Cerca nel blog

giovedì 25 giugno 2015

ENER-G - Nuova energia nell'Aeroporto Marconi di Bologna

ENER-G: nuova energia in aeroporto

 1.166 kW elettrici per l'impianto di trigenerazione dell'Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna

ENER-G, fornitore leader in tutto il mondo di sistemi di cogenerazione e trigenerazione, ha curato la progettazione, l'installazione e l'avviamento di un sistema di trigenerazione presso il principale scalo dell'Emilia Romagna: l'aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna.

L'impianto ENER-G E1200 NG , realizzato in soli 50 giorni dal completamento delle opere civili e interamente collaudato nei successivi 20, ha una potenza erogata pari a 1.166 kW elettrici e 910 kW frigoriferi,  utilizzati per l'autoproduzione di energia elettrica e la climatizzazione dei terminal.

Nel 2014 il sistema di trigenerazione equipaggiato con motore endotermico MTU L62 a 12 cilindri, ha pienamente soddisfatto le esigenze degli oltre 6.580.000 passeggeri (dati Assaeroporti 2014) che l'aeroporto ha accolto. L'energia termica recuperata dalle camicie del motore e dai gas di scarico, infatti, viene utilizzata d'inverno per soddisfare il fabbisogno termico dell'aeroporto (riscaldamento, acqua calda sanitaria, etc), mentre d'estate per produrre energia frigorifera attraverso un chiller ad assorbimento.
                                                                                                                                                        
AEROPORTO G. MARCONI: UN MODELLO ENERGETICO DI ECCELLENZA
Con un'area di 36.100 m² di cui 5.500 dedicate ad attività commerciali, 24 gate, 64 banchi per il check-in e 35 negozi, l'aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna è il settimo scalo in tutta Italia. A fronte dei lavori di riqualificazione e sviluppo avviati nel 2013, ha aperto un bando di gara per riqualificare anche il sistema di produzione di energia.

L'impianto di trigenerazione, infatti, ha dato luogo non solo ad immediati benefici economici, ma anche e soprattutto ad una riduzione delle emissioni inquinanti e di gas serra in atmosfera.

ENER-G, con un expertise di oltre 30 anni nel settore e più di 2.500 impianti gestiti in tutto il mondo, ha utilizzato le migliori tecnologie disponibili sul mercato per realizzare una soluzione rispondente alle esigenze dell'area aeroportuale di Bologna.
Gli scarichi e i posizionamenti di tutte le apparecchiature, nonché alcune operazioni di installazione e collaudo, sono state svolte in orario notturno per non bloccare le normali attività dell'aeroporto e i tempi di messa a punto dell'impianto, sono stati pienamente rispondenti alle richieste del bando.

L'impianto, messo in marcia nel 2014, ha un'operatività di circa 8.000 h di funzionamento all'anno a pieno regime.
Christian Stella, Managing Director di ENER-G Italia, ha commentato: "ENER-G Italia ha messo in campo tutta l'expertise maturata nella trigenerazione con importanti realizzazioni in settori ad alta complessità, come strutture ospedaliere, industria farmaceutica e grandi centri di accoglienza per realizzare un modello energetico di eccellenza presso uno dei più importanti aeroporti italiani. L'impianto, tecnologicamente innovativo, è in grado di rispondere pienamente alle esigenze dell'area aeroportuale, contribuendo agli ambiziosi obiettivi dell'intera struttura di raggiungere uno sviluppo sostenibile. La centrale, infatti, consente di illuminare, riscaldare e raffreddare autoproducendo energia, con una riduzione dei consumi e dei costi energetici, e allo stesso tempo, delle emissioni di CO2. Un sistema di trigenerazione in strutture complesse, come lo sono le aeree aeroportuali, rappresenta la soluzione ideale per un uso razionale dell'energia".

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI