Cerca nel blog

martedì 5 luglio 2016

ECONOMIA CIRCOLARE, Castelbuono (Palermo) 7 e 8 luglio: LE ESPERIENZE DEGLI ENTI LOCALI PER UN MODELLO ITALIANO/ ASSEMBLEA AGENDE 21 LOCALI ITALIANE

                                                                                                               
Castelbuono (Palermo), giovedì 7 e venerdì 8 luglio 2016
XVIII ASSEMBLEA NAZIONALE
DEL COORDINAMENTO DELLE AGENDE 21 LOCALI ITALIANE

"PROMUOVERE, SVILUPPARE, SPERIMENTARE L'ECONOMIA CIRCOLARE"
Le esperienze degli enti locali a confronto per un modello italiano di economia circolare.
Nel quinto rapporto del coordinamento le buone prassi più significative, dal Nord al Sud.


Modena, 5 luglio 2016 – Si apre giovedì 7 luglio la due giorni promossa dal Coordinamento delle Agende 21 locali italiane in occasione della 18esima assemblea nazionale, fino a venerdì 8 luglio a Castelbuono, in provincia di Palermo

Al centro del dibattito il tema dell'economia circolare e il ruolo decisivo che i governi locali e le città possono rivestire per dare traduzione concreta alle direttive dell'Europa e alle politiche nazionali.
 
Dal nuovo Pacchetto europeo sull'economia circolare alla recente risoluzione approvata dalla Commissione Ambiente del Senato - che ne costituisce il contributo italiano nel dialogo della Commissione europea coi parlamenti nazionali, passando per il "Collegato ambiente" (che promuove misure di green economy e di contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali, facendo finalmente diventare norma alcune buone pratiche già diffuse): eccola prender forma la piattaforma di possibile riferimento, una trama che ora ha bisogno di diventare forte grazie alle maglie importanti dei territori e delle comunità locali, evidenziando tutta la necessità e l'imprescindibilità della "pianificazione dal basso" e della messa in rete di buone pratiche già esistenti ed efficaci.

Così, nei due giorni di confronto a più voci farà da filo rosso il racconto e lo scambio di tante prassi avviate e funzionanti, come dimostra il quinto Rapporto del coordinamento ("Le città in trasformazione. Buone pratiche per la sostenibilità e la resilienza") che le riunisce raccontandone i risultati e sarà presentato ufficialmente proprio a Castelbuono.

La prima giornata giovedì 7 luglio presso la sala convegni del Polo museale dell'ex convento di San Francesco (Museo Naturalistico "Francesco Minà Palumbo") si aprirà con un convegno a più voci sull'economia circolare a partire dalle direttive europee e dalle esperienze delle città e dei territori italiani. 

Dopo i saluti istituzionali di Rosario Crocetta, presidente della Regione Siciliana, del sindaco di Castelbuono Antonio Tumminello e del presidente del Coordinamento Agende 21 locali italiane Maurizio Tira, gli interventi di Francoise Bonnet, segretario generale di ACR+ (associazione internazionale di città e regioni per il riciclaggio e la gestione sostenibile delle risorse),  Giuseppe Marinello, senatore della Commissione Ambiente Senato, Paola Gazzolo, assessore all'Ambiente e alla Protezione civile della Regione Emilia-Romagna e membro del Comitato delle Regioni, e ancora Simona Arletti, presidente della Rete Città sane, Stefano Mazzetti, sindaco di Sasso Marconi, Claudia Brunori, di Enea-Sspt, Karen Fantini, di Werner&Mertz, Mauro Bigi di Ernst&Young, e Santino Cannavò, responsabile nazionale Settore ambiente di UISP (unione italiana sport per tutti).

Nel pomeriggio i lavori proseguiranno con quattro gruppi tematici di approfondimento: il ciclo di vita dei prodotti e rifiuti, gli acquisti verdi, la rigenerazione urbana sostenibile e infine gli strumenti e le esperienze per l'economia circolare.

La seconda giornata, venerdì 8 luglio presso la sala delle Capriate dell'ex Monastero Santa Venera (via Roma,72), prenderà avvio alle 9.30 con una lectio magistralis del senatore Stefano Vaccari, relatore del recente Collegato ambientale; a seguire gli interventi di Antonio Tumminello sulle esperienze avviate in Sicilia e di Emilio D'Alessio, fondatore e past president di Agende 21, sull'Agenda urbana dell'Unione Europea. 

Il programma della mattina continuerà con l'Assemblea annuale dei soci di Agenda 21, in cui si definiranno le prossime linee programmatiche e di impegno dell'associazione e dei suoi membri relative alla promozione di progetti che utilizzino l'approccio verso un'economia innovativa attenta alla sostenibilità, all'uomo e all'ambiente.


Per informazioni e dettagli sul programma: www.a21italy.it - email: coordinamento.agenda21@provincia.modena.it


L'evento gode del patrocinio di: Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, Regione Siciliana, Assessorato dell'Energia della Regione Siciliana, Comune di Palermo, Anci, Anci Sicilia, Upi-Unione Province d'Italia, Uncem-Unione nazionale Comuni, Enea-Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, Ispra-Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca ambientale, Rete Città Sane, Fondazione Lanza, Fondazione per lo sviluppo sostenibile, Fondazione Cariplo, Fondazione Global Compact Network Italia, Fondazione con il sud, Inu-Istituto nazionale di urbanistica, Utilitalia-associazione delle imprese idriche energetiche e ambientali, Conai-consorzio nazionale imballaggi, Rilegno, Cial-consorzio imballaggi alluminio, Comieco - consorzio nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica, Corepla-consorzio nazionale per la raccolta, il riciclaggio e il recupero degli imballaggi in plastica, Coreve-consorzio recupero vetro, Consorzio italiano compostatori, Consorzio Ricrea.


Il Coordinamento Agende 21 è un'associazione nazionale di Regioni ed Enti locali e territoriali che, come definito dalle Nazioni Unite, sostengono la diffusione dei principi per rendere sostenibile lo sviluppo, integrando aspetti economici, sociali e ambientali. Ad oggi sono 419 i soci del Coordinamento: 8 Regioni, 34 Province, 29 realtà tra aggregazioni di Comuni, Comunità Montane ed Enti Parco, 348 Comuni, tra cui la maggior parte dei capoluoghi di regione, Roma e Milano in testa, e 66 sostenitori (agenzie ambientali, università, società di consulenza e altri).


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI