Cerca nel blog

giovedì 23 giugno 2016

Da Saluggia (VC) un esempio virtuoso di polli allevati senza uso di antibiotici: POLLO DAL PIEMONTE



Negli ultimi giorni si è parlato molto di antibiotico-resistenza nei polli. 

Un tema che ha scosso l'opinione pubblica e ha spinto tutti ad affrontare temi come i metodi di allevamento avicolo e il benessere animale. 

Allevare polli senza uso di antibiotici è un obiettivo possibile? 

La cooperativa Agricola Valverde di Saluggia (VC) ci è riuscita e oggi GRAN SELEZIONE, la linea Premium di Pollo dal Piemonte, è in vendita al consumatore con un'etichetta molto chiara: allevato senza uso di antibiotici (informazione autorizzata dal disciplinare Unaitalia, approvato dal Ministero delle Politiche Agricole, certificato CSQA).

"Alleviamo bene, non curiamo! - dichiara Andrea Costa, Amministratore Delegato della Cooperativa Agricola Valverde ­- E' questo il nostro punto di orgoglio per Gran Selezione. E' il punto di arrivo di un lungo percorso di ricerca perseguito attraverso programmi di miglioramento della salute degli animali e dell'ambiente, grazie a migliori condizioni negli allevamenti e alla minore densità negli stessi, all'utilizzo di nutrienti di alta qualità e ad un'attenzione costante ai polli da parte dello staff medico-veterinario.

Stare attenti a ciò che mangiamo è un gesto d'amore, verso noi stessi e nei confronti delle generazioni future. Gran Selezione è frutto di un programma responsabile per l'utilizzo dell'antibiotico nella produzione avicola che la mia azienda ha iniziato già 2 anni fa con l'obiettivo di produrre polli in salute, senza uso di farmaci. Gran Selezione oggi non esisterebbe se non avessi potuto contare su un team di esperti, allevatori, nutrizionisti e veterinari, che hanno lavorato al mio fianco in questi anni".

Gran selezione è un pollo allevato nelle campagne piemontesi, alla luce naturale, con nutrienti di alta qualità. I nostri allevamenti sono rispettosi del benessere degli animali e applicano norme più stringenti di quelle previste dal Dlgs 181/2010 relativamente alla densità di allevamento, alla velocità di crescita e alla presenza di arrichimento ambientale.

Nel 2015, in occasione di Expo, Gran Selezione è stato premiato con il premio Good Chicken, l'importante riconoscimento a livello internazionale voluto da CIWF, la più importante associazione al mondo che lavora esclusivamente per la protezione e il benessere degli animali negli allevamenti. CIWF ha scelto l'italiana ValVerde perché ha soddisfatto i criteri che rispondono alla salvaguardia del benessere animale proponendo un modello di allevamento rispettoso, dignitoso e di qualità.

"I consumatori - Elisa Bianco, responsabile del Settore Alimentare di Compassion in World Farming (CIWF) - sono sempre più consapevoli del legame esistente tra l'elevato uso di antibiotici negli allevamenti e lo sviluppo di batteri resistenti ai farmaci. Nonostante l'uso responsabile di antibiotici in allevamento possa contribuire a ridurne i volumi totali utilizzati, per avere una riduzione significativa ed essere in grado di allevare senza antibiotici, l'unica strada è migliorare le condizioni di vita e di salute degli animali e, di conseguenza, il loro benessere.

Valverde con la sua linea Gran Selezione sta facendo esattamente questo. L'utilizzo di razze più robuste a lento accrescimento, l'allevamento a basse densità e la possibilità di avere accesso a un'area esterna e a un ambiente arricchito, significa non solo che i polli hanno una salute migliore, ma anche che hanno la possibilità di esprimere comportamenti naturali come correre, appollaiarsi, becchettare e nascondersi, tutti aspetti fondamentali per garantire agli animali una buona qualità di vita".




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI