Cerca nel blog

venerdì 1 aprile 2016

Vallelata lancia il progetto Attiva per l'ambiente e porta a termine percorso di sostenibilità compensando le emissioni di CO2

Ricotta e Mozzarella Vallelata completano il percorso di compensazione dell'impronta ambientale,intrapreso con il Ministero dell'Ambiente.

Milano, 1 aprile  2016 – Gruppo Lactalis Italia, primo gruppo lattiero-caseario nel nostro Paese con una quota di mercato del 23,6(IRI AT Dic.'15), grazie ai più prestigiosi marchi della tradizione italianaha completato in questi giorni il percorso volto all'analisi e alla totale compensazione delle emissioni di CO2 nella produzione di Ricotta e Mozzarella Vallelata. 

Con la marca premium Vallelata, il Gruppo è stato protagonista della sottoscrizione di un accordo volontario con il Ministero dell'Ambienteche ha portato ad un piano di analisi, misurazione e compensazionedell'impronta di carbonio (carbon footprint) dei due prodotti più venduti, Mozzarella 125 gr e Ricotta 250 gr.

Da qui nasce il progetto Vallelata "Attiva per l'ambiente" con il quale la Mozzarella e la Ricotta possono vantare una produzione che riduce l'impatto ambientale grazie alla completa compensazione di emissioni di COcon il sostegno di progetti  eco-sostenibili.

La carbon footprint dei due prodotti Vallelata di maggior successo è stata calcolata prendendo in considerazione tutta la filiera produttiva, ovvero sia la CO2 diretta, generata dai processi produttivi in azienda, sia quella indiretta, legata alla coltivazione eall' acquisto delle materie prime.  

La misurazione dell'impronta di carbonio richiede, inoltre, l'individuazione e la quantificazione degli impatti ambientali durante l'intero ciclo di vita del prodotto: produzione, distribuzione e stoccaggio, fase di utilizzo, fase di fine vita e smaltimento.

A seguito di una prima fase di calcolo delle emissioni, condotta dal Consorzio Universitario di Ricerca Applicata dell'Università di Padova, e dopo la certificazione dei risultati da parte di CertiqualityGruppo Lactalis Italia ha compensato 34.690  ton relativamente alla produzione 2015 dei principali formati di Mozzarella Vallelata 125g e al formato da 250g di Ricotta Vallelata.

Vallelata ha quindi neutralizzato completamente le emissioni di CO2 in atmosfera per la produzione dei due prodotti certificati, grazie all'acquisto e al ritiro di crediti di CO2 derivanti da un progetto di biogas localizzato a Belo Horizonte in Brasile.
 
Inoltre Vallelata ha voluto dare un segno tangibile del suo impegno anche sul territorio italianoè nato così il progetto a sostegno del Consorzio Forestale di Pavia, con il quale Vallelata si prenderà cura di un'area boschiva di 30 ettari con oltre 50.000 alberi proprio nelle aree di Belgioioso e Travacò (PV), in prossimità dello stabilimento di produzione di Corteolona dove la mozzarella e la ricotta Vallelata vengono prodotte

Questo progetto è in grado di assorbire e compensare 600 ulteriori tonnellate annue di CO2 L'obiettivo finale del progetto è il mantenimento di un bosco che possa evolversi naturalmente garantendo la sopravvivenza di un ampio corridoio ecologico distribuito lungo le sponde del fiume Po.

«La salvaguardia dell'ambiente rappresenta una regola fondamentale nella realizzazione dei nostri prodotti – ricorda Clara Pirovano, Direttore Marketing Gruppo Lactalis Italia  infatti i prodotti Vallelata sono 100% naturali; portare avanti questo percorso volontario per la compensazione delle emissioni residue di CO2 ci è sembrato quindi il giusto coronamento del nostro impegno quotidiano per diminuire l'impatto ambientale di tutte le nostre produzioni»

Tutti le unità produttive dGruppo Lactalis Italia infatti, oltre ad essere accreditate secondo gli standard B.R.C. (British Retail Consortium) e I.F.S. (International Food Standard) per buone pratiche di produzione, qualità e sicurezza degli alimenti, hanno anche la certificazione ambientale ISO 14001, a testimonianza della sistematica realizzazione di interventi e azioni volte ad aumentare il livello di sostenibilità. 

Il piano ecologico del Gruppo, attento ai consumi di acqua ed energia, così come alle emissioni di CO2 in atmosferanegli ultimi sei anni ha permesso di migliorare le performance degli stabilimenti, di ridurre del 12% il consumo di energia elettrica, dell' 11% il consumo di energia termica, dell'11% il consumo di acqua e del 19% l'emissione di CO2.

Nello specifico, sulla riduzione CO2 sono state portate avanti azioni di "efficientamento energetico" che contribuiscono alla riduzione delle emissioni: lo stesso stabilimento di Corteolona produce Biogas (energia termica a zero emissioni di CO2) attraverso un impianto di digestione anaerobica delle acque reflue. 

Nel 2015 lo stabilimento di Corteolona ha autoprodotto il 65% dell'energia consumata dai reparti di produzione attraverso quattro impianti di generazione. Sono stati realizzati anche progetti ad energia solare per la produzione indiretta di energia elettrica attraverso impianti fotovoltaici e sono in corso di studio altri progetti ad energie rinnovabili. 

Focus sui prodotti oggetto della compensazione delle emissioni di CO2 :

RICOTTA FRESCA VALLELATA 250G 
Vallelata porta sulla tavola tutto il gusto e la freschezza della Natura con il buon sapore della Ricotta. 
Una Pura Bontà prodotta nel rispetto dell'ambiente, che unisce la leggerezza tipica della ricotta al gusto inconfondibile di Vallelata.

Ingredienti
Siero di latte vaccino, crema di latte e/o siero di latte vaccino, sale, correttore di acidità: acido lattico, acido citrico.

MOZZARELLA FRESCA - 125GR
Il suo sapore intenso di latte non ha segreti se non la passione e la cura nell'impiegarematerie prime di qualità
La mozzarella Vallelata viene lavorata con un metodo di produzione rispettoso dell'ambiente e ispirato alla tradizione casearia italiana: solo buon latte e nessun conservante per mantenere tutta quella Pura Bontà che solo la Natura sa dare.  
Disponibile nel formato singolo da 125gr e nei pratici formati da 2 e 3 pezzi (2x125gr e 3x125g).

Ingredienti
Latte vaccino, fermenti lattici vivi, sale, caglio.


Gruppo Lactalis Italia S.p.A. 
Sede Legale Amministrativa: Via Flavio Gioia, 8 - 20149 MilanoItalia
Tel. +39.02.43356.111 - Fax +39.02.43356.460



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI