Cerca nel blog

sabato 22 ottobre 2016

LE AREE PROTETTE DI ROMA E DEL LAZIO IN RETE CON LIFE GO PARK

Un sito per pianificare gli itinerari, una guida ecosostenibile, incontri con gli studenti: così in tre anni è cresciuta fra i cittadini la conoscenza delle Aree Naturali Protette e dei Siti Natura 2000. 

Il Lazio punta sulle Aree Protette e mette in rete tutti di Parchi regionali grazie al progetto UE Life Go Park.

Ora i contenuti del progetto si arricchiranno di nuove proposte,tra le quali un programma internazionale per la geolocalizzazione e la mappatura dei sentieri.


ROMA, 22 OTTOBRE 2016 – Il Lazio punta sulle Aree Protette attraverso Life Go Park, il progetto approvato nel 2013 dalla Commissione Europea nell'ambito del programma LIFE+ che per tre anni si è rivolto ai docenti e studenti delle scuole e ai cittadini, turisti ed operatori turistici attivi nel territorio regionale per accrescere la conoscenza delle Aree Naturali Protette e dei Siti Natura 2000 laziali. 

Unico nel suo genere nel Lazio e unico in Italia fra gli 11 approvati dall'UE nel 2012, Life Go Park è stato realizzato sotto il coordinamento della Direzione Regionale Ambiente e Sistemi Naturali; capofila del progetto è stato il Parco dei Castelli Romani, in partenariato con Nova Consulting srl e Metafora srl: in tre anni ha raggiunto oltre 10.000 ragazzi in 100 scuole e ha organizzato momenti formativi per 700 docenti, coinvolgendo 26 tra Parchi, Riserve e Monumenti Naturali e organizzando visite guidate organizzate alle quali hanno partecipato oltre 2.300 persone.

La superficie complessiva delle Aree Naturali Protette e dei circa 200 siti regionali della Rete Natura 2000 ammonta a più di 440mila ettari, pari al 25% circa dell'intero territorio regionale

Con l'obiettivo di far conoscere al grande pubblico e di rendere più facilmente fruibile questo patrimonio, è nato nel 2013 il progetto Life Go Park LIFE12-INF/IT/000571, che per la prima volta ha messo in rete le Aree Naturali Protette e i Siti Natura 2000 del Lazio. 

A partire dal sito www.lifegopark.it, un servizio unico e innovativo attraverso il quale è possibile scoprire le bellezze di questi luoghi incontaminati, controllare sul calendario interattivo gli eventi in programma e pianificare gli itinerari più adatti ai propri interessi, divisi per aree tematiche. 

Le scuole primarie e secondarie inferiori del Lazio sono state invece coinvolte nel concorso di disegno "Sketch Your Park: visitando le aree naturalistiche, partecipando alle iniziative promosse dai Parchi e vivendo le esperienze educative, oltre 4300 ragazzi hanno trasformato "l'andare in natura" in preziosi taccuini di viaggio. 

Una specifica azione di formazione su questi temi ha coinvolto oltre 700 docenti e gli operatori delle Aree Naturali Protette, con l'obiettivo di accrescere, aggiornare e rafforzare le competenze del personale. 

Life Go Park ha realizzato anche "Eccellente", la guida sulle eccellenze ecosostenibili - trentaquattro pratici esempi virtuosi di buone prassi adottate per salvaguardare l'ambiente, ridurre il consumo di risorse e limitare gli impatti sul territorio - nelle Aree Naturali Protette e nei Siti Natura 2000. 

Ora il progetto si arricchirà di nuove proposte, a partire da un progetto internazionale per la geolocalizzazione e la mappatura dei sentieri all'interno delle Aree Naturali Protette del Lazio.

"In un momento di gravi difficoltà economiche - spiega Maurizio Fontana, Direttore del Parco Regionale dei Castelli Romani, capofila del progetto - grazie a Life Go Park le Aree Naturali Protette hanno dimostrato di saper intercettare i flussi di turismo naturalistico che da diversi anni sono in costante incremento. Ora ci auguriamo che la Regione sostenga con azioni strutturali un settore che dà lavoro ad oltre 10.000 persone e che può ulteriormente crescere sfruttando l'unicità di un territorio che offre l'opportunità di visitare anche splendidi siti monumentali a pochi passi dalle grandi aree verdi". 

"Il progetto - dichiara Roberto Piccoli presidente di Metafora partner progettuale - è stata una grande occasione raccolta dalla Regione Lazio e dalle Aree Protette per mettersi in rete con gli stakeholders dei Parchi, in particolare vorrei ricordare le centinaia di docenti che hanno partecipato ai corsi di formazione messi in campo dal progetto".  

"Life Go Park - sottolinea Marco Gentilini, Amministratore di Nova Consulting, la società di consulenza aziendale che ha contributo ad ideare e realizzare il progetto - è stato inserito dall'UE fra gli 11 programmi europei di eccellenza relativi alla comunicazione sulle tematiche ambientali per l'anno 2012. I risultati presentati oggi confermano la bontà di un format che ha dato ottimi frutti nel Lazio e che potrebbe continuare a darne nei prossimi anni, favorendo l'incontro fra una domanda sempre crescente di turismo 'verde' e un'offerta che deve essere necessariamente più moderna e variegata. Life Go Park, inoltre, è un progetto esportabile anche in altre Regioni italiane nelle quali è necessario mettere a sistema questi paradisi naturalistici per poterne valorizzare al meglio le potenzialità".

Oggi, sabato 22 ottobre, il progetto vivrà il suo momento conclusivo con "Parchinmostra", in programma dalle ore 10 alle 18 alla Cartiera Latina nel Parco Regionale Appia Antica (via Appia Antica 42): sarà una grande vetrina gratuita dedicata alle Aree Naturali Protette e ai Siti Natura 2000 del Lazio aperta al pubblico, ai ragazzi delle scuole, alle realtà turistiche e alle eccellenze ecosostenibili di questi territori. 

Curiosando fra gli oltre 40 stand allestiti per l'occasione, i visitatori potranno scoprire un ritratto inedito di questo immenso patrimonio, partecipare ad attività naturalistiche e gustare i prodotti tipici locali proposti dalle eccellenze ecosostenibili laziali; spazio anche ai più piccoli, con un'area ad hoc nella quale saranno organizzati laboratori didattici naturalistici.


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI