Cerca nel blog

venerdì 4 dicembre 2015

EMERGENZA RIFIUTI: LA SOLUZIONE ESISTE E SI CHIAMA DISSIPATORE

La multinazionale americana InSinkErator da anni contribuisce a ridurre le dimensioni delle discariche, ma in Italia ancora deve affermarsi la cultura del cambiamento  

4 Dicembre 2015 – Monitoraggi, Open Data sul ciclo dei rifiuti, emergenza a Livorno. In questi giorni, come già accaduto in questi anni, si torna a parlare di smaltimento e spazzatura per le strade e la soluzione sembra essere una chimera, ma se il rimedio fosse già disponibile?
 
In molti avranno sentito parlare di dissipatori, o tritarifiuti, vendendoli nei film americani o nei libri, ma sono una realtà anche nel nostro Paese e potrebbero contribuire alla salvaguardia dell’ambiente. InSinkErator, (www.insinkerator.it) la multinazionale americana che per prima lo ha inventato, è presente in Italia già di diversi anni portando avanti un’opera di educazione che, ora più che mai, diventa fondamentale ed attuale.
 
Il dissipatore è un piccolo macchinario che si monta sotto il lavello. Facile e veloce, permette di gettare la quasi totalità degli scarti organici, ossa comprese, direttamente nel lavandino dove saranno triturate e ridotte in poltiglia per poi essere eliminate tra le acque chiare nel normale scarico.
 
Si tratta di un prodotto che semplifica la vita in cucina ma, soprattutto, riduce sensibilmente la quantità di rifiuti prodotti. Basta raccolta dell’umido, basta sacchetti puzzolenti per la casa o nelle strade con conseguente pericolo per la salute, con il dissipatore di InSinkErator eliminare gli avanzi non è mai stato così facile.
 
Naturalmente, il dissipatore non è la cura di ogni male, ma rappresenta un contributo essenziale a quella cultura dell’ecosostenibilità che è la filosofia dell’azienda.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI