Cerca nel blog

sabato 23 maggio 2015

Online il nuovo sito di Route220, start up innovativa che sviluppa e offre servizi per la mobilità elettrica

Una piattaforma con App, mappa e colonnine intelligenti per chi viaggia elettrico e per le aziende che vogliono raggiungere questo target, in forte espansione


Milano, 23 maggio 2015 – E’ online da questa settimana la nuova release del sito web di Route220 (www.route220.it), start up innovativa nata nel 2014 con l’obbiettivo di incentivare la diffusione di veicoli e viaggiatori elettrici in Italia, fornendo loro, attraverso una piattaforma digitale, servizi evoluti.

Fondata da Franco Barbieri, esperto di mobilità elettrica, ambientalista convinto e con un’esperienza in multinazionali e importanti automotive italiane, Route220 ha creato una mappa  interattiva - utilizzabile via web e attraverso la App Route220 – con un censimento millimetrico dei punti di ricarica in Italia (a ora sono circa 700), per supportare i guidatori EV (electric veichle) italiani ed europei, sia negli spostamenti del quotidiano e di lavoro, sia nei viaggi di vacanza.

Una delle principali problematiche per chi utilizza veicoli elettrici in Italia (auto, moto, biciclette, etc…) è lo “stress da ricarica”, il dover sempre calcolare con molta precisione le distanze tra una  ricarica e l’altra per evitare di rimanere a piedi. L’Italia, infatti, è carente: spesso i punti sono  concentrati all’interno dell’area urbana, hanno necessità di apposite tessere il cui rilascio richiede molto tempo o risultano esistenti, ma non sono funzionanti o sono all’indirizzo sbagliato Senza un riferimento certo e univoco la diffusione dell’elettrico in Italia stenta a decollare, così come la capacità attrattiva verso gli EvRouter europei. Route220 lavora per colmare questo gap.

In Europa il fenomeno è in forte espansione e chi viaggia elettrico è un target molto interessante, attento all’ambiente, tecnologicamente alfabetizzato, attratto dal turismo responsabile e da uno stile di vita sostenibile. Insomma, un target molto appetibile per la nostra industria del turismo.

Proprio per questo, Route220 ha immaginato una piattaforma digitale dove alberghi, ristoranti, esercizi commerciali… che hanno un punto di ricarica presso la propria struttura o che svolgono la propria attività nei pressi di un punto di ricarica, possono promuoversi verso i guidatori di veicoli elettrici di tutta Europa dialogando direttamente con loro.

Un interessante strumento di marketing per le imprese del turismo e, in generale, del commercio. Un interessante strumento anche per le Pubbliche Amministrazioni, che attraverso l’installazione di punti di ricarica sul proprio territorio, forniscono un servizio sia ai cittadini, sia ai viaggiatori che giungono da fuori, sia al settore del turismo e del commercio, fornendo un nuovo strumento di attrattività, sia all’ambiente, riducendo rumore, inquinamento e contribuendo alla crescita di una cultura e di business improntati alla sostenibilità.

Insomma, il marketing sviluppato a partire da istanze sociali, come l’ambiente o la diffusione di nuove tecnologie, è una realtà. La seconda release del sito di Route220 è sviluppata da Apuliasoft ed è stata elaborata graficamente da Francesca Toscano che si è immedesimata nel visitatore e ha strutturato la navigazione con risposte certe e concrete per guidare gli utenti alla meta.

Il sito accoglie la nuova identità visiva di Route220, che declina il concept delle stelle e delle costellazioni, è firmato da Gambalunga Comunicazione e riprende la metodologia utilizzata per la mappatura delle stelle: punti e linee in connessione si trasformano in percorsi sostenibili, un insieme di relazioni tra chi guida elettrico e chi offre ricarica e servizi.

Hanno partecipato allo sviluppo e alla redazione dei testi i detenuti del Corso di Giornalismo della Casa di Reclusione Milano-Opera, coordinati da Consuelo Vignarelli, docente del corso.

Route220 è, infatti, tra le aziende che hanno offerto ai partecipanti al corso una opportunità di lavoro, per testare sul campo ciò che stanno imparando nel laboratorio in vista di un futuro sbocco professionale al termine della reclusione.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI