Cerca nel blog

venerdì 27 gennaio 2017

L’efficienza per fare crescere il Paese. Kyoto Club presenta “105 Buone pratiche di efficienza energetica made in Italy”

Oggi a Roma, presso lo Spazio Europa gestito dall'Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea, Kyoto Club ha presentato il libro "105 Buone pratiche di Efficienza Energetica" (Edizioni Ambiente), a cura del Gruppo di Lavoro "Efficienza Energetica" di Kyoto Club.

Il Libro presenta 105 esperienze reali legate all'efficientamento energetico, meritevoli per qualità e innovazione e risultati raggiunti con l'obiettivo di farle conoscere, divulgare, sostenere e replicare, orientando in modo virtuoso anche policy, normazione e finanziamenti a livello nazionale.

I casi virtuosi raccontati da Kyoto Club sono correlati all'efficienza energetica in tutti i contesti: industriale o terziario; nella riqualifica energetica di edifici, residenziali e non residenziali; nei servizi e nella consulenza energetica; nella comunicazione, formazione o didattica; in ambito normativo, finanziario o economico; nella pubblica amministrazione.

"Sulla priorità da dare all'efficienza energetica sono tutti d'accordo. La revisione della SEN (Strategia Energetica Nazionale), annunciata dal Ministro Calenda, deve raccogliere, attraverso un ampio processo partecipato, le indicazioni provenienti dai vari attori, prevedendo un deciso potenziamento delle politiche di intervento in coerenza con l'innalzamento dal 27% al 30% dell'obiettivo 2030 di riduzione dei consumi proposto dalla Commissione Europea", ha sottolineato Gianni Silvestrini, Direttore scientifico di Kyoto Club.

"È noto che le politiche di efficienza energetica possono avere benefici, aggiuntivi rispetto alla riduzione dei consumi energetici: sulla crescita economica con variazioni sul PIL dell'ordine di 0,25 – 1,1% annuo e con un potenziale di creazione di posti di lavoro che varia da 8 a 27 posti annui per ogni milione di euro investiti" ha dichiarato Ilaria Bertini, Direttore aggiunto UTEE di Enea. "In tale contesto va pieno plauso all''iniziativa di raccolta di buone pratiche, promossa da Kyoto Club e sostenuta da Schneider Electric, e sfociata in questa nuova pubblicazione editoriale di Edizioni Ambiente, che mira a diffondere e a rendere visibili esperienze concrete e replicabili 'made in Italy' di efficienza energetica per mercato, istituzioni, operatori, professionisti", ha concluso la Bertini.

"Le storie di successo di questi casi nazionali ci raccontano di un uso efficiente dell'energia che incrementa qualità di vita, servizi e opportunità di sviluppo per cittadini, comunità e imprese", ha spiegato Laura Bruni, Coordinatrice del Gruppo di Lavoro 'Efficienza energetica' di Kyoto Club e Direttore Affari Istituzionali Schneider Electric.

"Il 39% delle operazioni raccolte in questo volume ha tempi di ritorno dell'investimento inferiori ai tre anni: tecnologie integrate e interventi modulari fanno guadagnare in fretta, per esempio quando la gestione dell'energia si associa all'automazione e al digitale e anche la "IoT" (Internet of Things) diventa leva di sostenibilità", ha concluso la Bruni.

Il convegno di oggi è il primo di una serie di appuntamenti di lancio del libro "105 buone pratiche di efficienza energetica made in Italy" che coinvolgeranno i protagonisti delle esperienze italiane raccontate nella pubblicazione e che, prossimamente, sarà presentato a Bruxelles presso la sede della Commissione UE come un caso esemplare e di indirizzo per l'intero contesto europeo.
Il libro, edito da Edizioni Ambiente (Collana KyotoBooks), è disponibile in libreria

--

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI