Cerca nel blog

martedì 7 giugno 2016

Tecnologie e attività ENEA a tutela del patrimonio artistico-culturale

Mitigazione del rischio sismico e delle vibrazioni ambientali


L'ENEA dispone di una team di ingegneri e geologi e di infrastrutture uniche in Italia come le due tavole vibranti del Centro Ricerche Casaccia (Roma), tra le più grandi in Europa e tali da consentire prove sperimentali e di testare materiali e dispositivi innovativi. In questo modo è stato possibile, ad esempio, realizzare gli speciali basamenti antisismici per i Bronzi di Riace


A Pompei l'Agenzia sta eseguendo una campagna diagnostica per valutare lo stato di conservazione delle coperture di Villa dei Misteri, mentre a Orvieto si sta occupando del monitoraggio sismico del Duomo; con il Politecnico di Torino ha brevettato un sistema all'avanguardia di isolamento sismico per gli edifici storici. 


La sensoristica per rilevare vibrazioni ambientali è stata anche applicata a Roma sulle Colonne Traiana e Antonina, nel Tempio di Minerva Medica e sugli obelischi Flaminio e Lateranense. 


Diagnosi e restauro con tecnologie laser

L'ENEA dispone di due tecnologie per il restauro e otto di diagnostica, ad esempio il sistema laser a tre colori RGB-ITRutilizzato per la "Cappella Sistina", che permette di ricostruire in 3D l'immagine di un'opera d'arte, acquisita a distanze fino a 30 metri, per individuare con precisione eventuali danneggiamenti, senza ricorrere all'utilizzo di ponteggi.


Biorestauro

Con l'utilizzo di batteri  "pulitori" e sostanze naturali invece di prodotti chimici, questa tecnica perfezionata dall'ENEA permette di rimuovere depositi di varia natura dalle opere d'arte in modo economico e a ridotto impatto ambientale, con vantaggi per ambiente, selettività d'intervento e sicurezza per opere e restauratori. 


Applicazioni di biorestauro sono state eseguite con successo su parte delle logge affrescate della rinascimentale Casina Farnese sul Palatino e nella Galleria dei Carracci aPalazzo Farnese. 


Tante le collaborazioni in corso: il Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale, l'Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro, la Domus Aurea, la Galleria Nazionale di Arte Moderna. In previsione anche interventi di questo tipo su statue e fontane dei Giardini Vaticani.


Network di ricerca per la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale

L'ENEA, insieme ad altri partner italiani, è entrata a far parte dell'Infrastruttura di Ricerca Europea sul Patrimonio Culturale E-RHIS, creata per collegare risorse e laboratori di tutta Europa. Nell'infrastruttura Ue, i suoi centri di ricerca nell'area di Roma (Casaccia e Frascati) formeranno il primo nodo ENEA dell'hubLazio e Abruzzo. 


A fare da apripista il progetto regionale COBRA (COnservazione dei Beni culturali attraverso l'applicazione di Radiazioni e di tecnologie Abilitanti) con il quale l'Agenzia ha aperto i suoi laboratori a restauratori e imprese per offrire infrastrutture e tecnologie d'avanguardia per la diagnostica e il restauro del patrimonio culturale; primo banco di prova la cinquecentesca chiesta di San Costanzo a Ronciglione (Viterbo), dove sono stati utilizzati sistemi di diagnostica laserper il recupero dell'affresco della cupola.


ENEA è inoltre soggetto promotore della prima Scuola a Rete in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities (DiCultHer), costituita da oltre sessanta istituzioni italiane, di cui 26 Università, altrettanti istituti di cultura e associazioni di categoria, pubbliche e private. 


Il network, costituito nel febbraio 2015, nasce per favorire e consolidare una cultura digitale sulle problematiche legate alla conservazione, la valorizzazione e promozione del cultural heritage attraverso una ampia pianificazione di attività formative condivise nel digital culture heritage. 


DiCultHer è inoltre impegnato a dare attuazione al Piano Nazionale per l'Educazione al patrimonio Culturale del MiBACT, attraverso un'ampia intesa con la Direzione Generale Educazione e Ricerca del MiBACT siglata nel febbraio del 2016.  


Roma, 7 giugno 2016

 



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI