo progetto 60 milioni di euro per creare soluzioni in grado di rispondere a esigenze emergenti e capaci di rendere l'elettrico finalmente accessibile, senza intaccare la qualità tipica del Made in Italy. Il mercato della mobilità chiede soluzioni capaci di essere competitive nei costi e adatte ai cambiamenti urbanistici che stanno investendo le nostre città. L'elettrico - conclude Marioni - è la risposta giusta a questi nuovi bisogni: è amico dell'ambiente, è attento ai costi e consente di vivere la città in maniera completa, dalle zone più periferiche alle ztl".

Al momento sono stati inaugurati 6 negozi monomarca e 2 shop-in-shop a Vicenza, Verona, Padova, Bergamo, Boves (Cuneo), Mercenasco (Torino), Mantova e Catania, e sono previste nuove aperture a breve. All'interno del punto vendita, i clienti potranno immergersi nel mondo Askoll toccando con mano i due prodotti:

·         La bicicletta elettrica Askoll, sintesi di uno stile minimal ma glamour, è comoda, agile e dotata di computer di bordo, cambio automatico, luci a led. Il motore elettrico, montato sul mozzo anteriore, è alimentato da una batteria agli ioni di litio disposta frontalmente, facilmente estraibile e ricaricabile tramite una presa elettrica domestica e consente di muoversi con 4 modalità di assistenza. Il modello, disponibile con differenti combinazioni di colori, può essere dotato di accessori quali borse laterali, portapacchi e sarà in vendita al prezzo di 990 euro.
·         Lo scooter rispecchia lo spirito del progetto "+ Mobilità" di Askoll: comodo, risparmioso, tecnologico ed eco-friendly. Il veicolo è dotato, infatti, di due pacchi di batteria da 1000 Wh ciascuna che possono essere facilmente ricaricabili tramite una presa domestica e che, posizionate al di sotto della sella, alimentano il motore elettrico brushless. Le sospensioni aumentano l'agilità di guida e la sicurezza. Comfort ottimale grazie anche alle 3 diverse modalità di marcia. Anche lo scooter, disponibile in diversi colori, potrà essere arricchito con bauletti, portapacchi e abbigliamento specializzato grazie a una speciale partnership con Tucano Urbano. Lo scooter sarà in vendita al prezzo di 2190 euro.

(*) Una batteria agli ioni di litio della bicicletta Askoll è in grado di accumulare 300 Wh, pari a circa 1/3 di un chilowattora. Per ricaricare in notturna 1 kWh sono necessari dai 15 ai 20 centesimi di euro, in base al gestore. Per una ricarica completa sono necessari, quindi, soltanto 5 centesimi di euro utili a percorrere 100 km. Tenendo come riferimento una media di 10 km al giorno percorsi, la spesa sarà di 5 centesimi di euro ogni 10 giorni. In tutto l'anno, e cioè in 365 giorni, bastano meno di 2 euro, più precisamente 1,83 euro per ricaricare la batteria delle nostre biciclette.  Lo scooter Askoll è in grado di percorrere oltre 100 km consumando soltanto 2 kWh e quindi 0,30 centesimi di euro. Se si considera una percorrenza annua di 20 km al giorno, per 150 giorni, per un totale quindi di 3000 km percorsi in un anno, il costo è inferiore a 20 euro.



Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI