Cerca nel blog

mercoledì 22 giugno 2016

Eco.Energia: dall'efficienza di Olly(R) per la raccolta dell'olio alimentare esausto alla sostenibilità nei servizi per la raccolta dei rifiuti



Eco.Energia nasce come azienda di raccolta di oli alimentari esausti da utenze domestiche e produttive grazie al sistema Olly®, con un chiaro progetto strategico: diventare per l'intero territorio nazionale una risposta a 360° nella raccolta omogenea di rifiuti "speciali non pericolosi".

Eco.Energia nasce come azienda di raccolta di oli alimentari esausti da utenze domestiche e produttive grazie al sistema Olly®, con un chiaro progetto strategico: diventare per l'intero territorio nazionale una risposta a 360° nella raccolta omogenea di rifiuti "speciali non pericolosi".

Questo è quanto emerso oggi nell'ambito del Forum Rifiuti, promosso da Legambiente, Editoriale La Nuova Ecologia e Kyoto Club. Inoltre, agendo nella connessione tra la filiera dei rifiuti e quella dell'energia, Eco.Energia ambisce ad accreditarsi sul mercato come partner per tutti gli interventi che mirano all'utilizzo dell'intera filiera energetica con un'offerta consulenziale e di servizi integrati tra cui quello del trasporto qualificato.


Cos'è il sistema Olly®Eco.Energia, dal 2009, è licenziataria per l'Italia di Olly®, già utilizzato in Germania e Austria. È un sistema, economico, sostenibile e pulito. 

Eco.Energia, in collaborazione con i Comuni e le aziende di gestione dei rifiuti, colloca i propri punti di raccolta in luoghi ad alto tasso di passaggio come i centri commerciali. 

I possessori della Olly® card possono accedere alle cosiddette casine Olly® e prendere il bidoncino giallo. 

Una volta riempito di oli usati per la frittura, da conserve, rancidi e scaduti, i cittadini possono tornare al punto di raccolta, lasciare il bidoncino e prenderne in cambio uno vuoto pulito (questi contenitori vengono lavati e riutilizzati e non diventano un rifiuto). 

Il bidoncino ha 3 litri di capienza ed è comodo, pulito, leggero e poco ingombrante. Il servizio è completamente gratuito. 

Nel 2015 sono stati raccolti circa 500.000 kg di olio da cucina esausto.

I danni ambientali e i vantaggi economici derivanti da una corretta gestione dell'olio alimentare esausto

In Italia si producono circa 280.000 tonnellate di oli esausti da cucina, di cui oltre il 50% da utenze domestiche; questo significa che ogni persona consuma circa 2.3 kg di olio all'anno, gran parte del quale finisce nel lavandino creando ingenti danni all'ambiente. 

Basti pensare che 1 kg di olio vegetale è sufficiente a coprire circa 1.000 metri quadrati di qualsiasi specchio d'acqua. 

Con riferimento ai vantaggi economici, va specificato che le Amministrazioni pubbliche sono costrette periodicamente a prevedere interventi di manutenzione della rete fognaria e di depurazione delle acque a causa dell'inquinamento da olio alimentare esausto (per ogni kg di olio recuperato con Olly® corrisponde un risparmio di 0,45 €/kg). 

A queste spese si aggiungono i consumi di energia elettrica nei processi di depurazione (1 kg olio raccolto con il sistema Olly® è uguale a 3 kWh che corrispondono a un risparmio di 0,45 €/kg).

Che fine fa l'olio raccolto? Diventa energia green!
Questo rifiuto non solo può essere gestito correttamente grazie a Olly®, ma può diventare una importante risorsa: può essere trasformato in biocarburante, con una riduzione del 70% delle emissioni di CO2, può essere utilizzato per la cogenerazione, con lo sfruttamento dell'energia termica prodotta dal sistema, oppure per la produzione di bioasfalto.

Le certificazioni di Eco.Energia
Gli oli raccolti attraverso il sistema Olly® sono certificati ISCC EU-Sustainability International & Carbon Certification (sistema per la sostenibilità valido in tutti gli stati membri dell'UE) e sono quindi riconosciuti come tracciati e sostenibili a livello nazionale e internazionale. 

Eco.Energia, inoltre, è certificata ISO 9001/2008, ISO 14001/2004 e ISO/TS 14067 riguardante la Carbon Footprint.

"Olly® – ha dichiarato Furio Fabbri, Presidente di Eco.Energia è un sistema assolutamente innovativo di raccolta degli oli alimentari esausti che consente di salvaguardare l'ambiente e di generare un risparmio considerevole per i Comuni che decidono di adottare, operativo già in diverse Regioni italiane. Ad oggi è stato calcolato che le emissioni di CO2eq per 1 kg di olio vegetale esausto raccolto e trattato con il sistema Olly® sono pari a 0,327 Kg CO2. È intenzione dell'azienda valutare e intraprendere azioni di miglioramento al fine di ridurre le emissioni di CO2eq, quali: realizzare un unico centro per lo stoccaggio, il trattamento oli e il lavaggio contenitori al fine di tenere maggiormente sotto controllo l'utilizzo delle relative risorse e ridurre l'impatto dei trasporti fra il centro di stoccaggio ed il centro di trattamento, ottimizzare i percorsi per la raccolta al fine di ridurre i km percorsi e migliorare i processi del trasporto e recupero dell'olio esausto. Grazie a questi interventi nel 2016 si avrà una riduzione delle emissioni del 5%".

Servizio di raccolta differenziata dei rifiuti
Da maggio Eco.Energia eroga servizi di raccolta differenziata dei RSU nei Comuni di Bagno a Ripoli, Fiesole, Firenze Est, Greve in Chianti, Impruneta, San Casciano e Tavernelle V.P. Per questo servizio vengono utilizzati mezzi Gorent, Euro 6 e immatricolati nel 2016, alimentati a gpl, metano e diesel. 

Tutti i mezzi, inoltre, sono dotati di sistema GPS per la loro rintracciabilità, di sistema VIASAT per il monitoraggio del servizio e dei dati di uso dei veicoli.


Roma, 22 giugno 2016




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI