Cerca nel blog

mercoledì 20 maggio 2015

ROCCAFIORE: QUANDO ESSERE BIO E SOSTENIBILITÀ NON SONO SOLO PAROLE

Produrre solo vini biologici, con certificazione UE,  e ottenuti rigorosamente da vitigni autoctoni: Grechetto di Todi, Trebbiano Spoletino, Sangiovese, Sagrantino e Montepulciano. Per Roccafiore  il rispetto della natura è  un imperativo a 360 gradi.

Nella cantina guidata da Luca Baccarelli la qualità dell'ambiente è considerata un fattore produttivo al pari di tanti altri: terra, clima, vitigno, scelte colturali. Lo è in ogni più piccola attività che si svolge all'interno della tenuta vitivinicola.  Roccafiore è stata, infatti, tra le prime aziende vitivinicole in Italia ad adottare la scelta del fotovoltaico con un impianto di 3.000 metri quadri che con i suoi 191 kwatt non consente solo l'autoproduzione di energia, ma permette anche di risparmiare emissioni per circa 90.000 Kg di CO2 all'anno, che equivalgono alle emissioni di 150 voli aerei sula tratta Roma - New York.
A questo si aggiunge il recupero delle vinacce esauste, che vengono utilizzate come fertilizzante ed ammendante in vigneto.  La sensibilità nella conservazione del territorio e della sua biodiversità si concretizza anche in altre scelte orientate ad un totale rispetto dell'ambiente, come l'utilizzo di bottiglie alleggerite, l'adozione di biocarburanti per i mezzi agricoli e la riduzione di consumi idrici. Tutto ciò si integra perfettamente in un sistema in cui la viticoltura biologica ed ecosostenibile è stata adottata come missione. Per Roccafiore,  il risultato di produrre vini naturali rappresenta oggi, non un semplice vantaggio competitivo, ma una filosofia produttiva.
<<Abbiamo deciso di fare scelte drastiche: applicare l'agricoltura biologica a tutte le coltivazioni – spiega Luca Baccarelli . Chi stappa una nostra bottiglia deve avere la percezione che quel prodotto nasce tutelando l'ecosistema che lo circonda. Da qui la decisione di puntare anche sulle energie rinnovabili, sul recupero delle vinacce esauste, che vengono utilizzate come concime in vigneto, sull'utilizzo di bottiglie alleggerite o l'adozione di biocarburanti per i mezzi agricoli e la riduzione di consumi idrici>>.

Immersa nel verde delle vigne e dei boschi, tra dolci colline in cui le coltivazioni si alternano a vigneti, oliveti e seminativi, Roccafiore è una vera e propria "riserva bionaturale", che conserva la tradizione agricola del territorio di Todi e nello stesso tempo impiega le innovazioni tecnologiche, trasformandole in ulteriori strumenti di tutela dell'ecosistema esistente. L'anima green di Roccafiore si respira anche all'interno del ristorante Fiorfiore, che offre ai propri ospiti i sapori dei piatti tipici della cucina umbra della migliore tradizione regionale, privilegiando prodotti a chilometro zero. Anche all'interno del centro benessere e della spa gli ingredienti di base sono tutti naturali.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI