Cerca nel blog

martedì 27 ottobre 2015

Prorogate fino al 6 novembre le iscrizioni alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2015






Venerdì 6 novembre: è questa la nuova scadenza per poter aderire alla settima edizione della SERR - Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (European Week for Waste Reduction), che si terrà anche in Italia dal 21 al 29 novembre 2015.
A decidere la proroga è stato il Comitato promotore nazionale, sull'onda delle moltissime adesioni che in questi giorni stanno arrivando da tutta Italia, a riprova che la "Settimana" è ormai diventato un appuntamento fisso per istituzioni, stakeholder, scuole e cittadini decisi a far qualcosa di concreto per un ambiente più sostenibile.

Sempre venerdì 6 novembre –alla fiera Ecomondo di Rimini- si terrà la conferenza stampa di lancio dell'edizione 2015: l'appuntamento è per le 11,30 allo stand di Utilitalia (padiglione B3, stand n. 66).

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti rappresenta la principale e più ampia campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini europei circa l'impatto della produzione di rifiuti sull'ambiente. Nata all'interno del Programma LIFE+, si avvale del sostegno della Commissione Europea e si rinnova ogni anno, con l'obiettivo di promuovere il coinvolgimento attivo di Istituzioni, mondo produttivo, associazioni e consumatori, nell'attuazione delle politiche europee e nazionali di prevenzione dei rifiuti.

Tema di quest'anno è la dematerializzazione, ovvero usare meno (o nessun) materiale per fornire lo stesso livello di funzionalità a un utilizzatore, passare dai prodotti ai servizi, condividere dei prodotti oppure organizzare gruppi di servizi per usufruire di un singolo bene. Sono già numerosi gli esempi di questo processo nella vita quotidiana: dal car pooling, che sostituisce l'acquisto di un'auto singola, all'ascolto di musica digitale condivisa in ufficio rispetto all'acquisto di singoli cd.
Altro aspetto della dematerializzazione è il miglioramento dell'utilizzo dei materiali, come avviene ad esempio con il riutilizzo o con l'aumento dell'efficienza (ad esempio degli imballaggi; la stampa fronte/retro in ufficio; la disposizione delle luci per consumare meno energia in una stanza; ecc.).

Per iscriversi alla SERR 2015 occorre collegarsi al sito ufficiale europeo www.ewwr.eu e registrare la propria azione; per maggiori informazioni sulle modalità di iscrizione consultare la pagina dedicata sul sito www.envi.info.
Nel creare la propria azione ci si può sbizzarrire: informazioni più dettagliate sulla SERR e sulle possibili azioni da sviluppare per aderire sono disponibili sul sito nazionale www.menorifiuti.org, sulla pagina Facebook dedicata all'iniziativa o scrivendo a serr@envi.info.

In Italia la "Settimana" è promossa da un Comitato promotore nazionale composto da: CNI Unesco come invitato permanente, Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA,  E.R.I.C.A. Soc. Coop. ed Eco dalle Città.

L'edizione 2015 si svolge sotto l'alto patrocinio del Parlamento europeo; con il contributo del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di CONAI e dei sei Consorzi di Filiera: CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE, RICREA e RILEGNO.

I Media Partner della SERR 2015 -oltre ai partner tecnici Eco dalle Città, eHabitat e Envi.info- sono La Stampa Tuttogreen, Greenme.it, Altreconomia, La nuova Ecologia, L'Ambiente, EcoNews, Greenreport.it, Rinnovabili.it, LabeLab, NonSoloAmbiente, Regioni&Ambiente, GSA Igiene Urbana, Il Verde Editoriale, RisorsaRifiuti.it, E-gazette, AlternativaSostenibile.it e Verdecologia.

Per maggiori informazioni visitare il sito www.menorifiuti.org.



Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI