Cerca nel blog

mercoledì 21 ottobre 2015

AMBIENTE: ECOVELAPLAY (AICS), 20 VERDURE NEL CARRELLO PER 95000 KM

"Un grande supermercato della capitale, 20 prodotti ortofrutticoli che insieme rappresentano una distanza di 95000 km dall'Italia. Da un minimo di 600 (le cipolle dall'Austria) ad un massimo di 18000 (i kiwi della Nuova Zelanda)" così Andrea Nesi Presidente di Ecovelaplay, che ha condotto l'indagine, e responsabile ambiente di AICS

"Si dirà che 600 km non sono poi molti, ma in Italia abbiamo bisogno delle cipolle austriache? Abbiamo bisogno dei peperoni, dell'aglio, dei limoni e dell'insalata iceberg spagnoli, dei carciofi francesi, dei pomodori olandesi o belgi? Attenzione non sono delle specialità, delle tipicità, che potrebbero avere anche un senso come avviene per le nostre eccellenze, parliamo di prodotti standard (i limoni tra l'altro trattati in modo da avere la buccia non edibile, chissà in quanti leggeranno l'etichetta.....)" continua Nesi

"Una logica commerciale di certo c'è. Altrimenti i melograni di Israele, i kiwi della Nuova Zelanda e del Cile, le arance del Sudafrica (no comment!!!), il lime del Perù, il mango del Brasile, non stazionerebbero nei reparti di ortofrutta. Ma noi ci rivolgiamo ai consumatori italiani. Devono sapere che oltre al pesante costo ambientale dovuto ai trasporti (che per molti risulta ancora di difficile comprensione), c'è un costo legato alle ricadute negative sul mercato interno ed in qualche misura sul mercato del lavoro. Mentre seguire la stagionalità dei prodotti consente di mettere fuori gioco prodotti extracontinentali in favore dei prodotti italiani di stagione e, per quelli di Paesi con clima simile, come ad esempio la Spagna, basterà comunque leggere le etichette per privilegiare il prodotto nazionale. Per il consumatore passare dal ruolo di vittima a quello di complice non è difficile, svegliamoci!" conclude Nesi


QUI LE FOTO DELLE ETICHETTE/CARTELLINI:
https://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=635232493286727&id=257795234363790

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI