Cerca nel blog

mercoledì 10 agosto 2016

SOUTH AFRICAN AIRWAYS|. Il volo più green d'Africa


Il primo volo che utilizza biocarburante ricavato da piante di tabacco locali




South African Airways Group (SAA) ha effettuato, durante il mese di luglio, il primo volo in Africa alimentato con biocarburante.

Il volo di SAA e Mango operato con Boeing 737-800 tra Johannesburg e Cape Town entra nella storia come primo volo sostenibile nel continente africano.

Per il carburante del volo sono state impiegate materie prime locali dell'area di Marble Hall, nella regione di Limpopo, nel Sud dell'Africa. Il volo fa parte del Progetto Solaris, che prende nome dalle piante di tabacco utilizzate per la sua produzione del biocarburante.
Solaris, un ibrido privo di nicotina, si presta alla produzione di biocarburante per le sue piccole foglie e i suoi fiori e semi molto grandi, che vengono tritati per estrarne un olio greggio vegetale. Le rimanenze dei semi sono usate come supplemento altamente proteico nell'alimentazione animale, contribuendo anche allo sviluppo alimentare.

"Il progetto ha stimolato un reale sviluppo economico e rurale nella provincia di Limpopo, rispettando il mandato di SAA nel sostegno del Piano Nazionale di Sviluppo del Sud Africa. Esso stabilisce una nuova catena di produzione e distribuzione regionale del carburante bio di cui dobbiamo essere assolutamente orgogliosi. SAA, prestigiosa compagnia aerea in Africa e nel mondo, è in prima fila quando si tratta di sostenibilità ambientale e sociale in Africa", ha affermato Musa Zwane, Acting CEO di SAA.

"Mango è sempre stata eccezionale nel promuovere iniziative ambientali e, negli ultimi dieci anni, si è impegnata in molti programmi a beneficio dello sviluppo ambientale e sociale. Inoltre, abbiamo adottato diverse misure per ridurre il consumo di carburante e le conseguenti emissioni, tramite l'istallazione di sedili più leggeri e la rimozione dei pesi in eccesso dagli aeromobili. É un privilegio partecipare al programma biocarburanti di SAA. Il progetto mostra anche come, quando diversi attori si uniscono e collaborano, il successo è garantito", ha dichiarato Nico Bezuidenhout, CEO di Mango.

Questo primato africano, è frutto della collaborazione tra South African Airways, Boeing Company, leader nello sviluppo e nella commercializzazione di biocarburante sostenibile; SkyNRG, leader di mercato nel settore del carburante sostenibile per il trasporto aereo, rifornendo oltre 20 compagnie aeree nel mondo, e Sunchem Holding, un'azienda di ricerca e sviluppo dell'estrazione di energia dalle piante e proprietaria del brevetto Solaris. Boeing Company proprio lo scorso mese ha celebrato il suo centenario.

"È molto significativo che nel nostro centesimo anniversario, possiamo volare con vettori alimentati con carburanti che non solo alimentano gli aeromobili, ma soprattutto garantiscono un futuro sostenibile per il nostro settore", ha affermato Miguel Santos, Managing Director di Boeing International per l'Africa. "Questo progetto è un ottimo esempio di gestione ambientale che porta al Sudafrica sia risultati economici che vantaggi per la salute".

La prima coltivazione di Solaris è stata promossa da Sunchem SA nel dicembre 2014 su una superficie di 50 ettari. Dai semi delle piante sono poi stati estratti gli olii utili alla produzione del carburante. Le rimanenze dei semi dopo la frantumazione, altamente proteiche, possono essere utilizzate per l'alimentazione animale e l'olio estratto è pronto per essere raffinato.

"Negli ultimi due anni Sunchem SA ha lavorato con successo al fianco degli agricoltori locali di Marble Hall a Limpopo per coltivare le piante Solaris e rendere il biocarburante un successo. Siamo molto orgogliosi di questo traguardo, che mostra come la tecnologia brevettata Sunchem Solaris apre un nuovo mercato per l'Africa del Sud e non solo", ha affermato Hayo de Feijter, CEO di Sunchem SA.

Questo biocarburante, raffinato ad altissimo livello, può essere amalgamato con il tradizionale combustile fossile e usato come carburante. Ciò significa che non è necessaria alcuna modifica all'aeromobile o ai suoi motori. I biocarburanti per aviazione sono sottoposti a numerosi test e devono rispettare caratteristiche ancora più rigorose rispetto ai carburanti tradizionali. Tutti i carburanti usati sono conformi agli standard globali. L'ambizioso obiettivo a lungo termine del programma è quello di effettuare tutti i voli fuori dall'hub di SAA all'OR Tambo International Airport a Johanessburg, con biocarburanti sostenibili. Il carburante per i voli è fornito da SkyNRG e prodotto da AltAir Fuels.

"Siamo orgogliosi di fornire a South African Airways, insieme al nostro partner AltAir Fuels, la prima e unica raffineria al mondo che produce carburante sostenibile per motore a reazione su scala commerciale. Questo volo rappresenta un importante passo avanti per il Progetto Solaris e ringraziamo il governo olandese per il continuo supporto, che ha avuto un ruolo chiave nella realizzazione del successo del volo", ha dichiarato Maarten van Dijk, CEO di SkyNRG.

La coltivazione di Solaris ha ottenuto la certificazione da Roundtable on Sustainable Biomaterials (RSB), uno dei più alti standard di sostenibilità al mondo. La certificazione RSB fornisce un modello per l'espansione del Progetto Solaris ad una più larga scala di produzione. RSB è considerato il più alto riconoscimento nella sostenibilità ambientale per i biomateriali e prevede rigidi requisiti, ambientali e sociali, che assicurino che i biomateriali siano eco-friendly. RSB certifica che i biomateriali riducano le emissioni e che la coltivazione delle piante sia svolta in maniera socialmente responsabile, assicurando il benessere delle comunità locali e garantendo la sicurezza alimentare.

"RSB è onorata di far parte di questo progetto, che sta avendo un impatto positivo sulla provincia di Limpopo in Sudafrica. Questo progetto può migliorare la vita dei piccoli proprietari terrieri in Sudafrica, oltre ad ispirare altre compagnie nel mondo a dimostrare che è possibile produrre biocarburante sostenibili a livello ambientale, etico e sociale. Ci auguriamo che questo progetto sia un esempio che possa essere replicato nel mondo e con diverse materie prime.", ha dichiarato Rolf Hogan, Executive Director di RSB.

Questo progetto è sostenuto dal WWF-SA tramite una ricerca sovvenzionata dalla Boeing Company che ha lo scopo di investigare circa la fattibilità e l'impatto che avrebbe il programma su larga scala sull'ambiente in Sudafrica, considerando fattori rilevanti come l'utilizzo dell'acqua e la sicurezza alimentare.

James Reeler del Policy e Futures Unit, insieme a WWF Sudafrica ha commentato: "Elogiamo SAA per aver intrapreso questo primo, importante passo per affrontare l'urgente questione delle emissioni del trasporto aereo. I biocarburanti potrebbero ridurre fino al 9% le emissioni di gas, che contribuiscono all'effetto serra, entro il 2035, purché la crescita del settore affronti le potenziali questioni di sostenibilità associate alla produzione del biocarburante.
Usando materie prime certificate RSB, SAA ha dimostrato il suo interesse non solo nel ridurre il proprio impatto ambientale, ma anche nell' assicurare che la filiera di produzione del biocarburante riduca altri rischi sociali ed ambientali".

I partner del progetto, hanno inoltre avviato un piano sostenibile, chiamato Southern Africa Sustainable Aviation Fuel Initiative (SASAFI), volto ad assicurare il rifornimento nazionale, nel lungo periodo, per SAA e altri stakeholder regionali. L'obiettivo è quello di implementare l'iniziativa su scala industriale nei prossimi anni, in modo da aumentare la portata del biocarburante. In caso di successo, gli agricoltori saranno in grado di inserirsi nella domanda locale e globale di materie prime, senza alcun impatto sfavorevole sulle provviste di cibo, acqua o sull'utilizzo delle terre.

South African Airways

South African Airways (SAA) è il vettore leader in Africa, e serve 74 destinazioni, in partnership con SA Express, SA Airlink e il suo vettore low cost, Mango,  tra il Sudafrica e attraverso il continente oltre a nove rotte intercontinentali dal suo hub di Johannesburg. E' un membro del network aereo internazionale più  esteso, Star Alliance. Il core business di SAA è costituito dal trasporto di passeggeri e cargo insiemei ai relativi servizi, forniti attraverso SAA e le sue tre società interamente controllate: SAA Technical, il vettore low cost Mango, Air Chefs, l'entità ristorativa di SAA. SAA è vincitrice del premio "Best Airline in Africa" nella categoria regionale da tredici anni consecutivi e del premio "Best Airline staff in Africa" per quattro anni. SAA è stata nominata la compagnia aerea nazionale più cool ai Sunday Times Generation Next Awards. SAA è rappresentata in Italia da AVIAREPS.

Boeing
Boeing è la più grande compagnia aerospaziale e leader nella manifattura di jet di linea commerciali e nei sistemi di difesa, sicurezza e spaziali. Tra i principali esportatori negli Stati Uniti, Boeing supporta compagnie aeree e clienti alleati al governo in 150 paesi. Per migliorare le performance ambientali del trasporto aereo, Boeing collabora con compagnie aeree, istituti di ricerca, governi e altri stakeholder per sviluppare biocarburanti sostenibili nel settore dell'aviazione negli Stati Uniti, in Africa, Australia, Brazile, Cina, Europa, Giappone e Medio Oriente. www.boeing.com


SkyNRG
SkyNRG è il leader globale di mercato per i biocarburanti sostenibili, rifornendo più di 20 compagnie aeree in tutto il mondo. SkyNRG miscela e distribuisce biocarburante, garantendo sostenibilità lungo tutto il processo di produzione e distribuzione. Allo stesso tempo l'organizzazione è focalizzata sullo sviluppo della filiera regionale, che offre una reale alternativa sostenibile e conveniente ai combustibili fossili. SkyNRG è certificata RSB ed è consigliata da un'organizzazione indipendente di cui fa parte il World Wide Fund for Nature dei Paesi Bassi (WWF-NL), Solidaridad e l'Università di Utrecht. www.skynrg.com


Sunchem
Sunchem Holding è una compagnia di ricerca e sviluppo industriale che opera nel settore della genetica applicato alle piante a fini energetici. Sunchem detiene i diritti esclusivi di un brevetto internazionale chiamato "Solaris Seed Tobacco". Le piante Solaris possono essere usate per la produzione di semi e biomasse (secche e umide). L'olio ricavato può essere usato per il biodiesel, la generazione di energia elettrica, e la produzione di carburante bio per vettori aerei.
La biomassa vanta diversi utilizzi: biogas e Biometano, generazione di energia elettrica, cellulosa, alimentazione animale. Il valore aggiunto di Solaris è che, pur non essendo una pianta commestibile, fornisce nutrimento per gli animali (grazie all'assenza di nicotina), è priva di OMG, è altamente sostenibile e adattabile a diverse condizioni climatiche.

RSB
RSB (Roundtable on Sustainable Biomaterials) è una coalizione indipendente globale che lavora per promuovere la sostenibilità dei biomateriali. Lo schema di certificazione user-friendly di RSB, è il più rinomato e affidabile nella sua categoria. Esso verifica che i biomateriali siano etici, sostenibili e abbiano una provenienza sicura. La certificazione è approvata dai membri RSB, incluse le agenzie leader NGO e UN. I membri di RSB lavorano in diversi settori per definire le best practice globali per la produzione di biomateriali sostenibili. Scegliendo i biomateriali certificati RSB si aiuta a costruire fiducia e credibilità nel settore bio. www.rsb.org



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI