Cerca nel blog

lunedì 15 febbraio 2016

AMBIENTE, M5S: “ABBATTIMENTI LUPO CONTROLLATI? COME ‘BOMBE INTELLIGENTI’ SU OSPEDALI”

ROMA, 15.02.2016 – "Gli abbattimenti del lupo controllati, o meglio  'non a priori',  rischiano di essere come le 'bombe intelligenti' in guerra, fatte passare come innocue con un artificio semantico e poi invece, allo stato dei fatti, piombate sugli ospedali. Perché il ministero dell'Ambiente da un lato dichiara che il lupo non potrà essere ucciso a priori ma dall'altro indica addirittura un limite massimo di 60 esemplari da poter eliminare ogni anno?  Come ha fatto il ministero a calcolare la 'giusta quantità' di lupi da abbattere se non esiste nemmeno un censimento nazionale della specie? ". È questo, in sintesi, il contenuto dell'interrogazione dei deputati del M5S al ministero dell'Ambiente sulla deroga al Piano di Azione per la tutela dei lupi che ne consentirebbe l'abbattimento.

"Non c'è bisogno di reclutare i 'massimi esperti del mondo scientifico in Italia' , a cui si appella il ministero, per capire le banali contraddizioni di un provvedimento delirante. Se davvero si volesse tutelare il lupo, come dovrebbe essere nello spirito del Piano, perché non si investono queste risorse per effettuarne innanzitutto il censimento e proteggerlo? – afferma Chiara Gagnarli, portavoce 5stelle prima firmataria dell'interrogazione –  Chiediamo che il ministero preveda tutte le azioni necessarie per prevenire azioni di bracconaggio contro i lupi , a cominciare dall'eliminazione della deroga senza senso che ne consente l'abbattimento e di cui ancora non si comprendono i criteri scientifici fino ad arrivare alla  corretta applicazione della legge 281/91 sul contrasto al randagismo, in modo da prevenire la confusione tra attacchi dovuti a cani inselvatichiti e quelli legati al lupo, anche in considerazione del rischio che si possa lucrare sull'eventuale responsabilità di quest'ultimo", hanno concluso i parlamentari 5stelle.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI