Cerca nel blog

lunedì 3 ottobre 2016

SMOG, M5S: "ENI DETTA AL MINISTERO AMBIENTE POLITICHE PER RIDURRE L'INQUINAMENTO IN CITTÀ"

Roma, 3 ottobre 2016 - "La soluzione per ridurre lo smog in città? Un carburante più efficace. 
Parola di Eni al convegno in corso a Milano sulla qualità dell'aria e al quale partecipa anche il ministro dell'Ambiente il quale arriva in città con zero idee. 
Galletti si siede al tavolo con chi - giustamente dal punto di vista aziendale - non potrebbe mai suggerire riduzione di traffico automobilistico, ztl, centri chiusi, mobilità sostenibile, car sharing, bike sharing, corsie ciclabili... 
E tutto quanto nel resto d'Europa concorre a ridurre lo smog. Chiaramente Eni fa la sua parte e suggerisce la novità di un carburante nuovo. 
Lo scandalo è che il ministero dell'Ambiente non abbia soluzioni per questo problema che - ricordiamolo - secondo l'Agenzia ambientale europea causa 84.400 morti premature solo in Italia. 
È come se la Monsanto parlasse di agricoltura bio e a chilometro zero. Come se un petroliere dovesse suggerire idee sulla green economy. E in effetti è proprio quanto sta avvenendo. 
Un episodio che non possiamo far passare sotto silenzio e che racconta molto del livello bassissimo a cui è giunto il ministero dell'Ambiente. 
Che sembra piuttosto un minsitero contro l'ambiente. E contro la salute, aggiungiamo». 

È il commento dei parlamentari M5S delle Commissioni ambiente di Camera e Senato. 

Secondo i dati dell'OMS, l'Italia è lo Stato più inquinato d'Europa e la Pianura padana una delle zone più inquinate del Pianeta. 

A causa dei Pm 2.5 l'aspettativa di vita nella pianura padana è di 3 anni di vita in meno. 

«Il ministero si presta a un'operazione di marketing aziendale dando con la sua presenza una veste istituzionale a un'iniziativa privata nata per sponsorizzare un carburante. 
Con buona pace delle VERE politiche ambientali necessarie e improcrastinabili che rimangono nei cassetti». 



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI