Cerca nel blog

venerdì 22 luglio 2016

Piccole apparecchiature elettroniche (telefonini, tablet): da oggi ritiro gratis dei rifuti nei negozi, senza obbligo di acquisto

Dal 22/7/2016 è possibile disfarsi dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche di piccolissime dimensioni, come telefonini, tablet, piccole lampade, radioline, etc. lasciandoli presso rivenditori di materiale elettronico (1). 

I grossi rivenditori, ovvero quelli con locali di vendita di dimensioni di almeno 400 mq, sono obbligati, mentre quelli più piccoli possono scegliere se offrire questa possibilità oppure no. Il servizio è facoltativo anche per i venditori che operano a distanza (vendita via internet o via telefono) che eventualmente possono consentire il ritiro avvalendosi del sistema di raccolta di un altro venditore. 

Unica deroga all'obbligo il caso in cui il rifiuto rappresenti un rischio per la salute e la sicurezza del personale per motivi di contaminazione o se risulti privo dei suoi componenti essenziali e contiene rifiuti diversi

La grossa novità rispetto a quanto fin'ora vigente è che si può lasciare il rifiuto senza obbligo di acquisto di una corrispondente apparecchiatura nuova. Questa nuova modalità di smaltimento, denominata "uno contro zero", si affianca infatti alla preesistente modalità "uno contro uno" che ormai da anni permette a chi acquista un apparecchio elettrico od elettronico nuovo di qualsiasi dimensione (dal telefonino al frigorifero) di poter consegnare al venditore il vecchio da smaltire, con obbligo per il venditore di ritiro gratuito.

Quindi, per intendersi, si può lasciare presso un grosso venditore il vecchio telefonino o il vecchio tablet anche senza acquistare un corrispondente articolo nuovo, mentre si può consegnare ad un venditore la vecchia lavatrice solo acquistandone una nuova; rimane possibile, ovviamente, avviare allo smaltimento la vecchia lavatrice contattando la locale società che gestisce i rifiuti (tramite il servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti) oppure portandola presso un'isola ecologica o centro di raccolta organizzati allo scopo.

Il ritiro è gratuito e può anche essere effettuato organizzando aree di raccolta all'interno dei locali di vendita o in prossimità degli stessi, con contenitori ben segnalati e facilmente fruibili.

Per legge gli apparecchi di piccolissime dimensioni sono quelli che rientrano nella massima misura (esterna) di 25 cm. Altra caratteristica è che deve trattarsi di rifiuti provenienti da nuclei domestici, non professionali. 

I venditori hanno l'obbligo di informare esplicitamente i clienti della gratuità del ritiro e del fatto che lo stesso non comporta obbligo di acquisto di alcun genere (articolo nuovo corrispondente o altra merce), anche tramite avvisi affissi nei locali di vendita. Tali informazioni possono essere collegate anche a iniziative commerciali incentivanti o premiali.

Per approfondimenti sull'argomento si veda la scheda pratica
RICICLO RIFIUTI APPARECCHI ELETTRICI ED ELETTRONICI (RAEE): le regole: http://sosonline.aduc.it/scheda/riciclo+rifiuti+apparecchi+elettrici+elettronici_17633.php

(1) Decreto Min.ambiente del 31/5/2016 emanato su disposizioni del D.lgs.49/2014: http://sosonline.aduc.it/normativa/decreto+min+ambiente+31+2016+regolamento+ritiro_24643.php

Rita Sabelli, responsabile Aduc aggiornamento normativo




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI