Cerca nel blog

mercoledì 14 settembre 2016

GEFCO, EDJ (Energie du Jura) e BKW inaugurano il più potente impianto fotovoltaico a copertura di un edificio in Svizzera
















Courgenay (Svizzera), 14 settembre 2016 – BKW, azienda specializzata nel settore dell'energia e delle infrastrutture, Energie du Jura, centro di competenza in materia energetica nel Canton Giura e GEFCO, leader mondiale della logistica industriale, hanno inaugurato oggi la più potente centrale fotovoltaica svizzera a copertura di un edificio, situata a Courgenay. Entro il 2021 l'impianto coprirà da solo la metà degli obiettivi del Canton Giura in fatto di produzione di energia rinnovabile entro il 2021.

Una centrale fotovoltaica di 43.000 m2
Nata nel 2015 dalla volontà di GEFCO Svizzera di modernizzare il proprio parco veicoli finiti di 78.000 m² il quale ospita fino a 3.000 auto d'importazione prima della distribuzione sul territorio nazionale la centrale fotovoltaica a copertura del sito di Courgenay è rilevante per dimensioni e capacità.

La centrale è infatti composta da 23.886 pannelli fotovoltaici che si estendono su 43.000 m², una superficie equivalente a quattro campi e mezzo da calcio. La potenza installata di 6,7 MWp fa del sito di Courgenay la centrale fotovoltaica su tetto più potente della Svizzera, capace di produrre annualmente 6,7 GWh di elettricità, pari al consumo annuale 1.550 famiglie.

I lavori, iniziati a fine 2015, hanno interessato tre aree distinte. La prima parte (20% del sito) è stata conclusa lo scorso 30 marzo e ha riguardato una zona che produce fino a 1,2 MWp di elettricità. Le altre due aree, in servizio da agosto 2016, generano rispettivamente 3,2 MWp e 2,4 MWp.

Un progetto energetico di ampia portata
Parte dell'energia prodotta sarà direttamente utilizzata sul posto, precisamente per ricaricare le auto elettriche importate da GEFCO. Il surplus sarà immesso nella rete BKW e commercializzato tramite il prodotto "Energy Green" sviluppato da BKW. 

La produzione dell'impianto solare dovrebbe essere quindi certificata per rispondere ai bisogni crescenti di elettricità da fonti rinnovabili. 

La centrale permetterà di coprire quasi la metà degli obiettivi del piano energetico del Canton Giura per quanto riguarda la produzione di energia entro il 2021. 

"Siamo lieti di vedere concretizzarsi un simile impianto e di contribuire alla realizzazione degli obiettivi energetici del Canton Giura. Questa centrale è particolarmente rilevante poiché valorizza una zona industriale attiva da lungo tempo. Si tratta di un buon esempio per eventuali progetti futuri", spiega David Faehndrich, Direttore di Energie du Jura. 

Si stima che l'elettricità prodotta permetterà di risparmiare 2.400 tonnellate di CO2 all'anno (sulla base del mix energetico imposto dall'Unione europea a partire dal 2020). Un ulteriore beneficio ambientale deriva dal fatto che i pannelli installati sono costruiti per permettere di raccogliere e riutilizzare l'acqua piovana.

L'ideazione e la costruzione di questa centrale sono il frutto di una cooperazione esemplare tra BKW, Energie du Jura e GEFCO. Perseguendo un duplice obiettivo di eccellenza operativa e di rispetto ambientale, nel 2013 GEFCO si è avvicinata a Energie du Jura, incaricata della strategia energetica del Cantone e attivamente impegnata nell'aumento della quota di energie rinnovabili nella produzione energetica locale, come previsto dal piano di transizione energetica 2050 della Confederazione Elvetica. 

Per la gestione tecnica del progetto, i due attori hanno scelto di rivolgersi al Gruppo BKW, specializzato nel settore dell'energia e delle infrastrutture. 

"Siamo fieri di aver partecipato a questo eccezionale progetto. L'impianto illustra l'expertise di BKW nel fotovoltaico oltre che l'impegno, suo e dei suoi partner, in materia di transizione energetica", sottolinea Renato Sturani, Responsabile Energie Rinnovabili ed Efficienza di BKW.
Questa cooperazione si è tradotta in un investimento comune di 12 milioni di franchi svizzeri. 

Lo sviluppo sostenibile al cuore del progetto
La centrale permetterà alla filiale svizzera di GEFCO di ridurre considerevolmente la propria impronta ecologica. Ciò rientra in una politica di Responsabilità Sociale d'Impresa che si concretizza anche con la certificazione delle sedi di GEFCO Svizzera secondo la norma ISO 14001 e con l'installazione, insieme alla centrale solare, di bacini di infiltrazione delle acque piovane. 

"La filiale svizzera è orgogliosa di questa realizzazione, in linea con la politica ambientale del Gruppo. Ringrazio BKW e EDJ per averci accompagnato in questo progetto, molto importante sia per noi che per i nostri clienti", sottolinea Denis Igert, Direttore di GEFCO Svizzera.

"Quest'opera dimostra l'impegno del Gruppo GEFCO a favore dell'ambiente, una delle nostre priorità, proprio come la soddisfazione dei nostri clienti e l'eccellenza operativa. Queste buone pratiche saranno presto adottate anche da altri impianti del Gruppo", conclude Luc Nadal, Presidente del Consiglio di Amministrazione del Gruppo GEFCO.
Attraverso questo progetto, che si inserisce nella Strategia Energetica 2050 della Confederazione Svizzera, il gruppo GEFCO, BKW e EDJ si impegnano in maniera concreta a favore della transizione energetica e dello sviluppo sostenibile.
  
La centrale fotovoltaica di Courgenay in cifre:
12 milioni di franchi svizzeri
10 mesi di costruzione
Potenza installata di 6,7 MWp
23.886 pannelli fotovoltaici
Capacità di produzione: 6,7 GWh/anno, pari al consumo medio di 1.500 famiglie
Risparmio di CO2 realizzato = 2.400 tonnellate di CO2/anno
530 piloni e 1.000 tonnellate di acciaio



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI