Cerca nel blog

giovedì 22 ottobre 2015

FederFauna: Sicurezza Cittadini e' priorita', Stop all'ecoterrorismo!

Ieri in Veneto l'ennesimo caso di ecoterrorismo: questa volta gli animalisti hanno preso di mira  un allevatore di Salzano, titolare di una ditta che commercia carne, imbrattandogli la casa dove vive con la sua famiglia e diffondendo un volantino (anche su Facebook) che incita alla violenza nei suoi confronti, con tanto di suoi recapiti, compresi numeri di cellulare.

I sedicenti difensori dei diritti degli animali si sono firmati "Alf" (Fronte di Liberazione Animale) sul muro dell'abitazione del malcapitato, mentre il volantino riportava frasi come: "se volete insultarlo questi sono i numeri", o "se volete pestarlo andate con i badili". Ovviamente cio' ha seminato il terrore anche tra gli altri residenti della zona.

Sui fatti starebbero gia' indagando i Carabinieri, riportano i media locali, ma noi di FederFauna, purtroppo, temiamo che anche questa volta, l'ennesima, gli ecoterroristi la faranno franca.

Sempre in Veneto, solo tre mesi fa, sono stati incendiati quindici camion della Mangimi Veronesi ed anche in quel caso sull'incendio troneggiava la "firma": "No Ogm. No allevamenti". Tuttavia sui media si e' subito cominciato a parlare di altri mille possibili responsabili con i moventi piu' disparati e di fatto, ad oggi, non si conoscono ancora i colpevoli.

Stessa cosa per il circo assaltato con asce e spranghe un mese fa a Mestre, con tanto di feriti. Il fatto e' avvenuto  subito dopo il boicottaggio dello spettacolo d'esordio da parte degli animalisti, ma sui media si e' subito detto che i colpevoli di tanta violenza potevano essere ben altri. Anche in quel caso indagini in corso, ma che probabilmente non porteranno a nulla.

E potremmo proseguire per ore con una lunghissima lista (in continuo incremento) di fatti riguardanti aggressioni, danneggiamenti di allevamenti, esercizi e strutture varie private e anche pubbliche, sgabbiamenti e furti di animali, minacce ed abusi di tutti i tipi, tutti con la stessa matrice: l'ideologia animalista, tutti che seminano il terrore tra i Cittadini, tutti o quasi tutti impuniti!...

Purtroppo non esiste in Italia una norma specifica che fornisca, assieme alla definizione di "ecoterrorismo", gli strumenti adatti per contrastarlo (a partire dalla fase di indagini) alle Forze dell'Ordine, ne' gli strumenti per individuarlo, senza dubbi di interpretazione, e condannarlo, ai Magistrati.

Da anni FederFauna chiede alle Istituzioni tali misure, a salvaguardia non solo delle imprese private e pubbliche che lavorano con gli animali, ma dei Cittadini tutti che ne beneficiano.
 
Lo scorso febbraio il Governo, rappresentato in quell'occasione dal sottosegretario per la giustizia Cosimo Maria Ferri, ha accolto un Ordine Del Giorno sul tema, presentato dal Senatore  Carlo Giovanardi e sostenuto dalla Senatrice Elena Cattaneo, ma purtroppo pare che altre priorita' ne abbiano fatto slittare la calendarizzazione.

Per FederFauna pero', la sicurezza dei Cittadini e' una priorita', percio' cogliera' quest'ultima spiacevole occasione per rinnovare un'altra volta a Parlamento e Governo la sua richiesta di adottare urgentemente strumenti normativi adeguati a fronteggiare il dramma dell'ecoterrorismo, sperando che questa sia la volta buona…

Altrimenti non c'e' da meravigliarsi che un Consigliere Regionale come Sergio Berlato, che piu' di un anno fa da europarlamentare aveva chiesto che la lotta all'ecoterrorismo fosse una priorita', oggi  chieda per i Cittadini il diritto di difendersi da soli, anche usando le armi….








--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI