Cerca nel blog

venerdì 5 maggio 2017

Scania ha ridotto i consumi del 25% in 24 anni


I due veicoli a confronto, lo Scania Streamline 143 e il veicolo di nuova generazione S 500.


Scania: consumi ridotti del 25% in 24 anni

L'introduzione di un nuovo modello di veicolo corrisponde ad importanti passi avanti dal punto di vista dei consumi di carburante e, di conseguenza, delle emissioni di CO2
Solamente dando uno sguardo d'insieme agli ultimi anni, però, si comprende fino in fondo il progresso messo in atto. 
Test indipendenti effettuati su strada, mettendo a paragone un veicolo vintage del 1992, lo Scania Streamline 143, con un veicolo Scania di nuova generazione S 500 evidenziano le innovazioni introdotte da Scania anno dopo anno. 

I consumi di carburante rappresentano una significativa porzione dei costi per ogni azienda di trasporto. Questo comporta una spinta significativa nel cercare di incrementare i livelli di efficienza per quanto riguarda i consumi di carburante.

"L'utilizzo di carburante per tonnellata trasportata è attualmente il fattore di maggior rilievo per veicoli a due assi che effettuano operazioni di trasporto lungo raggio in Europa", ha evidenziato Henrik Wentzel, ingegnere senior di Scania. I dati dei veicoli sono costantemente monitorati, ciò significa che Scania ha una chiara visione d'insieme di come la situazione sia evoluta nel corso degli anni.

"Quando compariamo veicoli utilizzati più o meno nello stesso modo, le statistiche mostrano che i consumi di carburante sono scesi annualmente dell'1,3% dal 2004 in poi", ha evidenziato Wentzel. "Al tempo stesso, le emissioni di ossidi di azoto sono scese notevolmente e sono costantemente al di sotto della soglia obbligatoria, che attualmente è di 0,4 g/kWh".

Per mettere in evidenza i progressi effettuati, Scania ha deciso di coinvolgere AVL, società che effettua test sulla catena cinematica, per condurre un test indipendente. L'azienda ha misurato i consumi di carburante e le emissioni di ossido di azoto su 6 percorsi di guida identici di 140 km mettendo a paragone uno Stramline 143 di oltre 25 anni con un innovativo veicolo della nuova generazione Scania, un S 500. 

Entrambi i veicoli sono stati progettati per il trasporto di legname e sono dotati di motori da 500 CV. Il veicolo più datato aveva un motore V8 con una cilindrata da 14 litri, mentre il nuovo veicolo era un sei cilindri, 13 litri. Nonostante la cilindrata inferiore, il nuovo motore è risultato maggiormente potente a tutti i regimi del motore.

I test di guida sono stati effettuati a febbraio 2017. Il 143 si presentava in ottime condizioni, si trovata infatti al museo Scania a Södertälje prima di tornare in strada per la prova. Durante i test, i veicoli sono stati entrambi guidati ad una velocità di 85 km/h sullo stesso tratto di strada in Svezia e dagli stessi due autisti. Avevano entrambi lo stesso peso a bordo, fattore che ha dato al nuovo veicolo un leggero vantaggio poiché più leggero nel complesso.

I risultati dei test hanno evidenziato una riduzione di circa il 25% dei consumi di carburante e del 95% degli ossidi di azoto.

Numerosi i fattori alla base del cambiamento: i motori sono diventati maggiormente efficienti e sono in grado di erogare maggiore coppia e potenza a parità di cilindrata. Inoltre è stata migliorata l'aerodinamica, il cambio automatizzato Scania Opticruise ha ridotto il consumo di carburante, i rapporti al ponte sono stati allungati, i componenti ausiliari sono stati affinati e i dispositivi di frenatura gravano meno sulla tara.

"I test effettuati evidenziano come la diminuzione dei consumi di carburante non avvenga solo con l'introduzione di una nuova generazione di prodotto ma sia il frutto di un processo di miglioramento continuo da parte dell'azienda svedese.  Più che rivoluzioni ci sono stati investimenti costanti in ricerca e sviluppo con un obiettivo chiaro: incrementare costantemente i livelli di efficienza dei motori. Una sfida complessa per una casa costruttrice di veicoli industriali come Scania, chiamata nel contempo a confrontarsi con  l'evoluzione della normativa sulle emissioni", ha evidenziato Paolo Carri, Direttore Business Support & Development di Italscania.


I risultati dei test in cifre:
-       I test sono stati effettuati ad una velocità di 85 km/h guidando i veicoli sullo stesso tratto stradale di 140 km
-       Il nuovo veicolo ha consumato in media il 25% in meno
-       Le emissioni di ossidi di azoto (NOx) sono scese del 95%




Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI