Cerca nel blog

giovedì 27 aprile 2017

PLASTICA, M5S: "PENALIZZATE QUELLE BIO DA PROSSIMA SPERIMENTAZIONE CONAI"

Nugnes: "Chiediamo l'audizione del Conai in Bicamerale"

Roma, 27 aprile 2017 - «Partirà dal primo luglio la sperimentazione del nuovo contributo ambientale corrisposto per gli imballaggi avviata da Conai. Ebbene: secondo le nuove tabelle, come abbiamo appreso in Commissione di inchiesta sul ciclo dei rifiuti audendo Assoplastica, le plastiche compostabili sono inserite nella fascia tariffaria più alta. Un danno economico e all'ambiente poichè secondo queste nuove tabelle, che partiranno in via sperimentale il primo luglio e definitivamente dal primo gennaio 2018, il compostaggio non viene valutato come riciclo. È un fatto gravissimo», denuncia la senatrice M5S Paola Nugnes della commissione Ambiente e di quella di inchiesta sul ciclo dei rifiuti.

«Si passerà dagli attuali 188 euro a tonnellata di contrinuto a un aggravio di circa 200 euro. Tutto il settore delle bioplastiche sarà in grande difficoltà>

«C'è molta confusione e commistione nel settore delle plastiche e delle bioplastiche e difficoltà anche per il consumatore ad avere contezza del giusto modo in cui smaltire le une e le altre ed il continuo pericolo che plastiche in politilene finiscano nella raccolta dell'umido. Sono necessari provvedimenti anche legislativi al fine si fare chiarezza. Il MoVimento 5 Stelle ha già presentato una proposta di legge alla Camera a prima firma Mannino per vietare come già in Francia avviene, in manier definitiva il monouso non biodegradabile. Ne presenteremo a breve  una anche al Senato».

«Chiederemo in Bicamerale - conclude la Nugnes - l'audizione del Conai per avere contezza di questi maggiori costi». 


--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI