Cerca nel blog

mercoledì 30 settembre 2015

Building Energy partecipa alla seconda edizione del South Africa - Italy Summit

Matteo Brambilla, Managing Director Africa di Building Energy, presenterà il progetto dell'impianto a biomasse di Mkuze durante la sessione dedicata alla catena del valore dell'agri-business in Sudafrica.

L'impianto di Mkuze, con una capacità di 14MW in grado di generare fino a 118 GWh/anno, è il primo e più grande impianto a biomasse del continente africano.


Milano, 30 settembre 2015 - Building Energy, multinazionale che opera come Global Integrated IPP nel settore delle energie rinnovabili, partecipa alla seconda edizione del "South Africa - Italy Summit" organizzato da The European House – Ambrosetti a Città del Capo, in Sudafrica, l'1 e il 2 ottobre 2015. A rappresentare l'azienda italiana saranno l'Amministratore Delegato, Fabrizio Zago e il Managing Director Africa, Matteo Brambilla.

Il "South Africa - Italy Summit 2015", patrocinato dall'Ambasciata dell'Italia in Sudafrica, dall'Ambasciata del Sudafrica in Italia e dal Black Business Council, e sponsorizzato anche da Building Energy, costituisce un momento di incontro tra i più importanti esponenti della leadership imprenditoriale italiana con gli interlocutori politici, istituzionali ed economici del Sudafrica e dell'area subsahariana. L'obiettivo è discutere delle opportunità più rilevanti per costruire relazioni strategiche e sfruttare le opportunità di business in grado di creare benefici per le rispettive economie.

Matteo Brambilla, Managing Director Africa di Building Energy, parteciperà al Summit con un intervento volto a presentare il progetto dell'impianto a Biomasse di Mkuze durante la sessione "Agri-business value chains in South Africa and SADC", in programma giovedì 1 ottobre.

Il progetto della centrale di Mkuze nelle provincia Kwala-Zulu, assegnato a Building Energy nel 2013 nell'ambito del terzo round del programma di incentivazione per la produzione di energia da fonti rinnovabili in Sudafrica (REIPPP), è il primo e più grande impianto a biomasse del continente africano: ha una capacità complessiva di 14MW e una volta in esercizio sarà in grado di generare fino a 118 GWh all'anno. Il progetto, sviluppato da Building Energy in partnership con Charl Senekal Trust (CST), il più importante produttore di zucchero del Sudafrica, prevede la realizzazione di un impianto alimentato dalla combustione dei residui della lavorazione della canna da zucchero, con 106.000 tonnellate di prodotto finito all'anno da un'area di 3.500 ettari. Building Energy sarà azionista dell'impianto, insieme a una serie di investitori locali, come CSST, H1 Holdings e Mkuze Local Community Trust e il project finance, di circa 72 milioni di euro, sarà supportato dalla banca finanziatrice Rand Merchant Bank.

L'energia prodotta dall'impianto verrà fornita alla rete elettrica nazionale sudafricana, andando parzialmente a compensare la carenza di energia elettrica. Oltre riutilizzare materiale di scarto che solitamente viene bruciato o lasciato a terra, l'impianto porterà anche benefici per la comunità locale.
I lavori per la costruzione, che inizieranno a fine 2015, coinvolgeranno circa 300 tecnici locali e assicureranno il lavoro a più di 200 persone nei comparti collegati all'impianto dopo la sua attivazione prevista per metà del 2017.

Building Energy è presente sul territorio africano dal 2012 con la sede di Cape Town, dalla quale gestisce e coordina lo sviluppo e la realizzazione di più di 30 progetti in Sudafrica e centro Africa. Oltre Mkuze, uno dei principali progetti in Africa è l'impianto fotovoltaico dalla capacità di 81 MW di Kathu, nel Northern Cape, uno dei più grandi del continente africano. Ad aprile 2015 Building Energy si è aggiudicata anche la commessa per la realizzazione di un progetto eolico e uno mini-idroelettrico nell'ambito del quarto round del programma governativo sudafricano di incentivazione per produttori indipendenti di energie rinnovabili (REIPPP) per lo sviluppo e la costruzione di un parco eolico da 140 MW a Roggeveld, in un'area che si estende tra le province del Northern e del Western Cape, e un impianto mini-idroelettrico da 4.7 MW a Kruisvallei, nella provincia del Free State.


BUILDING ENERGY
Building Energy è una multinazionale che opera come Global Integrated IPP ed è uno dei più grandi produttori indipendenti italiani nel settore delle energie rinnovabili.
Fondata nel 2010 l'azienda possiede una significativa capacità netta di produzione, con impianti presenti in Sudafrica, negli Stati Uniti, in America Latina ed Europa. La pipeline, in costante crescita, in questo momento conta oltre 2.900 MW in 24 Paesi e asset generativi in costruzione nei prossimi due anni, per più di 500MW in 4 diverse tecnologie.
Building Energy ha sviluppato internamente capacità di sviluppo, progettazione iniziale, finanziamento e messa in operatività dell'impianto nel rispetto dei tempi di consegna e del budget del progetto.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI