Cerca nel blog

mercoledì 6 aprile 2016

La Scozia chiude con il carbone dopo 115 anni | Arabia Saudita: un futuro che guarda alle rinnovabili? | La mappa degli idrocarburi in Italia



Le news della settimana
In un evento aperto ai lavoratori e davanti ad un plotone di giornalisti, la Scozia ha spento la sua ultima centrale a carbone. L'impianto di Longannet, dopo 46 anni di attività, dorme ora il sonno dei giusti, mentre il Paese ha ufficialmente smesso di produrre carbone dopo 115 anni. È indubbiamente un momento storico per la Scozia, che ha grandi piani per il prossimo futuro energetico, tutti basati sulle rinnovabili.

Il ministro per il Petrolio dell'Arabia Saudita, Ali Al-Nami, in una recente conferenza a Berlino ha annunciato che Riiyadh sta ponendo maggiore attenzione alle fonti rinnovabili, come ad esempio all'energia solare, in preparazione di quella che sarà una economia globale post-petrolifera. Tuttavia, il ministro ha stimato che il mondo farà affidamento sui combustibili fossili per almeno altri 50 anni.

Trivelle sì, trivelle no. Come spesso accade per i Referendum, l'informazione stenta ad essere chiara e completa. Per dare ai cittadini elementi per formarsi una opinione, cerchiamo di chiarire i fatti partendo dai dati del Ministero dello sviluppo economico, organo competente per la materia sulla quale il Referendum andrà ad incidere, che si occupa del governo delle attività di estrazione sul suolo nazionale attraverso uno specifico ufficio.

Quasi mille miliardi di dollari di investimenti in nuove centrali elettriche a carbone potrebbero andare sprecati se le crescenti preoccupazioni per i cambiamenti climatici e l'inquinamento atmosferico lasceranno inutilizzati gli impianti: è questo quello a cui arriva un nuovo rapporto di ricerca.

Leggi tutto
L'infografica della settimana
Sorprendentemente, forse, un nuovo rapporto del Programma per l'ambiente delle Nazioni Unite (UNEP) e Bloomberg New Energy Finance (BNEF) mostra che i 286bn di dollari investiti nell'energia verde sono stati più del doppio del potere di spesa di carbone e gas. Esso inoltre mostra come, per la prima volta, si è prodotta una maggiore capacità di energia rinnovabile rispetto ad altre fonti e che gli investimenti sulle rinnovabili sono avvenuti per lo più nei paesi in via di sviluppo.
Il video della settimana
A Carbon Visuals pensano che mettere insieme e guardare le emissioni di tutto il mondo sia essenziale per consentire alle persone di comprendere ed affrontare la scala dei cambiamenti climatici. Nel 2012 abbiamo aggiunto nell'atmosfera altri 39 miliardi e più di tonnellate di anidride carbonica. Con le nostre emissioni di anidride carbonica in meno di mezzo secondo potremmo riempire un volume pari a quello delle dimensioni del Palazzo del Segretariato delle Nazioni Unite.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI