Cerca nel blog

giovedì 17 dicembre 2015

Moovit presenta il sondaggio sugli utenti del trasporto a Venezia


  
Tecnologici e disponibili all'innovazione: un sondaggio Moovit a Venezia rivela il profilo degli utenti del trasporto
Gli utenti veneziani chiedono più info in caso di nebbia e acqua alta, integrazione con il trasporto regionale, acquisto e validazione del biglietto tramite app

Venezia, 17 dicembre 2015 - Moovit, l'app per il trasporto locale intelligente, ha oggi divulgato i risultati di un sondaggio condotto tra i suoi utenti a Venezia, mettendo in luce i loro comportamenti in relazione all'utilizzo del trasporto pubblico e alla sua integrazione con le tecnologie digitali. Un campione rappresentativo di circa il 10% dei suoi utenti ha partecipato al sondaggio, rivelando una propensione molto spiccata all'uso dello smartphone per accedere alle info di viaggio, il desiderio di una maggiore integrazione con le aziende di trasporto locale, con orari in tempo reale e avvisi d'agenzia, info sul trasporto regionale, su parcheggi e servizi di mobilità on-demand. Gli utenti veneziani sono disponibili al pagamento del titolo di viaggio tramite app.

Ecco nel dettaglio i risultati del sondaggio:
  • Pianificare viaggi e scoprire come muoversi da un punto all'altro della città. È il motivo prevalente di utilizzo della app Moovit a Venezia, indicato dal 38% dei suoi utenti, seguito dalla consultazione della mappa per scoprire percorsi e posizione delle fermate (30%) e dalla consultazione degli orari (30%).
  • Alla domanda su come migliorare il servizio offerto, il 26,7% degli utenti ha indicato una maggiore integrazione delle informazioni ACTV all'interno della app, seguito dall'inserimento degli orari in tempo reale (22,6%) e dagli avvisi ufficiali dell'azienda sullo stato del servizio (21,4%). In particolare, gli orari in tempo reale sono considerati molto importanti in caso di condizioni meteorologiche che possono causare ritardi, come la nebbia e l'acqua alta, mentre gli avvisi da parte dell'azienda sono ritenuti essenziali in caso di sciopero programmato, lavori che comportano modifiche dei percorsi, incidenti o manifestazioni che possano bloccare la circolazione dei mezzi.
  • L'85% degli utenti intervistati si dichiara disponibile a utilizzare lo smartphone anche per altri servizi oltre a quelli attualmente offerti. In testa a tutti, l'acquisto e la validazione del biglietto: il 55% degli utenti dichiara che rinuncerebbe volentieri al denaro contante, ai biglietti cartacei e anche alla tessera magnetica se fosse possibile pagare tramite connessione web su smartphone e addebito diretto su carta di credito, ma a patto che questo non comporti un sovrapprezzo. Il 16% degli utenti pagherebbe tramite app se questo comportasse anche una riduzione del prezzo del biglietto o abbonamento, mentre il 13% è interessato soltanto al servizio di validazione del titolo di viaggio. Solo il 15% del totale degli utenti non sarebbe disponibile a pagare tramite app.
  • Il 34% degli utenti è interessato a includere all'interno della app le informazioni relative al trasporto ferroviario regionale, il 26% anche le informazioni relative ai costi dei biglietti, spesso di difficile comprensione specie per i non residenti, il 23% le informazioni relative ai parcheggi di scambio e aree di sosta. A seguire anche bike sharing e car sharing (8% rispettivamente).
  • L'80% degli utenti intervistati consiglierebbe Moovit ad amici e colleghi. Su una scala da 1 (nessuna possibilità) a 5 (sicuramente), il 42,9% si posiziona sul 4.
 
"Moovit vuole offrire un servizio sempre più utile e personalizzato a Venezia e in tutte le città d'Italia, per questo facciamo tesoro del feedback che riceviamo con questi sondaggi da parte dei nostri utenti, perché ci aiuta a capire le loro esigenze e quali sono i servizi che, in sinergia con le aziende di trasporto locali, possiamo sviluppare nel prossimo futuro" dice Samuel Sed Piazza, Country Manager di Moovit per l'Italia. "Migliorando l'esperienza di chi quotidianamente si affida al trasporto locale per motivo di studio, lavoro o turismo, potremo avvicinare più utenti ai mezzi pubblici e rendere le nostre città più smart e al tempo stesso più vivibili". 
"Moovit si conferma un importante partner con cui abbiamo attivato da tempo una proficua collaborazione" – ha dichiarato il Direttore Generale di AVM Giovanni Seno "Le informazioni sulla mobilità che possiamo raccogliere tramite Moovit e i sistemi di info-mobilità ci consentono di sostenere con maggiore forza piani strategici aziendali a supporto delle esigenze dei viaggiatori e di pianificare iniziative per un concreto miglioramento dei servizi del trasporto pubblico veneziano e della mobilità metropolitanaÈ evidente che l'utente AVM sta evolvendo e per questo, proprio alla luce dei risultati di questo sondaggio, dobbiamo essere pronti a elaborare nuove iniziative che possano soddisfare la richiesta di digitalizzazione dei servizi e di ricezione delle informazioni in tempo reale sul trasporto veneziano".
Moovit è stata lanciata a Venezia e Mestre ad agosto 2014. Sono presenti sulla app Moovit tutti i dati sulle 81 linee ordinarie di vaporetti, sulle linee di autobus a Mestre e Marghera, sul tram di Mestre, sul People Mover per raggiungere il parcheggio di Tronchetto, e sulle linee di vaporetti istituite in occasioni di eventi speciali come il Carnevale.

Info su Moovit
Moovit è disponibile gratuitamente per iPhoneAndroid e Windows Phone. Il suo funzionamento è semplice perché combina i dati provenienti dalle aziende di trasporto, che gratuitamente aderiscono a Moovit, con quelli forniti in tempo reale dalla community di utilizzatori, garantendo a chi viaggia un'istantanea più precisa e puntuale sul loro spostamento, con i percorsi più veloci e comodi in base alla destinazione desiderata e senza inutili attese. Grazie alle funzioni della Navigazione Assistita, gli utenti possono controllare da casa l'orario stimato di arrivo del loro mezzo, essere guidati per tempo alla fermata e, una volta saliti a bordo, usare la app per altre funzioni o usare altre app dello smartphone, ricevendo una notifica quando è ora di scendere. Possono inoltre fornire in forma anonima al resto della community dati sulla puntualità del mezzo utilizzato, sui livelli di congestione, la pulizia della vettura, la presenza di aria condizionata e altro ancora. Moovit è attiva in oltre 800 città di 60 nazioni, è tradotta in 40 lingue, ed è utilizzata da oltre 35 milioni di utenti in tutto il mondo.  In Italia, Moovit è diffusa tra 2 milioni di utilizzatori in 40 città: Agrigento, Alessandria, Bari, Belluno, Bergamo, Bologna, Brescia, Cagliari, Catania, Cosenza, Cremona, Firenze, Ferrara, Genova, Gorizia, La Spezia, Livorno, Massa Carrara, Matera, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Pisa, Potenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Roma, Salerno, Sassari, Siena, Siracusa, Taranto, Torino, Trento, Trieste, Udine e Venezia. 

Links
Ulteriori informazioni su moovitapp.com 




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI