Cerca nel blog

giovedì 22 giugno 2017

Premio Comuni Ricicloni XIV edizione: vincitore assoluto per l'Umbria Avigliano, seguito da Ferentillo, Montefranco e Porano


Premio speciale CONAI ad ATI4. Ad Arpa Umbria un riconoscimento per l’impegno a supporto della Guardia di Finanza per la verifica di biodegradabilità e compostabilità di shoppers sequestrati

Una volta tanto qualche buona notizia anche dal fronte rifiuti: oggi a Roma in occasione della XIV edizione di Comuni ricicloni è stata premiata l’Umbria migliore nella gestione dei rifiuti, quella che raggiunge alte percentuali di raccolta differenziata e riduce la produzione pro capite.

Sono quattro i comuni ricicloni umbri: Avigliano con l’80,9% di raccolta differenziata e il 58 Kg/a/ab di rifiuto secco residuo, seguito da Ferentillo con il 77,4% di raccolta differenziata e 63,0 Kg/a/ab di rifiuto secco residuo, Montefranco con il 78,4% di raccolta differenziata e il 64,0 Kg/a/ab di rifiuto secco residuo e Porano con il 79,3% di raccolta differenziata e il 73,0 Kg/a/ab di rifiuto secco residuo

Tutti Comuni della Provincia di Terni, a dimostrazione del lavoro fatto in questi ultimi anni da ATI4, tanto da meritare la menzione speciale “Teniamoli d’Occhio” di CONAI per aver avviato la gestione integrata dei rifiuti in tutti e 32 i comuni di riferimento raggiungendo nel 2016 la percentuale di RD del 57,4% su tutto il territorio, dati certificati ARPA Umbria (+ 17 % rispetto al 2015), con punte sino all’80% (Attigliano). Il primo trimestre 2017 inoltre si è chiuso con una incoraggiante percentuale del 71% (media ATI4) in parallelo al dato della città di Terni registrato ad aprile con una percentuale del 73%.

Premiata anche Arpa Umbria per l’impegno a supporto della Guardia di Finanza per analisi di biodegradabilità e compostabilità svolte presso il proprio Laboratorio Multisito di Terni su campioni di shopper sequestrati.

Le premiazioni e i riconoscimenti di oggi all’Umbria che ricicla, che riduce e impegnata nella legalità – commenta Maurtizio Zara, Vicepresidente di Legambiente Umbria – sono la dimostrazione che questa Regione può voltare pagina sul tema dei rifiuti. La strada è chiara, ora spetta alla Regione, all’Auri e aiComuni, a cominciare dal Capoluogo di Regione e da quelli della provincia di Perugia, impegnarsi per ridefinire un sistema di gestione capace di creare economia virtuosa, legale e che riporti al centro l’interesse prioritario dei cittadini e dell’ambiente”

In allegato il dossier

VINCITORI

REGIONE
COMUNI SOPRA I 10.000 ABITANTI
COMUNI SOTTO I 10.000 ABITANTI
CAPOLUOGO
ABRUZZO

ORSOGNA (CH)

BASILICATA

PIGNOLA (PZ)

CALABRIA

CASOLE BRUZIO (CS)

CAMPANIA
BARONISSI (SA)
CUCCARO VETERE (SA)

EMILIA ROMAGNA
NOVI DI MODENA (MO)
MEDOLLA (MO)

FRIULI VENEZIA GIULIA
FONTANAFREDDA (PN)
SAN VITO DI FAGAGNA (UD)
PORDENONE
LAZIO

SANT'AMBROGIO SUL GARIGLIANO (FR)

LIGURIA

GIUSTENICE (SV)

LOMBARDIA
CARUGATE (MI)
SAN GIOVANNI DEL DOSSO (MN)

MARCHE

CASTORANO (AP)

MOLISE

MONTAGANO (CB)

PIEMONTE
COSSATO (BI)
PECETTO DI VALENZA (AL)

PUGLIA



SARDEGNA
TORTOLì (OG)
OROSEI (NU)

SICILIA

SAN MICHELE DI GANZARIA (CT)

TOSCANA
MONSUMMANO TERME (PT)
CAPRAIA E LIMITE (FI)

TRENTINO ALTO ADIGE
PERGINE VALSUGANA (TN)
ALTAVALLE (TN)
TRENTO
UMBRIA

ATTIGLIANO (TR)

VALLE D'AOSTA



VENETO
RIESE PIO X (TV)
CASTELCUCCO (TV)
BELLUNO

Distribuzione Comuni Rifiuti Free
Comune
Totale Comuni
Comuni Rifiuti Free
% dei Comuni Rifiuti Free sul totale
Veneto
579
169
29,2%
Friuli - Venezia Giulia
216
60
27,8%
Trentino - Alto Adige
326
61
18,7%
Lombardia
1530
90
5,9%
Toscana
287
16
5,6%
Umbria
92
4
4,3%
Campania
550
21
3,8%
Molise
136
4
2,9%
Sardegna
377
10
2,7%
Calabria
409
10
2,4%
Lazio
378
9
2,4%
Marche
236
5
2,1%
Abruzzo
305
5
1,6%
Basilicata
131
2
1,5%
Emilia - Romagna
340
5
1,5%
Liguria
235
3
1,3%
Piemonte
1206
11
0,9%
Sicilia
390
1
0,3%
Puglia
258
0
0,0%
Valle d'Aosta
74
0
0,0%
Totale
8055
486
6,0%

UMBRIA | COMUNI SOTTO I 10.000 ABITANTI
classifica in base alla produzione procapite di rifiuto secco residuo
Immagine incorporata 1

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI