Cerca nel blog

sabato 13 maggio 2017

Building Energy partecipa al primo High Level Dialogue on ASEAN Italy Economic Relations:la società esprime il proprio interesse verso il mercato indonesiano delle energie rinnovabili

La società italiana esprime il proprio interesse verso il mercato indonesiano delle energie rinnovabili durante il Summit organizzato da The European House Ambrosetti

  

Milano, 13 maggio 2017Building Energy, multinazionale che opera come Global Integrated IPP nel settore delle energie rinnovabili, partecipa al primo "High Level Dialogue on ASEAN Italy Economic Relations" organizzato a Giacarta, il 15 e 16 maggio 2017, da The European House Ambrosetti. La società italiana è rappresentata da Sergio Benocci, co-founder e Managing Director Europe-Asia.

 

L'evento, organizzato in collaborazione con l'Associazione Italia-ASEAN presieduta dall'ex-Presidente del Consiglio, Enrico Letta, e realizzato con il coinvolgimento attivo del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, del Ministero dello Sviluppo Economico, dell'ICE e di Confindustria, è sostenuto in qualità di senior sponsor da Building Energy. 
Concepito come momento di incontro tra oltre 200 esponenti della leadership politica e imprenditoriale italiana e dei Paesi dell'area ASEAN, il Summit mira a diventare un appuntamento annuale dove i leader di queste nazioni possono incontrarsi per valutare e rafforzare le reciproche intese strategiche ed economiche, costruendo alleanze politico-economiche proficue.
 

Sergio Benocci partecipa al Summit con un intervento focalizzato sull'approccio di Building Energy nel mercato asiatico delle energie rinnovabili, intervenendo durante la sessione dedicata alla "Technology for the Future - Green technology", in programma martedì 16 maggio.

 

"Siamo lieti di partecipare come Senior Partner alla prima edizione dell'High Level Dialogue on ASEAN Italy Economic Relations a Giacarta – ha dichiarato Sergio Benocci, Co-Founder e Managing Director Europe & Asia di Building Energy – perché riteniamo che il Sud-est Asiatico sia un mercato estremamente interessante per il suo grande potenziale nel settore delle energie rinnovabili. Questo è dovuto all'ampia  disponibilità di risorse naturali nell'area, come ad esempio l'idrico, l'eolico e il solare. Il Sud-est Asiatico, inoltre, risulta essere una delle regioni che prevedono il più forte tasso crescita per i prossimi anni nel settore delle rinnovabili e sulle quali intendiamo investire in modo significativo. In particolare,  abbiamo deciso di entrare nel mercato del Sud-est Asiatico individuando nel Vietnam e nell'Indonesia i primi Paesi target per lo sviluppo di progetti solari e eolici. Questo summit rappresenta quindi per noi un'occasione per entrare in contatto con aziende e professionisti che già lavorano nell'area."

 

Building Energy ha una capacità lorda di 1340 MW di energia generata da fonti rinnovabili attraverso impianti in America, Europa e in Sudafrica, tra i quali un parco fotovoltaico da 81 MWp a Kathu in Sudafrica, uno dei più grandi del continente africano. L'azienda è attualmente impegnata nello sviluppo oltre 2.600 MW di progetti in pipeline in varie parti del mondo che adottano quattro diverse tecnologie (fotovoltaico, a biomasse, eolico e idroelettrico). Ulteriori 700 MW sono in costruzione o in fase avanzata di sviluppo.

 

 

BUILDING ENERGY

Building Energy è una multinazionale che opera come Global Integrated IPP nel settore delle energie rinnovabili presente in 4 continenti. L'azienda è verticalmente integrata sulla catena del valore, dallo sviluppo di progetti alla vendita di energia. Con una pipeline complessiva in 20 paesi di oltre 2.600 MW, ed asset generativi in costruzione nei prossimi due anni per oltre 700MW, l'azienda si posiziona come uno dei maggiori player nel panorama internazionale del settore dell'energia rinnovabile. 



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI