Cerca nel blog

giovedì 30 marzo 2017

Rapporto di Sostenibilità HEINEKEN Italia 2016





Energie rinnovabili e consumo responsabile al centro

Dal 2010 ridotte le emissioni di CO2 in produzione del 56% e di acqua del 39.4%.
Installato sui tetti del birrificio di Massafra (TA) il più grande impianto per numero di pannelli solari ed energia fotovoltaica generata.
Lanciate due campagne globali per promuovere il consumo responsabile.

Milano, 30 marzo 2017. Pubblicato il Rapporto di Sostenibilità HEINEKEN Italia relativo all'anno 2016: la produzione a basso impatto, con investimenti specifici nelle energie rinnovabili, l'attenzione per le persone e la promozione del consumo responsabile sono state le priorità per l'azienda e costituiscono il cuore del piano di sostenibilità globale Brewing a Better World lanciato nel 2010.

Nel corso di questi sette anni sono stati raggiunti importanti risultati da HEINEKEN Italia:
Riduzione delle emissioni di CO2 in produzione del 56% (dal 2010)Diminuzione dell'impiego di acqua in produzione del 39,4% (dal 2010)- HEINEKEN Italia è stata riconosciuta come eccellenza mondiale per quanto riguarda il fotovoltaico: nel 2017 il birrificio di Massafra è il primo al mondo per pannelli solari installati ed energia fotovoltaica generata- Investito l'11,4% del budget advertising del brand Heineken® in campagne dedicate alla promozione del consumo responsabile
Ridotto il numero di incidenti del 46% rispetto al 2015, da 24 a 13; circa 7.000 le ore investite in formazione dedicata alla sicurezza nell'ultimo anno.



"La sostenibilità rappresenta una priorità per HEINEKEN ed è imprescindibile per il futuro dell'azienda. Diminuire ulteriormente le emissioni di CO2, ridurre il consumo idrico nella fase di produzione, occuparsi della sicurezza delle persone con cui lavoriamo e avere un impatto positivo sulle comunità dove siamo presenti, oltre a promuovere attivamente il consumo responsabile, sono le fondamenta su cui stiamo continuando a costruire il nostro percorso di crescita. Quale azienda leader nel settore, riteniamo di avere una responsabilità nei confronti dei nostri dipendenti, consumatori e clienti e siamo orgogliosi di poter essere un modello virtuoso".  
Commenta Soren Hagh, amministratore delegato HEINEKEN Italia.
Il 2016 è stato un anno importante per quanto riguarda gli investimenti mirati a garantire una produzione sostenibile e a basso impatto. Investimenti significativi sono stati destinati nell'area delle energie rinnovabili, in particolare nel fotovoltaico. 

Con l'istallazione di nuovi pannelli solari, il birrificio di Massafra è il primo al mondo per capacità produttiva e pannelli solari installati (sono 13.000), un'eccellenza riconosciuta a livello globale (classifica Solar Plaza delle Top 50 Solar Beer Breweries)

Dopo Birra Moretti Baffo D'Oro, la prima del Gruppo, a livello italiano e globale, a essere prodotta con energia rinnovabile equivalente derivante dai pannelli solari seguono nel 2016 altre due birre "fatta con il sole": Birra Moretti La Rossa e Birra Moretti Doppio Malto, con la certificazione di Certiquality che ne attesta la produzione con energia rinnovabile equivalente derivante da pannelli solari.

Produzione a basso impatto e rispetto dell'ambiente sono affiancati da un'attenzione costante volta a garantire la sicurezza e la salute delle persone. Nel 2016 sono state investite circa 7.000 ore in formazione, dedicate, nello specifico, alla prevenzione e alla sicurezza. Il numero degli infortuni, rispetto all'anno precedente, è diminuito del 46%.

Un altro pilastro del programma di sostenibilità dell'azienda riguarda la promozione del consumo responsabile. Nel 2016 è stato investito l'11,4% del budget advertising del brand Heineken® in campagne dedicate: a gennaio "Moderate Drinkers Wanted", che ha visto le donne diventare protagoniste attive nell'invito alla moderazione, e a settembre "When You Drive Never Drink", messaggio lanciato in occasione della partnership con Formula 1 e arricchito dalla presenza di Sir Jackie Stewart come testimonial per sottolineare l'importanza di non bere quando ci si appresta alla guida. 

Numerose anche le attività di coinvolgimento dirette sul territorio insieme a partner, tra cui quella condotta in collaborazione con ALA Milano Onlus durante il Gran Premio Heineken® d'Italia.

 "Il consumo responsabile è una parte fondamentale del piano di sostenibilità HEINEKEN e un pilastro della nostra cultura aziendale. Riteniamo importante sensibilizzare le persone a un consumo moderato e lo facciamo attraverso lo sviluppo di campagne che rendano questo approccio aspirazionale, facendo leva su valori e comportamenti che sono già parte della cultura italiana. In questo contesto, nel 2016 abbiamo sviluppato una nuova piattaforma di comunicazione, la F1, seguita da una campagna dedicata "When You Drive Never Drink" volta a trasmettere un messaggio inequivocabile, ossia di non assumere alcolici quando ci si appresta a guidare."  Commenta Alfredo Pratolongo, direttore comunicazione e affari istituzionali di HEINEKEN Italia.

Brewing a Better World
Brewing a Better World è il piano integrato a livello globale di Sostenibilità lanciato nel 2010 da HEINEKEN con obiettivi a 10 anni, che coinvolge tutte le funzioni d'azienda: dall'approvvigionamento delle materie prime alla produzione, dalla distribuzione al sostegno delle comunità locali. Per HEINEKEN "essere sostenibili" non significa solo rispettare l'ambiente e le persone ma anche, nella specificità del proprio business, determinare cambiamenti positivi nella società promuovendo il consumo responsabile.


Rapporto di Sostenibilità HEINEKEN Italia 2016 - Approfondimenti
Tutela delle risorse idriche
L'acqua è una risorsa essenziale per la birra: è l'ingrediente principale dal punto di vista quantitativo, che la compone fino al 95%, oltre a essere fondamentale nelle fasi del ciclo produttivo.

Una risorsa preziosa ma non inesauribile, che HEINEKEN utilizza in modo responsabile, evitando ogni spreco e implementando sistemi volti a ridurne e ottimizzarne il consumo.
Nell'ambito del piano di sostenibilità globale Brewing e Better Word, dal 2010 sono stati messi in atto diversi miglioramenti al fine di garantire una tutela e un utilizzo ottimale delle risorse idriche. Nel 2015 il birrificio di Massafra ha implementato un sistema in grado di ridurre la quantità di scarico. I birrifici di Comun Nuovo (BG) e Pollein (AO) hanno investito in condensatori evaporativi in grado di riciclare l'acqua utilizzata negli impianti di refrigerazione.

Nel 2016 gli investimenti in quest'area hanno portato a un ulteriore consistente risparmio idrico e all'utilizzo di 4,3 ettolitri di acqua per ogni ettolitro di birra prodotto. Dal 2010 complessivamente c'è stata una riduzione dei consumi idrici del 39.4%.

Produzione a basso impatto
Riduzione delle emissioni di CO2 Gli investimenti per una produzione a basso impatto hanno ulteriormente migliorato gli importanti risultati raggiunti dall'azienda negli ultimi anni. 

Dal 2010 HEINEKEN Italia ha ridotto di oltre il 56% la quantità di CO2 legata alla produzione emessa in atmosfera. Per ogni ettolitro di birra prodotta nel 2016 le emissioni di CO2 sono state pari a 4 kg.

Ulteriore riduzione delle emissioni di CO2 anche nelle fasi legate alla distribuzione, con una diminuzione del 3.4% dal 2010.

Energie rinnovabili Il Gruppo HEINEKEN è un caso di eccellenza a livello globale per quanto riguarda i processi produttivi che sfruttano l'energia solare.

Il 2016 è stato per l'azienda un anno di importanti investimenti e traguardi raggiunti nell'ambito delle energie rinnovabili, in particolare in Italia.

Con 13.000 pannelli complessivi e un'estensione di oltre 51.000 mq, l'impianto installato da Solar Access sul birrificio di Massafra è in grado di generare a pieno regime 4,42 GWh di energia elettrica all'anno, con un abbattimento delle emissioni di oltre 1.700 tonnellate di CO2. 

Grazie al nuovo sistema, circa il 20% del fabbisogno energetico del birrificio di Massafra sarà supportato dalla produzione energetica dei propri pannelli.

Oggi il parco fotovoltaico complessivo di HEINEKEN Italia (che interessa i birrifici di Comun Nuovo e Massafra) è di 16.984 pannelli solari, in grado di produrre a pieno regime ogni anno 5,52 GW/h di energia, con una riduzione annua di 2.191 tonnellate di CO2.

Grazie all'impegno nell'uso di energia fotovoltaica e alla produzione della prima birra in Italia "fatta con il sole", HEINEKEN Italia è stata segnalata tra le 10 aziende italiane che si sono distinte nella categoria "Energie da Fonti Rinnovabili" nell'ambito dell'ottava edizione del Premio Sviluppo Sostenibile 2016. 

Il Premio, cui è stata conferita la Medaglia del Presidente della Repubblica, è promosso dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da Ecomondo-Rimini Fiera, con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente.

HEINEKEN e le birre "fatte con il sole"Birra Moretti Baffo d'Oro è stata una delle prime birre del Gruppo, a livello globale, a essere prodotta con energia rinnovabile equivalente derivante dai pannelli solari. Nel 2016 la certificazione "Brewed By The Sun" è stata estesa ad altre due referenze della famiglia: Birra Moretti La Rossa e Birra Moretti Doppio Malto.

Packaging e refrigerazione sostenibile
Anche il packaging viene studiato in modo da essere sempre più sostenibile. Grazie agli investimenti e al lavoro di ricerca, nel 2016 HEINEKEN Italia ha ricevuto un riconoscimento nell'ambito del "Bando CONAI per la prevenzione - Valorizzare la sostenibilità ambientale degli imballaggi", per aver riprogettato l'intero sistema di imballo per la birra Heineken® da 33 cl. 

La bottiglia è stata alleggerita, favorendo una riduzione di materia prima utilizzata pari al 7%. Inoltre, è stata ridotta la grammatura del cartone multipack, con una riduzione del peso pari all'11%.

Per Birra Moretti, il confezionamento delle unità di vendita di Birra Moretti Zero da 33 cl, HEINEKEN Italia ha utilizzato un wrap around in cartone ondulato. Le dimensioni dell'imballo sono state ridotte agendo sulle alette laterali favorendo un risparmio di materia prima pari al 9%.

Un'importante azione ha coinvolto anche i punti di consumo. Nel 2016 sono stati installati 2.676 refrigeratori ecologici con un incremento di oltre il 57% rispetto al 2015.

Promozione del consumo responsabile
In quanto azienda birraria leader, HEINEKEN è promotore del consumo moderato e responsabile. Continua a essere pioniera della comunicazione del consumo responsabile a livello globale e nazionale, investendo ogni anno in campagne e progetti volti alla sensibilizzazione di questo importante tema.

Nel 2016 l'11.4% del budget advertising del brand Heineken® è stato destinato a campagne di sensibilizzazione dedicate alla promozione del consumo responsabile, sono state lanciate due campagne dedicate: a gennaio "Moderate Drinkers Wanted", che mette per la prima volta al centro le donne come protagoniste attive della responsabilizzazione, con l'obiettivo di supportare e rafforzare il nuove trend globale della moderazione. 

A settembre, durante il Gran Premio di Italia, Heineken® ha lanciato la campagna "When You Drive Never Drink" con protagonista Sir Jackie Stewart, per sottolineare, proprio nel contesto della Formula 1, l'importanza di non mettersi mai alla guida dopo aver bevuto.
Nel corso dell'anno sono state, inoltre, realizzate diverse attività di contatto diretto sul territorio. 

Durante il Gran Premio Heineken® d'Italia, in collaborazione con ALA Milano Onlus, è stato misurato l'impatto dell'iniziativa di sensibilizzazione e il comportamento delle persone nei confronti del consumo dell'alcol, con il coinvolgimento di oltre 1.300 visitatori.

In occasione del Festival della sharing economy "Io Condivido", promosso e organizzato da Altroconsumo, HEINEKEN Italia ha partecipato con una tavola rotonda incentrata sul suo impegno quindicennale per la promozione del consumo responsabile: in tutto sono stati distribuiti 3.000 flyer relativi alla campagna "When You Drive Never Drink".

Durante il Festival musicale "Mondo Ichnusa" in Sardegna, sono stati distribuiti oltre 2.000 etilometri nell'ambito della campagna "Chi buffasa non andasa" (= "Chi beve non va da nessuna parte") lanciata da Birra Ichnusa e Movimento Consumatori, associazione senza scopo di lucro che tutela i diritti dei consumatori. I partecipanti, inoltre, hanno indossato gli speciali occhiali alcovista simulando un percorso di guida in stato di ebbrezza.


Il Gruppo HEINEKEN  opera nel settore della birra ed è presente in più di 70 Paesi nel mondo con 167 stabilimenti e oltre 73.000 dipendenti.
HEINEKEN produce birra in Italia da oltre 40 anni, è presente sul territorio con i 4 birrifici di Comun Nuovo (BG), Assemini (CA), Massafra (TA) e Pollein (AO) e con un network distributivo - Partesa - specializzato nei servizi di vendita, distribuzione, consulenza e formazione per il canale Ho.Re.Ca che opera con 46 centri logistici. Nel nostro Paese il Gruppo comprende anche Dibevit Import, una società attiva nell'importazione e nella distribuzione di birre speciali da tutto il mondo.
Con più di 2.000 dipendenti, HEINEKEN è oggi il primo produttore di birra nel nostro Paese, dove produce e commercializza 5,5 milioni di ettolitri di birra, investendo in innovazione e sviluppo.
Attraverso il piano "Brewing a Better World" HEINEKEN integra la Sostenibilità al business, creando valore per l'azienda, la società e l'intero pianeta.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI