Cerca nel blog

domenica 8 maggio 2016

Raccolti sui fondali di Nisida (NA) circa 300 Pneumatici Fuori Uso_CS_08.05.16

In occasione di Let's Clean Up Europe, la giornata europea per la riduzione dei rifiuti, l'Associazione Marevivo e il Consorzio EcoTyre hanno ripulito dagli Pneumatici Fuori Uso - su input della Guardia di Finanza e in collaborazione con Epm Servizi, ormeggio Sena, centro subacqueo Sant'Erasmo, Isform, Lega navale italiana, Gaiola Onlus, Nucleo Volontario Ambientale, Associazione subacquea hippocampus, Install srl  - i fondali della splendida isola di Nisida, in Provincia di Napoli, appartenente all'arcipelago delle isole Flegree. Grazie all'iniziativa sono stati raccolti circa 300 pezzi, che saranno condotti al riciclo. 

Hanno partecipato tra gli altri: Carmen Parisio Di Penta, Direttore Generale di Marevivo, Enrico Ambrogio, Presidente di EcoTyre, Biagio Looz, Colonnello della Guardia di Finanza, Nicola Riccio, comandante del nucleo sommozzatori di Napoli, Donato Marzano, Ammiraglio della Marina Militare.  

Sono state raccolti circa 300 Pneumatici Fuori Uso che giacevano sui fondali della darsena della piccola isola campana, grazie al prezioso lavoro di 50 sommozzatori della divisione sub di Marevivo e della Guardia di Finanza.

EcoTyre, il primo Consorzio nazionale per numero di soci (oltre 400) e il secondo per quantitativi raccolti che si occupa del ritiro e del recupero degli Pneumatici Fuori Uso in tutta Italia ed è promotore del progetto PFU Zero, ha messo a disposizione un suo mezzo per caricare gli PFU raccolti che saranno portati presso gli impianti di trattamento in cui verranno gestiti.

Visto il grande risultato della raccolta straordinaria, il camion EcoTyre ha lasciato oggi Nisida con un primo carico, ma ne è previsto un secondo domani per gestire le gomme rimaste sull'isola.

"Abbiamo aderito anche quest'anno – ha detto Enrico Ambrogio, Presidente di EcoTyreall'appuntamento europeo contro il littering, l'abbandono dei rifiuti in natura, con tre diverse iniziative: una legata al mondo agricolo in collaborazione con il Comune di Revello tenutasi venerdì scorso, e, oltre a quella di oggi a Nisida, sempre in partnership con Marevivo, ripuliremo il porto di Porto Ercole l'11 maggio. Questi interventi sono finalizzati anche alla sensibilizzazione dei cittadini: la nostra filiera è operativa su tutto il territorio nazionale. I cittadini possono recarsi dal gommista e lasciare gratuitamente i vecchi PFU in modo che vengano correttamente gestiti. Questi rifiuti sono riciclabili al 100%: la maggior parte viene triturata generando il cosiddetto "granulato di gomma", un materiale di riciclo riutilizzabile per diversi usi come i fondi stradali e le superfici sportive, per l'isolamento o per l'arredo urbano".

"Con questa manifestazione, oggi la festa della mamma per i cittadini di Napoli acquista un significato particolare: tutti insieme abbiamo deciso infatti di 'mettere in ordine' un tratto di mare, la cui immensità da sempre richiama il grembo materno ed è fonte di vita e sostentamento per noi tutti - ha detto Carmen Parisio Di Penta, Direttore generale di Marevivo. Siamo giunti già al terzo anno della fattiva collaborazione tra Marevivo e Ecotyre, il cui obiettivo è duplice: raccogliere e portare fino al riciclo gli pneumatici fuori uso e sensibilizzare i cittadini sui problemi dell'abbandono dei rifiuti, aiutandoli a cambiare i loro comportamenti".

"Questa manifestazione è stata fortemente voluta dalla Guardia di Finanza di Napoli, ma solo la sinergia con Marevivo e Ecotyre e la grande mobilitazione di tanti cittadini, amanti del mare, ne hanno determinato il successo. – ha detto Biagio Looz, Colonnello della Guardia di Finanza - Non ci siamo limitati ad un'operazione di pulizia, ma abbiamo sensibilizzato sul tema dei rifiuti; erano presenti all'infopoint, allestiti per l'occasione, anche gli studenti dell'Istituto Nautico "Duca degli Abruzzi" di Bagnoli".

 

Roma, 8 maggio 2016




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI