Cerca nel blog

martedì 29 settembre 2015

ABB al Forum Telecontrollo 2015



Ottimizzazione delle prestazioni e dei servizi e innovazione tecnologica, uso efficiente e sostenibile delle risorse, sicurezza delle informazioni
Sesto San Giovanni (Milano), 29 Settembre 2015 ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione, partecipa all’edizione 2015 del Forum Telecontrollo in qualità di “Main Sponsor”, forte di un patrimonio di competenze e di un portafoglio in grado di rispondere a tutte le esigenze del settore dell’energia.
L’edizione di quest’anno presenta una novità che coincide con una delle principali aree di attenzione di ABB: i giovani. Tra i protagonisti dell’evento ci sarà una significativa rappresentanza del migliaio di studenti fra 15 e 25 anni, chiamati a raccolta dal filosofo Franco Bolelli e dall’architetto Stefano Boeri attraverso il progetto “Milano 2030” per ascoltare da loro proposte e visioni della città del futuro.
«È la generazione che nel 2030 formerà la nostra classe dirigente quella cui bisogna dare voce, oltre agli strumenti per utilizzare in modo diverso le soluzioni che già esistono, per aprire nuove strade al nostro mercato, per creare nuove opportunità, per sostenere la crescita sostenibile del nostro Paese, riducendo al contempo l’inquinamento e i consumi eccessivi» commenta GB Ferrari, responsabile della divisione Power Systems di ABB Italia. “Vogliamo contribuire concretamente a suscitare l’interesse e il coinvolgimento di un pubblico sempre più vasto, composto da specialisti del settore, da amministratori locali, associazioni ed enti ma anche da questi ragazzi, perché pensiamo che i temi di cui si dibatte possano avere una forte e positiva ricaduta sulle prospettive economiche e sul futuro del nostro Paese e della società».
L’impegno di ABB per l’integrazione in rete delle fonti rinnovabili trova concreta applicazione nella soluzione per la gestione e ottimizzazione della generazione distribuita, sviluppata e promossa da centri di ricerca e ingegneria in Italia. La soluzione permette agli operatori di gestire le diverse aree di impianto minimizzando i costi relativi all’addestramento del personale, e nello stesso tempo supporta gli operatori nella gestione efficiente degli asset, a prescindere dalle attività da eseguire (monitoraggio, comando, analisi performance, diagnostica apparati in campo, previsione produzione) o dalla tecnologia installata nei vari impianti a fonte rinnovabile.
Per quanto riguarda la sicurezza informatica, ABB presenta, insieme ad Enel Produzione, il terzo studio sui temi IEC 62351, che illustra l’implementazione di un adeguato scambio di dati in termini di riservatezza, integrità e disponibilità dei dati nei sistemi di controllo per la generazione da rinnovabili in Italia.
Anche per le “microreti”, laddove impianti di generazione tradizionali sono affiancati dalle rinnovabili, esistono interessanti opportunità di minimizzare i consumi. Un esempio eloquente è offerto dall’applicazione sperimentale realizzata presso il Politecnico di Bari, dove il sistema distribuito ABB permette di controllare gli eccessi di produzione, ottimizzare l’efficienza totale massimizzando l’utilizzo delle rinnovabili, mantenere la stabilità della rete gestendo le fluttuazioni di frequenza e tensione. L’immagazzinamento dell’energia prodotta in eccesso si basa su sistemi con tecnologia a volano meccanico o su batterie. Il sistema di controllo distribuito di ABB è stato applicato su una microrete intelligente di tipo sperimentale, in grado di alimentare carichi collegati 24 ore su 24, funzionando sia in isola, sia in connessione con la rete.
Le reti intelligenti stanno sempre più assumendo un ruolo di punta nella distribuzione elettrica di media tensione. Lo Smart Lab presso lo stabilimento ABB di Dalmine, allestito con le più moderne tecnologie del settore consente di simulare il comportamento dei sistemi di protezione e automazione per rilevare e selezionare i tratti di linea interessati da un guasto, riconfigurare la rete e convogliare i flussi di energia, in una manciata di millisecondi, per garantire sempre la massima continuità di servizio. Lo showroom di oltre 300 metri quadrati è allestito con apparecchiature ABB di bassa, media e alta tensione, trasformatori, sistemi di controllo, relè, ecc. che in massima parte rappresentano il made in Italy di ABB a più elevato contenuto tecnologico. In breve tempo, lo SmartLab ABB è divenuto un riferimento a livello nazionale e internazionale, e il suo successo è comprovato dal significativo numero di visite organizzate presso il sito.

Le soluzioni che ABB illustrerà al Forum rappresentano inoltre esempi concreti di ciò che ABB definisce “Internet of Things, Services and People”.

Per informazioni sui termini tecnici utilizzati nel presente comunicato stampa consulta: www.abb.com/glossary
Informazioni su ABB:
ABB (www.abb.it) è leader nelle tecnologie per l'energia e l'automazione che consentono alle utility, alle industrie e ai clienti dei settori dei trasporti e delle infrastrutture di migliorare le loro performance riducendo al contempo l'impatto ambientale. Le società del Gruppo ABB operano in oltre 100 Paesi e impiegano circa 140.000 dipendenti.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI