Cerca nel blog

giovedì 28 aprile 2016

Efficienza energetica e co-innovazione come volano dello sviluppo del Sistema Puglia

Capone e Bratta concordi sulla necessità di connettere le competenze e le specializzazioni dei singoli attori del Sistema Regionale per garantire un miglioramento della qualità della vita dei cittadini e il risparmio di risorse. 


L'efficientamento energetico è una delle chiavi per rispondere alle nuove sfide dell'industria. È quanto emerso durante la terza tappa del convegno "Efficienza energetica. Primo passo per rispondere alle sfide dell'Industria 4.0", tenutosi questa mattina presso la Sala Videoconferenze del Politecnico di Bari.

Organizzato dal Distretto produttivo pugliese La Nuova Energia ed Energia Media, in collaborazione con Federazione ANIE, Politecnico di Bari, Federalberghi Puglia e CertiNergia, l'evento è stato l'occasione per parlare di diagnosi energetica come importante volano per lo sviluppo delle grandi e medie imprese, con particolare riferimento al Sistema Puglia.

"Per le aziende che rappresento – ha dichiarato Giuseppe Bratta, presidente del Distretto La Nuova Energia - la sfida dell'industria 4.0 è già iniziata. Obiettivo strategico è creare una sorta di windows per l'energia a servizio del territorio che permetta di massimizzare il primato pugliese della produzione di energia verde. La Puglia, dopo agricoltura e turismo, può essere un protagonista nell'esportazione di energia verde, oltre che un di modello energetico sostenibile".

Si tratta di un'idea talmente condivisa da tutti gli attori del sistema, che la Regione Puglia sta lavorando in questo senso ad una serie di politiche energetiche e bandi sulla cogenerazione, la produzione di energia da rinnovabili e l'efficientamento energetico degli immobili.

"L'efficienza energetica può migliorare la qualità della vita e far risparmiare ingenti risorse, non solo economiche - ha dichiarato l'Assessore allo Sviluppo Economico e Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, Loredana Capone. A volte, però, non se ne comprende bene il senso perché c'è una difficoltà di fondo ad affrontare il nuovo, sia sul fronte della domanda che dell'offerta. La tendenza, infatti, è quella di sfruttare i singoli incentivi, senza considerare il quadro d'insieme. Come Regione Puglia stiamo studiando un meccanismo di incentivo che guardi al complesso dell'immobile, un'azione sperimentale a beneficio di tutti gli edifici, pubblici e privati. Inoltre, insieme a Puglia Sviluppo, abbiamo lanciato un bando sull'efficientamento energetico delle aziende che stiamo provvedendo a migliorare".

"Dall'altra parte – ha proseguito l'Assessore Capone - dopo aver lavorato negli anni scorsi affinché la Puglia diventasse una regione quasi totalmente orientata alle rinnovabili, oggi le politiche regionali devono agire su una strada parallela: mettere insieme le competenze dei vari soggetti regionali, ad esempio i distretti, per passare dalle specializzazioni dei singoli alla connessione e lavorare su attività trasversali".

Un invito che Bratta coglie subito al volo. "Le eccellenze aziendali del Distretto sono pronte ad affrontare la sfida della co-innovazione e collaborazione con i settori dell'ICT e della meccanica di precisione, con cui ci sono sinergie progettuali di sostenibilità e sviluppo del territorio".

Nella seconda parte del convegno si è passati alla presentazione di importati case study di realtà quali Edison Energy Solutions, Rimini Fiera, Geatecno, Enea, Gruppo Intesa Sanpaolo. Dati e statistiche alla mano, sono stati analizzati gli impatti degli audit energetici e delle scelte strategiche di efficienza energetica delle aziende, così come le ricadute in termini di investimenti.


Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI